BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CORINALDO, PAOLO IL MARITO DI ELEONORA GIROLIMINI MORTA ALLA LANTERNA AZZURRA: -MIA FIGLIA URLAVA MAMMA E' GIU'-: Redazione- Il marito di Eleonora Girolimini, la 39enne morta alla “Lanterna Azzurra” insieme a 5 ragazzi tra i 14 e i 16 anni, ha raccontato: “Ho visto mia moglie a terra, hanno provato a rianimarla ma aveva le labbra fredde. REAL CARSOLI VS VIRTUS PRATOLA CALCIO 3-1: UN RISULTATO CHE LASCIA BEN SPERARE PER IL PROSIEGUO DEL CAMPIONATO: Redazione- Un risultato importantissimo, quello odierno, colto dal Real Carsoli in casa contro il Virtus Pratola Calcio che gli assicura la solitaria posizione del sesto posto in classifica del campionato di prima categoria girone A. Una vittoria, insomma, che lascia TRAGEDIA IN DISCOTECA A CORINALDO, IDENTIFICATO CHI HA SPRUZZATO LO SPRAY URTICANTE: -VOLEVA RUBARE UNA CATENINA-: Redazione-Lo spray urticante al concerto di Sfera  Ebbasta lo ha spruzzato un minorenne. È stato individuato ed identificato il minorenne che avrebbe spruzzato uno spray urticante all'interno della discoteca Lanterna Azzurra provocando il panico che ha poi portato alla morte GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA': -NON LASCIARE NESSUNO INDIETRO-: Redazione-Giovedì 13 dicembre 2018, alle ore 10.00, a Cosenza, presso la Biblioteca Nazionale di Cosenza, Sala “Giacomantonio, si terrà un convegno sul tema Non lasciare nessuno indietro - Potenziamento delle persone con disabilità e garanzia dell’inclusione e dell’uguaglianza.All’iniziativa, moderata dallo GIORNATA DELLA SOLIDARIETA’ A CARSOLI: UN’INIZIATIVA FINALIZZATA ALLA RACCOLTA FONDI PER L’ACQUISTO DI UNA NUOVA AMBULANZA(VIDEO): Redazione-In un’ottica delle forze in campo, si è svolta oggi in piazza Corradino a Carsoli la GIORNATA DELLA SOLIDARIETA’ in collaborazione con le associazioni di volontariato con il fine di raccogliere i fondi necessari per l’acquisto di una nuova AUTOAMBULANZA PARLA PAOLO, IL MARITO DI ELEONORA GIROLIMINI MORTA NELLA CALCA DELLA DISCOTECA A CORINALDO: -ERANO TUTTI UBRIACHI. I MIEI 4: Redazione-Tra le sei vittime della strage alla discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo c'è anche Eleonora Girolimini: la donna, che aveva accompagnato la figlia di 11 anni al concerto di Sfera Ebbasta, è morta insieme ad altri cinque ragazzi, tutti di età AGRICOLTURA DI COMUNITA' E NEORURALI ABRUZZESI: AL VIA IL CROWDFUNDING SOSTENUTO DA BANCA ETICA: Progetto selezionato da Banca Etica. tra le attività: rafforzare l'esperienza della Fiera della Neoruralità di Sulmona. Creare un web-coworking tra gli attori neorurali. Sviluppare azioni per favorire, nelle aree rurali, il mutuo aiuto e progetti condivisi. Redazione-"NeoRuralità... il dito BARI, UN ALTRO PRESEPE BLASFEMO: MARIA E GIUSEPPE CLANDESTINI, GESU' BAMBINO DI COLORE NERO SUL UN BARCONE CHE AFFONDA: Redazione-Un altro presepe blasfemo, volgare, oltraggioso e vomitevole per propagandare l’invasione di clandestini islamici, potenziali terroristi, stupratori e spacciatori. Nel comune di Acquaviva delle Fonti, in provincia di Bari, Maria e Giuseppe sono dei clandestini e Gesù bambino è di -L'ITALIA ALZA LA TESTA-, STANDING OVATION DEI PARTECIPANTI PER MATTEO SALVINI IN PIAZZA DEL POPOLO A ROMA: -PRIMA GLI ITALIANI-: Redazione-In piazza del Popolo a Roma la kermesse della Lega 'L'Italia alza la testa'. Matteo Salvini sale sul palco accompagnato dalle note dell'aria della Turandot di Puccini 'Vincerò', mentre dalla piazza si accendono fumogeni tricolori. Salvini, ora senza felpa della Polizia ma in DRAMMA AD ANCONA, SEI MORTI E CENTINAIA DI FERITI AL CONCERTO DI SFERA EBBASTA IN UNA DISCOTECA: UNO SPRAY URTICANTE: Redazione-Tragedia in provincia di Ancona dove sei persone sono morte, schiacciate dalla folla nel panico in una discoteca. A scatenare intorno all'una di notte la ressa al 'Lanterna Azzurra' di Corinaldo - che ospitava il concerto del rapper Sfera Ebbasta

ACIAM: VIA LE MACERIE, CELEBRAZIONE E FESTA DEL LIMO NELLA PIAZZA CENTRALE DI CAMPOTOSTO

Macerie,Campotosto Macerie,Campotosto

Redazione-Un centro che guarda con speranza al futuro e che torna a vivere anche nelle piccole e grandi tradizioni, via via che l'opera di rimozione delle macerie avanza, restituendo spazi e orizzonte agli abitanti. É Campotosto, il paese dell'Alta Valle dell'Aterno colpito dagli eventi sismici del 2016 e del 2017 e affidato, con i comuni di Capitignano e Montereale, alla perizia di Aciam, l’azienda consorziale di igiene ambientale marsicana, per la rimozione delle macerie. Nei giorni scorsi l'area dove sorgeva la chiesa di Santa Maria Assunta, sulla piazza principale del paese, è stata utilizzata, per la prima volta dopo il sisma, per la celebrazione delle funzioni religiose; della chiesa, gravemente danneggiata dal terremoto, sono state recuperate tutte le pietre di valenza storica, che saranno utilizzate nella futura opera di ricostruzione. Nella piazza centrale, finalmente sgombra dalle rovine, domenica 3 giugno è tornata la tradizionale “Festa del Lino”, nell’ambito della kermesse “Il Parco in fiore”, dedicata alle peculiari specie arboree del territorio e in particolare al lino, emblema dell'operosità e della storia del luogo, perpetuate e onorate anche attraverso la rituale distribuzione degli antichi semi alla popolazione. Nell’occasione è stata ricollocata in loco la bottega della tessitura a mano. “Le operazioni procedono spedite, secondo il tabellino di marcia, e i risultati sono una grande soddisfazione e uno sprone per tutti noi”, ha sottolineato la presidente di Aciam Lorenza Panei, “Un ringraziamento particolare va ai nostri addetti, alle municipalità interessate e a tutti gli operatori in campo, la cui dedizione e professionalità fanno la differenza. Ogni metro restituito alla popolazione è uno spazio prezioso in cui coltivare e praticare la speranza”. L'azione sinergica tra genio civile, protezione civile, amministrazione ed Aciam ha permesso di restituire alla popolazione vaste aree del comune di Campotosto, finalmente fruibili. A pochi mesi dall'inizio delle operazioni di recupero – avviate tra gennaio e aprile - sono state circa 6.500 le tonnellate di rifiuti inerti rimossi e trasportati nel sito di deposito temporaneo di Capitignano, dove i materiali raccolti sono sottoposti ad accurata selezione per essere poi avviati al recupero o allo smaltimento. Oltre agli inerti, sono stati recuperati carta, rifiuti non differenziati, legno, ferro, apparecchiature elettroniche, cemento amianto ed ingombranti vari per un totale di oltre 120 tonnellate. Procedure peculiari sono riservate alla gestione dell'eternit, presente in coperture e manufatti vari, smantellati e avviati a opportuno smaltimento tramite ditte specializzate.

Rifiuti avviati a recupero/smaltimento nel periodo gennaio-maggio 2018

Rifiuto Tonnellate         
   
Rifiuti inerti     6386
Cemento Amianto       18,8
Legno 42,2
Metallo 48,6
Rifiuti Tessili   0,2      
Altri rifiuti ingombranti 1,9
Apparecchiature elettriche/elettroniche 2,7
Carta e cartone 0,9
Rifiuti urbani non differenziati 4,9      

           

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.