BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
FESTA DELLA LIBERAZIONE A TRIESTE: NELLA SFILATA DELLA CELEBRAZIONE SPUNTANO LE BANDIERE DI TITO, IL COMUNISTA CHE INFOIBAVA GLI ITALIANI: Redazione-Bandiere di Tito a Trieste “in un luogo che dovrebbe essere di unità e di ricordo”. E il Pd che è preso da un attacco di afasia. Questo 25 aprile oltre a essere diventato una sagra paesana rivela aspetti vergognosi. Implacabile la rabbia di  Massimiliano ROCCA DI MEZZO, NUOVA EDIZIONE DELLA FESTA DEL NARCISO: Redazione-Correva l'anno 1947 ed era da poco terminata la Seconda guerra mondiale. L’intera comunità dell’Altipiano delle Rocche si riuniva creando una festa di rinascita e speranza per far fronte alle ferite che il conflitto aveva provocato. E quale miglior modo DIVIETO DI TRANSITO SUL VIADOTTO PULETO DELLA STATALE 3BIS-E45-: ANCHE GLI AUTOTRASPORTATORI ABRUZZESI SUBISCONO DISAGI: Redazione-A due mesi dal divieto di transito sul viadotto Puleto della statale 3bis (E45), il tratto di strada continua ad essere chiuso, costringendo i conducenti di veicoli pesanti a dover compiere lunghe e scomode deviazioni. Anche gli autotrasportatori della regione SUI SENTIERI DELLA DEA ANGIZIA CON IL TRAIL DEI MARSI: Redazione-Oltre duecento partecipanti per un percorso di diciotto km e 1100 metri di dislivello, attraverso gli antichi e suggestivi sentieri che solcano i monti luchesi. Sono questi i numeri di riguardo per la seconda edizione dell'attesissimo "Trail dei Marsi, sui -IL NOSTRO 25 APRILE, LA NOSTRA LIBERTA'- : STORIA E STORIE DELLA LIBERAZIONE A LUCO DEI MARSI: Redazione-La Liberazione attraverso la Storia, le storie, le lotte, i protagonisti e le vittime, lo sguardo di quanti quei protagonisti, spesso vittime, hanno conosciuto, direttamente e indirettamente, per "una riflessione forte e condivisa sui valori celebrati nella Liberazione e sull'urgenza A MESSINA IL FANTASTICO E INTERNAZIONALE -HAPPY CIRCUS-: Attrazioni pluripremiate ed artisti di grande rilievo per la prima volta in Sicilia Redazione-Un mondo fantastico sotto lo chapiteau di “Happy Circus” con attrazioni pluripremiate, artisti di alto rilievo sotto la direzione artistica di Donna Orfei, è a Messina dal 26 GLI STUDENTI DEL LICEO -G.B.VICO- DI SULMONA IN VOLO VERSO L'AMERICA: Redazione-Il liceo “G.B. Vico” di Sulmona ha concluso una lunga avventura culturale, iniziata nel 2013 nell’ambito della ricerca sociologica sull’emigrazione, che ha coinvolto gli studenti del liceo delle Scienze Umane. Sotto la guida appassionata e competente dei docenti Carolina Lettieri NON E' POLITICAMENTE CORRETTO AFFERMARE CHE I RESPONSABILI DELLE STRAGI SONO ISLAMISTI E I CRISTIANI LE VITTIME: Redazione-A seguire le dichiarazioni ufficiali, gli interventi dei leader mondiali e i principali media, fino a ieri sera uno avrebbe detto che in Sri Lanka si è consumato un attentato di ignoti contro ignoti. Troppo difficile pronunciare la parola islam - ILLUMINIAMO IL VOLLEY- :SUL LUNGOMARE DI NAPOLI UN EVENTO SPORTIVO PER GRANDI E PICCINI: La mission: promozionare lo sport come alternativa alla strada Redazione-Domenica 28 aprile 2019, dalle ore 9 alle ore 13, sul lungomare di Napoli (ovvero lungo via Caracciolo) si terrà l’evento “Illuminiamo il Volley” organizzato dalla Nuova POLISPORTIVA PONTICELLI: si tratta della seconda edizione della festa del UN'ALTRA BOMBA ESPLODE IN UNA CHIESA IN SRI LANKA, IL GOVERNO AMMETTE: -E' TERRORISMO ISLAMICO-. AVRA' COMPRESO PAPA FRANCESCO?: Redazione-Gli attentati di Pasqua che hanno causato almeno 290 morti e 500 feriti in Sri lanka sono opera di sette kamikaze di un gruppo jihadista locale, dietro i quali c’è però una rete internazionale senza la quale non sarebbero stati

IL -PLACET- DI PAPA FRANCESCO ALLA CEI: LA CHIESA SI SCHIERA CONTRO IL GOVERNO

Cei Cei

Redazione-Sebbene Salvini continui a ripetere che "i cattolici sono con me", lo stesso non si può dire per i vertici delle gerarchie ecclesiastiche. Che negli ultimi tempi sembra stiano abbandonando la consueta "imparzialità" vescovile per posizionarsi agli antipodi dell'attuale esecutivo.Non nascerà un partito cattolico, come alcuni porporati ancora sperano. Il tempo della Dc è ormai passato. Eppure se in un primo momento, dopo la nascita del governo gialloverde, vescovi e parroci erano stati invitati a mantenere una certa equidistanza nello schieramento politico, ora l'argine sembra essersi rotto. "Possiamo restare ancora in silenzio?", avrebbero detto alcuni rappresentanti della Cei a Bergoglio. Alla fine, secondo quanto scrive Repubblica, gli ultimi interventi pubblici di papa Francesco sul tema immigrazione avrebbero suonato come "una sorta di nulla osta ai vescovi italiani e al presidente della Cei Bassetti" per abbandonare la neutralità verso il governo.

E in effetti la Conferenza Episcopale si è più volte espressa su posizioni del tutto contrarie a quelle dei due partiti di governo. Basta scorrere un po' di cronaca. Andando in ordine cronologico, ai tempi del "caso Diciotti" (settembre 2018) fu proprio la Chiesa ad andare in soccorso di Salvini accogliendo i migranti bloccati a bordo della nave della Marina. Da quel giorno, però, i rapporti si sono ulteriormente deteriorati. Prima la fuga degli immigrati da "Rocca di Papa", poi i continui richiami a non chiudere i porti. Infine lo scontro sull'Ires (la cosiddetta tassa sulla bontà).

A novembre Bassetti ha criticato la manovra economica ("se si sbagliano i conti non c'è una banca di riserva che ci salverà") e a dicembre ha definito l'aumento dell'Ires una "provocazione di chi non ha abbastanza memoria per la società italiana". Infine durante l'incontro "La nostra Europa" organizzato da varie associazioni (tra cui Acli, Azione Cattolica, Comunità di Sant'Egidio, Cisl, Confcooperative, Fuci e Istituto Sturzo) è arrivato anche l'allarme per "il vento xenofobo" che soffierebbe sull'Ue.

I rapporti tra governo e Cei non sono stati (quasi) mai così tesi. Con la Lega il dialogo è praticamente al lumicino, con il Carroccio convinto di interpretare la pancia dei cattolici e il clero impegnato a guidare il popolo di Dio lontano dalle sirene leghiste. Anche con il M5S non va meglio. Alla festa della Gendarmeria vaticana il ministro dell'Interno non si è presentato e la sua assenza è stata notata.

Non è un caso, fa notare Repubblica, se nei giorni scorsi il direttore de La Civiltà Cattolica, Antonio Spadaro, ha parlato di "caos" come "strategia per il successo politico". E non è un caso neppure se Bassetti ha bacchettato la politica che sui migranti "scarica il malcontento sociale degli italiani".

L'ultimo strappo è però arrivato con il caso Sea Watch e Sea Eye. I 49 migranti bloccati per giorni di fronte alle coste di Malta sembrano aver definitivamente rotto il debole filo del dialogo Cei-governo. Tanto che anche papa Francesco all'angelus si aveva lanciato il suo accorato appello ai "leader"

europei affinché mostrassero "solidarietà".

Fonte:ilgiornale.it

Ultima modifica ilMartedì, 22 Gennaio 2019 22:26

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.