BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
INSULTI E MINACCE A DON MASSIMO BIANCALANI, IL SACERDOTE CHE ACCOGLIE I MIGRANTI: Redazione-Don Massimo Biancalani, il sacerdote di Vicofaro (Pistoia) che da anni accoglie all'interno della chiesa tanti migranti, finisce di nuovo nel mirino con insulti e minacce. Non è la prima volta che don Biancalani viene attaccato e minacciato per l'accoglienza IN POLONIA STRAVINCE IL PARTITO SOVRANISTA DI KACZYNSKI CON IL 49,3%: UNA DEBACLE PER LA SINISTRA: Redazione- Il partito sovranista “Diritto e Giustizia” (Pis) del leader Jaroslaw Kaczynski ha vinto le elezioni parlamentari in Polonia con un risultato storico. Con il 42% dei seggi scrutinati infatti, il Pis è al 49,3%, circa sei punti percentuali in più rispetto alle proiezioni. I CONTE ALLA FESTA DEL M5S A NAPOLI: -NO ALLO SLOGAN DEI PORTI CHIUSI, DAREMO LAVORO A MIGLIAIA DI AFRICANI-: Redazione- Dal palco di Italia 5 Stelle, la kermesse grillina in corso a Napoli, il premier ha parlato anche del problema immigrazione: "Non si risolve con lo slogan 'porti chiusi': ci impegneremo a offrire il lavoro a migliaia di africani"Ospite L'HYDRIA DI CERZETO: VIAGGIO NEL MONDO FEMMINILE TRA REALTA' E MITO: Redazione- Il Progetto VIDE – VIaggio Dell’Emozione, ideato dal Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello, e realizzato col sostegno della Regione Calabria, fa tappa al Museo archeologico Lametino con un ricco programma di eventi previsti per le BARI, ESPOSIZIONE DI OPERE DEL MAESTRO PASQUALE COLUCCI NELLA SALA COLONNATO DEL PALAZZO DELLA PROVINCIA: Redazione- Nella Sala Colonnato del Palazzo della Provincia Città Metropolitana di Bari dal 18 al 27 ottobre 2019 negli orari di apertura della Pinacoteca espone il maestro Pasquale Colucci. Tutte opere realizzate di recente ed esposte per la prima volta ROMA. X FESTIVAL DELLA DIPLOMAZIA: LINGERING GHOSTS: Redazione- Che cosa significa essere un richiedente asilo nel Regno Unito? La decima edizione del Festival della Diplomazia, dal 17 al 25 ottobre, porta a Roma la mostra Lingering Ghosts, letteralmente "ombre sospese", progetto editoriale del fotografo inglese Sam Ivin, che CARSOLI, SOSTITUITI GLI ASSESSORI DIMISSIONARI DE LUCA- MAZZETTI CON MANDARA- SIMEONI: Redazione- Dopo le dimissioni degli assessori De Luca e Mazzetti , il Sindaco Nazzarro ha provveduto a ricomporre la squadra dell’esecutivo chiamando i consiglieri Mandara e Simeoni a ricoprire le seguenti cariche: Assessore alla Scuola e alle Politiche Sociali(a Mandara) IL MUSEO DI ARTE CONTEMPORANEA DI ALCAMO OSPITA L'ANTOLOGICA -NOSTOS- DI VITO BONGIORNO: Il Maca di Alcamo ospiterà l’Antologica di Vito Bongiorno “Nostos” per la XV Giornata del Contemporaneo Redazione- Anche ad Alcamo, il 12 ottobre, si celebra la XV Giornata del Contemporaneo, iniziativa nazionale che coinvolge i Musei soci di AMACI, l’Associazione CALABRIA, POLO MUSEALE: F@MU 2019: Redazione- Domenica 13 ottobre 2019 il Polo museale della Calabria, diretto dalla dottoressa Antonella Cucciniello, partecipa all’iniziativa Famiglie al museo (F@Mu) con attività didattiche e ludiche in linea con i principi ispiratori dell’oramai consolidato appuntamento. Questi, di seguito indicati, i luoghi LA PICCOLA BRIGATA PORTA IN CANADA IL TEATRO AQUILANO: Nel decennale del terremoto la Compagnia va a Montreal su invito dell’Istituto Italiano di Cultura Redazione – Ultime giornate di prove per la “Piccola Brigata”, gloriosa Compagnia teatrale aquilana con 70 anni di storia, che si sta preparando ad una importante

LA CAPITANA DELLA S.W.3 C. RACKETE RIMESSA IN LIBERTA', IL GIP NON CONVALIDA L'ARRESTO. SALVINI:-LA RISPEDIAMO IN GERMANIA-

Carola Rackete Carola Rackete

Redazione- Carola Rackete è libera. Il gip di Agrigento non ha convalidato l'arresto della comandante della Sea Watch 3 e non ha disposto nei confronti della giovane tedesca nessuna misura cautelare. Il gip di Agrigento, Alessandra Vella, non ha convalidato l'arresto della comandante della Sea Watch escludendo il reato di resistenza e violenza a nave da guerra. Secondo la gip il reato di resistenza a pubblico ufficiale sarebbe stato giustificato da una «scriminante» legata all'avere agito «all'adempimento di un dovere», quello di salvare vite umane in mare. Da stasera la donna tornea quindi libera perché viene meno la misura degli arresti domiciliari.Secondo il gip di Agrigento la decisione di attraccare a Lampedusa non sarebbe stata «strumentale, ma obbligatoria» perché i porti della Libia e della Tunisia non sono stati ritenuti porti sicuri. Di altro avviso la Procura secondo cui non cera «lo stato di necessità». Inoltre, per la Procura l'impatto tra la nave Sea watch e la vedetta della Gdf è stato «volontario», come spiegato ieri dal Procuratore Luigi Patronaggio al termine dell'udienza di convalida. «È stata valutata negativamente, in maniera volontaria, la manovra effettuata con i motori laterali della Sea Watch che ha prodotto lo schiacciamento della motovedetta della Guardia di finanza verso la banchina. Questo atto è stato ritenuto, da noi, fatto con coscienza e volontà», ha detto. Carol Rackete è accusata per i reati 1100 del codice della navigazione, cioè resistenza a nave da guerra, e l'articolo 337 del codice penale, cioè resistenza a pubblico ufficiale. Ma da stasera è tornata libera.«Il gip di Agrigento non ha convalidato l'arresto di Carola Rackete e non ha disposto nei suoi confronti nessuna misura cautelare. La nostra Carola è libera!». Così Sea Watch in un tweet. «Siamo sollevati - spiega la ong - dal fatto che il nostro capitano sia libero! Non c'era motivo per lei di essere arrestata, dato che aveva solo fatto una campagna per i diritti umani nel Mediterraneo e assunto responsabilità laddove nessun governo europeo lo aveva fatto».

SALVINI: «PRONTI A SPEDIRE CAROLA IN GERMANIA»
«Per la magistratura italiana ignorare le leggi e speronare una motovedetta della Guardia di Finanza non sono motivi sufficienti per andare in galera. Nessun problema: per la comandante criminale Carola Rackete è pronto un provvedimento per rispedirla nel suo Paese perché pericolosa per la sicurezza nazionale». Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini commenta la decisione del gip di Agrigento. Carola Rackete, spiega Salvini, «tornerà nella sua Germania, dove non sarebbero così tolleranti con una italiana che dovesse attentare alla vita di poliziotti tedeschi. L'Italia ha rialzato la testa: siamo orgogliosi di difendere il nostro Paese e di essere diversi da altri leaderini europei che pensano di poterci

trattare ancora come una loro colonia. La pacchia è finita».

Ultima modifica ilMartedì, 16 Luglio 2019 22:16

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.