BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'ARCIVESCOVO EMERITO DI FERRARA MONS.LUIGI NEGRI: "I POVERI ITALIANI HANNO UN TRATTAMENTO INFERIORE RISPETTO A QUELLO DEI MIGRANTI": Redazione-L’arcivescovo emerito di Ferrara, monsignor Luigi Negri, denuncia la discriminazione ideologica contro gli italiani a favore dei migranti: “I poveri italiani ricevono un trattamento inferiore a quello riservato ai migranti, questo va evitato”. “Il dialogo con gli islamici? Molto difficile”.Intervista: “Questa CONGRESSO CITTADINO PD AVEZZANO, TRA VOGLIA DI NUOVO E STIMA PER L'ESPERIENZA: Redazione-Una grande partecipazione è stato l'elemento distintivo del congresso comunale del Partito Democratico che si è svolto questa mattina ad Avezzano. Una partecipazione che denota la vitalità del PD e soprattutto la voglia di essere protagonisti del dibattito politico provinciale CAPITIGNANO VS REAL CARSOLI: PARTITA RINVIATA PER IMPRATICABILITA' DEL TERRENO DI GIOCO: Redazione- A causa dell'impraticabilità del campo, il direttore di gara ha deciso di sospendere l'incontro tra il Capitignano e il Real Carsoli valevole per il campionato di prima categoria, girone A abruzzese.La partita verrà recuperata a data da destinarsi.   Classifica Prima Categoria CARSOLI, CIRCOLO PD PIANA DEL CAVALIERE: STEFANO PACE ELETTO NUOVO SEGRETARIO: Redazione-Si è tenuto oggi 22 Ottobre 2017 presso il Circolo Pd di Carsoli - Piana del Cavaliere, il Congresso per il rinnovamento della Segreteria con relativo Direttivo di Circolo con la mozione unica e condivisa “Unità, Rinnovamento e Sviluppo”. E’ SEBASTIAN KURZ COME ORBAN: "VIA GEORGE SOROS. TENTA DI MINARE LA DEMOCRAZIA DELLA NAZIONE": Redazione-Il nuovo giovanissimo cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, segue le orme del presidente nazionalista dell’Ungheria Viktor Orban e firma il foglio di via per il terrorista finanziario George Soros, il burattinaio del mondialismo e finanziatore dell’invasione di milioni di clandestini tra REPUBBLICA CECA, ALLE ELEZIONI PARLAMENTARI VINCE BABIS: E' IL TRIONFO DELLA DESTRA: Redazione-Il movimento di Alleanza dei cittadini scontenti (Ano), guidato dal milionario magnate dell’agroindustriale Andrej Babis, ha vinto le elezioni parlamentari in Repubblica Ceca con il 32% dei voti. A seguire si è attestata la Spd, formazione di estrema destra e PALAZZI DI ROMA: A PORTE APERTE A PARTIRE DAL 1° NOVEMBRE: Redazione-Dopo il grande successo della IX Edizione della manifestazione culturale Porte Aperte a Roma, svoltasi nel mese di maggio 2017, Turismo Culturale Italiano ha programmato la nuova Edizione di Palazzi di Roma a Porte Aperte. L’evento prevede l’apertura straordinaria di MONS. VINCENZO PAGLIA: "I MIGRANTI FECONDERANNO LA STERILE EUROPA": Redazione-C’è una voce che agita le diocesi italiane: che Monsignor Vincenzo Paglia, sostenitore di Papa Francesco, possa diventare cardinale e addirittura Vicario del Pontefice. Secondo Alessandro Meluzzi de il Tempo, le posizioni progressiste esternate a più riprese da Paglia, sarebbero il frutto di calcoli CATALOGNA, SI VA VERSO LA SOSPENSIONE DELL'AUTONOMIA: Redazione-Il governo spagnolo potrebbe decidere, con l'attivazione dell'articolo 155 della costituzione, la destituzione di parte o di tutto l'esecutivo catalano del presidente Carles Puigdemont. E' quanto sostiene la stampa spagnola.l El Pais scrive che sul tavolo del consiglio dei ministri riunito ROSETO DEGLI ABRUZZI, FESTINI DI SESSO E DROGA CON MINORI NEL RESIDENCE CHE OSPITA 124 MIGRANTI: Redazione-Ecco cosa facevano i finti profughi nel residence Roseto Degli Abruzzi in provincia di Teramo a spese dei contribuenti italiani. Festini a base di droga e sesso con le ragazzine minorenni. Si stavano rilassando prima di pagarci le pensioni. Facevano festini

COREA DEL NORD: " RISCHIO GUERRA NUCLEARE IMPROVVISA"

Kim In Ryong Kim In Ryong

Redazione-Per ora è di parole, ma è pur sempre una guerra in corso: tra la Corea del Nord e gli Stati Uniti che restano granitiche sulle proprie posizioni e, guardandosi in cagnesco, rilanciano ognuno dal proprio 'fortinò, dopo l'ultimo lancio missilistico di Pyongyang fallito a poche ore dalla parata militare con cui Kim Jong Un ha voluto mostrare i muscoli al mondo. In queste ore è la Corea del Nord ad alzare la posta, nell'affermare che continuerà regolarmente i suoi test missilistici e - attraverso l'ambasciatore di Pyongyang all'Onu, Kim In Ryong - mette in guardia: «Una guerra nucleare potrebbe scoppiare da un momento all'altro nella penisola coreana».

Mentre il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ribadisce di sperare in una soluzione pacifica ma ammonisce: «Devono comportarsi bene», dopo che il suo vice Mike Pence dall'Asia aveva messo bene in chiaro: «La pazienza strategica è finita». Un'escalation verbale che alimenta tensioni ormai alle stelle nonostante le rassicurazioni delle scorse ore provenienti dalle voci più autorevoli della Casa Bianca, come il capo del consiglio per la sicurezza nazionale HR McMaster che ha parlato di una serie di opzioni al vaglio, con lo scopo di «evitare il peggio».

E nonostante il coinvolgimento ormai innegabile della Cina - più volte invocato anche da Trump - che quantomeno tenta di gettare acqua sul fuoco, esortando tutte le parti coinvolte a dare prova di moderazione astenendosi da provocazioni. Nelle parole del portavoce del ministro degli Esteri a Pechino, bisogna ridurre le tensioni al fine di «tornare al tavolo negoziale e risolvere i problemi con mezzi pacifici».

Richiami che sembrano però cadere nel vuoto, con la Corea del Nord che non manca di puntare il dito contro gli Usa anche all'Onu, dove l'ambasciatore di Pyongyang, Kim In Ryong, ha rincarato: «Gli Usa stanno disturbando la pace e la stabilità globale, insistendo in una logica da gangster». Quindi ha annunciato che la Corea del Nord «prenderà contromisure più pesanti» e gli Usa saranno ritenuti responsabili per le loro azioni, sottolineando poi che i test sui missili «fanno parte del normale percorso per sviluppare capacità di autodifesa».

Il viceministro nord coreano degli Esteri, Han Song-Ryol, parlando con la Bbc, conferma: «Condurremo altri testi missilistici su base settimanale, mensile e annuale». Trump continua a mantenere il 'basso profilò scelto dalla Casa Bianca in reazione al lancio del missile balistico esploso solo pochi secondi dopo essere decollato.

Nelle scorse ore si è limitato a ribadire via twitter che conta sulla Cina e a ricordare che la potenza militare americana continua a crescere. Lascia però la parola al vicepresidente Mike Pence in missione in Asia, prima a Seul e poi a Tokyo, le prime due tappe di un tour di 10 giorni fondamentale per mettere insieme i tasselli. «L'era della pazienza strategica è finita» con la Corea del Nord, ha detto Pence, aggiungendo che gli Usa e i loro alleati utilizzeranno «mezzi pacifici o in ultima analisi qualsiasi mezzo necessario» per proteggere la Corea del Sud.

Conflitto

Ultima modifica ilMercoledì, 26 Aprile 2017 21:40

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.