BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LA CHIESA DI POLONIA IN RIVOLTA CONTRO PAPA FRANCESCO: DOPO IL ROSARIO ANTI-ISLAM, E' GUERRA ALLE DOTTRINE BUONISTE: Redazione-La Chiesa polacca è in rivolta contro Bergoglio, dopo il rosario contro l’islamizzazione che ha coinvolto milioni di fedeli, snobbati dal Vaticano, è guerra contro le dottrine buoniste ed eretiche del pontefice. — La dottrina di Papa Bergoglio e la sua esortazione apostolica METEO, UN PEZZO DELL'URAGANO OPHELIA DIRETTO VERSO L'ITALIA: ARRIVERA' DOMENICA: Redazione-La furia dell'uragano Ophelia non è ancora terminata e pare che abbia riservato una sorpresina anche per l'Italia. A lanciare l'allarme un gruppo di meteorologi che avvisa: "Domenica 22 quando raggiungerà l'Italia "il figlio di Ophelia", un centro depressionario staccatosi dall'uragano che TAEKWON-DO SARDEGNA PROTAGONISTA AL MONDIALE DI DUBLINO: FARIGU, ORIOLANI E SPANO CAMPIONI DEL MONDO: Redazione-ITF Dal 10 al 15 Ottobre, si è svolto a Dublino,in Irlanda, il Campionato del Mondo di Taekwon-do ITF, con oltre 1100 atleti provenienti da 60 Paesi. La delegazione italiana, composta da 35 atleti, contava con 7 atleti sardi: la CEI, MONS. DI TORA:" LA LEGGE SULLO IUS SOLI RISOLVE IL PROBLEMA DELLA NATALITA'": Redazione-Ancora catto-comunisti che fanno propaganda per la sostituzione etnica degli italiani. Il Presidente della commissione Cei sulle migrazioni Di Tora senza vergogna: “La legge sullo Ius Soli risolvere il problema della denatalità”. Sono da arresto.A destra molti la chiamano “sostituzione etnica”: AVEZZANO, IL TEATRO DEI MARSI OSPITA L'ORCHESTRA SINFONICA MAV DI BUDAPEST: Redazione-Tutto pronto per il secondo appuntamento con la stagione musicale al Teatro dei Marsi di Avezzano. Giovedì 19 ottobre, a partire dalle 21.00, si esibirà la prestigiosa Orchestra Sinfonica MAV di Budapest. Fondata nel 1945 dalle Ferrovie dello Stato ungherese LAZIO, ABRUZZO E MOLISE VERSO UN'UNICA REGIONE: Redazione-La proposta di un ex consigliere regionale del Lazio, eletto in quota Pdl con il listino Polverini, Pier Ernesto Irmici prova a mettere insieme Molise, Abruzzo e Lazio. È una proposta di legge di iniziativa popolare, per la quale la CULTURA E MUSICA SI UNISCONO: NASCE L'ACCADEMIA MUSICALE DEL FESTIVAL DELLA PIANA DEL CAVALIERE: Redazione-L’Associazione Aisico, dopo il grande successo di pubblico riscosso in luglio dalla prima edizione del Festival della Piana del Cavaliere, ha deciso di contribuire in maniera più incisiva allo sviluppo di un territorio ricco di suggestioni culturali e turistiche come PROVINCIA DELL'AQUILA: LE IMPRESE DECRESCONO IL TRIPLO RISPETTO AL RESTO D'ITALIA: Redazione-La Provincia dell'Aquila perde 636 imprese e decresce del 2,46%, valore triplo della flessione italiana che è stata dello 0,77%, nel triennio dal gennaio 2014 al dicembre 2016, scendendo da 25.837 a 25.201. Lo rende noto in un report il POLO POSITIVO, IMMAGINI PER LA CALABRIA: MOSTRA OPERE FINALISTE: Redazione-La mostra delle opere finaliste del progetto Polopositivo, concorso per giovani artisti [ fotografia e video art ] under 40, allestita a Cosenza - Galleria Nazionale di Cosenza - Palazzo Arnone, rimarrà aperta al pubblico fino al 26 novembre 2017.La PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE: Redazione-Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d’Europa.L’Italia mostra alcuni segnali di ripresa, ma non ha ancora recuperato

BATOSTA DEL M5S ALLE COMUNALI: NELLE GRANDI CITTA' FUORI DAI BALLOTTAGGI

Beppe Grillo Beppe Grillo

Redazione-Batosta 5 Stelle. E' un knock-out quello che arriva per Beppe Grillo dalle urne dei 1.004 comuni chiamati al voto per rinnovare le amministrazioni. Secondo i primi dati, infatti, il Movimento è fuori dai ballottaggi dei quattro capoluoghi di Regione: Genova, L'Aquila, Palermo e Catanzaro. E anche a Parma si profila una sonora sconfitta. Questa la situazione - al momento - città per città:

A Genova, Marco Bucci (Lega Nord, Fi, Fdi-An, Direzione Italia, Lista civica Vince Genova) è in testa nella sfida a sindaco. In base ai dati del Viminale (657 sezioni scrutinate su 704), il candidato del centrodestra è al 38,67%, seguito da Giovanni Crivello (Pd, Sinistra a sinistra, liste civiche) al 33,44% e Luca Pirondini al 18,16% (M5s).

A Verona, sarà ballottaggio tra il candidato del centrodestra Federico Sboarina (centrodestra) e Patrizia Bisinella (Fare! e civiche). Secondo i dati definitivi del Viminale, il primo è in testa per la sfida a sindaco con il 29,26% mentre la compagna di Flavio Tosi è al 23,54%. Resta fuori la candidata Pd Orietta Salemi con il 22,48%.

A Palermo, il sindaco uscente di Palermo Leoluca Orlando (Democratici e popolari, Sinistra comune, Uniti per Palermo e liste civiche) veleggia verso la vittoria al 45,71%. Al secondo posto il candidato dei 'Coraggiosi' Fabrizio Ferrandelli (al Fi, Udc, Cantiere popolare e liste civiche) 32,3 per cento, seguito da Ugo Forello del M5S al 15,9 per cento. Le sezioni scrutinate sono 204 su 600.

A L'Aquila, si va al ballottaggio. Secondo gli ultimi dati fornite dall’Ufficio elettorale del Comune su 58 sezioni scrutinate su 81 i due sfidanti saranno Americo Di Benedetto ( centrosinistra) che si attestato al 47,8% e Pierluigi Biondi (centrodestra) al 35,54%. Gli altri candidati molto piu’ staccati Carla Cimaroni ( 6,76%), al quarto posto Fabrizio Righetti (M5S) al 4,25%. Gli altri tre candidati sono con percentuali assai basse che vanno dall’1,3% al 2,2%.

A Parma si va al ballottaggio tra il sindaco uscente Federico Pizzarotti e il centrosinistra con Paolo Scarpa. Secondo i dati definitivi del Viminale, l'ex Cinquestelle Pizzarotti è in testa con il 34,78%, tallonato da Paolo Scarpa con il 32,73% (Pd e liste civiche) mentre la candidata di centrodestra Laura Cavandoli è al 19,27% e solo al 3,18% Daniele Ghirarduzzi (M5s).

A Lecce, in testa, quando le sezioni scrutinate sono 39 su 102, è il candidato del centrodestra, Mauro Giliberti, con 8111 voti e il 45,85% davanti a Carlo Maria Salvemini, del centrosinistra, con 2906 e il 28,64%. Terzo Alessandro Delli Noci, dell'Udc che ha riportato il 16,77%. Staccato Fabio Valente, il candidato del Movimento 5 Stelle con il 5,98%.

A Taranto sono 50 su 191 i seggi nei quali le operazioni di scrutinio si sono completate. In testa la candidata Stefania Baldassarri sostenuta da liste civiche di ispirazione centrodestra che ha ottenuto finora 4.842 voti e una percentuale del 22.69%. Segue il candidato di Pd, Psi e altre liste civiche di centrosinistra, Rinaldo Melucci, che finora ha riportato 5067 consensi per una percentuale del 17,08%. Staccati Mario Cito della lista civica At6, con il 12,75%, Francesco Nevoli del Movimento 5 Stelle con il 12,09%, Vincenzo Fornaro, ambientalista, con il 9,92%, Franco Sebastio l'ex procuratore capo con l'8,90%, l'ex Pd Piero Bitetti con l'8,47%.

A Catanzaro, si andrebbe al ballottaggio con Sergio Abramo (centrodestra). In base ai dati ancora parziali del Viminale (77 sezioni scrutinate su 133), Abramo è al 39,08% mentre il centrosinistra con Vincenzo Antonio Ciconte è al 31,25%. Fuori al momento il civico Nicola Fiorita (23,99%) e il M5S con Laura Bianca Granato (5,66%).

A Padova, in base alla I proiezione dell'Istituto Piepoli, con una copertura del campione del 10% e margine di errore del 3,8%, è in testa l'ex primo cittadino Massimo Bitonci (Fdi-An, Fi, Direzione Italia, Lega Nord, liste civiche) al 37%. Al ballottaggio è sfida tra Sergio Giordani (Pd, La Sinistra, liste civiche) al 27% e Arturo Lorenzoni (Liste civiche) al 27%. Simone Borile (M5S) è al 6%.

A Monza è testa a testa tra Dario Allevi e Roberto Scanagatti, con il primo in leggero vantaggio sul competitor. Secondo i dati parziali del Viminale, dopo lo scrutinio di 109 sezioni su 110, Allevi, candidato di centrodestra, è al 39,89% mentre Scanagatti, candidato di centrosinistra, è al 39,79%. I due staccano nettamente il candidato del M5s, Giovanni Danilo Sindoni, al 7,72%.

A Piacenza sarà ballottaggio. Secondo i dati definitivi del Viminale, la candidata del centrodestra Patrizia Barbieri è in testa con il 34,78% mentre quello del centrosinistra Paolo Rizzi è al 28,19%. Si ferma al 9,12% Andrea Pugni (M5S).

A Lampedusa sconfitta Giusi Nicolini, la sindaca vincitrice del Premio Unesco per la Pace, arrivata terza dopo Salvatore Martello, detto 'Totò' e Filippo Mannino. I dati non sono ancora definitivi perché lo spoglio è lento, ma dai rappresentanti di lista viene confermata la vittoria di Martello, ex sindaco di Lampedusa e vicino a una parte del Pd. Interpellata dall'Adnkronos, al momento Nicolini preferisce non rilasciare dichiarazioni.

A Oristano, unico capoluogo di Provincia sardo al voto, si andrà al ballottaggio. A contendersi lo scranno più alto di Palazzo degli Scolopi sanno Andrea Lutzu per il centrodestra e Maria Obiniu per il centrosinistra. Seppure non ancora concluse le operazioni di scrutinio con 20 sezioni su 36 (stamani alle 8) le due coalizioni viaggiano su percentuali molto alte rispetto ai concorrenti. Andra Lutzu (FI, Rif. Sardi F.Paris,Civica, Fdi-An) è in vantaggio con il 29,43% su Maria Obinu (Pd, Civica, Or nel Cuore, Upc, Civica Valore comune, Psi, Psd’Az) che ha preso il 22,01%. Terzo risulta il candidato Vincenzo Pecoraro (Udc, Pds, Civica per Or, Civica Idee rinnovabili) con il 16,83%). Frana M5S con il 7,75%.

AFFLUENZA - E' del 60,07% l'affluenza alle urne definitiva rilevata dal ministero dell'Interno nei comuni oggi al voto. Il dato comprende i Comuni delle Regioni a statuto ordinario e della Sardegna. Sono esclusi i comuni di Sicilia e Friuli Venezia Giulia dove le rilevazioni sono effettuate e rese note dalle regioni. Nelle precedenti consultazioni il dato fu

del 66,85%.

Ultima modifica ilLunedì, 26 Giugno 2017 20:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.