BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
UNA LETTERA DEL DIAVOLO SCRITTA NEL 1676 DA SUOR MARIA CROCEFISSA DELLA CONCEZIONE, TRADOTTA E DECIFRATA DA UN TEAM DI: Redazione-"Dio non esiste, la trinità è un falso, ci sono solo io". Questo è il messaggio che emerge dalla celebre "Lettera del diavolo", la missiva scritta nel 1676 da suor Maria Crocifissa della Concezione, e per anni rimasta incomprensibile. Dopo ANTONIO SOCCI: "ESISTE UN PATTO TRA LA CHIESA E IL PD PER RIEMPIRE L'ITALIA DI IMMIGRATI": Redazione-A giugno scorso la politica italiana ha svoltato ed ha cominciato la volata dell’ultimo chilometro. Da allora tutto quello che accade va letto in chiave pre-elettorale, cioè in vista delle elezioni politiche. Tutto è finalizzato a quell’esame.Perché è stato decisivo CARSOLI, SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA SCUOLA INFANZIA E PRIMARIA: AVVISO MENSA SCOLASTICA MELKER GARAY AL PALAZZO VELLI EXPO DI ROMA CON LA SUA PRIMA MOSTRA PERSONALE ITALIANA: Venerdì 6 ottobre ore 18.30 | Palazzo Velli Expo, Roma Redazione-Inaugura venerdì 6 ottobre a Palazzo Velli Expo la prima personale italiana di Melker Garay intitolata Pensare il non-pensato. Ciò a cui il pensiero non può arrivare: quindici tele della serie VIBO VALENTIA, AL VIA LA MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA "ARTIFICIALIA": Redazione-Il Museo Archeologico Nazionale di Vibo Valentia, diretto da Adele Bonofiglio, promuove un ciclo di incontri dedicati all’arte contemporanea, nell’ambito dell’esposizione Artificialia, che dal 29 luglio del 2017 è posta in dialogo con la collezione permanente del Museo. Il primo IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO ARRIVA A 2.300 MILIARDI, E' RECORD MONDIALE: Redazione-Nuovo record negativo del debito delle pubblico italiano: a luglio e’ stato pari a 2.300 miliardi, in aumento di 18,6 miliardi rispetto al mese precedente. Lo comunica la Banca d’Italia spiegando che l’incremento ha riflesso l’aumento delle disponibilita’ liquide del PROSEGUE SENZA SOSTA LA PROGRAMMAZIONE ARTISTICA DI HARMONIA NOVISSIMA: IN ARRIVO LA 2^ EDIZIONE DI AUTUNNO IN MUSICA: Redazione-Dopo aver annunciato i quattordici eventi che andranno in scena al Teatro di Marsi di Avezzano, e aver svelato l’ospite del concerto di Natale 2017, l’associazione Harmonia Novissima è lieta di presentare al pubblico marsicano la seconda edizione di “Autunno LA SCIABOLATRICE AVEZZANESE MARIA CHIARA LANCIANI RAPPRESENTERA' L'ABRUZZO AL TROFEO CONI A SENIGALLIA: Redazione-Sarà Maria Chiara Lanciani, sciabolatrice avezzanese in forza al Circolo Scherma “I Marsi”, a rappresentare l’Abruzzo al Trofeo Coni, in programma a Senigallia dal 21 al 24 settembre. La giovanissima schermitrice, classe 2004, scenderà in pedana contro le rivali di CARSOLI, IL VIDEO DELLO SCONTRO TRA DUE TIR SULL'A24 IN DIREZIONE ROMA: Redazione-Un autoarticolato di colore bianco fermo all’uscita di una galleria viene centrato da un secondo mezzo pesante, rosso, che nell'impatto finisce per invadere la corsia di marcia opposta: il tamponamento è avvenuto martedì sull'autostrada A24 in direzione Roma, tra i IL CAPPIO DELL'EURO SI STRINGE: ECCO COME LO STATO STA METTENDO GLI ITALIANI IN MISERIA: Le manovre compiute dagli ultimi governi nel nome della lotta all’evasione e al riciclaggio si ritorcono sul cittadino qualunque.E il cappio si stringe… Redazione-Stando alle parole di un detto popolare di Andreottiana memoria , “a pensar male degli altri si fa

IN ITALIA POVERTA' ASSOLUTA PER 5 MILIONI DI PERSONE

In Fila ad una Mensa Caritas In Fila ad una Mensa Caritas

Redazione-La povertà assoluta in Italia nel 2016 è rimasta stabile rispetto al 2015 e ha coinvolto 4 milioni e 742mila persone, pari a 1,619 milioni di famiglie residenti. Lo comunica l'Istat.

L'incidenza di povertà assoluta per le famiglie è pari al 6,3%, in linea con i valori stimati negli ultimi quattro anni. Per gli individui, l’incidenza di povertà assoluta si porta al 7,9% con una variazione statisticamente non significativa rispetto al 2015 (quando era 7,6%).

Più nel dettaglio, prosegue l'Istat, l'incidenza della povertà assoluta aumenta al Centro in termini sia di famiglie (5,9% da 4,2% del 2015) sia di individui (7,3% da 5,6%), a causa soprattutto del peggioramento registrato nei comuni fino a 50mila abitanti al di fuori delle aree metropolitane (6,4% da 3,3% dell’anno precedente).

Persiste, a partire dal 2012, la relazione inversa tra incidenza di povertà assoluta e età della persona di riferimento (aumenta la prima al diminuire della seconda). Il valore minimo, pari a 3,9%, si registra infatti tra le famiglie con persona di riferimento ultra sessantaquattrenne, quello massimo tra le famiglie con persona di riferimento sotto i 35 anni (10,4%). Come negli anni precedenti l’incidenza di povertà assoluta diminuisce al crescere del titolo di studio della persona di riferimento: 8,2% se ha al massimo la licenza elementare; 4,0% se è almeno diplomata.

La posizione professionale della persona di riferimento incide molto sulla diffusione della povertà assoluta. Per le famiglie la cui persona di riferimento è un operaio, l’incidenza della povertà assoluta è doppia (12,6%) rispetto a quella delle famiglie nel complesso (6,3%), confermando quanto registrato negli anni precedenti. Rimane, invece, piuttosto contenuta tra le famiglie con persona di riferimento dirigente, quadro e impiegato (1,5%) e ritirata dal lavoro (3,7%).

POVERTA' RELATIVA - Anche la povertà relativa risulta stabile rispetto al 2015. Nel 2016 riguarda il 10,6% delle famiglie residenti (10,4% nel 2015), per un totale di 2 milioni 734mila, e 8 milioni 465mila individui, il 14,0% dei residenti (13,7% l’anno precedente). Analogamente a quanto registrato per la povertà assoluta, nel 2016 la povertà relativa è più diffusa tra le famiglie con 4 componenti (17,1%) o 5 componenti e più (30,9%)

La povertà relativa colpisce di più le famiglie giovani: raggiunge il 14,6% se la persona di riferimento è un under 35 mentre scende al 7,9% nel caso di un ultra sessantaquattrenne. L’incidenza di povertà relativa si mantiene elevata per gli operai e assimilati (18,7%) e per le famiglie con persona di riferimento in cerca di occupazione (31,0%)

FAMIGLIE CON 3 FIGLI - Netto balzo in avanti nel 2016 dell'incidenza della povertà assoluta nelle famiglie con tre o più figli minori. Il dato è infatti salito al 26,8% dal 18,3% dell'anno precedente, rende noto l'Istat, precisando che il valore coinvolge 137mila 771 famiglie e 814mila 402 individui e che aumenta anche fra i minori, da 10,9% a 12,5%

(1 milione e 292mila nel 2016).

Ultima modifica ilLunedì, 24 Luglio 2017 13:45

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.