BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI E LA SUA LENTA AGONIA: Redazione-Interessante un post pubblicato sulla sua pagina Facebook di Leonida Han Luongo che, qui di seguito, riportiamo:<<Quale paese al mondo non sfrutta le proprie potenzialità naturali, il proprio patrimonio storico, le proprie risorse culturali, le proprie tradizioni, le proprie produzioni ATTACCO TERRORISTICO IN SPAGNA: SONO DUE GLI ITALIANI MORTI A BARCELLONA: Redazione-"L'Italia ricorda Bruno Gulotta e Luca Russo e si stringe attorno alle loro famiglie. La libertà vincerà la barbarie del terrorismo". Con un post di cordoglio pubblicato su Twitter, il premier Paolo Gentiloni ha ufficialmente reso noti i nomi dei METEO, IN ARRIVO STORM LINE: TEMPORALI E TEMPERATURE IN FORTE DISCESA: Meteo domani sabato 19 agosto | Meteo domenica 20 agosto 2017 „ Redazione-Weekend di maltempo a causa del transito di "Storm line", una linea temporalesca proveniente dal Sud Europa. Oggi venerdì sarà la giornata più calda di questa settimana, con punte BRANCHI DI CINGHIALI INVADONO CIVITA DI ORICOLA E LA PIANA DEL CAVALIERE: Redazione-I cinghiali lasciano il bosco di sesera e si riversano nel piccolo centro abitato di Civita di Oricola e nella piana del Cavaiere attratti dai rifiuti urbani, per brevi incursioni alla ricerca di cibo. I residenti in questi giorni vivono GOLF, AL SAN DONATO LA 15ESIMA COPPA DEL PRESIDENTE: Redazione-Sarà una giornata molto importante quella di sabato prossimo, 19 agosto, al San Donato golf resort di Santi di Preturo. Si terrà, infatti, la tradizionale “Coppa del presidente”, la gara clou della stagione golfistica del circolo, appuntamento di richiamo per ATTACCO TERRORISTICO A BARCELLONA, FURGONE CONTRO LA FOLLA: 13 MORTI E 65 FERITI: Redazione-Terrore a Barcellona dove un furgone contro la folla ha travolto decine di pedoni sulla Rambla di Canaletes. Il bilancio al momento è di 13 morti e 65 feriti. ATTACCO TERRORISTICO - La polizia di Barcellona ha confermato che è L'AQUILA, ANNALAURA TATANANNI NOMINATA REFERENTE DI FRATELLI D'ITALIA-AN DEL DIPARTIMENTO TUTELA DELLE VITTIME: Redazione-Annalaura Tatananni, 24 anni, giovanissima esponente locale di Fratelli d'Italia AN, è la nuova referente per la Provincia dell'Aquila del Dipartimento Tutela delle Vittime del partito di Giorgia Meloni. Lo afferma in una nota Michele Malafoglia, coordinatore comunale di Fratelli d'Italia INCENDIO TRA TAGLIACOZZO E SANTE MARIE SULLA VARIANTE DELLA TIBURTINA VALERIA: TRAFFICO DEVIATO E PAURA TRA GLI AUTOMOBILISTI: Redazione-Un improvviso incendio si è sviluppato, oggi pomeriggio per cause ancora da accertare, tra i comuni di Tagliacozzo e Sante Marie nel tratto della variante della Tiburtina Valeria.Fiamme e fumo hanno lambito la carreggiata tanto da costringere a deviare il MONASTERACE, L'ARTE CHE CI ISPIRA: Redazione-Venerdì 18 Agosto 2017, alle ore 21.00, a Monasterace (Reggio Calabria), nella suggestiva location del Museo e Parco Archeologico dell'antica Kaulon, sarà presentata la nuova linea di pelletteria ispirata ai Beni Culturali realizzata dal Brand "dA Collezioni".Artigianalità italiana, pellami pregiati L'ASSOCIAZIONE CULTURALE LUMEN DI PIETRASECCA PRESENTE OGGI AL FESTIVAL DI MEZZA ESTATE DI TAGLIACOZZO: Redazione-Oggi l'Associazione Lumen di Pietrasecca, che si distingue per ricerche storiografiche sul territorio ormai da 11 anni, sarà presente al Festival Internzionale di Mezza Estate a Tagliacozzo.Alle ore 18,00 nelle scuderie del Palazzo Ducale Incontro con l'autore Angelo Bernardini che

BLOCCATA UNA NAVE ONG TEDESCA, GRAVI INDIZI DI CONTATTI CON I TRAFFICANTI

Nave ong Nave ong

Redazione-Investigatori del Servizio Centrale Operativo, della Squadra Mobile di Trapani e del Nucleo speciale d'intervento della Guardia Costiera hanno eseguito il sequestro preventivo della nave Iuventa della Ong tedesca Jugend Rettet fermata questa notte al largo di Lampedusa dalla Guardia Costiera italiana. Il sequestro preventivo è stato disposto dal gip del tribunale di Trapani Emanuele Cersosimo.L'ipotesi di reato è favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

La Ong non è fra le tre organizzazioni che hanno sottoscritto il codice di comportamento nel Mediterraneo adottato dal ministero dell'Interno italiano.

Ci sono "gravi indizi di contatti con i trafficanti" ha detto il procuratore aggiunto di Trapani, Ambrogio Cartosio, in conferenza stampa. In particolare, "sono stati documentati incontri tra i trafficanti e membri dell'equipaggio", ha spiegato il magistrato, precisando poi di riferirsi a incontri "in mare".

Quanto al reato contestato, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, il pm ha chiarito che, al momento, la contestazione formulata nella richiesta di sequestro preventivo della nave e nel conseguente decreto del gip riguarda tre episodi specifici, due avvenuti il 18 e il 26 giugno 2017 e uno risalente al 10 settembre 2016.Tuttavia, ha aggiunto riferendosi alla nave, "altri episodi ci inducono a ritenere che il suo comportamento sia abituale". L'indagine, ha precisato ancora Cartosio, riguarda l'equipaggio della nave "ma allo stato non ci sono indagati", né sono emerse "responsabilità dei vertici della Ong".

Secondo il magistrato dunque il "salvataggio o, meglio, il trasbordo" dei migranti sarebbe avvenuto senza che ci fosse un pericolo imminente. Ma "alla luce della legislazione tuttora vigente in Italia, quali che siano le finalità perseguite, ad avviso della procura queste condotte integrano il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La procura ha prospettato questa tesi nella richiesta di sequestro preventivo al gip e il gip l'ha ritenuta fondata e ha emesso il decreto".

"C'è un pericolo serio di reiterazione dell'attività delittuosa" ha detto il procuratore spiegando le motivazioni prospettate dalla procura e accolte dal gip. Quello in questione, inoltre, è uno dei casi in cui "la legislazione speciale prevede la confisca obbligatoria del mezzo" e questo "impone l'obbligo di procedere a sequestro preventivo".

Cartosio ha aggiunto: "Non riteniamo configurabile l'associazione a delinquere nei confronti dei responsabili della Ong perché non c'è nessun elemento per parlare di un collegamento stabile tra i trafficanti e la Ong".

"Che ci sia un piano preordinato tra i trafficanti libici e la Ong mi sembra, allo stato, fantascienza - ha detto ancora il procuratore aggiunto - La mia personale convinzione è che il motivo della condotta dell'equipaggio sia umanitario".

Il magistrato ha poi messo in chiaro che il sequestro preventivo della nave Iuventa "non c'entra nulla col fatto che non abbiano sottoscritto l'accordo", ossia il

Codice di condotta per le Ong.

Ultima modifica ilVenerdì, 18 Agosto 2017 14:46

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.