BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
GOFFREDO PALMERINI IN MICHIGAN, MISSIONE NELL’AREA DI DETROIT: Redazione-Dal 26 settembre al 18 ottobre 2018 un intenso programma d’incontri con le comunità italiane in Michigan attende Goffredo Palmerini, infaticabile ambasciatore d’Abruzzo nel mondo. Nell’area metropolitana di Detroit è molto significativa anche la presenza degli abruzzesi, organizzati in diversi AQUARIUS 2 RESTA SENZA BANDIERA PANAMENSE: TUTTA COLPA DI SALVINI: Redazione-Ancora tensioni tra il governo italiano e l'ong Msf che gestisce le operazioni in mare della Aquarius.Panama avrebbe avviato un procedimento per cancellare dai propri registri navali la Aquarius 2 (nuovo nome dell'imbarcazione). Alla base dell'iter avviato dalle autorità panamensi LANCIANO, MARITO E MOGLIE RAPINATI IN VILLA: I MALVIVENTI TAGLIANO IL LOBO DELL'ORECCHIO ALLA DONNA: Redazione-L'uomo è stato picchiato selvaggiamente. Illeso il figlio disabile della coppia .Scene da Arancia Meccanica, durante una rapina in villa.Secondo una primissima ricostruzione, sembra che verso le 4 di notte alcuni malviventi abbiano fatto irruzione in una villa a Carminiello CARSOLI, AL VIA LA QUARTA EDIZIONE DEL MEMORIAL -EDOMANI SI GIOCA-: Ci siamo!!! Siamo alla quarta edizione dell'evento/memorial.....EDOmanisigioca....vi aspettiamo. Trascorreremo una intera giornata insieme ricordando Edo. (Domenica 7 Ottobre 2018 presso il centro sportivo Le Sequoie) Avremo modo di condividere con voi e relazionarvi su quanto l'Associazione sta facendo. L'ATTIVISTA DI SINISTRA FRANCESE TATIANA VENTO'SE PICCHIATA SELVAGGIAMENTE DA MIGRANTI: -PARIGI E' IL TERZO MONDO-: Redazione-Dopo l'aggressione Tatiana Ventòse, nota youtuber, ha rivisto le sue idee politiche descrivendo poi la situazione di estremo degrado in cui versa ParigiUn'attivista di sinistra francese nonchè nota youtuber, Tatiana Ventòse, è stata picchiata selvaggiamente e senza alcun motivo da MARIE LE PEN DOVREBBE SOTTOPORSI A PERIZIA PSICHIATRICA PER AVER DENUNCIATO GLI ORRORI DI DAESCH: Redazione-Marine Le Pen dovrà essere sottoposta a perizia psichiatrica per aver diffuso su Twitter le foto di esecuzioni dello Stato islamico. Lo ha denunciato la stessa presidente di Rassemblement national: "Dai magistrati bisogna aspettarsi di tutto, credevo di aver visto MATTEO SALVINI E LA FLAT TAX: -ALIQUOTA AL 15% PER UN MILIONE DI ITALIANI-: Redazione-"Stiamo lavorando per far pagare almeno a un 1 milione di italiani il 15% del loro fatturato". Lo afferma il vicepremier Matteo Salvini ospite di Atreju, la festa politica di Fratelli d'Italia in corso a Roma. "Siamo al governo per CARSOLI, UN TOMBINO PERICOLOSO: Redazione-Un nostro lettore ci sottopone una segnalazione a proposito di un potenziale pericolo per la sicurezza dei cittadini. Nello specifico, si tratta di un tombino di ghisa, collocato in via delle Recocce nei pressi dello stabilimento Oti e della Scuola ACCADEMIA DI BELLE ARTI DI ROMA, MARCELLO MARIANI: FORME DAL TERREMOTO: Accademia di Belle Arti di Roma, Sala Colleoni, dal 19 al 29 settembre 2018     Redazione-Marcello Mariani (L’Aquila 1938-2017), artista astratto di caratura internazionale, è diventato il simbolo dell’anima ferita ma indomita dell’Aquila dopo il devastante terremoto del 2009, dell’arte che non PRESENTATO A COSENZA L'ULTIMO ROMANZO -RITROVARSI-CARLA- DI MARLISA ALBAMONTE: Redazione-E’ stato presentato a Cosenza, nella suggestiva cornice dell’Area Archeologica della Biblioteca Nazionale di Cosenza, Ritrovarsi - Carla (The Writer), un appassionante romanzo di Marlisa Albamonte.Sono intervenuti all’iniziativa, moderata dallo scrivente: Rita Fiordalisi, direttore Biblioteca Nazionale di Cosenza; Maria Francesca

GLI EX MUSSULMANI CONVERTITI AL CATTOLICESIMO ATTACCANO PAPA FRANCESCO: -PROPONE IL CORANO COME SALVEZZA-

Papa Bergoglio Papa Bergoglio

Redazione-Gli ex musulmani convertiti al cristianesimo scrivono una lettera contro Bergoglio e le sue eresie dottrinali. Nel merito contro le sue parole pronunciate durante il messaggio per la giornata mondiale del migrante nel 2014, dove il pontefice ha definito il Corano una “via di salvezza”, mettendolo alla pari con la Bibbia e il Vangelo. Per gli ex musulmani queste parole oltre ad essere false sono un tradimento dei cristiani.La lettera ha un destinatario chiaro: papa Francesco. E a redigerla è un gruppo di musulmani convertiti al cattolicesimo che vedono la loro scelta traballare di fronte “all’insegnamento” del Pontefice “riguardo l’islam”, considerato troppo debole e incapace di definire la religione di Allah per quello che “non può che essere”: ovvero “l’Anticristo”.

Si tratta di una sorta di “correzione filiale”, come quella pubblicata nel luglio scorso e che infoltisce il cerchio delle critiche intorno a Francesco. Ma se quel documento firmato da teologi e sacerdoti, così come i Dubia presentati da quattro cardinali o la professione di verità scritta da tre vescovi del Kazakistan, prendevano di mira l’Amoris Laetitia e le aperture sulla comunione ai divorziati, questa volta i fedeli contestano la posizione assunta dal Papa (anche nell’Evangelii Gaudium) nei confronti della religione di Maometto.

“Abbiamo cercato di contattarla, ma non abbiamo mai ricevuto il minimo messaggio di avvenuta ricezione delle nostre lettere”. Inizia così la missiva sottoscritta da oltre 1700 persone e che verrà presentata in Vaticano “non appena sarà raggiunto un numero significativo di firmatari”. Gli autori, tutti ex musulmani convertiti a Cristo, citano il codice di Diritto Canonico per giustificare questa loro iniziativa che si fonda sul “diritto, e anzi talvolta anche il dovere” che hanno i fedeli “di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa”.

“Non comprendiamo il suo insegnamento riguardo l’islam”, scrivono, perché “se l’islam intrinsecamente è una buona religione, come lei sembra insegnare, per quale ragione noi siamo divenuti cattolici?”. E ancora: “Le sue parole non mettono forse in dubbio la fondatezza della scelta che abbiamo fatto, a rischio della nostra vita?”.

Non è chiaro chi si celi dietro la petizione. IlGiornale.it ha provato a contattare l’unico indirizzo e-mail reso disponibile, senza però ottenere ancora risposta. Di certo sono numerosi i credenti che hanno già aderito all’appello e il numero cresce man mano che la notizia si diffonde in ambienti cattolici (e non). “Mentre il Vangelo annuncia la buona novella di Gesù morto e risorto per la salvezza di tutti – si legge nella lettera – Allah non ha altro da offrire se non la guerra e l’uccisione degli ‘infedeli’ in cambio del suo paradiso”. È il dialogo tanto cercato da Francesco che gli ex musulmani non condividono: “Noi non facciamo confusione tra islam e musulmani – precisano – ma se per lei il ‘dialogo’ è la via della pace, per l’islam esso è solo un modo diverso di fare la guerra. Perciò (…) il buonismo di fronte all’islam è una scelta suicida e molto pericolosa. Come si può parlare di pace e al tempo stesso sostenere l’islam, come lei sembra fare?”.

Per i firmatari, “scandalizzati dall’elogio tributato” a Maometto, è “inquietante” che il “Papaintenda proporre il Corano come via di salvezza”. Il riferimento è al messaggio inviato da Bergoglio per la giornata mondiale del migrante del 2014, quando il Pontefice disse che tutti gli uomini devono “strappare” dai loro cuori “la malattia che avvelena le nostre vite”. Precisando poi che i cristiani devono farlo “con la Bibbia” e i musulmani “con il Corano”. Ma se anche il libro sacro di Allah diventa per Bergoglio una “via di salvezza”, si chiedono gli autori della missiva, “dovremmo quindi noi tornare all’islam?”.

Il testo, reso pubblico online il giorno di Natale , prosegue con una “supplica” al Papa a non “cercare nell’islam un alleato nella battaglia che sta conducendo contro le potenze che cercano di asservire il mondo”. E mette in guardia dalle prediche in favore dell’accoglienza ai migranti, posizione che “non tiene conto del fatto che essi sono musulmani”: “Non comprendiamo – si legge – come lei possa perorare la causa dei musulmani che vogliono praticare la loro religione in Europa. (…) Il Buon Pastore è colui che scaccia il lupo, non certo chi lo fa entrare nel recinto delle pecore”.

La richiesta finale è quella di “un discorso franco e diretto sull’islam” da parte di Bergoglio, in modo che i “cattolici provenienti dall’islam” possano “confermare la loro conversione a Gesù Cristo”. Perché “ogni atteggiamento compiacente” verso il Corano “è un tradimento”, scrivono gli autori della lettera. “E noi non vogliamo che l’Occidente continui a

islamizzarsi, né che lei vi contribuisca con la sua azione”.

Fonte:riscattonazionale.net

Ultima modifica ilMartedì, 16 Gennaio 2018 19:18

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.