BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-DOPPIA PROVA- PER GLI STUDENTI AGLI ESAMI DI MATURITA' 2019: Redazione-Debutta la doppia prova all'esame di maturità. Quest'anno i maturandi alle prese con la seconda prova dovranno affrontare due materie: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione VATICANO, PADRE FABIO BAGGIO: -L'ITALIA E GLI ALTRI PAESI CI RIPENSINO E ADOTTINO IL GLOBAL COMPACT-: Redazione-Il Vaticano, invece di preoccuparsi dei cristiani perseguitati, massacrati dalla feccia islamica e dei regimi comunisti, fa gli appelli per per riempire l’Europa di futuri terroristi, spacciatori, stupratori e assassini, tra cui i carnefici dei fedeli di Cristo. Il leader LO SCRITTORE ANTISLAMICO BOUALEM SANSAL: -PAPA FRANCESCO, GIUSTIFICANDO L'ISLAM, STA SBAGLIANDO TUTTO-: Redazione-Boualem Sansal, che è l'autore di "2084", non ha dubbi: Papa Francesco, giustificando l'islam, sta sbagliando tutto. L'accusa dello scrittoreBoualem Sansal non ha alcun dubbio: Papa Francesco, dialogando con l'islam senza tenere conto delle distorsioni fondamentaliste, rischia di contribuire alla -I MIGRANTI ARRICCHISCONO LE NOSTRE COMUNITA'. GESU' CRISTO ERA UN PROFUGO-, LO AFFERMA PAPA FRANCESCO: Redazione-“Anche Gesù fu profugo”, nulla di più falso, basta leggere il Vangelo di Luca per averne conferma. Poi da bravo servo del mondialismo e di Soros: “Gli immigrati arricchiscono le nostre comunità”, si, con spaccio di droga, prostituzione, stupri e TONY E TINA COLOMBO: IL 30 GENNAIO LA -PROMESSA- PRIMA DI DIVENTARE UFFICIALMENTE MARITO E MOGLIE: Redazione-Il 28 marzo 2019 Tony Colombo e Tina Rispoli convoleranno a giuste nozze. A buon punto i preparativi del matrimonio, che si preannuncia essere tra i più belli e sbalorditivi delle feste nuziali dei vip svoltesi negli ultimi anni. Dopo la cerimonia FOLLIA ALLO STATO PURO, MADRE INSERISCE NEL BIBERON DEL FIGLIO DI 8 MESI DELLA VODKA PER FARLO DORMIRE: POCHE ORE: Redazione-Una giovane mamma, Nadezhda Yarych, è indagata per aver fatto ingerire al figlio di otto mesi della vodka. Ma l'accusa più grave è quella di averne provocato la morte (il 5 gennaio scorso). Tutto è iniziato una settimana prima: la AL VIA - I CONCERTI DEL GIOVEDI'- AL LICEO CLASSICO DI AVEZZANO: 7 APPUNTAMENTI MUSICALI CON I MIGLIORI GIOVANI TALENTI: Redazione-Saranno sette, in totale, gli appuntamenti con la musica classica che dal 17 gennaio al 25 maggio animeranno il liceo classico di Avezzano. Gli eventi, rientranti nell’ambito della rassegna “I concerti del giovedì”, vedono la cooperazione tra l’associazione culturale Harmonia IL -PLACET- DI PAPA FRANCESCO ALLA CEI: LA CHIESA SI SCHIERA CONTRO IL GOVERNO: Redazione-Sebbene Salvini continui a ripetere che "i cattolici sono con me", lo stesso non si può dire per i vertici delle gerarchie ecclesiastiche. Che negli ultimi tempi sembra stiano abbandonando la consueta "imparzialità" vescovile per posizionarsi agli antipodi dell'attuale esecutivo.Non FDI: L'AQUILA NON PUO' PERDERE I CAMPIONATI NAZIONALI UNIVERSITARI: Redazione-“L’Aquila non può perdere un’occasione unica di rilancio e promozione del territorio come i Campionati nazionali universitari. La Regione e l’Università mantengano gli impegni presi”. Ad affermarlo è portavoce del circolo comunale di Fratelli d’Italia, Michele Malafoglia. “La denuncia del

Michele Suriani

IL REDDITO DI CITTADINANZA DEI PENTASTELLATI E' PURA DEMAGOGIA

Di Maio Di Maio

Redazione-Da gente che delira ogni giorno su scie chimiche, pomodori antigelo, microchip sottocutanei, l'Aids che non esiste e le sirene invece sì, il falso sbarco sulla luna, il complotto dei frigoriferi a Roma, lo smog che uccide più della peste, non c'era certo da aspettarsi tanto di meglio. 

Il reddito di cittadinanza è stato uno dei motori principali, se non il più potente, della crescita del consenso elettorale dei grillini, da parte dei parassiti che preferiscono prendersi un po' di soldi senza cercarsi un lavoro, stando a casa a far niente campando sulle spalle dello Stato. E ciò si è visto dalle migliaia di grottesche richieste ai Caf del Sud, subito dopo il risultato del M5s il 4 marzo. Peccato che la proposta demenziale e puramente demagogica partorita dalle menti dei parlamentari M5s, sia semplicemente insostenibile, come più volte ripetuto da molti economisti. Le cifre ballano di centinaia di euro al mese, i progetti collaterali dalla formazione all'inserimento lavorativo rimangono vaghi e fumosi e le coperture sono solo pura fantasia.

Come prova che il reddito di cittadinanza sarebbe un fallimento nazionale, c'è ora un caso di studio locale: è la bella Livorno, dove il Comune grillino del sindaco Filippo Nogarin continua a sbagliare tutto. Nella città labronica il reddito di cittadinanza è una realtà già da due anni. Nogarin l'ha varato nel 2016, stanziando 300mila euro (a fronte però di 290mila euro di tagli al capitolo sociale del bilancio del capoluogo: una coincidenza non casuale) per garantire 500 euro al mese per 6 mesi a 100 nuclei familiari in difficoltà. L'anno dopo le risorse aumentano a quota 400mila euro, si triplica la platea dei beneficiari (348) i quali si vedono il loro assegno decisamente ridotto: da 80 ad un massimo di 220 euro, a seconda dei casi.

Eppure il grande statista Luigi Di Maio e tutto il movimento al gran completo, hanno sempre propagandato via social e via blog il reddito di cittadinanza alla livornese, come un esempio virtuoso delle capacità amministrative a cinque stelle e della possibilità di estenderlo a livello nazionale, richiamando la scelta «pionieristica nella lotta alla povertà» di cui parlava Nogarin. Lo stesso che oggi deve fare i conti con stanziamenti insufficienti e conti sbagliati. Per il 2018 raggranellare le risorse necessarie sarà praticamente impossibile. Ad oggi, infatti, sono disponibili solo 200mila euro (metà del fabbisogno del 2017), che servirà a fatica ad erogare 200 euro a testa per 170 cittadini. Un'elemosina.

A livello nazionale sarebbe ancora peggio. Il reddito di cittadinanza a geometria variabile (da 780 euro mensili per i single a 1.950 per famiglie con due figli che hanno più di 14 anni) costerebbe 17 miliardi. Nel magico mondo di Di Maio ad ogni disoccupato verrebbero offerti tre posti di lavoro, pena la decadenza del reddito di cittadinanza se li rifiutasse tutti. I disoccupati in Italia sono 2,8 milioni (dato Istat 2017), significa che Di Maio promette 2,8 milioni di posti di lavoro, e garantirà quasi 9 milioni di offerte di lavoro.

Se non è pronto a fare il premier lui chi altri? 

Fonte:Fabrizio Boschi-ilgiornale.it

Ultima modifica ilMercoledì, 25 Aprile 2018 12:01

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.