BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SIRIA, L'ISIS ANNUNCIA DI AVER UCCISO IL CROCIATO ITALIANO LORENZO ORSETTI: Redazione-L'Isis ha annunciato avere ucciso "un crociato italiano" nei combattimenti a Baghouz, l'ultima roccaforte degli estremisti nella parte orientale del Paese, dove da settimane combattono le forze curdo-arabe. Su Telegram, l'Isis ha pubblicato la tessera sanitaria e la carta di CHIETI CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE: Redazione-L’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Abruzzo celebra, per il secondo anno consecutivo, la Giornata Mondiale del Servizio Sociale a Chieti il 19 marzo dalle ore 9.00 alle ore 14.00 presso l’Auditorium del Rettorato dell’Università “G. D’Annunzio” . A Chieti, OLANDA, UN UOMO SPARA DENTRO UN TRAM: UN MORTO E DIVERSI FERITI. IPOTESI DI ATTACCO TERRORISTICO: Redazione-Una sparatoria a bordo di un tram. Sono queste le prime notizie che arrivano da Utrecht, Olanda, dove questa mattina sarebbe stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco proprio a bordo di uno dei mezzi pubblici della città. Secondo quanto riportano L'AQUILA, GN: #IOSTOCONBIONDI: Redazione-Nella notte, alcuni militanti hanno affisso uno striscione per ribadire la piena solidarietà al Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi da parte del movimento giovanile Gioventù Nazionale della Provincia dell’Aquila.“Ieri come oggi sempre al tuo fianco" #iostoconBiondi.Un uomo, un guerriero, un grande CARSOLI, OTI: GIANNI DE CRESCENZO E' IL NUOVO AMMINISTRATORE DELEGATO: Redazione-Cambio di vertice per Oti Officine Terapie Innovative. La storica azienda produttrice di medicinali omeopatici ha nominato Gianni De Crescenzo nuovo amministratore delegato. Medico specializzato in Malattie Infettive, De Crescenzo vanta 30 anni di esperienza nel settore farmaceutico. Dopo la SCONFITTA PESANTE PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE FUORI CASA CONTRO IL PIZZOLI PER 0-5: Redazione-Sconfitta pesantissima per il Real Carsoli che perde fuori casa per 0-5 contro il Pizzoli. Continua, così, la serie negativa della squadra di Mr. Tarquini da inizio d’anno. La speranza di tutti i tifosi e della dirigenza è che si L'ULTIMO VANEGGIAMENTO DI AMNESTY INTERNATIONAL: -I CRISTIANI MASSACRATI IN NIGERIA? COLPA DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI: Redazione-Negli ultimi tre anni almeno 3.641 persone sono morte in Nigeria nel conflitto tra pastori musulmani Fulani e agricoltori cristiani. Lo ha denunciato Amnesty International in un interessante rapporto (“Harvest of Death: Three Years of Bloody Clashes Between Farmers and MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ANTICA KAULON, ASPETTANDO LA MUSICA: MIMMO CAVALLARO TRIO: Redazione-A Monasterace, caratteristico centro della fascia jonica reggina, il Museo archeologico dell’antica Kaulon aderisce ad Aspettando la Festa della Musica, iniziativa promossa dal MiBAC, proponendo giovedì 21 marzo 2019, alle ore 18.30, Mimmo Cavallaro trio.Il “Trio (Mimmo Cavallaro, Andrea Simonetta LA NUOVA PORSCHE 911 CON FASCINO E APPEAL SENZA TEMPO, INCANTA LA CAPITALE: Redazione-Grande successo per la presentazione a Roma il 14 marzo della nuova Porsche 911 Time-less machine, presso il Prati Bus District, un evento luxury e fashion firmato Monica Mattei Events per Autocentri Balduina Centri Porsche di Roma.Oltre 800 invitati per ROMA LIBERTY E DINTORNI: DAL 21 MARZO AL 7 APRILE 2019: Redazione-Dal 21 marzo al 7 aprile Turismo Culturale Italiano ha organizzato una nuova rassegna di appuntamenti con l’arte a Roma nel periodo a cavallo tra Otto e Novecento e che coinvolge gli stili e i movimenti in auge in quell’epoca:

PADOVA, DONNA 38ENNE NON ACCETTA LA SECONDA MOGLIE DEL MARITO ALGERINO E LUI LA MASSACRA DI BOTTE

Moglie Islamica Moglie Islamica

Redazione-Orrore in provincia di Padova. Prima la segregazione in un garage, poi le botte perché non accettava di firmare il contratto che le imponeva la seconda moglie. Ora il marito è in carcere"Non voglio in casa mia la tua seconda moglie". La 38enne ha provato più volte a opporsi ai diktat dell'islam, ma ogni volta in tutta risposta riceveva una raffica di botte dal marito. Tanto che in un paio di occasioni, al termine dei violenti pestaggi, è dovuta correre all'ospedale di Cittadella per farsi medicare. Adesso, dopo che per cinque volte i carabinieri sono accorsi per sedare le brutalità del marito, Mohamed Abla è stato sbattuto dietro le sbarre. Come ricostruito dal Corriere della Sera, il giudice Valentina Verduci lo ha condannato a due anni e tre mesi di carcere e gli ha imposto un risarcimento di 10mila euro oltre al pagamento delle spese legali.

Mohamed Abla è un algerino che vive a Fontaniva, paese di ottomila abitanti a una trentina di chilometri da Padova. È in Italia che si sposa e ha due figli maschi. Dopo qualche anno, però, decide di spedire la moglie ad Algeri. "Vai lì - le dice - che i bambini crescono meglio". La verità è un'altra: i parenti del marito, che la ospitano, la mettono in un garage insieme ai piccoli e le danno 150 euro al mese per vivere. Nel frattempo l'uomo paga una fideiussione a un'altra famiglia algerina per farsi spedire in Italia la figlia. Appena la moglie lo viene a sapere, decide di affrontare il marito e torna in Italia. Non appena arriva a Fontaniva inizia il suo incubo.

Come fanno molti musulmani, Mohamed Abla prova a imporre alla donna la seconda moglie. Vuole che sia tutto "regolamentato", così le chiede di firmare il contratto che la costringe ad accettare l'altra donna nella loro casa. Ma non appena questa si oppone, le richieste diventano diktat e i diktat botte. "Mohamed Abla - ha spiegato il pm in Aula - era molto bravo a picchiarla in posti nascosti dagli abiti, in modo che la gente non vedesse". Oltre alle botte, la donna viene tempestata di umiliazioni. "Faceva la spesa lasciando il cibo in macchina e chiudendo a chiave, in modo che lei non lo potesse prendere- racconta l'avvocato Forestelli al Corriere della Sera - dava qualcosa ai bambini ma a lei niente, era costretta ad andare a elemosinare cibo da amici e vicini di casa".

Il dramma di questa donna non è un caso isolato. Ormai i maltrattamenti sono all'ordine del giorno. "Non possiamo accettare l'imposizione delle leggi coraniche della shaaria qui in Italia - commenta il leghista Paolo Grimoldi - non possiamo accettare sul nostro territorio chi si rifiuta di adeguarsi alle nostre regole e al nostro modo di vivere e pretende di imporci la poligamia che vale nei Paesi islamici". Il deputato del Carroccio ora chiede che l'algerino venga immediatamente espulso dall'Italia: "Via subito, via lui e via tutti quelli che in Italia pretendono di vivere come fossero in Algeria: vogliono avere più mogli? Allora restino a casa loro,

ma se vengono qui devono adeguarsi alle nostre leggi".

Fonte:ilgiornale.it

Ultima modifica ilMercoledì, 23 Maggio 2018 17:33

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.