BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ORRORE IN INGHILTERRA, MIGLIAIA DI BAMBINE TORTURATE E STUPRATE DA GANG ISLAMICHE: ARRESTATI PAKISTANI E SOMALI: Redazione-Le bambine innocenti pagano le conseguenze delle politiche scellerate e criminali, di sinistra e di destra, che hanno consentito l’ingresso in massa della sottospecie islamica con la sua cultura bestiale in Inghilterra. Un orrore nazionale che scuote l’opinione pubblica: gang GRANDE SUCCESSO PER LA SELEZIONE POETICA -CARMINA ET SIDERA- ORGANIZZATA DA IL CUSCINO DI STELLE: Considerata la grande mole di materiale ricevuto, la Redazione ha deciso di premiare due Autori, uno per categoria. Ecco i risultati: SEZIONE 1 – TEMA NATALE Valentina Martini con la poesia “Il tintinnio non smette” Ecco alcuni passi: “Un ramo di agrifoglio striscia lo zigomo LUCO DEI MARSI: SETTE GIORNI DI EVENTI, SEMINARI E UNA STORICA FIERA SPECIALE NEL PRIMO G7 DELL'AGRICOLTURA E DEL CIBO: Redazione-Sette giorni di eventi, seminari, laboratori culinari, visite didattiche alle aziende locali e regionali, arte, musica, proiezioni, degustazioni, con la storica fiera di Sant’Andrea allestita, per l'occasione, in edizione speciale.Sarà tutto questo il "G7 dell'Agricoltura e del Cibo - Quale LA PARODIA DI -THE WORKING DEAD EP.2- E' TORNATA SU MONDOFOX ED E' INTITOLATA: IN FUGA DA CARSOLI(VIDEO): Redazione-Nel secondo episodio di The Working Dead, i nostri sprovveduti sopravvissuti dovranno trovare una via di fuga, ma a casa li attende il reddito di cittadinanza.Quando si parla di Rick Grimes sappiamo bene che non possiamo mai dare nulla per L'ITALIA SOTTO RICATTO DELL'ELITE FINANZIARIA, SALVINI: -SE NON MI FANNO SALTARE, IO VADO FINO IN FONDO-: Redazione-L’Italia è sotto attacco, non solo dalla dittatura finanziaria, ma anche di lobby economiche, multinazionale e poteri forti, che trovano come alleati la sinistra nemica dei popoli, dei lavoratori e della classe media. Il vicepremier Matteo Salvini: “Se non mi CRESCE L'ATTESA PER IL BLACK FRIDAY: DA MEDIAWORLD AD AMAZON IN ARRIVO UNA VALANGA DI SCONTI: Redazione-Black Friday, cresce l’attesa. Occhi – e portafoglio – puntati a venerdì 23 novembre, quando (come di consueto negli Usa e da diversi anni ormai anche in Italia) dal giorno successivo al Thanksgiving Day a stelle e strisce i negozi PAPA FRANCESCO SI RICORDA DEI CRISTIANI PERSEGUITATI: -LA SITUAZIONE E' DRAMMATICA-. MA NON DICE CHI LI PERSEGUITA: Redazione-Una volta ogni tanto Bergoglio si ricorda che ci sono milioni di cristiani nel mondo che vengono perseguitati e uccisi: “La situazione è drammatica. Il mondo volge lo sguardo dall’altra parte”. Ma come sempre non dice chi li perseguita, cioè RIMINI, FORTE SCOSSA DI TERREMOTO DI MAGNITUDO 4.2: Redazione-Una forte scossa di terremoto si è registrata sulla Riviera e il sisma è stato avveritito in tutta la provincia di Rimini e nella Romagna. Al momento non si conosce l'intensità ma, dalle prime stime dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, la magnitudo SCUOLE, A TERNI SI ANNULLA LA RECITA DI NATALE E A FIUMICINO VIA IL CROCIFISSO: NON BISOGNA URTARE I BAMBINI: Redazione-Dopo l’annullamento della recita di Natale a Terni, anche nelle scuole di Fiumicino si sputa sulle tradizioni cristiane.Come riporta il giornale locale faroonline.it, nell’Istituto Rodano sono stati rimossi i crocifissi dalle aule per non urtare la sensibilità dei bambini islamici METEO, DA DOMANI IL GRANDE RITORNO DELLA NEVE: Redazione-Arriva il vero inverno. Le condizioni meteo stanno rapidamente cambiando verso un periodo decisamente più freddo ed instabile. Dalle prossime ore aria gelida in arrivo dalle Regioni Polari della Russia inizierà ad affluire sull'Italia facendo calare le temperature di parecchi

MIGRANTI, LA DICIOTTI NON ATTRACCA A TRAPANI. LINEA DURA DI SALVINI: -O SCENDONO IN MANETTE O NON SBARCA NESSUNO-

Il Ministro degli Interni Matteo Salvini Il Ministro degli Interni Matteo Salvini

Redazione-La nave Diciotti della Guardia Costiera non attarcca al porto di Trapani, ma intorno alle 12 ha invertito la rotta. Il ministro Giorgio Salvini usa il pugno duro e insiste: Nessuno sbarco sarà autorizzato se i migranti che si sono macchiati del tentato ammutinamento non scenderanno in “manette”.È rimasta per alcune ore al largo di Trapani, vicono all’isola di Favignana. Poi la nave Diciotti della Guardia Costiera si è avvicinata al porto e stava per entrare quando ha invertito la rotta e, intorno alle 12, si è fermata in rada.Continua il braccio di ferro portato avanti da Matteo Salvini, che non intende cedere sulla possibilità di autorizzare lo sbarco se prima i responsabili della rivolta sulla Vos Thalessa non verranno assicurati alla giustizia.

L’arrivo era previsto già ieri pomeriggio. Poi però lo sbarco è slittato alla serata, infine a stamattina alle 8. Ma le indagini della squadra mobile e dello Sco, saliti ieri sera a bordo, hanno costretto il comandante a rallentare la rotta. Salvini in fondo era stato chiaro: nessuno sbarco sarà autorizzato se i migranti che si sono macchiati del tentato ammutinamento non scenderanno in “manette”.

La vicenda dei 67 immigrati inizia la sera del 9 luglio, quando la Vos Thalassa li recupera da un barcone al largo della Libia. Le indicazioni del Viminale invitano il rimorchiatore italiano a coordinarsi con la Guardia costiera libica per consegnare i clandestini alle autorità di Tripoli. Poi, però, avviene l’imponderabile. Alcuni migranti si accorgono che la nave sta facendo rotta verso Sud. Protestano, circondano un ufficiale e lo minacciano. La Vos Thalassa, come risulta dalle mail inviate alla Capitaneria di porto italiana, chiede l’intervento della Marina di Roma. Toninelli autorizza il trasbordo dei migranti dal rimorchiatore alla Diciotti, provocando l’irritazione di Salvini.

Lo scontro tra M5S Lega si è protratto fino ad oggi. Prima Di Maio, che ha definito “inimmaginabile” l’eventualità di chiudere i porti anche alle imbarcazioni italiane. Poi è stato il turno del ministro Trenta, che in una intervista Avvenire ha sfidato Salvini sull’accoglienza(schierandosi pure a difesa delle Ong). Ora la partita si sposterà sul piano dell’ordine pubblico e della giustizia. Il ministro dell’Interno non è disposto a cedere: intende vedere in galera i migranti che, con la loro rivolta, hanno impedito il contatto tra marina libica e Vos Thalassa.

Secondo quanto riporta Repubblica, da Innsbruck dove si trova per il vertice con gli altri ministri dell’Interno, Salvini avrebbe telefonato al capo di gabinetto al viminale per avere notizie dalla Diciotti. “Guarda che io insisterò sul fatto che questi devono scendere da bordo in manette – avrebbe detto – Altrimenti non sbarca nessuno. Quanti ne hanno beccati?“. Poi avrebbe raccontato: “A quanto pare due sono stati già individuati e altre quattro sono da identificare“. E sul blitz dei pm che non intendono emettere ordini di arresto prima dello sbarco in porto, replica: “Basta una telefonata ai magistrati delle forze dell’ordine presenti sulla nave.

Su questo non transigo, sono dei violenti che hanno dirottato una nave“.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilMercoledì, 18 Luglio 2018 12:31

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.