BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
AVEZZANO, CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE: -DE ANGELIS COMPIA UN ATTO DI RISPETTO PER GLI AVEZZANESEI, SI DIMETTA-: Redazione-"Un sindaco assente e distante dalla Città, troppo impegnato ad assegnare poltrone e incarichi per ascoltare le istanze dei cittadini e persino per portare avanti i lavori già approntati dalla precedente Amministrazione”. É secca e senza appello la bocciatura da SCONTRO TRA IL SOVRANISMO DI BANNON E IL GLOBALISMO DI SOROS: L'ITALIA SARA' DETERMINANTE: Redazione-Veni, vidi, vici. Potrebbero essere le parole pronunciate da Giulio Cesare dopo la vittoria contro l’esercito di Farnace II a Ponto, a sintetizzare l’intervento a Roma di Steve Bannon acclamato dal pubblico di Atreju, l’evento politico organizzato annualmente da Fratelli d’Italia.Qualcuno IL MINISTRO TONINELLI SUI PILONI DELL'A24, A25: -CONDIZIONI ALLARMANTI-: Redazione-Alcuni piloni dei viadotti delle autostrade A24 e A25 "che ho potuto visionare con i miei occhi, sono in condizioni così degradate da risultare allarmanti". A dirlo è il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, riferendo, all'assemblea dell’Ance, del GOVERNO, AL VIA LA MANOVRA E IL DL FISCALE: TUTTE LE NOVITA' SULLE MISURE: Redazione-Ci sono anche la pace fiscale e le pensioni d'oro nell'accordo raggiunto durante il vertice di governo. Dopo una mattinata e un primo pomeriggio ad alta tensione, i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini hanno infatti preso parte E’ USCITO IL PRIMO EP DELLA PERCUSSIONISTA DAYA NARA CON IL NUOVO SINGOLO -SATORI-(VIDEO): Redazione-È uscito il primo EP della percussionista Daya Nara, artista eclettica con alle spalle un passato caotico e sperimentale ed un singolo dal nome “ SATORI ”, ultimo, in ordine di tempo, di tre singoli fino ad ora in cui GALLERIA NAZIONALE DI COSENZA: GRANDE MATERNITA': Redazione-Il patrimonio della Galleria Nazionale di Cosenza si arricchisce della scultura Grande Maternità di Antonietta Raphaël (Vilnius 1895 - Roma 1975). L’opera giunge nelle collezioni del museo per volontà del donante, Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona, con decisione condivisa da Giulia IL MOTOCLUB CARSOLI ENDURO SI AGGIUDICA LA MEDAGLIA D'ORO DEL FMI 2018: Redazione-Il Trofeo delle Regioni ha regalato anche per questa edizione, la tredicesima, grandi emozioni, fairplay, gioia e sorrisi. La gara, che si è svolta oggi, domenica 14 ottobre, nella bellissimaMatelica (MC), ha visto al via 221 piloti in rappresentanza di 16 regioni e 16 motoclubprovenienti da APPELLO AI 5S DEI PARTIGIANI PER SALVARE IL MODELLO RIACE: -FERMATE SALVINI-: Redazione-Appello ai Cinque Stelle per salvare il modello Riace. A chiedere di fermare Salvini è Carla Nespolo, presidente nazionale dell'Anpi che scrive: "Con l'ipotizzato spostamento di duecento migranti, il ministro dell'Interno consuma un ulteriore atto di violenza e vendetta nei RIACE, IL MINISTERO DEGLI INTERNI PREDISPONE IL TRASFERIMENTO DEI MIGRANTI: Redazione-Un altro colpo al sistema di accoglienza del sindaco di Riace, Mimmo Lucano finito in manette per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.Il Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione che fa parte del Viminale con una nota ha predisposto il trasferimento dei GRECIA, LA CROCE DI CRISTO E' RAZZISTA E OFFENDE GLI IMMIGRATI: LA ONG -COESISTENZA E COMUNICAZIONE NELL'EGEO- LA FA ABBATTERE: Redazione-“La croce di Gesù Cristo è razzista e offende gli immigrati islamici”: a Lesbo, in Grecia, l’Ong terrorista e criminale “Coesistenza e comunicazione nell’Egeo”, costringe il sindaco (probabilmente una zecca di sinistra) ad abbattere la croce cristiana per non offendere la

L'ARCIVESCOVO ALBERTO BOTTARI DE CASTELLO SI SCHIERA A FAVORE DI SALVINI E ORBAN: -AIUTIAMOLI A CASA LORO-

L'arcivescovo Bottari de Castello L'arcivescovo Bottari de Castello

Redazione-L'arcivescovo Bottari de Castello ha dichiarato che un intervento mirato, in materia d'accoglienza, sarebbe quello di aiutarli a casa loro. Le battaglie di Orban, almeno in buona parte, sarebbero condivisibili.L'arcivescovo Alberto Bottari de Castello si schiera dalla parte di chi vorrebbe vedere qualcosa di diverso rispetto alla promozione di un'accoglienza indiscriminata dei migranti.

Il dibattito è cresciuto di tono subito dopo la pubblicazione della copertina dell'ultimo numero di Famiglia Cristiana. Se tanti ecclesiastici sono sembrati favorevoli all'associazione pubblicata in bella vista dal settimanale cattolico, qualcuno ha invece rilasciato dichiarazioni critiche. Tese, magari, a sostenere l'operato dell'inquilino del Viminale. Com'è successo nel caso del vescovo di Chioggia. Bottari, del resto, ha anche un trascorso in Ungheria come nunzio apostolico. "Le sue idee sono in gran parte condivisibili, alcune poco. Ma va capito", ha dichiarato riferendosi a Viktor Orban, che tra i leader europei è forse quello che si è dimostrato più deciso in relazione all'introduzione di politiche restrittive sull'immigrazione.

Come riportato dal Corriere del Veneto, l'arcivescovo si è anche soffermato sugli appelli fatti dai presuli africani, quelli mirati a far sì che i giovani restino all'interno del continente di provenienza. L'episcopato africano, questo è un fatto abbastanza noto, ha più volte ribadito la necessità di "chiudere i rubinetti". In principio era stato il cardinale Turkson a usare quest'espressione. Poi sono stati tanti gli uomini di Chiesa che si sono appellati all'occidente affinché venga posto un freno alla "tratta di schiavi". "I vescovi dell’Africa - ha scandito monsignor Bottari - ci chiedono di aiutare questi giovani a non scappare. È importante farli studiare e lavorare". Il futuro dell'Africa, per qualcuno, deve rimanere nelle mani degli africani. Poi il virgolettato sui migranti destinato, con ogni probabilità, a far discutere: "Aiutiamoli piuttosto a casa loro".

La presa di posizione dell'arcivescovo è particolarmente piaciuta a Silvia Rizzotto, capogruppo della Lega in Regione Veneto, che ha parlato di "un discorso chiaro e senza fronzoli", che è stato "pronunciato da un pastore che porta l’odore delle pecore, come esorta quotidianamente Papa Francesco, e che quindi tocca con mano ogni giorno i problemi, le attese e le speranze delle comunità di credenti affidate alle loro cure". Un altro presule, insomma, ha evidenziato la necessità di mettere in pratica interventi che tutelino e garantiscano il "diritto a non emigrare", così come lo ha chiamato,

in una sua storica riflessione, l'allora papa Benedetto XVI.

Fonte:ilgiornale.it

Ultima modifica ilVenerdì, 10 Agosto 2018 21:15

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.