BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-DOPPIA PROVA- PER GLI STUDENTI AGLI ESAMI DI MATURITA' 2019: Redazione-Debutta la doppia prova all'esame di maturità. Quest'anno i maturandi alle prese con la seconda prova dovranno affrontare due materie: latino e greco per il liceo Classico, matematica e fisica allo Scientifico, discipline turistiche e aziendali e inglese per l'Istituto REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione VATICANO, PADRE FABIO BAGGIO: -L'ITALIA E GLI ALTRI PAESI CI RIPENSINO E ADOTTINO IL GLOBAL COMPACT-: Redazione-Il Vaticano, invece di preoccuparsi dei cristiani perseguitati, massacrati dalla feccia islamica e dei regimi comunisti, fa gli appelli per per riempire l’Europa di futuri terroristi, spacciatori, stupratori e assassini, tra cui i carnefici dei fedeli di Cristo. Il leader LO SCRITTORE ANTISLAMICO BOUALEM SANSAL: -PAPA FRANCESCO, GIUSTIFICANDO L'ISLAM, STA SBAGLIANDO TUTTO-: Redazione-Boualem Sansal, che è l'autore di "2084", non ha dubbi: Papa Francesco, giustificando l'islam, sta sbagliando tutto. L'accusa dello scrittoreBoualem Sansal non ha alcun dubbio: Papa Francesco, dialogando con l'islam senza tenere conto delle distorsioni fondamentaliste, rischia di contribuire alla -I MIGRANTI ARRICCHISCONO LE NOSTRE COMUNITA'. GESU' CRISTO ERA UN PROFUGO-, LO AFFERMA PAPA FRANCESCO: Redazione-“Anche Gesù fu profugo”, nulla di più falso, basta leggere il Vangelo di Luca per averne conferma. Poi da bravo servo del mondialismo e di Soros: “Gli immigrati arricchiscono le nostre comunità”, si, con spaccio di droga, prostituzione, stupri e TONY E TINA COLOMBO: IL 30 GENNAIO LA -PROMESSA- PRIMA DI DIVENTARE UFFICIALMENTE MARITO E MOGLIE: Redazione-Il 28 marzo 2019 Tony Colombo e Tina Rispoli convoleranno a giuste nozze. A buon punto i preparativi del matrimonio, che si preannuncia essere tra i più belli e sbalorditivi delle feste nuziali dei vip svoltesi negli ultimi anni. Dopo la cerimonia FOLLIA ALLO STATO PURO, MADRE INSERISCE NEL BIBERON DEL FIGLIO DI 8 MESI DELLA VODKA PER FARLO DORMIRE: POCHE ORE: Redazione-Una giovane mamma, Nadezhda Yarych, è indagata per aver fatto ingerire al figlio di otto mesi della vodka. Ma l'accusa più grave è quella di averne provocato la morte (il 5 gennaio scorso). Tutto è iniziato una settimana prima: la AL VIA - I CONCERTI DEL GIOVEDI'- AL LICEO CLASSICO DI AVEZZANO: 7 APPUNTAMENTI MUSICALI CON I MIGLIORI GIOVANI TALENTI: Redazione-Saranno sette, in totale, gli appuntamenti con la musica classica che dal 17 gennaio al 25 maggio animeranno il liceo classico di Avezzano. Gli eventi, rientranti nell’ambito della rassegna “I concerti del giovedì”, vedono la cooperazione tra l’associazione culturale Harmonia IL -PLACET- DI PAPA FRANCESCO ALLA CEI: LA CHIESA SI SCHIERA CONTRO IL GOVERNO: Redazione-Sebbene Salvini continui a ripetere che "i cattolici sono con me", lo stesso non si può dire per i vertici delle gerarchie ecclesiastiche. Che negli ultimi tempi sembra stiano abbandonando la consueta "imparzialità" vescovile per posizionarsi agli antipodi dell'attuale esecutivo.Non FDI: L'AQUILA NON PUO' PERDERE I CAMPIONATI NAZIONALI UNIVERSITARI: Redazione-“L’Aquila non può perdere un’occasione unica di rilancio e promozione del territorio come i Campionati nazionali universitari. La Regione e l’Università mantengano gli impegni presi”. Ad affermarlo è portavoce del circolo comunale di Fratelli d’Italia, Michele Malafoglia. “La denuncia del

Michele Suriani

IL MINISTRO DEGLI ESTERI SPAGNOLO JOSEP BORREL ATTACCA SALVINI: -BRUTALE CON I MIGRANTI-. LA REPLICA: -DIFENDIAMO LA CULTURA E L'IDENTITA' EUROPEA-

Il Ministro degli Esteri Spagnolo Josep Borrell Il Ministro degli Esteri Spagnolo Josep Borrell

Redazione-In SpagnaE già emergenza invasione islamica dopo la chiusura dei porti italiani da parte del governo populista. Il ministro degli esteri spagnolo attacca il ministro Matteo Salvini: “È da notare come i migranti”. La replica del vicepremier: «Non rispondiamo a insulti da parte di governi e ministri favorevoli a un’immigrazione fuori controllo. Noi ci teniamo alla sicurezza, alla cultura e all’identità dei popoli europei».Sui migranti è partito l’attacco della Spagna contro l’Italia. Lo scontro in atto è tutto in un’intervista al quotidiano economico tedescoHandelsblatt, in cui il ministro degli Esteri spagnolo, Josep Borrell, critica Matteo Salvini e la sua politica sui flussi migratori, di cui anche la Spagna deve assumersi il carico di responsabilità come tutti gli altri Paesi dell’Unione europea. Ma il ministro spagnolo del governo socialista  fa molta propaganda e disinformazione quando afferma: «Salvini fa una politica non solo a spese della Spagna ma a spese dell’intera Europa». E ancora: «Viola l’idea di Europa con la sua politica di isolamento», che il ministro spagnolo definisce «brutale». Ma quant’è bella l’accoglienza con i porti degli altri. L’isteria del ministro spagnolo è lampante. L’Italia con il governo Lega-M5S ha ottenuto il risultato di mettere il tema migranti al centro delle politiche europee condivise. Il problema è che qualcuno non vuole condividerle, troppo “viziato” da anni di governo di centrosinitra che ha fatto dell’Italia un colabrodo aperto ad ogni sbarco. Ora non è più così.

Il problema immigrazione non è più solo dell’Italia, ma è di tutti. Anche in Germania, obietta infatti l’intervistatore, «il governo tedesco porta avanti ora una politica che non ha più niente a che vedere con la cultura dell’accoglienza del 2015». Risposta: «In un certo senso potrebbe essere così – risponde Borrell -. Ma questo non cambia il fatto che attualmente esistono due narrazioni diverse in Europa: da un lato ci sono Paesi come l’Ungheria, la Polonia, l’Italia e anche l’Austria, che vogliono costruire nuovi muri ai loro confini nazionali, più sono alti e meglio è. Dall’altra parte ci sono Francia, Germania, Spagna e Portogallo. Si sforzano di compiere un percorso comune. Anche loro dicono “non tutti possono venire”. E sono convinti che non si possono solo chiudere i confini, ma gestire i flussi migratori e indirizzarli in canali ordinati» conclude Borrell.

La replica di Salvini

Ma la sua versione è disonesta intellettualmente: L’Italia vuole disciplinare il fenomeno flussi, cosa mai fatta con i governi passati.  E questo smaschera chi aveva abusato dell’accoglienza incontrollata da parte dell’Italia. Infatti Salvini a stretto giro di posta ha replicato al ministro spagnolo e a questa narrazione irricevibile, non rispettosa dei fatti, che si vorrebbe propalare. Non si perde in chiacchiere, dà una scudasciata: «Non rispondiamo a insulti da parte di governi e ministri favorevoli a un’immigrazione fuori controllo.

Noi ci teniamo alla sicurezza, alla cultura e all’identità dei popoli europei».

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilMercoledì, 15 Agosto 2018 20:18

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.