BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
FORMAZIONE COSTANTE PER UN PROFESSIONISTA AL PASSO COI TEMPI: L'ACCADEMIA AUGE PRESENTA I NUOVI CORSI: Redazione-La formazione, con riferimento al mutevole contesto sociale, è considerata un'attività imprescindibile per garantire ai cittadini una corretta quanto affidabile opera di gestione e consulenza da parte dei professionisti cui si rivolgono.  Intesa come contributo e stimolo alla crescita della persona, ROMA, -I WALK ALONE PROJECT-: FOTOGRAFIE DI IVAN URBAN GOBBO: Le Tartarughe Eat & Drink, Piazza Mattei 7/8, Roma Giovedì 29 novembre ore 19.00 Redazione-Inaugura giovedì 29 novembre, ore 19, presso Le Tartarughe Eat & Drink di Roma, la mostra I walk alone di Ivan Urban Gobbo: un progetto in divenire nato VIBO VALENTIA, NASCE IL COMITATO SCIENTIFICO NUMISMATICO: Redazione-Considerato il cospicuo numero di monete conservate presso i depositi del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide e del Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, provenienti da scavo o da dissequestri dell’Autorità Giudiziaria, e che solo una esigua parte SYLVIA PAGNI AL 14° CMINET KULT 2018 DI TIRANA, ALBANIA: Redazione-Dopo il grande consenso artistico ricevuto al concerto “Notte Italiana”, tenutosi il giorno 11 novembre 2018 al Museo Nazionale Storico di Tirana, e l’ospitata il giorno seguente a TOP Channel, Sylvia Pagni è stata invitata come ospite speciale straniero al Gran Galà ORRORE IN INGHILTERRA, MIGLIAIA DI BAMBINE TORTURATE E STUPRATE DA GANG ISLAMICHE: ARRESTATI PAKISTANI E SOMALI: Redazione-Le bambine innocenti pagano le conseguenze delle politiche scellerate e criminali, di sinistra e di destra, che hanno consentito l’ingresso in massa della sottospecie islamica con la sua cultura bestiale in Inghilterra. Un orrore nazionale che scuote l’opinione pubblica: gang GRANDE SUCCESSO PER LA SELEZIONE POETICA -CARMINA ET SIDERA- ORGANIZZATA DA IL CUSCINO DI STELLE: Considerata la grande mole di materiale ricevuto, la Redazione ha deciso di premiare due Autori, uno per categoria. Ecco i risultati: SEZIONE 1 – TEMA NATALE Valentina Martini con la poesia “Il tintinnio non smette” Ecco alcuni passi: “Un ramo di agrifoglio striscia lo zigomo LUCO DEI MARSI: SETTE GIORNI DI EVENTI, SEMINARI E UNA STORICA FIERA SPECIALE NEL PRIMO G7 DELL'AGRICOLTURA E DEL CIBO: Redazione-Sette giorni di eventi, seminari, laboratori culinari, visite didattiche alle aziende locali e regionali, arte, musica, proiezioni, degustazioni, con la storica fiera di Sant’Andrea allestita, per l'occasione, in edizione speciale.Sarà tutto questo il "G7 dell'Agricoltura e del Cibo - Quale LA PARODIA DI -THE WORKING DEAD EP.2- E' TORNATA SU MONDOFOX ED E' INTITOLATA: IN FUGA DA CARSOLI(VIDEO): Redazione-Nel secondo episodio di The Working Dead, i nostri sprovveduti sopravvissuti dovranno trovare una via di fuga, ma a casa li attende il reddito di cittadinanza.Quando si parla di Rick Grimes sappiamo bene che non possiamo mai dare nulla per L'ITALIA SOTTO RICATTO DELL'ELITE FINANZIARIA, SALVINI: -SE NON MI FANNO SALTARE, IO VADO FINO IN FONDO-: Redazione-L’Italia è sotto attacco, non solo dalla dittatura finanziaria, ma anche di lobby economiche, multinazionale e poteri forti, che trovano come alleati la sinistra nemica dei popoli, dei lavoratori e della classe media. Il vicepremier Matteo Salvini: “Se non mi CRESCE L'ATTESA PER IL BLACK FRIDAY: DA MEDIAWORLD AD AMAZON IN ARRIVO UNA VALANGA DI SCONTI: Redazione-Black Friday, cresce l’attesa. Occhi – e portafoglio – puntati a venerdì 23 novembre, quando (come di consueto negli Usa e da diversi anni ormai anche in Italia) dal giorno successivo al Thanksgiving Day a stelle e strisce i negozi

IL MINISTRO DEGLI ESTERI SPAGNOLO JOSEP BORREL ATTACCA SALVINI: -BRUTALE CON I MIGRANTI-. LA REPLICA: -DIFENDIAMO LA CULTURA E L'IDENTITA' EUROPEA-

Il Ministro degli Esteri Spagnolo Josep Borrell Il Ministro degli Esteri Spagnolo Josep Borrell

Redazione-In SpagnaE già emergenza invasione islamica dopo la chiusura dei porti italiani da parte del governo populista. Il ministro degli esteri spagnolo attacca il ministro Matteo Salvini: “È da notare come i migranti”. La replica del vicepremier: «Non rispondiamo a insulti da parte di governi e ministri favorevoli a un’immigrazione fuori controllo. Noi ci teniamo alla sicurezza, alla cultura e all’identità dei popoli europei».Sui migranti è partito l’attacco della Spagna contro l’Italia. Lo scontro in atto è tutto in un’intervista al quotidiano economico tedescoHandelsblatt, in cui il ministro degli Esteri spagnolo, Josep Borrell, critica Matteo Salvini e la sua politica sui flussi migratori, di cui anche la Spagna deve assumersi il carico di responsabilità come tutti gli altri Paesi dell’Unione europea. Ma il ministro spagnolo del governo socialista  fa molta propaganda e disinformazione quando afferma: «Salvini fa una politica non solo a spese della Spagna ma a spese dell’intera Europa». E ancora: «Viola l’idea di Europa con la sua politica di isolamento», che il ministro spagnolo definisce «brutale». Ma quant’è bella l’accoglienza con i porti degli altri. L’isteria del ministro spagnolo è lampante. L’Italia con il governo Lega-M5S ha ottenuto il risultato di mettere il tema migranti al centro delle politiche europee condivise. Il problema è che qualcuno non vuole condividerle, troppo “viziato” da anni di governo di centrosinitra che ha fatto dell’Italia un colabrodo aperto ad ogni sbarco. Ora non è più così.

Il problema immigrazione non è più solo dell’Italia, ma è di tutti. Anche in Germania, obietta infatti l’intervistatore, «il governo tedesco porta avanti ora una politica che non ha più niente a che vedere con la cultura dell’accoglienza del 2015». Risposta: «In un certo senso potrebbe essere così – risponde Borrell -. Ma questo non cambia il fatto che attualmente esistono due narrazioni diverse in Europa: da un lato ci sono Paesi come l’Ungheria, la Polonia, l’Italia e anche l’Austria, che vogliono costruire nuovi muri ai loro confini nazionali, più sono alti e meglio è. Dall’altra parte ci sono Francia, Germania, Spagna e Portogallo. Si sforzano di compiere un percorso comune. Anche loro dicono “non tutti possono venire”. E sono convinti che non si possono solo chiudere i confini, ma gestire i flussi migratori e indirizzarli in canali ordinati» conclude Borrell.

La replica di Salvini

Ma la sua versione è disonesta intellettualmente: L’Italia vuole disciplinare il fenomeno flussi, cosa mai fatta con i governi passati.  E questo smaschera chi aveva abusato dell’accoglienza incontrollata da parte dell’Italia. Infatti Salvini a stretto giro di posta ha replicato al ministro spagnolo e a questa narrazione irricevibile, non rispettosa dei fatti, che si vorrebbe propalare. Non si perde in chiacchiere, dà una scudasciata: «Non rispondiamo a insulti da parte di governi e ministri favorevoli a un’immigrazione fuori controllo.

Noi ci teniamo alla sicurezza, alla cultura e all’identità dei popoli europei».

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilMercoledì, 15 Agosto 2018 20:18

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.