BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI, CINZIA CIPRIANI PROTAGONISTA DELLA TERZA EDIZIONE SU RAI 1 DI PRODIGI-LA MUSICA E' VITA-: Redazione-Ci siamo! Anche quest'anno  Rai uno ed EndemolShine Italy,  in collaborazione con Unicef, stanno preparando la terza edizione di Prodigi  - la musica è vita. Sarà una serata speciale e l'arte ne sarà protagonista insieme alla SOLIDARIETÀ.La scuola di danza....... UNA DOMENICA SPECIALE AD ANXA ANGITIA: ULTIMO APPUNTAMENTO DELLA STAGIONE E VISITA GUIDATA: Redazione-É in programma per domenica, 21 ottobre, l'ultima apertura della stagione per l'area archeologica di Anxa Angitia. L'appuntamento offrirà l'occasione, a grandi e piccoli, di una full immersion nella storia dei Marsi, attraverso la straordinaria narrazione delle vestigia di Anxa, CARSOLI, PRENDE IL VIA IL NUOVO CORSO POLITICO DEL CIRCOLO PD-PIANA DEL CAVALIERE: Redazione-La sera del 4 Ottobre 2018 i tesserati del Circolo PD di Carsoli si sono riuniti per riprendere l’attività politica che si è bruscamente e pesantemente interrotta dopo le elezioni del 4 Marzo. I convenuti, dopo una partecipata discussione, hanno verificato MERCATO, L'OPPOSIZIONE REPLICA AGLI ASSESSORI CASCIERE E SILVAGNI E SFERZA DE ANGELIS: -SI RAVVEDA-: Redazione-“Pochi tragici passaggi che racchiudono tutta la pochezza di questa amministrazione e danno la misura della distanza siderale tra essa e i cittadini, nello specifico gli ambulanti, ma anche con tutti quelli che hanno a cuore una città viva anche AVEZZANO, CONSIGLIERI DI OPPOSIZIONE: -DE ANGELIS COMPIA UN ATTO DI RISPETTO PER GLI AVEZZANESEI, SI DIMETTA-: Redazione-"Un sindaco assente e distante dalla Città, troppo impegnato ad assegnare poltrone e incarichi per ascoltare le istanze dei cittadini e persino per portare avanti i lavori già approntati dalla precedente Amministrazione”. É secca e senza appello la bocciatura da SCONTRO TRA IL SOVRANISMO DI BANNON E IL GLOBALISMO DI SOROS: L'ITALIA SARA' DETERMINANTE: Redazione-Veni, vidi, vici. Potrebbero essere le parole pronunciate da Giulio Cesare dopo la vittoria contro l’esercito di Farnace II a Ponto, a sintetizzare l’intervento a Roma di Steve Bannon acclamato dal pubblico di Atreju, l’evento politico organizzato annualmente da Fratelli d’Italia.Qualcuno IL MINISTRO TONINELLI SUI PILONI DELL'A24, A25: -CONDIZIONI ALLARMANTI-: Redazione-Alcuni piloni dei viadotti delle autostrade A24 e A25 "che ho potuto visionare con i miei occhi, sono in condizioni così degradate da risultare allarmanti". A dirlo è il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, riferendo, all'assemblea dell’Ance, del GOVERNO, AL VIA LA MANOVRA E IL DL FISCALE: TUTTE LE NOVITA' SULLE MISURE: Redazione-Ci sono anche la pace fiscale e le pensioni d'oro nell'accordo raggiunto durante il vertice di governo. Dopo una mattinata e un primo pomeriggio ad alta tensione, i due vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini hanno infatti preso parte E’ USCITO IL PRIMO EP DELLA PERCUSSIONISTA DAYA NARA CON IL NUOVO SINGOLO -SATORI-(VIDEO): Redazione-È uscito il primo EP della percussionista Daya Nara, artista eclettica con alle spalle un passato caotico e sperimentale ed un singolo dal nome “ SATORI ”, ultimo, in ordine di tempo, di tre singoli fino ad ora in cui GALLERIA NAZIONALE DI COSENZA: GRANDE MATERNITA': Redazione-Il patrimonio della Galleria Nazionale di Cosenza si arricchisce della scultura Grande Maternità di Antonietta Raphaël (Vilnius 1895 - Roma 1975). L’opera giunge nelle collezioni del museo per volontà del donante, Roberto Bilotti Ruggi d’Aragona, con decisione condivisa da Giulia

IL CDM APPROVA ALL'UNANIMITA' IL DECRETO MIGRANTI DI SALVINI: VIA I PERMESSI UMANITARI, PIU' RIMPATRI FORZATI E STOP BUSINESS

Matteo Salvini Matteo Salvini

Redazione-Trionfo per il ministro degli Interni Matteo Salvini, il consiglio dei ministri ha approvato all’unanimità il decreto di migranti per combattere l’invasione islamica dell’Italia sostenuta per anni dal Partito Democratico: via il permesso umanitario per i clandestini, più rimpatri forzati e finalmente stop al business dell’accoglienza. Stavolta la pacchia è finita per davvero!Il decreto Migranti, nato dalla “fusione”dei due decreti Immigrazione e Sicurezza ideati da Matteo Salvini, è arrivato oggi in Consiglio dei ministri.Dopo le limature delle ultime ore, le norme volute dal ministro dell’Interno sono ora diventate reltà.Secondo quanto emerge dalla prima bozza che sta circolando in queste ore, all’interno del Dl migranti dovrebbe essere stata confermata la “sostanza” delle promesse fatte da Salvini in campagna elettorale e in questa estate di incontri e di comizi.

Intanto i rimpatri. Nella bozza è previsto il trasferimento al Fondo rimpatri di 500mila euro per il 2018 e i 1,5 milioni annui per il 2019 e il 2020. I soldi finiranno agli sportelli informativi comunali per gli stranieri che intendono accedere ai programmi di rimpatrio volontario. “Infatti – si legge nella relazione illustrativa – le attività di informazione e supporto ai migranti che intendono accedere ai rimpatri volontari e assistiti sono già svolte dalle organizzazioni internazionali della cui collaborazione si avvale il dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’Interno, anche attraverso le progettazioni avviate sui fondi Fami”.

Per chi invece non ha intenzione di tornare volontariamente al suo Paese è previsto un rafforzamento dei centri di rimpatrio coatto. Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del dl Migranti, sarà possibile procedere per l’esecuzione dei lavori di costruzione o ristrutturazione dei Centri per i rimpatri attraverso procedure negoziate, per lavori di importo inferiore alle soglie comunitarie in un arco temporale di tre anni. L’obiettivo è quello di “ottenere un rapido ampliamento dei posti nei centri e facilitare l’esecuzione di provvedimenti di rimpatrio degli stranieri irregolarmente presenti nel territorio nazionale”. All’interno dei centri, peraltro, i clandestini potranno rimanere più che in passato, visto che il periodo massimo di trattenimenti passa da 90 a 180 giorni. Raddoppia.

Tra le misure più desiderate da Salvini, che ne ha parlato spesso in questi mesi, c’è l’abolizione del permesso di soggiorno per motivi umanitari.Si tratta di un tipo di permesso utilizzato in Italia in maniera molto più generosa che all’estero. Visto e considerato che la maggior parte dei permessi di soggiorno staccati in questi anni ai migranti sono proprio di tipo umanitario. “L’ampio ricorso a tale forma di tutela si fonda principalmente su una definizione legislativa dell’istituto dai contorni incerti – si legge nella relazione illustrativa – che lascia ampi margini ad una interpretazione estensiva in contrasto con il fine di tutela temporanea di esigenze di carattere umanitario per il quale l’istituto è stato introdotto nell’ordinamento”.

A sostituirlo ci saranno permessi di soggiorno per gravi condizioni di salute, per calamità naturale nel Paese di origine e per atti di particolare valore civile. Per quello che riguarda la salute, il dl specifica che non potrà essere un malanno qualsiasi a garantire la permanenza nel Belpaese. Ma deve essere una “eccezionale gravità tali arrecare un irreparabile pregiudizio alla sua salute in caso di rientro nel paese di origine”. Per quanto riguarda il permesso di soggiorno per gravi motivi di saluti, la relazione specifica che «si tratta del permesso di soggiorno per cure mediche quando lo straniero versi in condizioni di salute di eccezionale gravità tali arrecare un irreparabile pregiudizio alla sua salute in caso di rientro nel paese di origine”. Il permesso di soggiorno per salute, inoltre, sarà limitato al tempo necessario per curare la patologia. Poi si annullerà.

Quello per calamità naturale, invece, avrà una durata di sei mesi e, pur consentendo lo svolgimento di attività lavorativa, non è prorogabile né convertibile in permesso di soggiorno per motivi di lavoro.Il permesso per atti di particolare merito civile (ha durata biennale ed è convertibile in permesso per motivi di lavoro), invece, sarà invece rilasciato dal ministro dell’Interno, su proposta del prefetto competente per territorio, “fatte salve controindicazioni soggettive derivanti dalla sussistenza della pericolosità dello straniero per l’ordine pubblico e la sicurezza dello Stato”.

Esulta, contento, Salvini: “Decreto Sicurezza, alle 12.38 il Consiglio dei Ministri approva all’unanimità! Sono felice? – scrive su Facebook – Un passo in avanti per rendere l’Italia più sicura – aggiunge – Per combattere con più forza mafiosi e scafisti, per ridurre i costi di un’immigrazione esagerata, per espellere più velocemente delinquenti e finti profughi, per togliere la cittadinanza ai terroristi, per dare più poteri alle Forze dell’Ordine.

Dalle parole ai fatti, io vado avanti!”.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilDomenica, 30 Settembre 2018 23:03

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.