BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Redazione

Redazione

URL del sito web:

FESTA DELLA BIRRA AD ARSOLI,DAL 1992 LA TRADIZIONE CONTINUA

Arsoli-Torna la festa della birra di Arsoli. Un appuntamento fisso dell’estate romana fuori porta per gli appassionati di musica e per gli amanti della buona birra. Promossa e organizzata dall’Associazione culturale "Birra & Musica", impegnata da anni nel tentativo di aggregare le presenze giovanili del territorio offrendo loro la possibilità di esprimere la propria creatività, la Festa di Arsoli come da consuetudine prenderà il via nell’ultimo fine settimana di luglio. Fitto come sempre il programma della tre giorni: dai Nidi D'Arac a Raiz, dai Jolaurlo ai Nobraino e poi ancora OM, PortoFlamingo, D’istinto Acustico, The Mojomatics e SteelA.

Una festa che richiama l’attenzione dell’intero paese ma anche di quelli limitrofi che partecipano attivamente alla organizzazione dell’evento. Un’area della festa funzionerà da Forum delle associazioni giovanili accogliendole da tutta la provincia di Roma: dalla Voce della Valechetta di Riofreddo, alla Comunità Giovanile di Roviano e associazioni di Tivoli e Licenza, etc. Tantissimi anche i romani che affollano le vie del paese e che conoscono bene anche le proprietà refrigeranti dall’afa estiva che Arsoli sa offrire con i suoi 470 metri sopra il livello del mare.

Gli spettacoli e le attrazioni si succederanno nell'arco delle tre giornate, e gli stands che offrono cucina locale ed ottime birre alla spina, a prezzi come sempre molto popolari, saranno in funzione ininterrottamente dalla mattina fino a tarda notte. Gli spettacoli ed i concerti, tutti rigorosamente gratuiti, così come gratuita è l'area campeggio dotata di acqua, luce e servizi igienici, prenderanno il via ogni giorno a partire dalle 18 sino a tarda notte. Piccola nota di chiusura: durante l’ultima edizione, in cui si sono calcolate nei tre giorni circa 20mila presenze, sono stati spillati oltre 10mila litri di birra! Da sottolineare come la maggior parte dei proventi (quelli che non sono reinvestiti in attività culturali) vengono destinati ad opere di solidarietà.

Comments ()