BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LA VERA STORIA DELLA SANTA PATRONA DI PALERMO IN UN FUMETTO: ALLA VIA DEI LIBRAI SI PRESENTA -ROSALIA- DI EMANUELE: Redazione-Sabato 21 aprile alle ore 18.00, il grande Piano della Cattedrale di Palermo ospiterà la presentazione del libro intitolato "Rosalia", di Emanuele Alotta, pubblicato da Edizioni Ex Libris.L'evento è stato inserito nell'ambito della terza edizione de "La via dei librai", LUCO DEI MARSI, LA COLLETTIVA PIU' AMATA TORNA CON- I COLORI DELLA LIBERTA'-: Redazione-Si rinnova uno degli appuntamenti più attesi con l'arte e la cultura a Luco dei Marsi. Il 22 aprile, infatti, aprirà i battenti la quarta Collettiva d'arte contemporanea del Gruppo Artisti Marsarte, a cura del professor Francesco Subrani, organizzata ogni RIMOZIONE MACERIE E PIANO DI INTERVENTI A BREVE TERMINE: NEI PROSSIMI GIORNI TOCCA ALLA PIAZZA DI CAPITIGNANO E ALLA FRAZIONE: Redazione-Si è tenuta nella giornata di martedì, 17 aprile, nel palazzo municipale di Campotosto, la riunione di coordinamento con la protezione civile regionale, i Comuni di Campotosto e di Capitignano e i responsabili di Aciam, in qualità di gestore del CARSOLI, IL COMITATO DEL PONTE SULL'AMBULATORIO VACCINALE TRASFERITO A TAGLIACOZZO: -ANNAMO BENE....PROPRIO BENE!-: Redazione-La sapete l'ultima? Dal 24 aprile la ASL rimuove L'AMBULATORIO VACCINALE da Carsoli. Per le vaccinazioni si va a Tagliacozzo (per ora!)Nel momento in cui le vaccinazioni diventano obbligatorie per tutti gli studenti, pena l'esclusione dalla scuola, la logica che MAGDI CRISTIANO ALLAM: -IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE FEDELI SOSTIENE CHE L'ITALIANO DERIVA SIA DAL LATINO SIA DALL'ARABO-: Redazione- L’Accademia della Crusca, la più antica accademia linguistica del mondo, costituita il 25 marzo 1585 a Firenze, che da oltre quattro secoli opera per salvaguardare la purezza della lingua italiana originale, ha denunciato il fatto che il Ministero dell'Istruzione, IL REDDITO DI CITTADINANZA DEI PENTASTELLATI E' PURA DEMAGOGIA: Redazione-Da gente che delira ogni giorno su scie chimiche, pomodori antigelo, microchip sottocutanei, l'Aids che non esiste e le sirene invece sì, il falso sbarco sulla luna, il complotto dei frigoriferi a Roma, lo smog che uccide più della peste, INTERVISTA ALLA SCRITTRICE PAOLA FELICE: Bentrovata Paola! A un anno dalla pubblicazione del tuo libro "Quando    eravamo insieme pioveva meglio" (Edizioni il Cuscino di Stelle) che conclusioni puoi trarre?    È un piacere rispondere alle vostre domande! Bhe! Devo dire che è stato    sorprendente.    In senso PALERMO: ALLA TERZA EDIZIONE DE -LA VIA DEI LIBRAI-, IL CANDIDATO PREMIO NOBEL PER LA LETTERATURA ALESSIO ARENA PRESENTA-CAMPI APERTI-: Redazione-Da sabato 21 a lunedì 23 aprile, a Palermo, si svolgerà la manifestazione intitolata "La via dei librai", grande evento letterario che, mediante il supporto di diverse case editrici e associazioni impegnate nella diffusione della cultura, dell'arte e della letteratura, IL MONDO SPETTACOLARE DEL CIRCO LIDIA TOGNI A RAGUSA: Show dal 20 aprile al 1° Maggio Tappa straordinaria in occasione della Giornata Mondiale del Circo Il 21 aprile porte aperte al pubblico per conoscere dal vivo la realtà circense Redazione-L’infinita magia del Circo Lidia Togni continua a stupire il suo PERCHE' OGNI PRIMO DI GENNAIO I PEDAGGI AUTOSTRADALI AUMENTANO?: Redazione-Perché ogni primo gennaio i pedaggi autostradali aumentano? Eppure dal 1999 il nostro sistema autostradale, fino a quel momento prevalentemente pubblico, è stato messo sul mercato stimolando gli appetiti degli azionisti privati perché il capitale investito della maggior parte delle

FERRARA, UCCIDE GUARDIA PESCA E NE FERISCE UN'ALTRA: E' CACCIA AL KILLER DI BUDRIO

Il Bar di Davide Fabbri Il Bar di Davide Fabbri

Redazione-Una guardia provinciale uccisa, un'altra ferita gravemente, lungo la strada Mondo Nuova, a circa otto chilometri da Portomaggiore (Ferrara) e tutto porta a ipotizzare che a sparare sia stato Igor Vaclavic, 41 anni, ricercato per una serie di rapine commesse nel Ferrarese nell'estate 2015, e sospettato di essere l'assassino del barista Davide Fabbri, ucciso con un colpo di pistola una settimana fa a Budrio.  Stasera avrebbe sparato dopo essere stato fermato per un controllo casuale. Poi la fuga a bordo di un Fiorino, proseguita a piedi. E una imponente caccia all'uomo. Poco dopo l'uccisione della guardia e il ferimento dell'altra Vaclavic è stato intercettato dai Carabinieri tra Marmorta e Molinella, nel Bolognese, al confine con la provincia di Ferrara, ma ha abbandonato il mezzo ed è fuggito a piedi per i campi.L'uomo è braccato ed è in corso nella zona un 'rastrellamento', con anche la partecipazione di forze speciali. Una caccia all'uomo resa difficoltosa anche dal fatto che si tratta di una zona umida valliva, con vari specchi d'acqua paludosi. Peraltro secondo le ultime verifiche Vaclavic, che ha molti alias, non sarebbe russo - come sembrava all'inizio della vicenda - ma proveniente da un paese della ex Jugoslavia. Non sarebbe un ex militare, come si era detto.  Sulle tracce di Igor gli investigatori ci sono da sabato scorso, quando Davide Fabbri, barista di 52 anni, è stato freddato con un colpo di pistola a Riccardina di Budrio, durante un tentativo di rapina. Dopo aver sparato al cuore di Fabbri, il killer era uscito dal bar puntando la pistola anche alla moglie, Maria, ma senza sparare. «Non dimenticherò mai quegli occhi - aveva detto la donna - non ho visto un barlume di pietà per nessuno di noi». Vaclavic ha un curriculum criminale considerato fin dall'inizio compatibile quantomeno con la rapina della guardia giurata a cui è stata sottratta, a Consandolo, nel Ferrarese, la pistola calibro 9 (una Smith&Wesson argentata) utilizzata per l'omicidio di Budrio e probabilmente anche stasera. Lo slavo era uscito dal carcere nella primavera del 2015, dopo aver scontato una condanna.  La Bassa tra Ferrara e Bologna la bazzica da almeno un decennio e già nel 2007 fu arrestato per aver rapinato agricoltori, minacciati con arco e frecce, tra Ferrara e Rovigo. Faretra sulle spalle, coltello legato ad una gamba, una bandana nera in testa. Look e armamentario da pellerossa, come il soprannome 'Lupo Solitariò che si dice gli sia stato affibbiato in prigione. La Procura di Ferrara lo accusa di far parte, in altri colpi, della banda che rapì e uccise nel settembre 2015 il pensionato Pier Luigi Tartari, ad Aguscello, fatto di sangue a cui il 41enne non partecipò e per cui sono già state pronunciati due ergastoli.

Caccia

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.