BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ELEZIONI EUROPEE, POSSIBILI SCENARI: SI PREVEDE UN FORTE EXPLOIT DELLE FORZE SOVRANISTE: Redazione-In questi giorni è stato pubblicato un rapporto, realizzato da un think tank con sedi in varie capitali europee, circa i “rischi per la sopravvivenza dell’Ue” derivanti da un eventuale “exploit” dei “partiti sovranisti” in occasione delle elezioni europee di IL LEGHISTA CLAUDIO BORGHI: -SE IN EUROPA NON CAMBIA NULLA SIAMO PRONTI AD USCIRE-: Redazione-Il voto delle Europee del prossimo 26 maggio potrebbe dare un pesante scossone a tutta l’Unione Europea. La sfida di fatto sarà tra un campo moderato e filo-europeista e uno sovranista che chiede nuove regole all’interno dell’Unione. Sul campo delle Europee si NOVANTAQUATRENNE DIVENTA PADRE NEL FOGGIANO, LA MAMMA NE HA QUARANTADUE: Redazione-Proprio vero: l'amore non ha età. Lezione senza confini, valida non solo nel giorno di San Valentino. La storia è al sapore di record:in Puglia c'è un neo-papà di "soli" 94 anni. E' successo nel Foggiano: nei giorni scorsi, proprio PERETO, E’ STATO ASSOLTO L’EX SINDACO BRUNO RANATI DALL’ACCUSA DI DETENZIONE DI DROGA A FINI DI SPACCIO: Redazione- E’ stato assolto dall’accusa di detenzione di droga a fini di spaccio l’ex sindaco di Pereto Bruno Ranati. Il giudice del tribunale di Avezzano ha accolto la tesi difensiva degli Avvocati Alessandro Ippoliti e Antonello Meuti che hanno così OMICIDIO DI SANA CHEEMA, ASSOLTI TUTTI I PARENTI. SALVINI: -SE QUESTA E' GIUSTIZIA ISLAMICA C'E' DA AVER PAURA-: Redazione-La 25enne italo-pakistana strangolata perché voleva sposare un italiano. I parenti l'avevano trascinata in patria per spingerla un matrimonio combinato. Salvini: "Se questa è 'giustizia islamica' c’è da aver paura"Per il giudice "non ci sono prove sufficienti e mancano testimoni". AVEZZANO, UNA VIOLENTISSIMA ESPLOSIONE DISTRUGGE UNA CASA IN VIA S. FRANCESCO: DUE PERSONE ESTRATTE VIVE: Redazione-Non si conoscono ancora le cause dello scoppio, ma si ipotizza una fuga di gas.Un’esplosione improvvisa ha devastato un’abitazione ad Avezzano nella mattinata di venerdì. Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco che hanno tratto in salvo due persone CROTONE, MOSTRA FOTOGRAFICA -PLANET VS PLASTIC- DI RANDY OLSON: Un pianeta straordinario tra bellezza e abusi - Randy Olson Crotone - Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna Fino al 3 marzo 2019 Redazione-Fino al 3 marzo 2019, a Crotone, presso il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna, rimarrà aperta al pubblico la TUFO DI CARSOLI SBARCA A NEW YORK GRAZIE AL PROGETTO -INTONACI-: Redazione-E’ ormai ufficiale.E con tanto di locandina con immagini del piccolo borgo di Tufo e il progetto Intonaci!Infatti la State University of New York (SUNY) ha emesso un bando alla Old Westbury Long Island (New York) rivolto ai giovani studenti AVEZZANO, TECNICA COLTURALE DEI FRUTTIFERI: AL VIA UN CORSO ALL'INSEGNA DELLA SOSTENIBILITA': Redazione-Una serie di appuntamenti dedicati allo studio delle tecniche colturali delle piante da frutto, nel pieno rispetto dell’ecosostenibilità e dell’opera di prevenzione e cura delle stesse. Sulla base di questi presupposti, per il terzo anno consecutivo, Ancos di Confartigianato organizza RECUPERO DELLA 20° GIORNATA DI CAPIONATO DI 1° CATEGORIA, CESAPROBA VS REAL CARSOLI 3-4: UNA VALANGA DI RIGORI: Redazione-Avvincente e per certi aspetti inconsueto  il recupero del 20° turno del girone A di Prima categoria tra il Cesaproba e il Real Carsoli, terminato sul risultato di 3-4 a favore degli ospiti. Avvincente perché le due squadre non si

-SANTABARBARA- PD

Partito Democratico Partito Democratico

Redazione-Si allarga la frattura all'interno del Partito Democratico dopo l'approvazione in nottata delle liste elettorali senza l'ok della minoranza. Il voto della Direzione dem ha registrato 117 favorevoli, 1 contrario e nessun astenuto. Alla votazione, sopraggiunta alle 4 del mattino, non ha però partecipato la minoranza in segno di dissenso. Il segretario del Matteo Renzi ha parlato della Direzione come di "una delle esperienze più devastanti dal punto di vista personale".

LO STRAPPO DELLA MINORANZA- Le componenti che fanno capo ad Andrea Orlando, Michele Emiliano e Gianni Cuperlo hanno preso parte alla Direzione ma non al voto non condividendo il metodo adottato. "Dopo ore di attesa e una successione di rinvii non abbiamo ricevuto alcun elenco e informazioni di merito sulla proposta", hanno spiegato nella notte.

LE CRITICHE DI CALENDA - Oggi sono arrivate critiche anche dal ministro dello Sviluppo Carlo Calenda, che, a proposito della liste del Pd, ha scritto su Twitter: "Quale è il senso di non candidare gente seria e preparata, protagonista di tante battaglie importanti come De Vincenti, Nesi, Rughetti, Tinagli, Realacci, Manconi. Spero che nelle prossime ore - ha aggiunto - ci sia un ravvedimento operoso. Farsi del male da soli sarebbe incomprensibile".

LE CANDIDATURE - I nomi ufficiali dei candidati si sapranno oggi. Le liste saranno pubblicate sul sito del Partito Democratico oggi alle 19, ha detto Marco Agnoletti, portavoce del segretario del Pd Matteo Renzi, invitando "tutti alla massima cautela su bozze filtrate o indiscrezioni circolate''.

In attesa della diffusione ufficiali delle liste, si può tracciare la mappa delle candidature del governo sulle base degli esiti della Direzione notturna del Pd. Dalla quale sono uscite delle clamorose esclusioni, come quella del ministro della Coesione Claudio De Vincenti e quella del sottosegretario alla Funzione pubblica Angelo Rughetti.

Renzi, oltre al collegio Senato di Firenze, correrà in Campania e Umbria. Paolo Gentiloni sarà candidato in tre regioni, come annunciato. Il premier sarà nel collegio1 della Camera a Roma e poi in due listini proporzionali nelle Marche e in Sicilia. Maria Elena Boschi è stata confermata nel collegio uninominale di Bolzano, alla Camera. Luca Lotti ha avuto il 'suo' collegio di Empoli, sempre Camera. Valeria Fedeli sarà a Pisa, Senato. Dario Franceschini alla Camera nel collegio della sua città Ferrara, oltre che nel proporzionale in Emilia. Anche Graziano Delrio corre in casa alla Camera, Reggio Emilia, nel listino.

Per Marianna Madia una sfida nel collegio Camera Roma2 e poi spazio nei listini in Calabria e nelle Marche. Anche Pier Carlo Padoan ha un collegio, Siena, e un listino a Torino, dove è capolista. Andrea Orlando alla Camera in Emilia Romagna4, Marco Minniti ha 'strappato' il collegio a Pesaro. Roberta Pinotti se la vedrà in Toscana1 al Senato ma è anche in Piemonte; Maurizio Martina in Lombardia 2 alla Camera. Alleata del Pd, la leader di Cp Beatrice Lorenzin corre alla Camera nel collegio di Modena.

LE NEW ENTRY - Tra le new entry ci sono il portavoce del premier Filippo Sensi, Lucia Annibali (a Parma), Tommaso Nannicini e Giuliano da Empoli. In lista anche la giornalista e scrittrice Francesca Barra che scrive su Facebook: "Ringrazio il Pd e il segretario Matteo Renzi per aver annunciato la mia candidatura in Basilicata, nel Collegio Matera-Melfi, che accetto con orgoglio, commozione e responsabilità".

IL GIGLIO MAGICO - Sulla scia di Renzi, in lista nel collegio di Firenze, in Umbria e in Campania 2, parte del Giglio magico trasloca dalla Camera a palazzo Madama. In attesa della diffusione delle liste ufficiali da parte del Nazareno, dalla Direzione Pd emerge il fenomeno 'migratorio' di alcuni degli uomini più vicini al leader dem. Posto che alla fine qualcuno potrebbe avere la possibilità di giocare su più tavoli, tra Camera e Senato.

Il tesoriere del Pd Francesco Bonifazi è capolista nel plurinominale Toscana2, dopo una legislatura alla Camera. Con lui, l'ideologo di Renzi Giuliano da Empoli, che ha accompagnato il leader dem nella recente visita all'Eliseo da Emmanuel Macron. A Milano, nel plurinominale, c'è invece Tommaso Nannicini, l'autore del programma elettorale del Pd. Per quel che riguarda i toscani, se Andrea Marcucci si riproporrà nel 'suo' collegio senatoriale di Lucca, dalla Camera arriva il segretario regionale dem Dario Parrini, in gara nel collegio a Sesto Fiorentino.

Nell'uninominale Senato di Modena scenderà in campo Andrea Rossi, segretario organizzativo del Pd e ormai presenza fissa nella stanza dei bottoni del Nazareno. E anche il portavoce del Pd Matteo Richetti ha avuto un collegio senatoriale, il plurinominale Emilia Romagna2. Trasloco parlamentare dalla Camera anche per Ernesto Carbone, finito nel plurinominale Emilia Romagna1. Alcuni Big del Nazareno resteranno invece alla Camera, a partire da Luca Lotti (per lui collegio a Empoli), Maria Elena Boschi (Bolzano), Lorenzo Guerini (Lodi) e

Ettore Rosato (Trieste).

Fonte:adnkronos.com

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.