BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CONCESSIONI AUTOSTRADALI, INTERVENTO DI GIORGIA MELONI SU BENETTON: -CI FANNO LA MORALE SUI MIGRANTI MA PAGANO LE TASSE ALL'ESTERO-: Redazione-“Ci fanno la morale sui migranti ma pagano le tasse all’estero”: la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in un video su Facebook disintegra il clan dei Benetton, corresponsabili della tragedia avvenuta ieri a Genova.Il tragico disastro del ponte Morandi a Genova che LEGAMBIENTE SULL’ EMERGENZE DEI VIADOTTI AUTOSTRADALI A24, A25: -VALUTARE SICUREZZA-: Redazione-La tragedia di Genova riporta l'attenzione sulla sicurezza dei ponti, a rilanciare l'emergenza in Abruzzo è Legambiente. "La più grande opera pubblica di sicurezza e occupazionale resta la manutenzione" dice il presidente regionale Giuseppe Di Marco. "Nel giorno del cordoglio LA NOBILE ANIMA DI PEPPINO RANALLI: Redazione-Se mi chiedessero di descrivere Peppino Ranalli, protagonista incontrastato del libro “Peppino e la perfezione del melograno” di Lina Ranalli, ricorrerei senza alcun dubbio ad una canzone evocativa e introspettiva: “Impressioni di Settembre” della PFM. Il motivo è semplice: nel suo ACIAM, CITTADINI SEMPRE PIU' ATTENTI E CONSAPEVOLI: L'ISTANTANEA DELL'ANALISI SUL RIFIUTO ORGANICO: Redazione-Una consapevolezza crescente nei confronti dell'ambiente e delle corrette pratiche di conferimento dei materiali, da parte dei cittadini, insieme a un'attenzione sempre maggiore nell'attuazione delle stesse. É questo il quadro delineatosi al termine della campagna annuale di analisi merceologiche realizzata GENOVA, CROLLA IL PONTE MORANDI SULL'A10: 35 MORTI: Redazione-È sprofondato mentre le automobili e i tir sfrecciavano in un senso e nell'altro  Un tonfo devastante di cemento e calcinacci che da oltre cinquanta metri di altezza si è riversato rovinosamente sul quartiere Sampierdarena, che corre sotto ponte Morandi, L'AQUILA, TORNANO A MORDERE LE VIPERE: DUE UOMINI RICOVERATI IN RIANIMAZIONE AL SAN SALVATORE: Redazione-Era da tempo che nell'Aquilano non si registravano casi di persone morse da vipere. Questo trend positivo, purtroppo, si è interrotto sabato quando si sono verificati due gravi episodi: uno a Santi di Preturo, nei pressi di un resort e CHIESA DI SAN ZULIAN, SPUTI SUL CROCIFISSO. IL PARROCO: -ISLAMICHE CON IL VELO LO HANNO PROFANATO-: Redazione-Dopo il braccio spezzato al Cristo Settecentesco di San Geremia da parte di un franco-magrebino (ora espulso) pochi giorni fa gli sputi a un altro crocifisso nella chiesa di San Zulian, a pochi passi da San Marco sotto gli occhi del sorvegliante: L'AQUILA, MICHELE MALAFOGLIA DI FDI: -MORELLI IMPRECISO, DISTRATTO, POCO LUCIDO. IN POCHE PAROLE DISASTROSO-: Redazione-“Impreciso, distratto, poco lucido. In poche parole disastroso”. Con queste parole il portavoce comunale di Fratelli d’Italia, Michele Malafogila, intende replicare alla nota diffusa dal coordinatore comunale di Forza Italia, Stefano Morelli. “Viene da chiedersi, innanzitutto, se anche consiglieri e GLI APRE'S LA CLASSE PRONTI A SCUOTERE LA MARSICA: Redazione-É iniziato il conto alla rovescia per il concerto più atteso nella Marsica, che il 15 agosto, a Luco dei Marsi, nell'ambito della Festa de l'Unità, vedrà protagonista gli “ Après La Classe”, stellare band   ska ed electro rock salentina. L'AQUILA, CASTEL DEL MONTE: -SE VI PIACE ASCOLTAR-: Gli scritti del poeta-pastore Francesco Giuliani ispirano un documentario sull’antico tratturo da Campo Imperatore-Castel del Monte fino al Tavoliere Redazione-La poetica narrazione della transumanza del pastore e poeta Francesco Giuliani (Castel del Monte, 1890-1970) ha ispirato la realizzazione di un documentario

CARSOLI, UNIAMOCI A VIOLETA BLINDESCU NEL SUO ULTIMO VIAGGIO! UN CORPO, UNA DONNA O CIO' CHE NE E' RIMASTO

Violeta Blindescu Violeta Blindescu

Redazione-Si dice che gli uomini bevano sempre in compagnia di altri uomini, bevono gioia, celebrano il loro compleanno o festeggiano. Gli psicologi dicono che le donne bevono o dimenticano, di solito bevono da sole, isolate, lontano da tutto e da tutti. Affogano le lacrime visibili e invisibili nelle loro perle meravigliosamente colorate e odorose che li portano in un altro mondo in uno stato in cui non percepiscono più la realtà, dove possono sognare di essere fate, di essere ammirati, amati, che il mondo è un paradiso di di cui fanno parte, che la loro vita è perfetta. Un sogno diventato realtà e Violeta Blîndescu, 46 anni, morta la scorsa settimana a Carsoli, in Italia. Sul corpo senza vita, tracce che indicano che la donna era stata picchiata. il suo compagno fu arrestata per prima e poi liberato, ma l'indagine continua. Causa della morte di Violet dopo l'autopsia: edema polmonare.

Grato nelle foto pubblicate sul profilo sociale, apparentemente sereno, dietro questo sorriso c'era un dramma, un insuccesso, un'insoddisfazione, una vita che non poteva vivere come voleva. Dove e in che modo Violeta si è sbagliato? Perché è stato lasciato per essere superato dalle difficoltà, dalla solitudine, dall'indifferenza degli altri? Come sappiamo che le decisioni nelle nostre vite sono sempre quelle sagge? Cosa può aiutarci a emergere quando i problemi ei colpi della vita ci avvolgono nel buio abisso del nostro destino? Alcuni di noi riescono ad affrontare la vita con i suoi tentativi, altri si arrendono al destino e diventano sempre più profondamente nell'oscurità e nel nulla. Finché qualcuno non apre la loro porta e li trova senza fiato, inerti, devastati dalle loro debolezze. Come fu trovata Violeta Blîndescu. Nuda, distesa sul letto di casa sua a Carsoli, morta per diverse ore. Sul suo corpo, lividi, tracce che hanno portato immediatamente al presupposto che è stata picchiata prima di morire. Un corpo piccolo e freddo, indebolito dal cibo, perché quelli che lo vedevano dissero: "Ti ricordi le immagini dei detenuti nei campi nazisti? Quello è Violeta. Pelle e ossa. "

I due ragazzi della sfortunata donna erano lontani in Romania, con uno di loro che aveva una relazione più stretta, l'altro che parlava meno spesso. Ora, Dragoş è venuto a portare a casa sua madre. O ciò che resta di esso ... Da un'anima umana, un corpo di una donna che stava amava troppo se stesso, che è stato lasciato in preda inerme davanti a questo campo chiamato ... la vita! Il rimpatrio del corpo inanimato di Violeta Blîndescu si prende cura di un funerale rumeno nel centro Italia e la famiglia fa appello a tutti coloro che possono contribuire al corpo di questa donna che torna a casa e finalmente trova la sua pace.

Le donazioni possono essere fatte alla sorella di Violeta Blîndescu:

Pislariu Elena

Cod fiscal: PSLLNE56H48Z129L

Număr PostPay Evolution: 5333 1710 2415 6990.

Oppure contattare Maria Alistar:+393899621545

Se spune că bărbații beau mai mereu în compania altor bărbați, beau de bucurie, la aniversări sau la zile de sărbătoare. Psihologii spun că femeile beau de supărare sau să uite, de obicei beau singure, izolate, departe de toți și de toate. Își îneacă lacrimile văzute și nevăzute în licorile frumos colorate și mirositoare care le transportă într-o altă lume, într-o stare unde nu mai percep realitatea, unde pot visa că sunt zâne, că sunt admirate, iubite, că lumea e un paradis din care ele fac parte, că viața lor e una perfectă.

O zână se visa și Violeta Blîndescu, 46 de ani, moartă săptămâna trecută la Carsoli, în Italia. Pe trupul fără viață, urme care indică faptul că femeia ar fi fost bătută. Concubinul ei a fost arestat în primă instanță apoi eliberat, dar ancheta continuă. Cauza morții Violetei stabilită în urma autopsiei: edem pulmonar.

Surâzătoare în fotografiile publicate pe profilul social, senină aparent, în spatele acestui zâmbet se ascundea o dramă, o neîmplinire, o insatisfacție, o viață pe care nu a reușit să și-o trăiască așa cum ar fi dorit. Unde și cum a greșit Violeta? De ce s-a lăsat răpusă de greutăți, de singurătate, de indiferența celor din jur? Cum facem să știm că deciziile din viața noastră sunt întotdeauna cele înțelepte? Ce ne poate ajuta să ieșim la suprafață când problemele și loviturile vieții ne înfund în abisurile întunecate ale destinului nostru?

Unii dintre noi reușesc să înfrunte viața cu încercările ei, alții se predau în fața sorții și se înfundă tot mai adânc în întuneric și neant. Până când cineva le deschide ușa și îi găsește fără suflare, inerți, răpuși de slăbiciunile lor. Așa cum a fost găsită Violeta Blîndescu. Goală, întinsă pe patul casei sale din Carsoli, moartă de mai multe ore. Pe trupul ei, vânătăi, urme care au dus imediat la presupunerea că a fost bătută înainte de a muri. Un trup rece, mic, slăbit de nemâncare, pentru că cei care au văzut-o ne-au spus: „Vă amintiți imaginile cu deținuții din lagărele naziste? Așa e Violeta. Piele și os.”

Cei doi băieți ai nefericitei femei erau departe, în România, cu unul dintre ei avea o relație mai apropiată, cu celălalt vorbea mai rar. Acum, Dragoș a venit să își ia mama acasă. Sau ceea ce a mai rămas din ea… Dintr-un suflet de om, dintr-un trup de femeie care nu s-a iubit prea mult pe sine, care s-a lăsat pradă neputincioasă în fața acestui lagăr numit… viață!

De repatrierea trupului neînsuflețit al Violetei Blîndescu se ocupă o Casă Funerară românească din centrul Italiei iar familia face un apel la toți cei care pot contribui ca trupul acestei femei să se întoarcă acasă și să își găsească în sfârșit, liniștea.

Se pot face donații pe numele surorii Violetei Blîndescu:

Pislariu Elena

Cod fiscal: PSLLNE56H48Z129L

Număr PostPay Evolution: 5333 1710 2415 6990.

Fonte:https://www.rotalianul.com/sa-fim-alaturi-de-violeta-pe-ultimul-sau-drum-viata-trup-femeie-sau-ce-mai-ramas-din-ea/

 

 

 

Ultima modifica ilMercoledì, 02 Maggio 2018 18:23

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.