BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down
Logo
Stampa questa pagina

RIETI, FIGLIA DI UN DIRIGENTE DI POLIZIA, SEQUESTRATA, RAPINATA E FERITA CON UN COLTELLO DA UN NORDAFRICANO

Polizia e Migranti Polizia e Migranti

Redazione-Terrore per la figlia di un dirigente della polizia di Stato: sequestrata dentro un’auto, ferita con un coltello e rapinata da un immigrato marocchino. La giovane è finita al pronto soccorso. È caccia all’uomo. Sequestrata e rapinata da uno straniero che, armato di coltello, le ha procurato anche delle piccole ferite sul corpo. È accaduto a Rieti e la vittima è una giovane, sorella di una giocatrice di basket e attualmente impegnata agonisticamente all’estero. La ragazza, figlia di un dirigente della polizia di Stato, come ha ricostruito il Messaggero, è stata avvicinata nei pressi della pasticceria Giada da un marocchino e costretta sotto la minaccia di un coltello a prelevare soldi a un bancomat al quartiere Borgo.

Sequestrata e rapinata, la ricostruzione

Poi, entrambi sono risaliti in auto e a quel punto la giovane ha reagito riuscendo, alla fine, a scendere dalla macchina e a chiedere aiuto. Lo straniero, ferito alla mano dal suo stesso coltello, è fuggito ed è ricercato in tutto il territorio dalle forze dell’ordine. La ragazza è stata poi accompagnata al Pronto soccorso dove è stata medicata per i piccoli tagli riportati nel tentativo di sottrarsi alla violenza. La vittima è stata sentita dagli inquirenti ai quali ha fornito una dettagliata ricostruzione

dell’episodio e preziose indicazioni sull’identità.

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilMercoledì, 12 Settembre 2018 13:56
Copyright ©2015, All Rights Reserved.Developed by M.M. Cavalierenews è una testata di informazione - Aggregatore news:Xinnovation srl, via Gorizia 70 - 09028 Sestu CA - p. Iva 03789500927