BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LA COMMISSIONE EUROPEA BOCCIA LA MANOVRA ITALIANA, MA LO SPREAD VA GIU': Redazione-Che lo spread scenda dopo la decisione della Commissione europea di aprire una procedura per deficit eccessivo nei confronti dell'Italia non deve trarre in inganno. C'è un altro indicatore che oggi sale ed è ai suoi massimi dal 2013: si FORMAZIONE COSTANTE PER UN PROFESSIONISTA AL PASSO COI TEMPI: L'ACCADEMIA AUGE PRESENTA I NUOVI CORSI: Redazione-La formazione, con riferimento al mutevole contesto sociale, è considerata un'attività imprescindibile per garantire ai cittadini una corretta quanto affidabile opera di gestione e consulenza da parte dei professionisti cui si rivolgono.  Intesa come contributo e stimolo alla crescita della persona, ROMA, -I WALK ALONE PROJECT-: FOTOGRAFIE DI IVAN URBAN GOBBO: Le Tartarughe Eat & Drink, Piazza Mattei 7/8, Roma Giovedì 29 novembre ore 19.00 Redazione-Inaugura giovedì 29 novembre, ore 19, presso Le Tartarughe Eat & Drink di Roma, la mostra I walk alone di Ivan Urban Gobbo: un progetto in divenire nato VIBO VALENTIA, NASCE IL COMITATO SCIENTIFICO NUMISMATICO: Redazione-Considerato il cospicuo numero di monete conservate presso i depositi del Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide e del Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia, provenienti da scavo o da dissequestri dell’Autorità Giudiziaria, e che solo una esigua parte SYLVIA PAGNI AL 14° CMINET KULT 2018 DI TIRANA, ALBANIA: Redazione-Dopo il grande consenso artistico ricevuto al concerto “Notte Italiana”, tenutosi il giorno 11 novembre 2018 al Museo Nazionale Storico di Tirana, e l’ospitata il giorno seguente a TOP Channel, Sylvia Pagni è stata invitata come ospite speciale straniero al Gran Galà ORRORE IN INGHILTERRA, MIGLIAIA DI BAMBINE TORTURATE E STUPRATE DA GANG ISLAMICHE: ARRESTATI PAKISTANI E SOMALI: Redazione-Le bambine innocenti pagano le conseguenze delle politiche scellerate e criminali, di sinistra e di destra, che hanno consentito l’ingresso in massa della sottospecie islamica con la sua cultura bestiale in Inghilterra. Un orrore nazionale che scuote l’opinione pubblica: gang GRANDE SUCCESSO PER LA SELEZIONE POETICA -CARMINA ET SIDERA- ORGANIZZATA DA IL CUSCINO DI STELLE: Considerata la grande mole di materiale ricevuto, la Redazione ha deciso di premiare due Autori, uno per categoria. Ecco i risultati: SEZIONE 1 – TEMA NATALE Valentina Martini con la poesia “Il tintinnio non smette” Ecco alcuni passi: “Un ramo di agrifoglio striscia lo zigomo LUCO DEI MARSI: SETTE GIORNI DI EVENTI, SEMINARI E UNA STORICA FIERA SPECIALE NEL PRIMO G7 DELL'AGRICOLTURA E DEL CIBO: Redazione-Sette giorni di eventi, seminari, laboratori culinari, visite didattiche alle aziende locali e regionali, arte, musica, proiezioni, degustazioni, con la storica fiera di Sant’Andrea allestita, per l'occasione, in edizione speciale.Sarà tutto questo il "G7 dell'Agricoltura e del Cibo - Quale LA PARODIA DI -THE WORKING DEAD EP.2- E' TORNATA SU MONDOFOX ED E' INTITOLATA: IN FUGA DA CARSOLI(VIDEO): Redazione-Nel secondo episodio di The Working Dead, i nostri sprovveduti sopravvissuti dovranno trovare una via di fuga, ma a casa li attende il reddito di cittadinanza.Quando si parla di Rick Grimes sappiamo bene che non possiamo mai dare nulla per L'ITALIA SOTTO RICATTO DELL'ELITE FINANZIARIA, SALVINI: -SE NON MI FANNO SALTARE, IO VADO FINO IN FONDO-: Redazione-L’Italia è sotto attacco, non solo dalla dittatura finanziaria, ma anche di lobby economiche, multinazionale e poteri forti, che trovano come alleati la sinistra nemica dei popoli, dei lavoratori e della classe media. Il vicepremier Matteo Salvini: “Se non mi

MANOVRA FINANZIARIA 2019 BOCCIATA DALL'EUROPA: L'ITALIA ABBIA IL CORAGGIO DI RIPRENDERSI SOVRANITA' E LIBERTA'

In evidenza Sovranità Italiana Sovranità Italiana

Redazione-Non possiamo certo parlare di una guerra combattuta con eserciti e armi convenzionali. Ma è certo una guerra quella scoppiata tra l’Italia e l’Unione Europea, impersonata dalla Commissione Europea, che oggi (senza grandi sorprese in verità) ha bocciato la manovra italiana; fatto mai accaduto, che ci umilia come popolo e come Stato sovrano. Un evento a suo modo storico che ci pone davanti a due strade: “obbedire” all’euroburocrazia e correggere la manovra secondo i loro desiderata, oppure proseguire sulla strada delle politiche di crescita, che necessariamente richiedono maggiore deficit, fino al limite di considerare seriamente l’uscita dall’eurozona onde ripristinare, peraltro, la piena legalità costituzionale.

Non esistono terze vie. E non è contemplata da un punto di vista sovranista e populista l’idea di un cedimento su tutta la linea. Questa scelta o comunque qualsiasi cedimento, anche il più piccolo, verrebbe visto come una capitolazione e avrebbe un impatto negativo sulla fiducia della maggioranza degli italiani che su questo Governo hanno riposto grandi speranze, smorzando l’ondata sovranista e probabilmente sterilizzandola del tutto. Ed è ciò che oggi non possiamo permetterci. Un segno di debolezza sarebbe la vittoria dell’eurobucrazia e di chi c’è dietro: il potere franco-tedesco. E non è un caso che qualcuno già inizi a invocare i mercati, lo spread e dunque il possibile fallimento del sistema bancario, per piegarci e magari imporci un inasprimento delle politiche di austerità.

Dunque il Governo dovrà scegliere e dovrà scegliere in fretta e bene: o stare con gli italiani e riaffermare che la sovranità appartiene al popolo, come del resto sancisce la nostra carta Costituzionale; oppure certificare definitivamente che la sovranità è perduta e che appartiene agli euroburocrati, a Berlino e Parigi e che noi si deve sottostare alle assurde regole eurocratiche che impongono rigore anche quando il rigore uccide.

Deve essere chiaro però un concetto, che io pongo all’attenzione del Governo: qualsiasi cosa esso dovrà decidere o deciderà, dovrà tenere presente che la permanenza nell’euro sta creando lesioni importanti e profonde alla nostra economia e alla nostra società, a tutto vantaggio delle economie nordiche e in particolar modo di quella tedesca, che oggi, come ieri, non ha nessun interesse a che l’Italia esca dalla moneta unica, poiché una sua uscita farebbe crollare l’impero economico che la Germania si è cucita addossa da circa un ventennio. Il nostro popolo, per contro, non può sopportare ulteriormente politiche di austerità che deprimono la crescita ed erodono il risparmio privato. Dunque qualsiasi cedimento avrebbe come unico risultato un ritorno virulento dell’eurismo.

Una sconfitta su tutta la linea.

Fonte:stopeuro.news

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.