BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
IL TRICOLORE SVENTOLA A PONTIDA, SALVINI ALLE ONG: -GODETEVI I PORTI APERTI FINCHE' DURANO. TORNERO' AL GOVERNO-: Redazione- Il Tricolore debutta a Pontida. La rivoluzione "nazionale" impressa da Matteo Salvini alla Lega, un movimento che per più di venti anni ha guardato al Nord Italia, è compiuta con l'irruzione delle bandiera nazionali sul palco del "sacro pratone"."Se L'ON. JACOPO MORRONE DELLA LEGA: -SULL'IMMIGRAZIONE CONTE E L'UE CHIEDONO DI SILENZIARE LE NOTIZIE-: Redazione-"'Ridurre al minimo le esternazioni' sull’immigrazione. Lo leggiamo sui quotidiani di oggi. E’ l’invito del premier Giuseppe Conte al Governo e, va da sé, l’intimazione ai media a non sgarrare. La lungimirante politica immigratoria dell’esecutivo giallo-rosso punta a mettere il RAGAZZI DI IERI, GIOVANI DI OGGI: Redazione- Nel cuore della Sardegna, è appena nato un libro generazionale che la racconta tutta sui ragazzi di oggi e il confronto con i ben pensanti di ieri e di quei tanto amati anni 60/70/80/90 che mancano oramai a tutti.  FRANCESCHINI PLAUDE ALLO SBARCO DEI MIGRANTI DELLA OCEAN VIKING. SALVINI: -ITALIA CAMPO PROFUGHI D'EUROPA-: Redazione- I migranti a bordo della Ocean Viking sbarcheranno a Lampedusa e il leader leghista attacca: "Italia campo profughi d'Europa"Gli ottantadue migranti a bordo della Ocean Viking, la nave delle Ong Medici senza frontiere e Sos Mediterrane, sbarcano a Lampedusa, MIGRANTI, SENZA SALVINI AL VIMINALE A SETTEMBRE GIA' TRIPLICATI GLI SBARCHI: Redazione- Una ripresa degli sbarchi a settembre, numeri alla mano, è ben evidente. Al di là delle valutazioni politiche, sono i dati diffusi dal dipartimento Pubblica Sicurezza del Viminale a rendere in primo luogo oggettivi i dati: dall’1 all’11 settembre GABRIELE D'ANNUNZIO IN MUSICA: IL DOPPIO CD DEL -TRAETTA OPERA FESTIVAL-: Redazione- Il Traetta Opera Festival torna a far parlare di sé e lo fa con l’uscita di un lavoro dedicato a Gabriele D’Annunzio. Mentre il festival che prende il nome dal compositore bitontino Tommaso Traetta e che nell’ultima edizione- la numero quindici- ha AVVIATA LA NUOVA PROGRAMMAZIONE FORMATIVA DI CONFARTIGIANATO IMPRESE AVEZZANO: Redazione- A PARTIRE DAL PROSSIMO 19 SETTEMBRE PRESSO CONFARTIGIANATO IMPRESE AVEZZANO SARA’ POSSIBILE FREQUENTARE I NUOVI CORSI DI FORMAZIONE E SEMINARI TECNICI DEDICATI A DIVERSE CATEGORIE DI ATTIVITA’, DOVE SARANNO TRATTATI I SEGUENTI ARGOMENTI:19/09/2019 – BANCA DATI FGAS – attuazione MARE E MINIERE 2019: MAURO PALMAS QUARTETTO: Redazione- Mauro Palmas con il suo quartetto torna a veleggiare in Sardegna facendo rotta sabato 14 settembre alle ore 20.30 con il concerto che si terrà a Teulada sul palco di Piazzetta Sottsass, per approdare domenica 15 settembre alle ore TAGLIACOZZO, UN SUCCESSO LA MANIFESTAZIONE WINE & ART FESTIVAL: Redazione- Domenica 8 settembre, con la chiusura della seconda giornata di incontri, seminari, degustazioni nel fantastico Chiostro rinascimentale di San Francesco si è conclusa a Tagliacozzo (L’Aquila) la prima edizione del “Wine & Art festival”. Due giorni intensi in cui 35 CARSOLI, AL VIA DOMENICA LA QUINTA EDIZIONE DI -EDOMANISIGIOCA-: Redazione- Il prossimo 15 settembre si svolgerà presso il centro sportivo “Le Sequoie” a Carsoli, che sempre ringraziamo per l’ospitalità, la V edizione di EDOmanisigioca. Sarà una giornata dedicata interamente allo sport, all’arte e al gioco.Il tema centrale di questo

“UNITI PER ROCCA”,CANDIDATO SINDACO ELVINO MARZOLINI:IL PROGRAMMA

In evidenza “UNITI PER ROCCA”,CANDIDATO SINDACO ELVINO MARZOLINI:IL PROGRAMMA

 

Rocca di Botte-Eccovi il programma della lista “Uniti Per Rocca” che vede Candidato Sindaco Elvino Marzolini:”

IL METODO L’ASCOLTO DEI CITTADINI

La lista “UNITI PER ROCCA”,vuole promuovere un metodo di la’ioro basato sul dialogo costante con i cittadini affinché la Comunità. con tutti i suoi problemi ed i suoi punti di forza. diventi il riferimento di ogni scelta

PERCHE’ CI CANDIDIAMO ALLA GUIDA DEL PAESE

Abbiamo deciso di candidarci per mettere a disposizione la nostra visione, la nostra capacità, il nostro impegno. per realizzare un luogo a misura di cittadino, in cui sia bello abitare, in cui le giovani coppie decidano di rimanere a vivere. Un paese, nel quale sia più facile crescere per i bambini e per gli anziani sia piacevole invecchiare Vogliamo ricostruire le fondamenta del nostro Comune ed attuare un progetto virtuoso fatto di “buona amministrazione”, ma soprattutto fatto di persone che credono nella partecipazione e nel lavoro dì squadra, poiché solo attraverso questi concetti possiamo dare risposta ai bisogni ed alle necessità dì voi cittadini

I VALORI CHE CI GUIDANO

Compito di chi amministra la cosa pubblica è creare le condizioni per garantire il benessere dì ogni cittadino e della comunità. Rocca di Botte è oggi un paese in seria difficoltà: noi crediamo che il nostro comune possa e debba diventare un PAESE BELLO E VIVIBILE, vivace e stimolante. Per questo è fondamentale agire sulla sicurezza stradale, realizzare percorsi ciclopedonali che permettano di spostarsi in sicurezza, creare un grande parco cittadino in prossimità della zona sportiva, costruire la nuova scuola, sistemare le pavimentazioni stradali, valorizzare e rendere fruibile il centro storico. Rocca di Botte deve essere poi un PAESE ATTENTO ALLE PERSONE E SOLIDALE: per questo riteniamo fondamentale porre un’attenzione particolare alle politiche sociali, perché innanzitutto trovino protezione, aiuto e sostegno le persone più bisognose: le persone con difficoltà economiche, gli anziani, i diversamente abili e le loro famiglie.

UN PAESE BELLO E VIVIBILE, VIVACE E STIMOLANTE

Tutela del territorio Proponiamo interventi atti a: • Realizzare un grande parco comunale in adiacenza alla zona sportiva, attrezzato con giochi per bambini ed aree pic-nic e completato da percorsi di collegamento protetti per raggiungere il Nuovo Edificio Scolastico: • Interventi volti a diminuire il rischio idrogeologico nelle zone “Valle di Sant’Antonio” e ‘Valle della Fonte a Monte — Pretali”; • Recuperare le aree degradate anche attraverso incentivi alla ristrutturazione I riqualificazione energetica I piantumazione alberature; • Con particolare attenzione al centro storico, prevedere specifiche forme di incentivazione per il recupero delle facciate degli edifici ed il recupero degli edifici diruti anche con l’attivazione di un tavolo di confronto con i proprietari; • Realizzare un sistema di videosorveglianza da collocare nei punti sensibili dell’abitato e nei punti critici della zona rurale.

Viabilità Va riprogettata la viabilità prevedendo anche percorsi ciclopedonali soprattutto e inizialmente in prossimità delle scuole, dei centri sportivi e degli altri luoghi di aggregazione. Agiremo al fine di: • Favorire. soprattutto allinterno del centro storico, una mobilità diversa e sostenibile per i pedoni: • Realizzare una rete ciclabile protetta di collegamento con il territorio circostante a partire dalla zona sportiva. • Ampliare il numero di posteggi creando nuove aree di sosta sia nel centro storico che nelle zone di nuova edificazione.

Lavori pubblici e piano generale di manutenzione e riqualificazione • Per quanto riguarda i nuovi interventi, che devono essere programmati per legge. vogliamo evitare la tendenza a ‘inventarsi progetti in base ai finanziamenti pubblici imprevisti. Vogliamo invece avere una visione complessiva delle necessità dì Rocca dì Botte per cogliere tempestivamente i finanziamenti pubblici ad essi destinati: • Completare deffinitivamente le urbanizzazionì (strade, illuminazione pubblicafognatura, ecc .jdelle zone sprovviste; • Avremo la massima attenzione per gli interventi di manutenzione e riparazione delle opere esistenti, che incidono significativamente sulla vita quotidiana: efficienza della rete fognaria, del deflusso dell’acqua piovana (tombinatura, eliminazione degli allagamenti, acquedotto, alveo del Fosso Fioio, etc), strutture scolastiche e sportive, rete stradale (asfaltatura, marciapiedi, etc), verde pubblico e decoro urbano. In questo campo vogliamo predisporre una piano di interventi pluriennali, in sintonia con gli interventi di altri livelli istituzionali. Un modo di operare che rappresenta anche una forma di prevenzione per possibili interventi della protezione civile.

PATTO DEI SINDACI• Proseguimento nell’adesione del Comune di Rocca di Botte al Patto dei Sindaci. Il Patto dei Sindaci nasce dalla Commissione europea nel 2008 quando tE decide di aderire agli accordi di Kyoto che prevedono il cosiddetto 20 20 20: riduzione del 20% delle emissioni di C02, riduzione del 20% dei consumi energetici e aumento del 20% delle energie alternative, entro il 2020. L’adesione di Rocca di Botte al Patto dei Sindaci ha consentito al nostro comune di accedere ai fondi e ai finanziamenti anche europei (a tasso 0) per realizzare gli interventi che consentono il raggiungimento degli obiettivi ambientali di cui sopra. • Completamento del programma ELENA in collaborazione con la provincia di Chieti, con l’obiettivo della riduzione del fabbisogno energetico della pubblica illuminazione.

SMARTCITY • Le molteplici modalità di comunicazione locale e globale, l’innesto di moderne tecnologie nell’agire quotidiano, la presenza di una strategia condivisa e partecipata, determinano la capacità del territorio di trasformarsi da semplice agglomerato di cose e persone a smart community efficiente e socialmente innovativa, dove ogni euro investito in tecnologie è in grado di incidere direttamente sulla qualità della vita dei cittadini (turismo digitale, geolocalizzazione, connettività). Noi vogliamo che ciò accada anche a Rocca di Botte e ci impegneremo a rendere smart ed attrattivo il paese con approcci trasversali che tengano conto del programma Europa 2014/2020 (horizon2o2o), la legge 56/14 inerente la Riforma della Governance Locale, della Sharing Economy (co-design, makers, crowdsourcing, innovazione sociale) e della Data driven Decision (open data, co-design, scenario internazionale).

Piano di riqualificazione energetica, mobilità sostenibile ed acqua • Attuare misure di incentivazione alla riqualificazione energetica degli edifici privati, • Verificare con gli operatori del settore la possibilità dell’insediamento di una stazione di hfornìmento per i veicoli elettrici e metanizzati; • L’impegno a garantire la fornitura idrica nell’arco dell’intera giornata in tutte le abitazioni del comune, in particolar modo quelle situate nel centro storico, poiché il flusso idhco è disponibile solo per poche ore della giornata, • Promuovere l’uso dell’acqua dell’acquedotto per usi idropotabili, a cominciare dagli uffici, dalle strutture e dalle mense scolastiche, attLlando il progetto denominato L’acqua del Sindaco’,

Ambiente • Effettuare il censimento delle coperture in amianto ancora presenti in paese per dìsporne la rimozione ed il corretto smaltimento. • lnìziare ad attuare il recupero ambientale della cava abbandonata, ferita mortale al territorio ed al paesaggio; • Sostituire l’attuale raccolda stradale dei rifiuti, sistema poco efficente, con quello porta a porta, il quale consentirebbe l’avvio al riciclo di una percentuale più elevata di rifiuti con conseguenti minor costi di smaltimento e quindi minori costi per i cittadini una volta ammortizzati gli iniziali costi di avvio e conseguenti positive ricadute occupazionali; • Completare il sistema fognature (buona parte del territorio è ancora sprovvisto di fognatura). • Miglior utilizzazione del patrimonio boschivo, procedendo al taglio colturale dei boschi di proprietà collettiva, sia facendone utilizzo per fini commerciali, sia per soddisfare le esigenze della comunità (uso civico); • L’amministrazione dovrà avere poi, un ruolo più attivo e risoluto nella gestione della problematica della strada Fosso Fìoio e più in generale nei confronti dell’Ente Parco Regionale dei Monti Simbruini.

Scuola • Edificare tempestivamente il Nuovo Edificio Scolastico, da realizzare in prossimità del parco comunale, con l’obiettivo di migliorare le strutture didattiche a disposizione degli alunni e con l’ambizione di rendere la scuola di Rocca di Botte, un importante riferimento anche per i cittadini dei comuni limitrofi; • Mantenere ed implementare la collaborazione fra amministrazione, scuole pubbliche e private ed altre agenzie educative. • Favorire e sostenere le iniziative (attività extra scolastiche, ludiche. corsi di lingue straniere, attività di laboratori didattici ecc..) rivolte ai giovani da parte delle associazioni:

Cultura • Migliorare l’offerta culturale attivando e coordinando tutte le associazioni e i gruppi presenti a Rocca di Botte; • Confermare il sostegno all’organizzazione dell’ormai tradizionale manifestazione denominata ‘Via delle Cantine”, cercando, contemporaneamente, di valorizzare le potenzialità turistiche del centro storico. Giovani • Valorizzare spazi associativi anche autogestiti per i giovani; • Favorire gli scambi culturali tra i nostri giovani e quelli della Comunità Europea, mediante azioni di sostegno economico; • Fornire percorsi e pacchetti agevolati per servizi, cultura e sport.

Sport • Stimolare la nascita di associazioni sportive dilettantistiche con l’intento di promuovere la pratica di diverse discipline sportive. • Potenziare la dotazione di impianti sportivi a servizio della cittadinanza, come ad esempio piscine per il nuoto, anche attraverso accordi con soggetti privati disponibili, • Sostenere iniziative di promozione dello sport. ad es la ‘Settimana dello sport’ in collaborazione con le società sportive e le scuole. alfine di promuovere le associazioni e le loro attività, con particolare attenzione ai giovani e giovanissimi

PAESE ATTENTO ALLE PERSONE E SOLIDALE

L’amministrazione comunale deve restare costantemente in ascolto dei cittadini e stabilire buone relazioni con le associazioni e con tutti coloro che agiscono nel paese; solo così infatti è possibile avere una percezione immediata dei bisogni e garantire tempestività ed efficacia degli interventi, Perseguire il benessere del cittadino e della comunità al dì fuori della logica meramente assistenzìale è l’obiettivo della lista UNITI PER ROCCA; ciò è possibile anche utilizzando il sistema defla co-progettazione previsto dalla legge 328/200 che rende le associazioni di volontariato e deI privato sociale realmente protagoniste già in fase di progettazione del servizio e non esclusivamente esecutori, oltretutto con un considerevole risparmio economico,

Diritto alla casa:

A Rocca di Botte abbiamo decine di appartamenti invenduti, sfitti o abbandonati: contemporaneamente il problema casa è uno dei più sentiti. La questione relativa al diritto alla casa non può più essere affrontata nelle forme tradizionalmente intese e mai come in questi tempi è necessario esplorare e realizzare nuove forme di risposta al bisogno abitativo, In particolare riteniamo necessario: • Firmare i protocolli di intesa con le associazioni di categoria, per la locazione degli immobili a canone concordato; • lncentivare il recupero delle numerose case in stato di degrado e/o vuote presenti a Rocca di Botte attraverso opportune agevolazioni ai proprietari favorire l’utilizzo di queste case come alloggi a canone concordato; • Assegnare agli aventi diritto i nuovi alloggi appena costruiti e contemporaneamente insieme all’ATER • Prevedere livelli differenziati di contribuzione della tassazione sulla prima casa per chi è solo con redditi bassi,

Prima infanzia: azioni per estendere le opportunità di accesso ai servizi perla prima infanzia

La domanda di servizi per la prima infanzia è cresciuta enormemente negli ultimi anni; purtroppo la crisi economica limita fortemente per molte famiglie la possibilità di accesso a tali servizi. Compito di chi amministra è creare le condizioni per estendere tali opportunità. La lista “UNITI PER ROCCA” intende: • Aprire con i soggetti pubblici e privati che si occupano della prima infanzia un tavolo tematico per trovare le soluzioni più adeguate per rendere realmente accessibile a tutte le famiglie i servizi necessari per tale fascia di età. • Creare un ‘Centro famiglie e bambini” in collaborazione con le associazioni di volontariato e del privato sociale che operano anche a livello sovra comunale e con i pediatri di base.

Disabilità

Ci proponiamo:

• Di abbattere le numerose barriere architettoniche ancora esistenti per rendere il paese

realmente accessibile a tutti.

• Di favorire la collaborazione fra le società sportive, le associazioni culturali  e ricreative della Piana del cavaliere e le associazioni che si occupano di disabilità al fine di

implementare il reale accesso a proposte di gestione del tempo libero.

Investiamo sui nostri giovani

 Crediamo che giovani siano il futuro del paese e rappresentano una formidabile ricchezza per

lo stesso. Proponiamo:

• Listituzione del Consiglio dei giovani che comprenda oltre ai rappresentanti

dell’amministrazione, i rappresentanti delle scuole, degli oratori, delle associazioni, con

la funzione di interlocutore per favorire la compartecipazione dei giovani alle politiche a

loro destinate.

• Il supporto alle scuole e a tutte le agenzie educative operanti in città, proseguendo e

allivando la collaborazione con gli oratori cittadini, al fine di prevenire il disagio

giovanile.

Gli anziani come risorsa

 Gli anziani costituiscono una fascia numerosa di popolazione e presentano situazioni ed esigenze molto differenziate: chi ha problemi fisici, chi difficoltà economiche, chi richiede

opportunità di incontro o ricerca occasioni per coltivare i propri interessi, chi vuole continuare a

sentirsi utile. Occorre pertanto intervenire con diverse modalità; noi intendiamo:

• Migliorare i servizi già in essere quali l’assistenza domiciliare.

• Prevedere per quanto riguarda le RSA (Residenze Sanitarie Assistite e altri servizi agli

e disabili) la piena partecipazione dell’Amministrazione di Rocca di Botte ai Piani di

Zona per affrontare in modo sovra comunale queste tematiche.

• Organizzare iniziative atte a favorire il coinvolgimento degli anziani ancora in buona

salute in progetti di aiuto e sostegno a chi ne ha più bisogno, mettendo al servizio della

comunità il loro patrimonio di esperienza e le loro capacità.

• Stimolare la nascita di Associazioni e circoli ricreativi promossi e gestiti dagli anziani.

UN COMUNE DINAMICO

Il Comune non ha grandi poteri per incidere sui processi economici, ma può accompagnare e agevolare, per la parte che gli compete, l’iniziativa privata. Intendiamo istituire un ‘Osservatorio dell’Economia Locale”, costituito da tutti i soggetti rappresentativi di questo

mondo, finalizzato a:

• Costruire una quadro preciso delle attività economiche insediate sul nostro territorio;

• Monitorare per tempo le criticità. in particolare con eventuali ricadute occupazionali:

• Individuare le vischìosità che frenano l’economia, sulle quale può intervenire il Comune,

le: la viabilità, la conflittualità con gli insediamenti non produttivi, e esigenze di

espansione o ricollocazione, le difficoltà burocratiche, sportello unico cc. ecc

• Favorire [incontro locale tra domanda e offerta di lavoro e tra scuola e tipologie dì

professionalità richìeste (in particolare con il CFP);

• Raccogliere e attivarsi con gli altri Comuni, verso Provincia, Regione e Governo, per le

problematiche affrontabili ai rispettivi livelli;

• L’amministrazione deve favorire politiche di sostegno alla piccola impresa e agli

artigiani attivando incentivi ed ausili per un progetto di rete. Salvaguardare il produttivo

tLi

come modificare la viabilità creando percorsi meno caotici per il trasporto di merci e scarico/carico. L’apertura di un info point a servizio delle aziende agricole per facilitare l’accesso ai fondi disponibili tramite i bandi pubblici del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Abruzzo:

UN’AMMINISTRAZIONE AMICA

L’apertura al costante confronto con la cittadinanza e il perseguimento di un’alta qualità dei servizi offerti sono gli obiettivi che intendiamo perseguire, attraverso: • La pubblicazione di una ‘Carta deì servizi’ distribuita a tutte le famiglie che contenga la spiegazione e i criteri di accessibilità a tutti i servizi offerti dall’amministrazione ma anche gli strumenti messi a disposìzione deì cittadini per valutarne la qualità: • La distribuzione alle famiglie di un documento che renda leggibile ai non esperti il Bilancio del Comune (cosiddetto Bilancio Sociale). nel quale ogni cittadino possa trovare le informazioni relative alle risorse in entrata (quantità, criteri dì imposizione e tassazione, vincoli delle risorse assegnate, ecc. ecc. ). nonché i criteri e l’ammontare del loro ìmpìego per le varie finalità sociali;

Legalità • In un periodo che vede anche in Abruzzo un proliferare di inchieste sulle infiltrazioni delle organizzazioni criminali nelle istituzioni pubbliche, la politica e l’amministrazione devono mettere al centro del proprio operare la legalità. Quindi massima attenzione verso le decisioni che riguardano l’uso del territorio, l’urbanistica e le edificazioni e i soggetti che operano in questi settori.

 

 

 

Ultima modifica ilGiovedì, 07 Maggio 2015 10:59

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.