BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'ARCIVESCOVO EMERITO DI FERRARA MONS.LUIGI NEGRI: "I POVERI ITALIANI HANNO UN TRATTAMENTO INFERIORE RISPETTO A QUELLO DEI MIGRANTI": Redazione-L’arcivescovo emerito di Ferrara, monsignor Luigi Negri, denuncia la discriminazione ideologica contro gli italiani a favore dei migranti: “I poveri italiani ricevono un trattamento inferiore a quello riservato ai migranti, questo va evitato”. “Il dialogo con gli islamici? Molto difficile”.Intervista: “Questa CONGRESSO CITTADINO PD AVEZZANO, TRA VOGLIA DI NUOVO E STIMA PER L'ESPERIENZA: Redazione-Una grande partecipazione è stato l'elemento distintivo del congresso comunale del Partito Democratico che si è svolto questa mattina ad Avezzano. Una partecipazione che denota la vitalità del PD e soprattutto la voglia di essere protagonisti del dibattito politico provinciale CAPITIGNANO VS REAL CARSOLI: PARTITA RINVIATA PER IMPRATICABILITA' DEL TERRENO DI GIOCO: Redazione- A causa dell'impraticabilità del campo, il direttore di gara ha deciso di sospendere l'incontro tra il Capitignano e il Real Carsoli valevole per il campionato di prima categoria, girone A abruzzese.La partita verrà recuperata a data da destinarsi.   Classifica Prima Categoria CARSOLI, CIRCOLO PD PIANA DEL CAVALIERE: STEFANO PACE ELETTO NUOVO SEGRETARIO: Redazione-Si è tenuto oggi 22 Ottobre 2017 presso il Circolo Pd di Carsoli - Piana del Cavaliere, il Congresso per il rinnovamento della Segreteria con relativo Direttivo di Circolo con la mozione unica e condivisa “Unità, Rinnovamento e Sviluppo”. E’ SEBASTIAN KURZ COME ORBAN: "VIA GEORGE SOROS. TENTA DI MINARE LA DEMOCRAZIA DELLA NAZIONE": Redazione-Il nuovo giovanissimo cancelliere austriaco, Sebastian Kurz, segue le orme del presidente nazionalista dell’Ungheria Viktor Orban e firma il foglio di via per il terrorista finanziario George Soros, il burattinaio del mondialismo e finanziatore dell’invasione di milioni di clandestini tra REPUBBLICA CECA, ALLE ELEZIONI PARLAMENTARI VINCE BABIS: E' IL TRIONFO DELLA DESTRA: Redazione-Il movimento di Alleanza dei cittadini scontenti (Ano), guidato dal milionario magnate dell’agroindustriale Andrej Babis, ha vinto le elezioni parlamentari in Repubblica Ceca con il 32% dei voti. A seguire si è attestata la Spd, formazione di estrema destra e PALAZZI DI ROMA: A PORTE APERTE A PARTIRE DAL 1° NOVEMBRE: Redazione-Dopo il grande successo della IX Edizione della manifestazione culturale Porte Aperte a Roma, svoltasi nel mese di maggio 2017, Turismo Culturale Italiano ha programmato la nuova Edizione di Palazzi di Roma a Porte Aperte. L’evento prevede l’apertura straordinaria di MONS. VINCENZO PAGLIA: "I MIGRANTI FECONDERANNO LA STERILE EUROPA": Redazione-C’è una voce che agita le diocesi italiane: che Monsignor Vincenzo Paglia, sostenitore di Papa Francesco, possa diventare cardinale e addirittura Vicario del Pontefice. Secondo Alessandro Meluzzi de il Tempo, le posizioni progressiste esternate a più riprese da Paglia, sarebbero il frutto di calcoli CATALOGNA, SI VA VERSO LA SOSPENSIONE DELL'AUTONOMIA: Redazione-Il governo spagnolo potrebbe decidere, con l'attivazione dell'articolo 155 della costituzione, la destituzione di parte o di tutto l'esecutivo catalano del presidente Carles Puigdemont. E' quanto sostiene la stampa spagnola.l El Pais scrive che sul tavolo del consiglio dei ministri riunito ROSETO DEGLI ABRUZZI, FESTINI DI SESSO E DROGA CON MINORI NEL RESIDENCE CHE OSPITA 124 MIGRANTI: Redazione-Ecco cosa facevano i finti profughi nel residence Roseto Degli Abruzzi in provincia di Teramo a spese dei contribuenti italiani. Festini a base di droga e sesso con le ragazzine minorenni. Si stavano rilassando prima di pagarci le pensioni. Facevano festini

I GESUITI A PAPA FRANCESCO: "BASTA CON GLI APPELLI PER L'ACCOGLIENZA DEGLI IMMIGRATI"

In evidenza Papa Francesco Papa Francesco

Redazione-Converrete che non c' è beffa peggiore, per un Papa gesuita, di essere sbugiardato dai gesuiti. Per di più sul tema a lui più caro, quello dell' accoglienza dei migranti. È ormai palese-scrive Liberoquotidiano- l' abissale distanza tra i messaggi di Francesco, ispirati alla politica delle braccia aperte verso i profughi, e la realtà dei fatti, che negano la possibilità di quell' accoglienza indiscriminata. Così come è evidente che le presunte vittime dell' odio e della discriminazione (ancora l' altro ieri, durante la Via Crucis, Bergoglio ha proclamato: «Vergogna per il sangue innocente di immigrati che viene versato») sempre più si rendono protagoniste di atti illegali e di soprusi. Con tanti saluti all' immagine edulcorata del Buon Profugo. Che spesso non è profugo, e non è neppure buono.

Stavolta la denuncia arriva dalla voce di un insospettabile, il padre gesuita Ennio Brovedani, direttore della Fondazione Stensen di Firenze, proprietaria di un immobile in via Spaventa, che da novanta giorni è occupato da un centinaio di migranti somali. Quel manipolo di sedicenti profughi, dopo il rogo del capannone di Sesto Fiorentino in cui erano alloggiati e in cui uno di loro aveva perso la vita, a inizio gennaio aveva preso possesso in modo abusivo dello stabile, con la promessa di lasciarlo il prima possibile.

In Italia tuttavia, come notava Prezzolini, niente è più stabile del provvisorio. E così, a distanza di tre mesi, quei migranti sono ancora lì, alla faccia delle leggi e a carico di chi, suo malgrado, deve mantenerli.

Ora però Brovedani ha deciso di dire basta e, in una lettera scritta in tre lingue (italiano, inglese e somalo) e rivolta sia ai migranti che al Comune di Firenze, ha lanciato un ultimatum agli occupanti «affinché liberino l' immobile nel più breve tempo possibile», chiarendo che «la nostra ospitalità e la vostra occupazione dovranno avere un limite a breve termine» e che «le mie risorse economiche, visto che ho già speso quasi 5.000 euro, sono quasi esaurite». Tradotto: voi siete occupanti abusivi e dovete ringraziare Dio se vi abbiamo ospitato fino a oggi; anche la nostra pazienza (cristiana quanto volete) ha un limite; la vostra presenza non solo ci ha privati di uno stabile ma ci è costata parecchi soldi. Ergo: ve ne dovete andare. Naturalmente un appello simile avrebbe dovuto essere subito raccolto da chi ha la responsabilità politica di occuparsi della questione migranti.

In questo caso, il sindaco di Firenze Dario Nardella. Brovedani sostiene di averlo sollecitato, ma fa sapere che lui «ha sempre evitato di incontrarmi e di parlarmi». Il paradosso è che Nardella denuncia il mancato rispetto della legalità ed esorta il padre gesuita a chiedere lo sgombero dell' immobile. Ma poi, in concreto, non fa nulla per risolvere la faccenda: né manda assistenti sociali, come vorrebbe Brovedani, per trovare un accordo coi migranti, né, come sarebbe più logico, cerca loro un' altra sistemazione, magari in un immobile comunale dismesso. Di sicuro, il compito di farsi carico di questi abusivi non spetta a un ordine religioso, che non ha offerto volontariamente la propria struttura ma se l' è vista occupare. Con un ulteriore aspetto grottesco: mentre tutti lucrano sul sistema dell' accoglienza, il povero padre gesuita è costretto a rimetterci di tasca propria. Sarà stato l' unico in Italia a perderci, anziché a guadagnarci, con l' ospitalità offerta ai profughi.Diteglielo a Bergoglio.(Fonte:riscattonazionale.it)

Migranti

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.