BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PAPA FRANCESCO: -I CRISTIANI SONO A RISCHIO CANCELLAZIONE IN MEDIO ORIENTE-. MA NON DICE CHI LI VUOLE CANCELLARE: Redazione-Una volta ogni tanto Bergoglio si ricorda dei cristiani perseguitati in Medio Oriente, ma come sempre si dimentica di citare i carnefici, cioè gli islamici. “I cristiani sono a rischio cancellazione in Medio Oriente”. Ma chi li vuole cancellare? Mistero…Cristiani perseguitati, il Papa lancia ROBERTO SAVIANO, OTTO ANNI IN TELEVISIONE SENZA UN CONTRADDITTORIO: “Saviano Channel” trasmette l’Angelus a reti unificate, sull’etere pubblico e sul privato, per commentare la politica, la società, presto lo sport e… l’oroscopo. Redazione-Tredici giugno, su RAI2 con il format “Il supplente”, e il giorno prima a “Di Martedì” su La7, per POGGIO CINOLFO, AL VIA LA XXV SAGRA DEGLI GNOCCHI AL CASTRATO: Redazione-L'evento di quest'anno, sabato 30 giugno 2018 alla sua XXV edizione,  si presenta ancor più interessante,.Oltre all'offerta gastronomica degli gnocchi al castrato, tutti fatti a mano da sapienti massaie, si arricchirà con la partecipazione degli Amici della Pro loco con MATTEO SALVINI SUL CASO DELLA NAVE ONG LIFELINE: -ARRESTIAMO L'EQUIPAGGIO PER FAVOREGGIAMENTO DELL'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA-: Redazione-"La Lifeline ce la prendiamo in Italia e arrestiamo tutto l'equipaggio per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina". Dopo le parole durissimi di Danilo Toninelli - "sequestreremo la nave" - Matteo Salvini rincara la dose e minaccia di mettere in galera tutto il -POPULISTI COME LEBBRA-, IL NUOVO ATTACCO DEL PRESIDENTE FRANCESE MACRON ALL'ITALIA: Redazione-Emmanuel Macron ancora contro i populisti, anche italiani, che comunque non cita esplicitamente. "Voi li vedete crescere come una lebbra - ha detto il presidente francese in un discorso a Quimper - un po' dappertutto in Europa, nei Paesi in PAPA FRANCESCO: -ALLO IOR VEDREI BENE CHRISTINE LAGARDE ATTUALE DIRETTORE DEL FMI-: Redazione-Papa Francesco vuole una maggior presenza femminile nella Santa Sede e lancia l’idea di candidare allo Ior Christine Lagarde, attuale direttore generale del Fondo monetario internazionale. Nei giorni scorsi in un’intervista Bergoglio aveva detto che “sarebbe possibile una donna capodicastero” GALLERIA NAZIONALE DI COSENZA: VACANZE AL MUSEO: Redazione-Concluso l’anno scolastico, le vacanze estive promettono ora esplorazioni e momenti di svago anche se si resta in città. La Galleria Nazionale di Cosenza potrà essere la destinazione ideale per laboratori, giochi istruttivi e nuove scoperte, fra dipinti e sculture. MAGLIANO DEI MARSI, AL VIA OGGI LE FESTE PIU' ATTESE: IL GRAN FINALE CON LA PFM IN CONCERTO: Redazione-Tutto pronto a Magliano de' Marsi per la grande festa patronale dedicata a Santa Lucia e Ss. Giovanni e Paolo. Un'edizione, quella curata dal "Comitato Feste Magliano de' Marsi - classe 1968" e che prenderà il via domani, giovedì, 21 PAPA BERGOGLIO SUI MIGRANTI: -SENZA DI LORO L'EUROPA SI SVUOTA. I POPULISTI CREANO PSICOSI-: Redazione-È tornato l'allarme populismo. In una intervista esclusiva con Reuters, Papa Francesco parla della gestione dei migranti, affermando che i populisti "stanno creando una psicosi" sulla questione dell'immigrazione, e che società che invecchiano, come quella europea, rischiano invece "un inverno MUSEO E PARCO ARCHEOLOGICO DELLA SIBARITIDE: PRONTI PER LA STAGIONE ESTIVA: Redazione-In seguito alle dichiarazioni del responsabile dell’Andirivieni Travel, Tonino Tedesco, il Museo Nazionale Archeologico della Sibaritide, nella persona della Direttrice Adele Bonofiglio, vuole precisare che si è già provveduto alla manutenzione delle aree verdi e del corretto e sicuro funzionamento

PIL ITALIA -5% RISPETTO IL 2008, UE +4,8%. ITALIA DEBITO/PIL AL 133%, UE 86%. OCCUPAZIONE ITALIA 57%, RESTO DELLA UE 66%

In evidenza L'Italia nell'Euro L'Italia nell'Euro

Redazione-Al di là della retorica del governo Pd in Italia, i veri dati su occupazione ed economia sono impietosi, specialmente quando vengono messi a confronto con quelli del resto d’Europa.L’Italia mostra alcuni segnali di ripresa, ma non ha ancora recuperato il terreno perduto dal 2008 ne’ per il pil ne’ per l’occupazione. Questa e’ la sintesi dell’approfondito studio della Ces (Confederazione Europea Sindacati) e dell’Etui (European Trade Unione Institute).Questa debolezza dell’Italia non rispecchia la situazione della Ue: nel periodo 2008-2016 l’intera Ue ha registrato un aumento del Pil di 4,8 punti, anche se le persone occupate sono scese nello stesso periodo nell’intera Europa di 180mila unita’.

L’Italia, nello stesso periodo 2008-2016, ha perso circa il 5% del pil. Si registra un leggero recupero nel periodo 2015-2016, ma di decimali. Nella classifica Ue l’Italia e’ al quartultimo posto: solo Grecia, devastata dalla Troika, Croazia, rovinata dall’ingresso nella Ue e Cipro, che dichiarò default, hanno fatto peggio.Le migliori performance per il pil 2008-2016 si registrano in Irlanda, Polonia e Malta. Male anche il debito pubblico: l’Italia e’ il secondo peggior Paese della Ue dopo la Grecia.

Dal 2008 al 2016 il rapporto debito/pil e’ peggiorato del 30% circa. I Paesi piu’ virtuosi sono Estonia e Lussemburgo. Nell’intera Ue il rapporto debito/pil e’ cresciuto dal 60% del 2008 all’88,5% del 2014 per poi scendere all’86% nel 2016, in Italia è al 133% del Pil.I dati non sono rosei neppure per l’occupazione.Nell’intera Ue nel 2016 era occupato il 66% circa della popolazione tra i 15 e i 64 anni.L’Italia, nel 2008, occupava il 59% circa della popolazione tra i 15 e i 64 anni. Percentuale che si e’ abbassata nel 2016 al 57%.

Il tasso di disoccupazione nella Ue era al 7% nel 2008, all’11% nel 2013 e all’8,1% nel 2016.In Italia era al 7% nel 2008, oltre il 12% nel 2013, all’11,9% nel 2016.Nella classifica della disoccupazione europea stanno peggio di noi solo Grecia, Spagna, Croazia e Cipro.

I Paesi piu’ virtuosi sono Repubblica Ceca, Germania, Malta e Regno Unito, che nonostante i “profeti di sventura” che previdero il tracollo occupazionale a seguito della Brexit al contrario ha il miglior livello d’occupazione lavorativa degli ultimi settanta anni.Da considerare che nella Ue le ore lavorate non aumentano come gli occupati.Dato 100 il dato del 2002 per ore lavorate e occupati, nel 2015 abbiamo avuto un indice pari a 106,5 per gli occupati e un indice pari a 103 per le ore lavorate.

Se ne desume che ogni lavoratore ha avuto un numero minore di ore lavorate pro capite.Una delle conseguenze e’ che nel periodo 2009-2016 i salari reali in media sono diminuiti di poco in Italia, in maniera piu’ massiccia in Portogallo (-0,74%), Croazia (-1,06%), Grecia (-3,12%). Nel periodo 2001-2008 i salari reali in media in Italia erano cresciuti in misura di poco inferiore all’1%.

Ma il dato significativo è quello, appunto, dell’occupazione lavorativa: in Italia, oggi, è di quasi quattro punti percentuali più bassa della media europea,

benchè i salari siano a loro volta tra i più bassi della Ue.

Fonte:stopeuro.news

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.