BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
REDDITO DI CITTADINANZA, CHI HA DIRITTO E COME CHIEDERLO: Redazione-Partirà il primo aprile il reddito di cittadinanza, la misura bandiera del Movimento Cinque Stelle approvata giovedì sera dal Consiglio dei ministri, assieme alla riforma delle pensioni. Il provvedimento prevede misure per "il contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione VATICANO, PADRE FABIO BAGGIO: -L'ITALIA E GLI ALTRI PAESI CI RIPENSINO E ADOTTINO IL GLOBAL COMPACT-: Redazione-Il Vaticano, invece di preoccuparsi dei cristiani perseguitati, massacrati dalla feccia islamica e dei regimi comunisti, fa gli appelli per per riempire l’Europa di futuri terroristi, spacciatori, stupratori e assassini, tra cui i carnefici dei fedeli di Cristo. Il leader LO SCRITTORE ANTISLAMICO BOUALEM SANSAL: -PAPA FRANCESCO, GIUSTIFICANDO L'ISLAM, STA SBAGLIANDO TUTTO-: Redazione-Boualem Sansal, che è l'autore di "2084", non ha dubbi: Papa Francesco, giustificando l'islam, sta sbagliando tutto. L'accusa dello scrittoreBoualem Sansal non ha alcun dubbio: Papa Francesco, dialogando con l'islam senza tenere conto delle distorsioni fondamentaliste, rischia di contribuire alla -I MIGRANTI ARRICCHISCONO LE NOSTRE COMUNITA'. GESU' CRISTO ERA UN PROFUGO-, LO AFFERMA PAPA FRANCESCO: Redazione-“Anche Gesù fu profugo”, nulla di più falso, basta leggere il Vangelo di Luca per averne conferma. Poi da bravo servo del mondialismo e di Soros: “Gli immigrati arricchiscono le nostre comunità”, si, con spaccio di droga, prostituzione, stupri e TONY E TINA COLOMBO: IL 30 GENNAIO LA -PROMESSA- PRIMA DI DIVENTARE UFFICIALMENTE MARITO E MOGLIE: Redazione-Il 28 marzo 2019 Tony Colombo e Tina Rispoli convoleranno a giuste nozze. A buon punto i preparativi del matrimonio, che si preannuncia essere tra i più belli e sbalorditivi delle feste nuziali dei vip svoltesi negli ultimi anni. Dopo la cerimonia FOLLIA ALLO STATO PURO, MADRE INSERISCE NEL BIBERON DEL FIGLIO DI 8 MESI DELLA VODKA PER FARLO DORMIRE: POCHE ORE: Redazione-Una giovane mamma, Nadezhda Yarych, è indagata per aver fatto ingerire al figlio di otto mesi della vodka. Ma l'accusa più grave è quella di averne provocato la morte (il 5 gennaio scorso). Tutto è iniziato una settimana prima: la AL VIA - I CONCERTI DEL GIOVEDI'- AL LICEO CLASSICO DI AVEZZANO: 7 APPUNTAMENTI MUSICALI CON I MIGLIORI GIOVANI TALENTI: Redazione-Saranno sette, in totale, gli appuntamenti con la musica classica che dal 17 gennaio al 25 maggio animeranno il liceo classico di Avezzano. Gli eventi, rientranti nell’ambito della rassegna “I concerti del giovedì”, vedono la cooperazione tra l’associazione culturale Harmonia IL -PLACET- DI PAPA FRANCESCO ALLA CEI: LA CHIESA SI SCHIERA CONTRO IL GOVERNO: Redazione-Sebbene Salvini continui a ripetere che "i cattolici sono con me", lo stesso non si può dire per i vertici delle gerarchie ecclesiastiche. Che negli ultimi tempi sembra stiano abbandonando la consueta "imparzialità" vescovile per posizionarsi agli antipodi dell'attuale esecutivo.Non FDI: L'AQUILA NON PUO' PERDERE I CAMPIONATI NAZIONALI UNIVERSITARI: Redazione-“L’Aquila non può perdere un’occasione unica di rilancio e promozione del territorio come i Campionati nazionali universitari. La Regione e l’Università mantengano gli impegni presi”. Ad affermarlo è portavoce del circolo comunale di Fratelli d’Italia, Michele Malafoglia. “La denuncia del INTERVISTA AL CHITARRISTA FABIO GARANTE SUL SUO ULTIMO ALBUM -ABOUT ME-: Redazione-Fabio Garante è un chitarrista di fama nazionale ed internazionale. Ha studiato il suo preferito strumento musicale(chitarra n.d.r.) con artisti del calibro di Alex Stornello(presidente MMI) e Riccardo Chiarion(chitarrista jazz di fama mondiale) al Conservatorio Venezze di Rovigo armonia arrangiamento

Michele Suriani

IL PIANO SULL'IMMIGRAZIONE DI GEORGE SOROS

In evidenza George Soros George Soros

È uno degli uomini più ricchi del mondo e ha una precisa agenda politica. Su cui non bada a spese. Parliamo del finanziere americano, George Soros.

Redazione-È uno degli uomini più ricchi del mondo e ha una precisa agenda politica. Su cui non bada a spese. Parliamo del finanziere americano, di origine ungherese, George Soros, quasi 88 anni, che mira alla «società aperta», un mondo in cui, cancellate le frontiere, non vi sia più ostacolo allo spostamento di persone e merci sotto il potere della grande finanza.Da tempo Soros ostacola le scelte sovraniste di molti Paesi, soprattutto europei, che intendono salvaguardare indipendenza e identità etnico-culturale. L’ultimo episodio, proprio ieri, quando la stampa britannica ha divulgato che proprio Soros sarebbe fra i maggiori finanziatori della campagna «The Best for Britain», guidata da Lord Malloch Brown, che vorrebbe convincere l’opinione pubblica inglese e il Parlamento a stracciare il risultato del referendum popolare sull’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, indicendo una seconda consultazione.

Difficile che Londra pigi davvero il tasto replay sulla Brexit, dopo tempo e fatica spesi nei negoziati per il divorzio da Bruxelles, ma il finanziere ci crede, se è vero che ha versato per la campagna filo-Ue un assegno da 400.000 sterline, ovvero 450.000 euro.Già a gennaio al forum di Davos, Soros stesso diceva: «Mi piacerebbe vedere la Gran Bretagna rimanere membro della Ue, o almeno rientrarci». Nella stessa sede aveva anche lanciato strali verso il presidente americano Donald Trump: «È un pericolo per il mondo e verrà spazzato via entro il 2020 o forse prima».

Parole che non stupiscono, avendo egli donato nel 2016 ben 10,5 milioni di dollari per la campagna elettorale di Hillary Clinton. Soros usa come strumento la Open Society Foundation, la sua «Fondazione Società Aperta», nei tentativi di influenzare la politica in casa altrui. Su un patrimonio stimato in 24,5 miliardi di dollari, il nababbo ne ha trasferito la gran maggioranza, ovvero 18 miliardi, nelle casse della sua fondazione (nel novembre 2017 il Wall Street Journal aveva così definito la mossa di Soros: «È il maggior storno fiscale mai visto nella storia degli Usa e nessuno, a destra e a sinistra, ha battuto ciglio»).Gran parte di questi soldi, 420 milioni di euro, hanno foraggiato una longa manus in Ungheria, la Central European University con sede a Budapest, che attacca le politiche del primo ministro magiaro Viktor Orban in termini di limitazione dei flussi migratori.

Il governo ungherese sostiene che il miliardario premerebbe su Bruxelles con quello che è stato battezzato «piano Soros», ovvero convincere l’Ue a distribuire un milione di immigrati l’anno in tutti i territori della comunità, in più obbligando gli stati membri a investire per ogni immigrato una cifra di 28.000 euro l’anno in welfare.

Orban ha però varato una legge contro la fondazione di Soros, stabilendo che ogni ong che incameri più di 24.000 euro di donazione all’anno deve pubblicare l’elenco di tutti i suoi finanziatori e se stranieri, deve registrarsi come ong straniera. In Russia, addirittura, a Putin è toccato nel novembre 2015 mettere al bando la Open Society, accusata di propaganda sovversiva, e dopo che la fondazione vi aveva speso ben 100 milioni di euro nell’arco di vari anni, ufficialmente in programmi di educazione. Anche Israele teme l’ingerenza del finanziere, tanto che il 4 febbraio il premier

Netanyahu lo ha accusato di finanziare le proteste contro il rimpatrio dei clandestini africani.

Fonte:stopeuro.news

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.