BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CONCESSIONI AUTOSTRADALI, INTERVENTO DI GIORGIA MELONI SU BENETTON: -CI FANNO LA MORALE SUI MIGRANTI MA PAGANO LE TASSE ALL'ESTERO-: Redazione-“Ci fanno la morale sui migranti ma pagano le tasse all’estero”: la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in un video su Facebook disintegra il clan dei Benetton, corresponsabili della tragedia avvenuta ieri a Genova.Il tragico disastro del ponte Morandi a Genova che LEGAMBIENTE SULL’ EMERGENZE DEI VIADOTTI AUTOSTRADALI A24, A25: -VALUTARE SICUREZZA-: Redazione-La tragedia di Genova riporta l'attenzione sulla sicurezza dei ponti, a rilanciare l'emergenza in Abruzzo è Legambiente. "La più grande opera pubblica di sicurezza e occupazionale resta la manutenzione" dice il presidente regionale Giuseppe Di Marco. "Nel giorno del cordoglio LA NOBILE ANIMA DI PEPPINO RANALLI: Redazione-Se mi chiedessero di descrivere Peppino Ranalli, protagonista incontrastato del libro “Peppino e la perfezione del melograno” di Lina Ranalli, ricorrerei senza alcun dubbio ad una canzone evocativa e introspettiva: “Impressioni di Settembre” della PFM. Il motivo è semplice: nel suo ACIAM, CITTADINI SEMPRE PIU' ATTENTI E CONSAPEVOLI: L'ISTANTANEA DELL'ANALISI SUL RIFIUTO ORGANICO: Redazione-Una consapevolezza crescente nei confronti dell'ambiente e delle corrette pratiche di conferimento dei materiali, da parte dei cittadini, insieme a un'attenzione sempre maggiore nell'attuazione delle stesse. É questo il quadro delineatosi al termine della campagna annuale di analisi merceologiche realizzata GENOVA, CROLLA IL PONTE MORANDI SULL'A10: 35 MORTI: Redazione-È sprofondato mentre le automobili e i tir sfrecciavano in un senso e nell'altro  Un tonfo devastante di cemento e calcinacci che da oltre cinquanta metri di altezza si è riversato rovinosamente sul quartiere Sampierdarena, che corre sotto ponte Morandi, L'AQUILA, TORNANO A MORDERE LE VIPERE: DUE UOMINI RICOVERATI IN RIANIMAZIONE AL SAN SALVATORE: Redazione-Era da tempo che nell'Aquilano non si registravano casi di persone morse da vipere. Questo trend positivo, purtroppo, si è interrotto sabato quando si sono verificati due gravi episodi: uno a Santi di Preturo, nei pressi di un resort e CHIESA DI SAN ZULIAN, SPUTI SUL CROCIFISSO. IL PARROCO: -ISLAMICHE CON IL VELO LO HANNO PROFANATO-: Redazione-Dopo il braccio spezzato al Cristo Settecentesco di San Geremia da parte di un franco-magrebino (ora espulso) pochi giorni fa gli sputi a un altro crocifisso nella chiesa di San Zulian, a pochi passi da San Marco sotto gli occhi del sorvegliante: L'AQUILA, MICHELE MALAFOGLIA DI FDI: -MORELLI IMPRECISO, DISTRATTO, POCO LUCIDO. IN POCHE PAROLE DISASTROSO-: Redazione-“Impreciso, distratto, poco lucido. In poche parole disastroso”. Con queste parole il portavoce comunale di Fratelli d’Italia, Michele Malafogila, intende replicare alla nota diffusa dal coordinatore comunale di Forza Italia, Stefano Morelli. “Viene da chiedersi, innanzitutto, se anche consiglieri e GLI APRE'S LA CLASSE PRONTI A SCUOTERE LA MARSICA: Redazione-É iniziato il conto alla rovescia per il concerto più atteso nella Marsica, che il 15 agosto, a Luco dei Marsi, nell'ambito della Festa de l'Unità, vedrà protagonista gli “ Après La Classe”, stellare band   ska ed electro rock salentina. L'AQUILA, CASTEL DEL MONTE: -SE VI PIACE ASCOLTAR-: Gli scritti del poeta-pastore Francesco Giuliani ispirano un documentario sull’antico tratturo da Campo Imperatore-Castel del Monte fino al Tavoliere Redazione-La poetica narrazione della transumanza del pastore e poeta Francesco Giuliani (Castel del Monte, 1890-1970) ha ispirato la realizzazione di un documentario

MAGDI CRISTIANO ALLAM: -IL MINISTRO DELL'ISTRUZIONE FEDELI SOSTIENE CHE L'ITALIANO DERIVA SIA DAL LATINO SIA DALL'ARABO-

In evidenza Dante Alighieri Dante Alighieri

Redazione- L’Accademia della Crusca, la più antica accademia linguistica del mondo, costituita il 25 marzo 1585 a Firenze, che da oltre quattro secoli opera per salvaguardare la purezza della lingua italiana originale, ha denunciato il fatto che il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (Miur), attualmente retto da Valeria Fedeli, “promuove l’abbandono sistematico della lingua italiana”.

I linguisti dell’Accademia della Crusca sottopongono all’esame un documento “Il Sillabo programmatico”, pubblicato lo scorso marzo e dedicato alla promozione dell'imprenditorialità nelle scuole statali secondarie di secondo grado: "Più che un'educazione all'imprenditorialità, sembra promuovere un abbandono sistematico della lingua italiana e delle sue risorse nei programmi formativi delle forze imprenditoriali del futuro. Pare una sorta di contraffazione paradigmatica della cultura e del patrimonio italiano: è così che si vogliono promuovere e valorizzare le eccellenze italiane, il Made in Italy"? E ancora: «Questo pare il messaggio del Sillabo: per imparare a essere imprenditori non occorre saper lavorare in gruppo, bensì conoscere le leggi del team building, non serve progettare, ma occorre conoscere il design thinking, essere esperti in business model canvas e adottare un approccio che sappia sfruttare la open innovation, senza peraltro dimenticare di comunicare le proprie idee con adeguati pitch deck e pitch day". L’Accademia della Crusca denuncia un "sovrabbondante e non di rado inutile" ricorso all'inglese, una "meccanica applicazione di un insieme concettuale anglicizzante, a fronte di un italiano volutamente limitato nelle sue prerogative basilari di lingua intesa quale strumento di comunicazione e di conoscenza". Questa la conclusione dei linguisti: “Si usi maggiore rispetto nei confronti della lingua e della cultura italiana".

Ebbene questa è la risposta del Ministro Valeria Fedeli: «Non vi sfuggirà che il ricorso a termini stranieri è tutt’altro che “inutile” (come scrivete) qualora ci si riferisca ad ambiti strettamente specialistici. Nella storia delle lingue è sempre stato e sempre sarà così. Cosa sarebbe stato l’italiano senza i prestiti arabi o senza gli stessi latinismi?»

Cari amici, avete capito bene: il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, mette sullo stesso piano i “prestiti arabi” e i “latinismi” quali radici di pari rilevanza nella costituzione della lingua italiana. Possibile che la massima autorità preposta alla promozione della conoscenza, intesa in senso lato, non sappia che l’italiano è essenzialmente una lingua neolatina e che i “prestiti arabi” sono apporti integrativi e marginali nella struttura della nostra lingua? È una vergogna che il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca non abbia né una laurea né il diploma di maturità, ma solo un diploma magistrale triennale. È uno scandalo che abbia mantenuto il suo prestigioso incarico dopo aver mentito sui suoi titoli di studio. Ma è un’umiliazione per tutti noi italiani essere governati da un Ministro che  è a dir poco ignorante. Forse ora è chiaro che la Fedeli è stata appositamente designata a quell’incarico per condannare a morte la nostra lingua italiana, affermare il monopolio dell’inglese come lingua unica del mondo globalizzato assoggettato al Nuovo Ordine Mondiale della grande finanza speculativa. Dobbiamo insorgere a difesa della nostra lingua italiana, per salvaguardare la nostra cultura e porre un argine al declino della nostra civiltà.

Andiamo avanti forti di verità e con il coraggio della libertà. Insieme ce la faremo.

Fonte:https://www.magdicristianoallam.it/

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.