BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-CARA MAMMA, MI DISPIACE CHE SEI MORTA-, LA TRISTISSIMA LETTERINA DELLE FIGLIE DI ELEONORA GIROLIMINI MORTA NELLA DISCOTECA DI CORINALDO: Redazione-"Cara mamma, mi dispiace che sei morta". Inizia così un biglietto d'addio scritto dalle figlie gemelle di 7 anni di Eleonora Girolimini, 39 anni, una delle sei vittime della tragedia di Corinaldo avvenuta nella notte tra venerdì e sabato. La donna "SUL FILO DELLA VOCE", L'ULTIMA RACCOLTA DI POESIE DI MAEVA PROIETTI: Redazione-La raccolta di poesie “Sul filo della voce” di Maeva Proietti (Edizioni il cuscino di stelle) si legge tutta d’un fiato. Le liriche si susse-guono in uno scintillio di sentimenti, riflessioni, immagini che dall’animo dell’autrice attraversano ogni attimo dell’esistenza di “MEMORIA E DILETTO”, L’AQUILA NELLE IMMAGINI DI AMALIA SPERANDIO: Il prezioso volume fotografico il 12 dicembre, alle ore 17:30, a Palazzo Camponeschi Redazione-Uscito in questi giorni per i tipi della One Group Edizioni “Memoria e diletto. Amalia Sperandio - Scatti inediti sull’Aquila e dintorni tra ‘800 e ‘900”, il prezioso PESCARA, AL MUSEO VITTORIO COLONNA SI PRESENTA IL LIBRO DI LUCILLA SERGIACOMO: -L'ASSOLUTA LIBERTA' DEL FANTASTICO-: Redazione-Martedì 11 Dicembre alle ore 17, nella Sala convegni del Museo “Vittoria Colonna” di Pescara, sarà presentato il libro di Lucilla Sergiacomo “L’assoluta libertà del fantastico. Un viaggio nella fantasia da Omero a Calvino”, pubblicato da Odoya. Partecipano l’Assessore alla CARSOLI, ARTISTI DELLA VALLE DEL CAVALIERE: -RADICI-, MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA: Redazione-“RADICI” si colloca tra i numerosi eventi promossi dalle associazioni del territorio a sostegno della Croce Rossa di Carsoli per l’acquisto di una nuova ambulanza.La mostra, allestita al piano superiore della Galleria Commerciale C2, coinvolge i membri appartenenti all’Associazione “Gli CORINALDO, PAOLO IL MARITO DI ELEONORA GIROLIMINI MORTA ALLA LANTERNA AZZURRA: -MIA FIGLIA URLAVA MAMMA E' GIU'-: Redazione- Il marito di Eleonora Girolimini, la 39enne morta alla “Lanterna Azzurra” insieme a 5 ragazzi tra i 14 e i 16 anni, ha raccontato: “Ho visto mia moglie a terra, hanno provato a rianimarla ma aveva le labbra fredde. REAL CARSOLI VS VIRTUS PRATOLA CALCIO 3-1: UN RISULTATO CHE LASCIA BEN SPERARE PER IL PROSIEGUO DEL CAMPIONATO: Redazione- Un risultato importantissimo, quello odierno, colto dal Real Carsoli in casa contro il Virtus Pratola Calcio che gli assicura la solitaria posizione del sesto posto in classifica del campionato di prima categoria girone A. Una vittoria, insomma, che lascia TRAGEDIA IN DISCOTECA A CORINALDO, IDENTIFICATO CHI HA SPRUZZATO LO SPRAY URTICANTE: -VOLEVA RUBARE UNA CATENINA-: Redazione-Lo spray urticante al concerto di Sfera  Ebbasta lo ha spruzzato un minorenne. È stato individuato ed identificato il minorenne che avrebbe spruzzato uno spray urticante all'interno della discoteca Lanterna Azzurra provocando il panico che ha poi portato alla morte GIORNATA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA': -NON LASCIARE NESSUNO INDIETRO-: Redazione-Giovedì 13 dicembre 2018, alle ore 10.00, a Cosenza, presso la Biblioteca Nazionale di Cosenza, Sala “Giacomantonio, si terrà un convegno sul tema Non lasciare nessuno indietro - Potenziamento delle persone con disabilità e garanzia dell’inclusione e dell’uguaglianza.All’iniziativa, moderata dallo GIORNATA DELLA SOLIDARIETA’ A CARSOLI: UN’INIZIATIVA FINALIZZATA ALLA RACCOLTA FONDI PER L’ACQUISTO DI UNA NUOVA AMBULANZA(VIDEO): Redazione-In un’ottica delle forze in campo, si è svolta oggi in piazza Corradino a Carsoli la GIORNATA DELLA SOLIDARIETA’ in collaborazione con le associazioni di volontariato con il fine di raccogliere i fondi necessari per l’acquisto di una nuova AUTOAMBULANZA

CARSOLI, OLIVETTI: VIA LIBERA ALL'ACCORDO CON -ADVANCED CARING CENTER SRL-

Stabilimento dell'Olivetti di Carsoli Stabilimento dell'Olivetti di Carsoli

Redazione-Una trattativa giunta alle battute finali, una spaccatura dolorosa tra lavoratori e tra sigle sindacali. Parliamo della vertenza Acc, Advanced caring center srl, società della galassia Tim che, nel corso degli ultimi anni, ha assorbito via via lavoratori Olivetti una ristrutturazione dopo l’altra. A inizio ottobre, Acc ha avviato la procedura che la porterà, dal primo gennaio, ad essere incorporata in Telecontact center spa, a sua volta cento per cento Tim. Tre le sedi di Acc: quella di Ivrea, nell’ex mensa di Gardella ora patrimonio dell’Umanità, dove lavorano 118 persone, quella di Pont-Saint-Martin, con 113 addetti e quella di Carsoli, in provincia de L’Aquila, sito storico di Olivetti, con 85 dipendenti.Acc ha disdettato tutti gli accordi integrativi del mondo Olivetti e avviato una trattativa per la cosiddetta armonizzazione e il passaggio del contratto da metalmeccanici a telecomunicazioni.

Sulla carta, le fusioni per incorporazione non dovrebbero portare cambiamenti nelle condizioni dei lavoratori, ma in concreto non è così. Telecontact (2.500 addetti in Italia) ha lavoratori con livelli più bassi, istituti contrattuali diversi rispetto ai metalmeccanici. I lavoratori del sito di Ivrea, per loro storia personale e anzianità, sono quelli che ci rimetteranno di più nel passaggio, anche fino a una settimana di ferie e oltre cento euro al mese su salari medi.

Giovedì ci sono state altre due ore di sciopero e venerdì mattina, davanti a Confindustria, c'è un presidio in concomitanza dell’incontro. Il clima è teso. L’assemblea dei lavoratori di Ivrea, mercoledì, non ha dato alcun mandato ai funzionari sindacali di votare alcunchè. Da qui, la spaccatura tra sigle e tra lavoratori. Il sito di Pont-Saint-Martin , mercoledì pomeriggio, ha votato invece per chiudere la trattativa con 100 sì su 103 votanti e il via libera è arrivato anche da Carsoli.

E alla spaccatura dei lavoratori corrisponde una divisione netta tra forze sindacali. Fabrizio Bellino, Fiom, non firmerà: «Io non faccio accordi nè posso proporre ai lavoratori di accettare di tagliarsi il salario. Di queste storie, sul territorio, ne abbiamo viste ormai abbastanza». Il punto politico, per Bellino, è ancora più rilevante: «Parliamo del mondo Tim e vediamo bene qual è la situazione. Non ci è stata detta una parola sulle prospettive, non si ha la più pallida idea di ciò che accadrà, ma si chiede ai lavoratori di ridursi il salario e a noi di certificare come far costare meno la forza lavoro». Alberto Mancino, segretario camera del Lavoro Uilm: «Rispetto a come eravamo partiti abbiamo fatto qualche passo avanti e mica dico che sono soddisfatto. Anzi. Però io penso che non si debba lasciare mano libera all’azienda. A Pont abbiamo fatto un referendum e l’ho proposto anche a Ivrea proprio perché un tema è delicato, ma la Fiom è contraria». Nel pomeriggio di ieri, Uilm ha cercato di fare un referendum in solitudine in un clima surriscaldato e laceratissimo. Hanno votato in 43, 36 i sì. Paola Eusebietti, Fim, chiarisce: «Ivrea non ci ha dato il mandato per sottoscrivere l’accordo. L’azienda aveva detto all’inizio che nessuno ci avrebbe rimesso. Nei fatti non è così e ci sono troppe incertezze.

Per cambiare le cose, devono intervenire fatti nuovi». 

Fonte:lasentinella.geolocal.it

Ultima modifica ilVenerdì, 07 Dicembre 2018 14:25

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.