BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LA ONG ITALIANA MARE JONIO RECUPERA 50 MIGRANTI A LARGO DELLA LIBIA E SALVINI FIRMA LA DIRETTIVA PER -STOPPARE LE: Redazione-La Mare Jonio recupera 50 migranti al largo della Libia. La reazione del Viminale: pronta la direttiva per stoppare le Ong.Salvini è pronto allo scontro frontale con le Ong. I mesi passano, gli sbarchi si riducono, ma le organizzazioni umanitarie FRANCO CALIFANO: -NON ESCLUDO IL RITORNO-: Redazione-Franco Califano: “Non escludo il ritorno” e così sarà. La brillante idea è venuta a Gio’ Di Sarno la cantautrice vesuviana che a RadioItaliaAnni60 100.5 conduce ogni giovedì “L’Emigrante”.Il programma da lei ideato e condotto, ospita persone che vivono nella SIRIA, L'ISIS ANNUNCIA DI AVER UCCISO IL CROCIATO ITALIANO LORENZO ORSETTI: Redazione-L'Isis ha annunciato avere ucciso "un crociato italiano" nei combattimenti a Baghouz, l'ultima roccaforte degli estremisti nella parte orientale del Paese, dove da settimane combattono le forze curdo-arabe. Su Telegram, l'Isis ha pubblicato la tessera sanitaria e la carta di CHIETI CELEBRA LA GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE: Redazione-L’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Abruzzo celebra, per il secondo anno consecutivo, la Giornata Mondiale del Servizio Sociale a Chieti il 19 marzo dalle ore 9.00 alle ore 14.00 presso l’Auditorium del Rettorato dell’Università “G. D’Annunzio” . A Chieti, OLANDA, UN UOMO SPARA DENTRO UN TRAM: UN MORTO E DIVERSI FERITI. IPOTESI DI ATTACCO TERRORISTICO: Redazione-Una sparatoria a bordo di un tram. Sono queste le prime notizie che arrivano da Utrecht, Olanda, dove questa mattina sarebbe stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco proprio a bordo di uno dei mezzi pubblici della città. Secondo quanto riportano L'AQUILA, GN: #IOSTOCONBIONDI: Redazione-Nella notte, alcuni militanti hanno affisso uno striscione per ribadire la piena solidarietà al Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi da parte del movimento giovanile Gioventù Nazionale della Provincia dell’Aquila.“Ieri come oggi sempre al tuo fianco" #iostoconBiondi.Un uomo, un guerriero, un grande CARSOLI, OTI: GIANNI DE CRESCENZO E' IL NUOVO AMMINISTRATORE DELEGATO: Redazione-Cambio di vertice per Oti Officine Terapie Innovative. La storica azienda produttrice di medicinali omeopatici ha nominato Gianni De Crescenzo nuovo amministratore delegato. Medico specializzato in Malattie Infettive, De Crescenzo vanta 30 anni di esperienza nel settore farmaceutico. Dopo la SCONFITTA PESANTE PER IL REAL CARSOLI CHE PERDE FUORI CASA CONTRO IL PIZZOLI PER 0-5: Redazione-Sconfitta pesantissima per il Real Carsoli che perde fuori casa per 0-5 contro il Pizzoli. Continua, così, la serie negativa della squadra di Mr. Tarquini da inizio d’anno. La speranza di tutti i tifosi e della dirigenza è che si L'ULTIMO VANEGGIAMENTO DI AMNESTY INTERNATIONAL: -I CRISTIANI MASSACRATI IN NIGERIA? COLPA DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI: Redazione-Negli ultimi tre anni almeno 3.641 persone sono morte in Nigeria nel conflitto tra pastori musulmani Fulani e agricoltori cristiani. Lo ha denunciato Amnesty International in un interessante rapporto (“Harvest of Death: Three Years of Bloody Clashes Between Farmers and MUSEO ARCHEOLOGICO DELL'ANTICA KAULON, ASPETTANDO LA MUSICA: MIMMO CAVALLARO TRIO: Redazione-A Monasterace, caratteristico centro della fascia jonica reggina, il Museo archeologico dell’antica Kaulon aderisce ad Aspettando la Festa della Musica, iniziativa promossa dal MiBAC, proponendo giovedì 21 marzo 2019, alle ore 18.30, Mimmo Cavallaro trio.Il “Trio (Mimmo Cavallaro, Andrea Simonetta

RADICI, -NULLA SI CREA E NULLA SI DISTRUGGE: AL VIA DOMANI A CARSOLI LA MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA DEGLI ARTISTI DELLA VALLE DEL CAVALIERE

Locandina Evento Locandina Evento

Nulla si crea e nulla si distrugge.

Redazione-Un evento che mette in mostra il mutamento inteso non tanto come semplice confronto tra punto di partenza e punto di arrivo, ma come percorso, il tragitto che ognuno compie per giungere o semplicemente per partire. In ogni viaggio ritroviamo frammenti del posto da cui siamo partiti, per alcuni si tratta di un vero e proprio bagaglio, per altri di un sasso o una conchiglia come quelle che ritrovi in tasca quando torni dal mare, per altri ancora solo un respiro che anche se non vedi c’è lì in un angolo.In arte, come nella vita, si sa come e quando si comincia ma mai quando si finisce.

Quello che vedrete è un percorso di cambiamento e di ricerca, un momento per guardare al passato, al presente proiettandoci verso un ipotetico futuro.Dal singolo al gruppo, dal dentro al fuori, dal prima al dopo, all’adesso; una proiezione prospettica verso quello che siamo e che potremmo essere, una sfida a guardare, a comporre e ricomporre percorsi diversi: storie.Ogni artista è individuato da un colore che ne identifica le radici; lì dove al colore è sovrapposto il logo degli Artisti della Valle del Cavaliere l’opera è dell’adesso, del momento che si sta vivendo, del percorso che l’artista in questione ha intrapreso.Vi sfidiamo a leggere il vostro personale viaggio, con le spalle a quel che si era guardando alla possibilità: questo rappresenta la sedia, questo rappresenta l’enorme puzzle che avrete difronte.Tutti i percorsi sono fatti di incontri, di punti in cui ci si tocca, a volte per un secondo, altre per un’ora, a volte ci si interseca e si resta incastrati, a volte ci si appoggia come sulla spalla di qualcuno perché ricorda casa, perché lo riconosci.Ogni viaggio ha dei momenti di sosta in cui ti trovi davanti a bivi o a piazzole di servizio in cui rimani a guardarti intorno in cerca di spiegazioni, di ispirazioni.Ti confronti con quello che hai intorno, ti confronti con quello che non conosci o che riconosci perché ha qualcosa che ti appartiene un poco senza saperne il perché.

Il nostro viaggio ci ha fatto sostare in diversi posti, toccare e prendere parte a quello che il territorio ci offriva o viceversa chiedeva. Sono nati così il progetto di “intonaci!”, le collaborazioni con le diverse realtà associazionistiche locali e la convinzione che si possa fare molto di più se si condivide un progetto comune.Così il contatto, per un artista, può essere fondamentale, può uccidere o dar vita alle idee che gli sfiorano le mani. Gli conferisce quell’aura di possibilità, quell’essere uno, nessuno e centomila insieme evolvendo e cambiando in relazione al mondo ma soprattutto in relazione a se stesso. In questo contesto si collocano i nostri incontri con le realtà artistiche ai confini del territorio, in particolare la Valle dell’Aniene e quella del Turano.Questa mostra è anche un po’ un evento di iniziazione, un momento di presentazione di nuovi incontri.Artisti che gravitano nel territorio e con cui ad un certo punto ci si è scontrati, come le meteore fanno con l’atmosfera, dando vita a nuove collaborazioni e soprattutto a nuovi stimoli espongono oggi per la prima volta con noi.

Il percorso ideale dal basso verso l’alto, dalle radici al cielo, passa quindi dal dentro al fuori, dal contatto interno a quello esterno. Attraversando questo passaggio la mostra si richiude ciclicamente portandoci di nuovo all’interno, il simbolico confronto tra l’io e il resto del mondo, tra quello che ognuno ha dentro e con cui deve fare doverosamente i conti e quel contenitore di possibilità che è il posto

in cui ha deciso di essere centomila in una volta sola.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.