BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CHERIF CHEKAT IL KILLER DI STRASBURGO E' STATO UCCISO DALLE FORZE SPECIALI. L'ISIS: -ERA UN NOSTRO SOLDATO-: Cherif Chekatt si era rifugiato in un magazzino non lontano da Neudorf, dove aveva fatto perdere le tracce 48 ore fa dopo lʼattentato Redazione-L'attentatore di Strasburgo, Cherif Chekatt, è stato ucciso in un blitz delle forze speciali. Il killer, che non A24-A25, IL MINISTRO DANILO TONINELLI AI SINDACI DI ABRUZZO E LAZIO: - PIU' PROTESTATE FACENDO CAMPAGNA ELETTORALE CONTRO IL GOVERNO: Redazione-<<C’è un messaggio che voglio mandare, ancora una volta, ai sindaci di Abruzzo e Lazio che hanno annunciato per oggi un’altra manifestazione, questa volta vicino al Senato, in merito alle autostrade A24-A25. Voglio dire loro che protestando contro il Governo FDI E GN: -IL SENATORE MARCO MARSILIO DIMOSTRA ANCORA UNA VOLTA DI AVERE A CUORE LE SORTI DELL'AQUILA-: Redazione-Con la sua proposta di emendamento, che se approvato sventerebbe l'aumento dei pedaggi dal prossimo anno, il senatore Marco Marsilio dimostra ancora una volta di avere a cuore le sorti dell'Aquila e le aree interne. È quanto affermano il portavoce L'AQUILA, FDI: -FINALMENTE I GIUDICI DEL CONSIGLIO DI STATO HANNO MESSO LA PAROLA FINE-: Redazione-Finalmente i giudici del Consiglio di Stato hanno messo la parola fine a una vicenda che non sarebbe neanche dovuta iniziare. Hanno stabilito che il ricorso  era infondato e, nonostante il giudizio del Tar, gli intrepidi quanto spregiudicati ricorrenti hanno SAN NUNZIO SULPRIZIO-IL SENTIERO DELLA SEMPLICITA', UN LIBRO DI EDOARDO DE LUCA: Redazione-Secondo libro pubblicato, dopo la canonizzazione del santo, e primo scritto da un autore abruzzese laico locale, di Scafa (PE), paese a pochi chilometri da Pescosansonesco.E' una strenna di Natale, in uscita nell'anno stesso della canonizzazione, il libro "San Nunzio -SOS NATALE IO SEGNALO- , ARRIVA IL NUMERO WHATSAPP PER DENUNCIARE CHI VIETA IL PRESEPE A SCUOLA: Redazione-Si chiama “SOS Natale Io segnalo”, il servizio di denuncia, attraverso un apposito numero di telefono WhatsApp – il 3397360574  – al quale i genitori, spesso intimoriti nel denunciare pubblicamente quello che è un vero e proprio sopruso verso i SECONDO STEVE BANNON PAPA FRANCESCO -STA CON L'ELITE GLOBALISTA-: Redazione-Steve Bannon sembra aver cambiato la sua personale opinione su papa Francesco.L'ex guru di Donald Trump, in riferimento allo scandalo - abusi che sta interessando la Chiesa cattolica negli Stati Uniti, aveva in qualche modo preso le difese del pontefice -UN NUOVO PIANO FINANZIARIO PER BLOCCARE I RINCARI-: APPELLO AL GOVERNO DA STRADA DEI PARCHI: Redazione-Su decisione del Concessionario lo scorso autunno erano stati sospesi gli aumenti (12,9%) entrati in vigore il primo gennaio 2018 decisi dal precedente governo.Il primo gennaio aumenteranno i pedaggi autostradali in tutta Italia.Vale la pena di ricordare che, dall’ottobre scorso COSENZA, PALAZZO ARNONE: PRESENTAZIONE DEL VOLUME -L’ARTE E IL PAESAGGIO-LE BELLE CONTRADE-DI GIORGIO CERAUDO: Redazione-Martedì 18 dicembre 2018, alle ore 16.30, a Cosenza, presso la Galleria Nazionale di Cosenza, Salone “Giorgio Leone”, sarà presentato il volume di Giorgio Ceraudo dal titolo L’ARTE E IL PAESAGGIO Le belle contrade (Rubbettino Editore).Interverranno all’iniziativa, moderata dallo IL SINDACO DI ORICOLA A. PARANINFI E IL SINDACO DI PERETO G. SCIO' SUI POZZI IDRICI DELLA PIANA DEL CAVALIERE:: Redazione-E’ evidente che essendo ormai in prossimità della campagna elettorale per le prossime elezione Regionali d’Abruzzo, ognuno cerchi visibilità per attestare la propria candidatura e/o riconferma ma crediamo che sia corretto riconoscere i giusti meriti a chi effettivamente li ha.Ultimamente,

CARSOLI, RISPOSTA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SERGIO MATTARELLA AD UNA LETTERA INVIATAGLI DA LORETO COCOCCIA

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Redazione-Il nostro concittadino Loreto Cococcia ha scritto al Presidente della Repubblica la lettera che riportiamo lamentando la scarsa attenzione in Italia per gli anziani mentre si spendono 12.000'€ all'anno per ogni immigrato irregolare. Il Presidente della Repubblica ha risposto interessando la Regione Abruzzo perché affronti questo problema:<<

Lettera raccomandata al Signor Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

Oggetto; l’attenzione verso i più deboli.

Lo scrivente Loreto Cococcia, comunissimo Cittadino del paese di Carsoli Provincia di L’Aquila, di anni 85, e pensionato al minimo, con 40 anni di versamenti artigianali, commerciali, e volontari, Le chiede, in riferimento al suo discorso fatto non molto tempo fa, durante il quale Lei ha pronunciate sacrosante parole, dicendo:  “il grado di democrazia di un paese si misura nel dimostrare l’attenzione e la solidarietà verso i più deboli”.

Premessa: Per esperienza personale, Le vorrei chiedere, facendo due esempi, in relazione di quanto detto sopra.

Il sottoscritto essendo responsabile Sindacale dello SPI-CGIL del territorio, per molti anni in collaborazione con la Provincia, la quale sosteneva le spese minimo dell’80% fino al 100 x 100 a secondo dei redditi di ognuno, si è interessato per organizzare i soggiorni termali per gli anziani a Riccione, gente che ne aveva molto bisogno per la propria salute, con patologie diverse.

Sono tre anni e cioè da quando il Signor Matteo Renzi si è incaponito per togliere le Province, non è stato più possibile avere questo minimo beneficio per la gente più debole sopracitata. E quello che è ancora più grave, è che la cancellazione delle Province non ha ridotto le spese, ma solo annullati i servizi; e poi è stata implicitamente bocciata con il referendum del 4 dicembre 2016.

Ma le conseguenze sono rimaste. Il sottoscritto credeva che con la bocciatura del referendum le attività in Provincia ritornassero come prima, ma non è stato così. A seguito di numerose richieste da parte degli anziani, ho ripreso ad interessarmi, facendo ripetute telefonate all’Istituto Provinciale per poter ripristinare i soggiorni termali come negli anni passati.  La risposta purtroppo è stata che quell’ufficio che era preposto alle politiche sociali nell’istituto non c’è più, è stato soppresso; e quindi quel poco di beneficio che avevano i più deboli non c’è più. Chi paga è sempre il più debole. Quindi quali sono le attenzioni di cui parlava Lei verso i più deboli? E l’Italia che posto occupa in questa graduatoria?

In seguito mi sono rivolto, con ripetute telefonate, alla Regione, credendo che questi compiti l’avessero demandati alla Regione. La risposta è stata che di queste cose loro non ne sapevano niente e che non era compito loro.

Quindi dove è l’attenzione per i più deboli, se quel minimo che c'era, in riferimento a quanto detto sopra, è stata tolto?

Il secondo esempio per esperienza personale, è che il sottoscritto, come altri milioni di poveracci che hanno la pensione al minimo, e hanno bisogno delle cure odontoiatriche, non avendo la possibilità economica di rivolgersi ad uno studio dentistico privato, si sono rivolti alla struttura pubblica, illudendosi di poter risolvere il proprio problema. Il sottoscritto per questi motivi si è rivolto  all’ospedale S. Salvatore di L’Aquila dove mi hanno praticato degli interventi nell’estrazione di alcuni denti malati. Però poi mi è stato detto che per quando riguardava l’istallazione delle protesi, mi dovevo rivolgere a uno studio privato, perché nell’ordinamento del reparto dell’ospedale, questo non è contemplato. Siamo all’assurdo. È come se un chirurgo mi fa un’operazione, e poi mi dice. Il mio compito è finito adesso vai da un chirurgo privato e ti fai ricucire la ferita. Siamo al ridicolo! Tenendo presente che questa patologia nelle persone anziane è la più comune data anche l’età, che cosa significa che i poveracci se vogliono nutrirsi si devono fare delle pappette come i neonati? Perché senza denti non si può mangiare.

Signor Presidente in relazione a quanto ho appena detto, il posto dell’Italia nella graduatoria di cui parlava Lei riguardante l’attenzione verso i più deboli, credo che stia in fondo alla graduatoria.

E' da quando ero ragazzo, che sento dire dai Governi di turno, di ogni colore politico, che bisogna aiutare i più deboli. Oggi il sottoscritto ha 85 anni, e sento sempre le stesse cose, ma nessuno le mette in atto. Sarebbe ora di finirla di prendere in giro la povera gente. E fare qualche cosa di serio. I Governi che si sono succeduti da moltissimi anni a questa parte, e ripeto di ogni colore politico, a forza di "aiutare i più deboli" hanno moltiplicato i poveri.

Mentre il 10% di personaggi detengono il 80 % della ricchezza Nazionale Italiana,  e in la forbice tra ricchi e poveri si è notevolmente allargata. Questa è la realtà dei fatti. Quindi ripeto nella graduatoria di cui parlava Lei Signor Presidente, l’Italia che posto occupa?

Debbo infine osservare che non si trovano 600/700 € all'anno per le cure termali degli anziani, mentre si spendono 12.000 € all'anno per ogni extracomunitario che arriva nelle nostre coste. Questi anziani hanno lavorato per 40 /45 anni per avere un diritto riconosciuto di cui beneficiavano fin quando c'erano le Province (e l'Italia, si diceva, era più povera) e che ora è stato annullato. In che paese viviamo? Cosa ci stanno raccontando?

Mi sarebbe molto gradita una Sua risposta.

      

Carsoli 8 agosto 2017                             

Cococcia Loreto>>.

Lettera di Loreto Cococcia

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.