BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI, TUNISINO TROVATO CON UN MACHETE IN AUTO DALLA POLIZIA: ARRESTATO: Redazione-Nei giorni scorsi, una pattuglia della Polizia Stradale di L’Aquila Ovest, in servizio sul tratto autostradale A/24 nel tenimento del comune di Carsoli, nel corso dell’attività di controllo dei veicoli e dello stato psicofisico dei conducenti in ore notturne, interveniva GERMANIA, AUMENTANO A DISMISURA I REATI SESSUALI PERPETRATI DAI RIFUGIATI: I CITTADINI SI ARMANO: Redazione-Boom di violenze sessuali e stupri ai danni delle “infedeli” tedesche, i cittadini sempre più impauriti ricorrono alle armi. Angela Merkel paga caro il buonismo che ha portato in Germania 1 milione di clandestini islamici e pseudo rifugiati. Ora la FRANCIA, VIOLENZA ISLAMICA CONTRO I CRISTIANI. ASSALTO AD UN CONVENTO DI SUORE: -CONVERTITEVI O FINIRETE ALL'INFERNO-: Redazione-Questi sono gli effetti del multiculturalismo e dell’idea folle di una società multirazziale. In Francia grazie al buonismo e alla troppa tolleranza della sinistra ed anche nel centro-destra, gli islamici stanno spadroneggiando e cercano di imporre la sharia ai cristiani. L'AQUILA, FDI-AN: -L'ITALIA A CHI AMA-. RACCOLTA DI FIRME CONTRO LO -IUS SOLI-: Sabato e Domenica, in piazza a L’Aquila, Fratelli d’Italia AN Circolo “99” sarà presente con dei banchetti per raccogliere le firme contro lo “Ius Soli” Redazione-"L'Italia a chi la ama": è questo lo slogan dalla petizione promossa da Fratelli d'Italia per CARSOLI, -NO MONNEZZA-: CAMPAGNA DI RIPULITURA AMBIENTALE: Redazione-Dal Sindaco di Carsoli Velia Nazzarro, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato:<<Il Comune prosegue la sua azione di riqualificazione del territorio attraverso giornate di rimozione di rifiuti abbandonati.Una volta al mese,  in collaborazione con gli operatori del servizio Tecnico CARSOLI, CROCE ROSSA: GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: Redazione.-interessante iniziativa del Comitato della Croce Rossa di Carsoli per Sabato 25 Novembre a partire dalle ore 16:00 in via Messina in occasione dell giornata internazionale contro la violenza sulle donne.La violenza di genere contro le donne che solo in EFFETTO CHIESA BERGOGLIANA: EMORRAGIA DI FEDELI, 3 SU 4 NON VANNO A MESSA, RECORD NEGATIVO: Redazione-La continua la propaganda sull’invasione e sull’accoglienza, le aperture suicide con il mondo islamico, i continui scandali sessuali, lo stravolgimento delle dottrine cattoliche. Tutto questo ha causato un’emorragia di fedeli, tre su quattro disertano la messa domenicale, è un record IL MALATO IMMAGINARIO AL TEATRO DEI MARSI: INCONTRO, NEL POMERIGGIO CON GIOELE DIX E ANNA DELLA ROSA: Domenica 26 novembre, ore 21.00 Redazione-Dopo lo straordinario esordio con “Un Borghese piccolo piccolo”, la stagione di prosa 2017/2018 cala il secondo asso: “Il Malato Immaginario” di Molière. Prodotto dal Teatro Franco Parenti, vede in Gioele Dix e Anna Della Rosa LA SCOMMESSA DELL’AIG: -TANTI OSTELLI PER LA GIOVENTU’ IN ABRUZZO PER INTERCETTARE UN POTENZIALE DI 5 MILIONI DI : Redazione-Innovare e diversificare l'offerta turistica alberghiera per intercettare un mercato che ha un potenziale di 5 milioni di giovani, il 70% dei quali provenienti dall’estero e in particolare dal nord Europa.Questo l'obiettivo che anche in Abruzzo si prefigge l’AIG, Associazione POLO MUSEALE DELLA CALABRIA: MUSEI, MONUMENTI E AREE ARCHEOLOGICHE: Redazione-Nei giorni scorsi a Roma, nella Sede del MiBACT, si è tenuto un incontro per illustrare lo stato dell’arte della Riforma del ministero con la creazione dei Poli Museali per rilanciare l’offerta culturale e turistica delle nostre Regioni. Il Polo

CARSOLI, RISPOSTA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SERGIO MATTARELLA AD UNA LETTERA INVIATAGLI DA LORETO COCOCCIA

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella

Redazione-Il nostro concittadino Loreto Cococcia ha scritto al Presidente della Repubblica la lettera che riportiamo lamentando la scarsa attenzione in Italia per gli anziani mentre si spendono 12.000'€ all'anno per ogni immigrato irregolare. Il Presidente della Repubblica ha risposto interessando la Regione Abruzzo perché affronti questo problema:<<

Lettera raccomandata al Signor Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella.

Oggetto; l’attenzione verso i più deboli.

Lo scrivente Loreto Cococcia, comunissimo Cittadino del paese di Carsoli Provincia di L’Aquila, di anni 85, e pensionato al minimo, con 40 anni di versamenti artigianali, commerciali, e volontari, Le chiede, in riferimento al suo discorso fatto non molto tempo fa, durante il quale Lei ha pronunciate sacrosante parole, dicendo:  “il grado di democrazia di un paese si misura nel dimostrare l’attenzione e la solidarietà verso i più deboli”.

Premessa: Per esperienza personale, Le vorrei chiedere, facendo due esempi, in relazione di quanto detto sopra.

Il sottoscritto essendo responsabile Sindacale dello SPI-CGIL del territorio, per molti anni in collaborazione con la Provincia, la quale sosteneva le spese minimo dell’80% fino al 100 x 100 a secondo dei redditi di ognuno, si è interessato per organizzare i soggiorni termali per gli anziani a Riccione, gente che ne aveva molto bisogno per la propria salute, con patologie diverse.

Sono tre anni e cioè da quando il Signor Matteo Renzi si è incaponito per togliere le Province, non è stato più possibile avere questo minimo beneficio per la gente più debole sopracitata. E quello che è ancora più grave, è che la cancellazione delle Province non ha ridotto le spese, ma solo annullati i servizi; e poi è stata implicitamente bocciata con il referendum del 4 dicembre 2016.

Ma le conseguenze sono rimaste. Il sottoscritto credeva che con la bocciatura del referendum le attività in Provincia ritornassero come prima, ma non è stato così. A seguito di numerose richieste da parte degli anziani, ho ripreso ad interessarmi, facendo ripetute telefonate all’Istituto Provinciale per poter ripristinare i soggiorni termali come negli anni passati.  La risposta purtroppo è stata che quell’ufficio che era preposto alle politiche sociali nell’istituto non c’è più, è stato soppresso; e quindi quel poco di beneficio che avevano i più deboli non c’è più. Chi paga è sempre il più debole. Quindi quali sono le attenzioni di cui parlava Lei verso i più deboli? E l’Italia che posto occupa in questa graduatoria?

In seguito mi sono rivolto, con ripetute telefonate, alla Regione, credendo che questi compiti l’avessero demandati alla Regione. La risposta è stata che di queste cose loro non ne sapevano niente e che non era compito loro.

Quindi dove è l’attenzione per i più deboli, se quel minimo che c'era, in riferimento a quanto detto sopra, è stata tolto?

Il secondo esempio per esperienza personale, è che il sottoscritto, come altri milioni di poveracci che hanno la pensione al minimo, e hanno bisogno delle cure odontoiatriche, non avendo la possibilità economica di rivolgersi ad uno studio dentistico privato, si sono rivolti alla struttura pubblica, illudendosi di poter risolvere il proprio problema. Il sottoscritto per questi motivi si è rivolto  all’ospedale S. Salvatore di L’Aquila dove mi hanno praticato degli interventi nell’estrazione di alcuni denti malati. Però poi mi è stato detto che per quando riguardava l’istallazione delle protesi, mi dovevo rivolgere a uno studio privato, perché nell’ordinamento del reparto dell’ospedale, questo non è contemplato. Siamo all’assurdo. È come se un chirurgo mi fa un’operazione, e poi mi dice. Il mio compito è finito adesso vai da un chirurgo privato e ti fai ricucire la ferita. Siamo al ridicolo! Tenendo presente che questa patologia nelle persone anziane è la più comune data anche l’età, che cosa significa che i poveracci se vogliono nutrirsi si devono fare delle pappette come i neonati? Perché senza denti non si può mangiare.

Signor Presidente in relazione a quanto ho appena detto, il posto dell’Italia nella graduatoria di cui parlava Lei riguardante l’attenzione verso i più deboli, credo che stia in fondo alla graduatoria.

E' da quando ero ragazzo, che sento dire dai Governi di turno, di ogni colore politico, che bisogna aiutare i più deboli. Oggi il sottoscritto ha 85 anni, e sento sempre le stesse cose, ma nessuno le mette in atto. Sarebbe ora di finirla di prendere in giro la povera gente. E fare qualche cosa di serio. I Governi che si sono succeduti da moltissimi anni a questa parte, e ripeto di ogni colore politico, a forza di "aiutare i più deboli" hanno moltiplicato i poveri.

Mentre il 10% di personaggi detengono il 80 % della ricchezza Nazionale Italiana,  e in la forbice tra ricchi e poveri si è notevolmente allargata. Questa è la realtà dei fatti. Quindi ripeto nella graduatoria di cui parlava Lei Signor Presidente, l’Italia che posto occupa?

Debbo infine osservare che non si trovano 600/700 € all'anno per le cure termali degli anziani, mentre si spendono 12.000 € all'anno per ogni extracomunitario che arriva nelle nostre coste. Questi anziani hanno lavorato per 40 /45 anni per avere un diritto riconosciuto di cui beneficiavano fin quando c'erano le Province (e l'Italia, si diceva, era più povera) e che ora è stato annullato. In che paese viviamo? Cosa ci stanno raccontando?

Mi sarebbe molto gradita una Sua risposta.

      

Carsoli 8 agosto 2017                             

Cococcia Loreto>>.

Lettera di Loreto Cococcia

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.