BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
MATTEO SALVINI E LA LEGA STANNO DIVENTANDO GLI INTERLOCUTORI PRIVILEGIATI DEI CATTOLICI CONSERVATORI: Redazione-Matteo Salvini sta diventando il leader della destra cattolica conservatrice.Così come successo a Donald Trump negli Stati Uniti per via delle politiche antiabortiste, il fronte tradizionalista italiano ha iniziato a guardare al ministro dell'Interno come a più di un semplice L'ANIMA POPOLARE DI FLAVIO OREGLIO RIPARTE DALLO ZELIG: Giovedì 15 e venerdì 16 febbraio, nello storico locale milanese, due serate di spettacolo del cantautore “catartico” con un nuovo progetto discografico   Redazione-Sarà un grande ritorno sulle scene, su questo non c'è ombra di dubbio.Dopo il “trentennale lungo” (parafrasando “Il Secolo Breve” AVEZZANO, LA CONSIGLIERA ANTONIETTA DOMINICI RISPONDE ALL'APPELLO DI LEGNINI: IN CAMPO PER UN ABRUZZO MIGLIORE: Redazione-C'è anche la consigliera comunale di Avezzano, Antonietta Dominici, tra le 102 candidate donne della coalizione guidata da Giovanni Legnini per le elezioni regionali del 10 febbraio. La Dominici, presidente della commissione Pari Opportunità di Avezzano, ha scelto di schierarsi a L'EX SEGRETARIO DI RIFONDAZIONE COMUNISTA FERRERO DIFENDE BATTISTI E ATTACCA SALVINI: -E' DEPISTAGGIO DI MASSA, I PROBLEMI SONO ALTRI-: Redazione-L’ex segretario di Rifondazione Comunista Paolo Ferrero continua a difendere il pluriomicida appena catturato Cesare Battisti e attacca il ministro Matteo Salvini: “È un depistaggio di massa, i problemi sono altri”.La sinistra proprio non riesce ad arrendersi.E così, non appena 7° CONCORSO INTERNAZIONALE DI ARTE E LETTERATURA -PIETRO IADELUCA & AMICI-: Redazione-L’associazione culturale “il Cuscino di Stelle – Pietro Iadeluca” indice il “7° Concorso Internazionale di Arte e Letteratura “Pietro Iadeluca & amici”. Art.1-Al concorso possono partecipare tutti gli autori residenti in Italia e all’estero, purché le opere rispondano alle caratteristiche richieste ROMA, ESPERIENZE DI LABORATORI CULTURALI NELLE CARCERI DEL LAZIO: SARA’ PRESENTE L’AUTORE Esperienze di laboratori culturali nelle carceri del Lazio Dalle 15,00 del 16 Gennaio alle 18,00 del 17 Gennaio 2019 LARGO ASCIANGHI, 5 - ROMA Evento organizzato dal CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO e dal GARANTE DIRITTI DETENUTI Per chi è detenuto i laboratori di ORICOLA, IL SINDACO ANTONIO PARANINFI CANDIDATO ALLA REGIONE CON LA LISTA –AZIONE POLITICA- A SOSTEGNO DEL CANDIDATO PRESIDENTE MARCO MARSILIO: Redazione-il Sindaco di Oricola Antonio Paraninfi ha deciso di scendere in campo come candidato alla regione Abruzzo in un lista civica denominata “Azione Politica” a sostegno del candidato alla presidenza Marco Marsilio per il centro destra. Quello abruzzese è un QUESTIONE DI GIORNI E BERGOGLIO CANCELLERA' L'EREDITA' DI PAPA BENEDETTO XVI: Redazione-Questione di giorni e altri due importanti fili che tengono legato papa Francesco al suo predecessore saranno tagliati: voci sempre più insistenti danno infatti per certa la soppressione della Prefettura della Casa Pontificia, il cui titolare è monsignor Georg Gänswein, UN INIZIO 2019 AMARO PER IL REAL CARSOLI SCONFITTO IN CASA DAL SAN BENEDETTO VENERE PER O-1: Redazione- Una sconfitta amara per il Real Carsoli in casa contro il San Benedetto Venere nonostante il bel gioco dimostrato in campo. Tante le occasioni mancate per segnare: al 10° del primo tempo Emanuele Mazzetti sfiora il palo con un -TI ASPETTO ALL'ALTARE- : IL PROSSIMO CONCERTO DI TONY COLOMBO E' QUASI SOLD OUT: L’evento si svolgerà il 28 febbraio al Teatro Palapartenope. Special guest: Franco Ricciardi Redazione-E’ quasi già sold out il prossimo concerto di Tony Colombo che si terrà giovedì 28 febbraio (alle ore 21) al Teatro Palapartenope di Napoli. “Ti aspetto all’altare”: questo il titolo dell’evento, lo stesso del

Michele Suriani

FRANCIA, VIOLENZA ISLAMICA CONTRO I CRISTIANI. ASSALTO AD UN CONVENTO DI SUORE: -CONVERTITEVI O FINIRETE ALL'INFERNO-

Suore in Convento Suore in Convento

Redazione-Questi sono gli effetti del multiculturalismo e dell’idea folle di una società multirazziale. In Francia grazie al buonismo e alla troppa tolleranza della sinistra ed anche nel centro-destra, gli islamici stanno spadroneggiando e cercano di imporre la sharia ai cristiani. L’ultimo episodio il 10 novembre scorso, dove due islamici hanno assaltato un monastero di suore per imporre loro la conversione all’Islam.Venerdì 10 Novembre, poco prima delle 17, due uomini bussano alla porta del Monastero delle Suore Carmelitane di Verdun nella Francia dell’est.Una della dodici sorelle che lì vivono, apre loro la porta. Gli uomini si presentano come fedeli desiderosi di condividere la parola del Signore e chiedono di poter partecipare ai Vespri. La suora acconsente secondo quel dovere di ospitalità e condivisione che da sempre caratterizza la funzione monastica nella cristianità.Una volta dentro la cappella, inizia la recita dei Salmi: ma qualcosa non va. I due uomini iniziano a pregare in arabo e a voce alta. Poi uno di loro si alza e interrompe la preghiera definendosi un “Annunciatore” e, alle suore spaventate, avverte che andranno all’inferno se non si convertiranno all’Islam. Poco dopo i due musulmani se ne vanno non prima di aver scritto nel libro degli ospiti: “Allah Akbar”.Partono le indagini e i due uomini vengono arrestati per “violenza psicologica”.L’episodio in sé non ha un particolare risalto di cronaca sulla stampa francese; lo riporta prima un giornale locale, “L’Est Republicain”, poi qualche rimbalzo su testate nazionali.

Di fatto non c’è stata alcuna violenza fisica; nulla a che vedere con il gravissimo episodio del Luglio del 2016, quando in una Chiesa di Rouen, in Normandia, due islamisti francesi sgozzarono Padre Hamel durante la messa, mentre consacrava l’Eucarestia.

L’Imam di Verdun ha dichiarato che i due uomini erano stati allontanati dalla comunità islamica; e la polizia ha confermato che non erano segnalati come radicalizzati. Cosa ancora più grave perché dimostra come l’integralismo di matrice jihadista non è solo di una minoranza ideologizzata ma diffuso molto più di quanto si pensi tra i musulmani europei.

CONTRO EBREI E CRISTIANI
Si pone un problema evidente sulla convivenza dell’Islam in Europa non solo con il sistema di valori occidentali ma anche con le religioni storiche che abitano il continente: e il problema riguarda anche gli ebrei. Da anni si assiste ad un antisemitismo di ritorno generato dagli immigrati islamici.Un mese fa, un’inchiesta di Le Monde documentava la fuga degli ebrei francesi a causa del “quotidiano antisemitismo” che sono costretti a subire nelle zone urbane ad alta concentrazione islamica. Un terzo degli atti di razzismo in Francia è compiuto contro la comunità ebraica che rappresenta appena l’uno per cento della popolazione. Ma nessuno ne parla.Ma anche gli episodi di intolleranza religiosa verso i cristiani, come questo di Verdun, iniziano a manifestarsi. Attacchi alle Chiese o minacce o comunque atti di intimidazione.D’altro canto la persecuzione dei cristiani in molti paesi islamici dovrebbe far capire l’aggressività insita nella religione di Maometto.Secondo uno studio del Center for the Study of Global Christianity, 90 mila fedeli di Cristo sono stati uccisi per la loro fede solo nel 2016; quasi un milione nell’ultimo decennio; numeri che rendono i cristiani “il gruppo religioso più perseguitato al mondo”, ha affermato Amy Kellogg responsabile della ricerca.

E dovrebbe anche far riflettere un Occidente che fa la guerra a nazioni islamiche ma laiche come la Siria (dove le minoranze cristiane vengono tutelate e difese) e si allea a paesi oscurantisti e finanziatori del jihadismo come l’Arabia Saudita (dove i cristiani non hanno libertà di culto e vengono perseguitati).

SVEGLIARSI O FINIRE ALL’INFERNO
L’episodio di Verdun è l’ennesimo campanello di allarme dei rischi dell’Islam aggressivo e intollerante che in Europa si rafforzerà grazie ad una immigrazione di massa e a politiche suicide come lo Ius Soli, trasformando nel giro di qualche decennio l’assetto demografico del continente.L’ideologia multiculturale e l’immigrazionismo di massa imposti dall’élite globalista (e accettati supinamente da Papa Francesco e dai vertici della Chiesa cattolica) esporranno i cristiani a rischi e pericoli anche qui in Europa.

Diventare minoranza perseguitata o “convertirsi per non finire all’inferno”: è questo il destino per i cristiani d’Europa

Fonte:riscattonazionale.net

Ultima modifica ilLunedì, 04 Dicembre 2017 19:04

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.