BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
IL CARDINALE BURKE ED ALTRI TRADIZIONALISTI PUNTUALIZZANO SU ISLAM, GAY E DOTTRINA: Redazione- Una dichiarazione dei tradizionalisti irrompe nel dibattito dottrinale della Chiesa. Burke e gli altri puntualizzano su gay, islam e celibato.Il cardinal Raymond Leo Burke e il cosiddetto "fronte dei tradizionalisti" hanno di nuovo diffuso un testo volto alla correzione AUTORI PAGANICHESI, IERI E OGGI: NICOLA ENRICO BIORDI E GOFFREDO PALMERINI: Il 21 giugno alle ore 18, nel Centro Civico di Paganica, un incontro a più voci Redazione- Venerdì 21 giugno, alle ore 18, a Paganica (L’Aquila) presso il Centro Civico ex Scuderia del Palazzo Ducale, si terrà un incontro per DON GIORGIO DE CAPITANI CONTRO SALVINI: -BISOGNA UCCIDERE IL MINISTRO-: Redazione- "Ammazzate Salvini" non è l'uscita violenta, che sarebbe comunque grave, di qualche oppositore, o antagonista esaltato, che non sa più cosa inventarsi per dare addosso al ministro dell'Interno, ma, ancora più grave, è l'ennesima trovata di Don Giorgio De SEA WATCH 3, MATTEO SALVINI CONTRO LA PROCURA DI AGRIGENTO: -BASTA DISSEQUESTRARE LE NAVI ONG-: Redazione- Non si ferma il braccio di ferro tra Salvini e una parte di magistratura. Questa volta il titolare del Viminale mette nel mirino la procura di Agrigento che ha recentemente dissequestrato laSea Watch 3 che adesso si trova a PEDAGGI AUTOSTRADALI A24/A25, SCONGIURATI GLI AUMENTI DI CIRCA IL 20% PER ALTRI DUE MESI: Redazione- Il maxi aumento di circa il 20% dei pedaggi sulle autostrade laziali e abruzzesi, A24 e A25 è stato congelato per altri due mesi, luglio e agosto. Dopo due giorni di trattative il Mit e la concessionaria Strada Parchi #CHARITYNIGHT A PORTICI DI NAPOLI IN FAVORE DELL'ASSOCIAZIONE EDOARDO MARCANGELI: Redazione- #Charitynight a Portici Napoli il 22giugno 2019 alle ore 18, nella splendida Villa Fernandez, requisita alla camorra, è il primo di una lunga serie di eventi promosso dal SIM (Sindacato Italiano Militari) Carabinieri su tutto il territorio nazionale. Un'asta benefica ROCCA DI BOTTE, 76ENNE PRECIPITA DA UNA SCARPATA: Redazione- Un uomo di 76 anni, G.S., è precipitato da una scarpata a Rocca di Botte nel pomeriggio di ieri.E' stato elitrasportato in codice rosso in ospedale dopo essere caduto per oltre 7 metri in un dirupo ed ora è ANDREA SALINI, CON IL SUO LAMPO GAMMA TOUR QUESTA SERA A CARSOLI: Redazione- Questa sera, a partire dalle ore 22 Andrea Salini e la sua band si esibiranno al Why Not? di Carsoli, in provincia de L'Aquila, per la data abruzzese del Lampo Gamma Tour 2019.ANDREA SALINI nasce a Roma, nel quartiere MIGRANTI, QUEL DISCO ROTTO DI PAPA FRANCESCO: -CHI VUOLE RIPRISTINARE O DIFENDERE I CONFINI HA UNA MENTALITA' RESTRITTIVA-: Redazione- Papa Francesco insiste con la pastorale sui migranti e con le critiche alla “mentalità restrittiva” di chi pensa di poter ripristinare o difendere i confini mediante i muri. Questa volta l’occasione è stata dettata dalla Giornata mondiale dei Poveri, per cui il Santo LA SEA WATCH RIFIUTA DI SBARCARE IN LIBIA E SI DIRIGE VERSO LAMPEDUSA. SALVINI: -NAVE PIRATA, CONFISCA-: Redazione- Le autorità libiche assegnano ufficialmente Tripoli come porto più vicino per lo sbarco. Salvini avvisa la "nave illegale". Che si dirige prima a Tunisi e poi cambia rotta e va verso Lampedusa."La Sea Watch è intervenuta in zona sar

FRANCIA, VIOLENZA ISLAMICA CONTRO I CRISTIANI. ASSALTO AD UN CONVENTO DI SUORE: -CONVERTITEVI O FINIRETE ALL'INFERNO-

Suore in Convento Suore in Convento

Redazione-Questi sono gli effetti del multiculturalismo e dell’idea folle di una società multirazziale. In Francia grazie al buonismo e alla troppa tolleranza della sinistra ed anche nel centro-destra, gli islamici stanno spadroneggiando e cercano di imporre la sharia ai cristiani. L’ultimo episodio il 10 novembre scorso, dove due islamici hanno assaltato un monastero di suore per imporre loro la conversione all’Islam.Venerdì 10 Novembre, poco prima delle 17, due uomini bussano alla porta del Monastero delle Suore Carmelitane di Verdun nella Francia dell’est.Una della dodici sorelle che lì vivono, apre loro la porta. Gli uomini si presentano come fedeli desiderosi di condividere la parola del Signore e chiedono di poter partecipare ai Vespri. La suora acconsente secondo quel dovere di ospitalità e condivisione che da sempre caratterizza la funzione monastica nella cristianità.Una volta dentro la cappella, inizia la recita dei Salmi: ma qualcosa non va. I due uomini iniziano a pregare in arabo e a voce alta. Poi uno di loro si alza e interrompe la preghiera definendosi un “Annunciatore” e, alle suore spaventate, avverte che andranno all’inferno se non si convertiranno all’Islam. Poco dopo i due musulmani se ne vanno non prima di aver scritto nel libro degli ospiti: “Allah Akbar”.Partono le indagini e i due uomini vengono arrestati per “violenza psicologica”.L’episodio in sé non ha un particolare risalto di cronaca sulla stampa francese; lo riporta prima un giornale locale, “L’Est Republicain”, poi qualche rimbalzo su testate nazionali.

Di fatto non c’è stata alcuna violenza fisica; nulla a che vedere con il gravissimo episodio del Luglio del 2016, quando in una Chiesa di Rouen, in Normandia, due islamisti francesi sgozzarono Padre Hamel durante la messa, mentre consacrava l’Eucarestia.

L’Imam di Verdun ha dichiarato che i due uomini erano stati allontanati dalla comunità islamica; e la polizia ha confermato che non erano segnalati come radicalizzati. Cosa ancora più grave perché dimostra come l’integralismo di matrice jihadista non è solo di una minoranza ideologizzata ma diffuso molto più di quanto si pensi tra i musulmani europei.

CONTRO EBREI E CRISTIANI
Si pone un problema evidente sulla convivenza dell’Islam in Europa non solo con il sistema di valori occidentali ma anche con le religioni storiche che abitano il continente: e il problema riguarda anche gli ebrei. Da anni si assiste ad un antisemitismo di ritorno generato dagli immigrati islamici.Un mese fa, un’inchiesta di Le Monde documentava la fuga degli ebrei francesi a causa del “quotidiano antisemitismo” che sono costretti a subire nelle zone urbane ad alta concentrazione islamica. Un terzo degli atti di razzismo in Francia è compiuto contro la comunità ebraica che rappresenta appena l’uno per cento della popolazione. Ma nessuno ne parla.Ma anche gli episodi di intolleranza religiosa verso i cristiani, come questo di Verdun, iniziano a manifestarsi. Attacchi alle Chiese o minacce o comunque atti di intimidazione.D’altro canto la persecuzione dei cristiani in molti paesi islamici dovrebbe far capire l’aggressività insita nella religione di Maometto.Secondo uno studio del Center for the Study of Global Christianity, 90 mila fedeli di Cristo sono stati uccisi per la loro fede solo nel 2016; quasi un milione nell’ultimo decennio; numeri che rendono i cristiani “il gruppo religioso più perseguitato al mondo”, ha affermato Amy Kellogg responsabile della ricerca.

E dovrebbe anche far riflettere un Occidente che fa la guerra a nazioni islamiche ma laiche come la Siria (dove le minoranze cristiane vengono tutelate e difese) e si allea a paesi oscurantisti e finanziatori del jihadismo come l’Arabia Saudita (dove i cristiani non hanno libertà di culto e vengono perseguitati).

SVEGLIARSI O FINIRE ALL’INFERNO
L’episodio di Verdun è l’ennesimo campanello di allarme dei rischi dell’Islam aggressivo e intollerante che in Europa si rafforzerà grazie ad una immigrazione di massa e a politiche suicide come lo Ius Soli, trasformando nel giro di qualche decennio l’assetto demografico del continente.L’ideologia multiculturale e l’immigrazionismo di massa imposti dall’élite globalista (e accettati supinamente da Papa Francesco e dai vertici della Chiesa cattolica) esporranno i cristiani a rischi e pericoli anche qui in Europa.

Diventare minoranza perseguitata o “convertirsi per non finire all’inferno”: è questo il destino per i cristiani d’Europa

Fonte:riscattonazionale.net

Ultima modifica ilLunedì, 04 Dicembre 2017 19:04

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.