BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
STRASBURGO, SPARI AL MERCATINO DI NATALE: 2 MORTI E 11 FERITI. L'ATTENTATORE UN NORDAFRICANO RADICALIZZATO: Redazione-Attentato con spari in diverse zone del centro a Strasburgo, nell'est della Francia. La Prefettura del Bas-Rhin conferma il bilancio della sparatoia: 2 morti, 7 feriti gravi e 4 feriti lievi. E' quanto riferisce la Prefettura sottolineando che l'autore della ATTENTATO TERRORISTICO A STRASBURGO AL MERCATINO DI NATALE: UN MORTO E TRE FERITI: Redazione-Sarebbe di un morto e tre feriti il primo bilancio di una sparatoria avvenuta nel centro di Strasburgo, nell'est della Francia. Lo riferisce Sky che cita la protezione civile francese. Il mercatino di Natale a Strasburgo è stato evacuato dalla 32° SANREMO ROCK, VENERDI' 14 DICEMBRE I -BAD MEDICINE- DI CARSOLI ALLE SELEZIONI PRESSO L'AUDITORIUM ENRICO FERMI DI CELANO: Redazione-Il Sanremo Rock & Trend Festival, il più longevo e ambito contest nazionale per rock band emergenti, si prepara a due nuove tappe del live tour di selezioni 2018/2019.Giovedì 13 dicembre sul prestigioso palco del Santomato Live Club di Pistoia si terrà la prima LUIS GIO' PALOPOLI, IL PRODIGIOSO PIANISTA DI 10 ANNI DELLA 6° KERMESSE PIANISTICA DELLA PIANA DEL CAVALIERE VINCE PIU' DI: Redazione-Sembra strano, ma è la realtà: è un semplicemente un bambino che ha compiuto 10 anni, eppure, al suo attivo ha già la partecipazione a ben 50 concorsi internazionali, effettuati in soli 3 anni, conquistando i primi posti assoluti, premi L'ESTABLISHMENT CLERICALE CONTRO SALVINI E LA LEGA: AL VIA UN NUOVO PARTITO CATTOLICO: Redazione-E’ un paradosso. Mentre Matteo Salvini riempie Piazza delpopolo a Roma, ricordando la festa dell’Immacolata, citando De Gasperi e Giovanni Paolo II e, anzi, facendone il punto di riferimento ideale,la burocrazia ecclesiastica della Cei organizza una crociata politica propriocontro la -CARA MAMMA, MI DISPIACE CHE SEI MORTA-, LA TRISTISSIMA LETTERINA DELLE FIGLIE DI ELEONORA GIROLIMINI MORTA NELLA DISCOTECA DI CORINALDO: Redazione-"Cara mamma, mi dispiace che sei morta". Inizia così un biglietto d'addio scritto dalle figlie gemelle di 7 anni di Eleonora Girolimini, 39 anni, una delle sei vittime della tragedia di Corinaldo avvenuta nella notte tra venerdì e sabato. La donna "SUL FILO DELLA VOCE", L'ULTIMA RACCOLTA DI POESIE DI MAEVA PROIETTI: Redazione-La raccolta di poesie “Sul filo della voce” di Maeva Proietti (Edizioni il cuscino di stelle) si legge tutta d’un fiato. Le liriche si susse-guono in uno scintillio di sentimenti, riflessioni, immagini che dall’animo dell’autrice attraversano ogni attimo dell’esistenza di “MEMORIA E DILETTO”, L’AQUILA NELLE IMMAGINI DI AMALIA SPERANDIO: Il prezioso volume fotografico il 12 dicembre, alle ore 17:30, a Palazzo Camponeschi Redazione-Uscito in questi giorni per i tipi della One Group Edizioni “Memoria e diletto. Amalia Sperandio - Scatti inediti sull’Aquila e dintorni tra ‘800 e ‘900”, il prezioso PESCARA, AL MUSEO VITTORIO COLONNA SI PRESENTA IL LIBRO DI LUCILLA SERGIACOMO: -L'ASSOLUTA LIBERTA' DEL FANTASTICO-: Redazione-Martedì 11 Dicembre alle ore 17, nella Sala convegni del Museo “Vittoria Colonna” di Pescara, sarà presentato il libro di Lucilla Sergiacomo “L’assoluta libertà del fantastico. Un viaggio nella fantasia da Omero a Calvino”, pubblicato da Odoya. Partecipano l’Assessore alla CARSOLI, ARTISTI DELLA VALLE DEL CAVALIERE: -RADICI-, MOSTRA DI ARTE CONTEMPORANEA: Redazione-“RADICI” si colloca tra i numerosi eventi promossi dalle associazioni del territorio a sostegno della Croce Rossa di Carsoli per l’acquisto di una nuova ambulanza.La mostra, allestita al piano superiore della Galleria Commerciale C2, coinvolge i membri appartenenti all’Associazione “Gli

PAPA FRANCESCO PARLA DI PACE, MA NESSUNA CONDANNA PER I BOMBARDAMENTI ILLEGALI IN SIRIA

Papa Francesco Papa Francesco

Redazione-Bergoglio parla in modo astratto e assai vago di pace, confessando la sua preoccupazione per l’attuale situazione mondiale. Però non condanna l’aggressione militare e il bombardamento illegale in Siria. Il pontefice negli scorsi giorni aveva condannato l’utilizzo di armi chimiche, dunque anche lui crede alla fake news dei ribelli terroristi anti-Assad.Nessuna condanna papale ai bombardamenti franco-anglo-americani in Siria. Papa Francesco dopo la preghiera del Regina Coeli ha confessato ai fedeli che riempivano piazza San Pietro di essere «profondamente turbato dall’attuale situazione mondiale, in cui, nonostante gli strumenti a disposizione della comunità internazionale, si fatica a concordare un’azione comune in favore della pace in Siria e in altre regioni del mondo». Parole che di fatto confermano l’impotenza manifesta dell’Onu.L’appello che rivolge ai cattolici è di continuare a pregare. Un invito che allarga «alle persone di buona volontà a continuare a fare altrettanto, mi appello nuovamente a tutti i responsabili politici, perché prevalgano la giustizia e la pace». Ha implorato giustizia e pace, ma dell’attacco missilistico non ha fatto alcuna menzione esplicita e diretta. Ieri la crisi siriana è oerò stata al centro di una lunga telefonata con il capo delle chiese ortodosse Kirill che ha preso l’iniziativa per chiamare sia Francesco che i principali arcivescovi del Medio Oriente: «I cristiani non possono restare distanti da ciò che sta accadendo in Siria. Lì è sorto il cristianesimo e non possiamo stare in silenzio» ha riferito il patriarca di Mosca ai giornalisti. Tra i leader spirituali contattati, anche il patriarca ecumenico Bartolomeo, Teodoro di Alessandria, Giovanni di Antiochia e Teofilo di Gerusalemme.La scorsa settimana mentre venivano denunciati dagli Stati Uniti gli attacchi chimici, Papa Francesco stigmatizzava pubblicamente l’uso di armi non convenzionali, ricordando i loro tragici effetti. «Non c’è una guerra buona e una guerra cattiva e niente può giustificare l’uso di armi chimiche». Ieri l’Osservatore Romano mitigava un po’ la lettura dei giorni scorsi definendo gli attacchi chimici «presunti. Ne frattempo arrivavano in Vaticano le voci preoccupate di tanti vescovi siriani e libanesi. Uno in particolare, Antoine Audo di Aleppo, che accostava i bombardamenti americani in Siria a quelli in Iraq. «Spero che emerga la verità non come hanno fatto con l’Iraq dove hanno distrutto il Paese dicendo che c’erano le armi chimiche. Così come hanno fatto con l’Iraq ora lo stanno facendo ora con la Siria.

Ma la gente lo ha capito, non è stupida».

Fonte:riscattonazionale.org

Ultima modifica ilDomenica, 15 Aprile 2018 15:55

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.