BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI, INCONTRO CON LA SCRITTRICE FANTASY LICIA TROISI: Redazione-Nell'ambito del progetto Officina delle Arti sabato 30 marzo sarà ospitata a Carsoli Licia Troisi, la più nota scrittrice di fantasy italiana, astrofisica, attuamente conduttrice della trasmissione RAI Terza Pagina. Grande successo sia in Italia che all'estero hanno ottenuto le MEMORIA E FUTURO A MURATA GIGOTTI CON -LA CORSA DEI 2009-: Primavera dell'Atletica 2019 Redazione-Con la 6^ Corsa della Murata si è conclusa, la settimana di sport e cultura, organizzata dall’Atletica L’Aquila in collaborazione con la Proloco di Coppito. Domenica infatti sono scesi in campo i bambini delle scuole elementari e POLO MUSEALE DELLA CALABRIA: PROSSIMI EVENTI E NUOVO SITO ISTITUZIONALE: Redazione-Dopo la Settimana dei Musei (5/10 marzo 2019), la Giornata nazionale del Paesaggio (14 marzo 2019) e Aspettando la Festa della Musica (21 marzo 2019) il Polo museale della Calabria, guidato dalla dottoressa Antonella Cucciniello, comunica altri imperdibili appuntamenti che REGIONALI IN BASILICATA, DOPO 20 ANNI LA SINISTRA SPAZZATA VIA. SALVINI: - 7 A 0 E ORA SI CAMBIA L'EUROPA-: Redazione-Quando le urne in Basilicata erano ancora aperte, Matteo Salvini aveva detto chiaro e tondo che da lì a poche ore la Lega avrebbe governato anche quella regione. Dunque la promessa del ministro dell’Interno: conquistare a stretto giro anche i feudi rossi, UNA BUONA NOTIZIA: SUBITO NUOVE ASSUNZIONI NEL SSN: Redazione-Finalmente una buona notizia per il SSN, poiche' Ministero della Salute, Regioni, Ragioneria dello Stato-Mef e Funzione pubblica hanno trovato l'intesa perche' dal 2019, la spesa per il personale degli Enti del Ssn di ciascuna Regione potrà essere incrementata per un DA VELTRONI A ZINGARETTI, ECCOVI LE PRIORITA' DEL -NUOVO- PD: APPROVARE LO IUS SOLI NONOSTANTE LA CONTRARIETA' DEGLI ITALIANI: Redazione-Non cambiare per non morire. Dicendo sì alla cittadinanza a chi nasce in Italia. Walter Veltroni e il neosegretario Pd, Nicola Zingaretti, insistono sulla necessità di battersi per i valori fondamentali della sinistra, compreso quello ius soli che era sparito temporaneamente dal dibattito politico IL REAL CARSOLI TORNA A VINCERE IN CASA CONTRO IL TRAGLIACOZZO CON UN SECCO 4-0: Redazione-Importantissima vittoria in casa del Real Carsoli sul Tagliacozzo che gli consente di rimanere in solitaria alla nona posizione del campionato di prima categoria (girone A) con 37 punti. In campo una Squadra molto ben preparata e tonica che non LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO DELL'OVICOLTURA AL CENTRO DI UN INTERESSANTE DIBATTITO AD ARSOLI: Redazione-Il Comitato Civico “Arsoli Futura” ha tenuto sabato 23 ad Arsoli un secondo incontro pubblico dedicato al tema: “Olivicoltura: come tutelare e recuperare il patrimonio olivicolo di Arsoli e del territorio circostante”. L’incontro ha visto la partecipazione del dott. Claudio Di - IO NON MI RIFIUTO-, A LEZIONE PER L'AMBIENTE CON ACIAM NELLA PIANA DEL CAVALIERE: Redazione-Un'accoglienza alla primavera davvero “green” quella siglata da Aciam con i ragazzi degli istituti scolastici di Pereto - Oricola, Carsoli e Rocca di Botte, impegnati nel progetto "Io non mi rifiuto", proposto dall'Azienda di igiene ambientale, in cooperazione con le CARSOLI, GLI ALUNNI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO INCONTRERANNO LA SCRITTRICE FANTASY LICIA TROISI: Redazione-La scrittrice Licia Troisi, autrice di “best sellers” del genere “fantasy”, incontrerà gli alunni della scuola secondaria di 1° grado di Carsoli sabato 30 marzo, a partire dalle ore 09:30 fino alle 13:00 nella sala polivalente dell’istituto scolastico. La Sig.ra

PADOVA, DONNA 38ENNE NON ACCETTA LA SECONDA MOGLIE DEL MARITO ALGERINO E LUI LA MASSACRA DI BOTTE

Moglie Islamica Moglie Islamica

Redazione-Orrore in provincia di Padova. Prima la segregazione in un garage, poi le botte perché non accettava di firmare il contratto che le imponeva la seconda moglie. Ora il marito è in carcere"Non voglio in casa mia la tua seconda moglie". La 38enne ha provato più volte a opporsi ai diktat dell'islam, ma ogni volta in tutta risposta riceveva una raffica di botte dal marito. Tanto che in un paio di occasioni, al termine dei violenti pestaggi, è dovuta correre all'ospedale di Cittadella per farsi medicare. Adesso, dopo che per cinque volte i carabinieri sono accorsi per sedare le brutalità del marito, Mohamed Abla è stato sbattuto dietro le sbarre. Come ricostruito dal Corriere della Sera, il giudice Valentina Verduci lo ha condannato a due anni e tre mesi di carcere e gli ha imposto un risarcimento di 10mila euro oltre al pagamento delle spese legali.

Mohamed Abla è un algerino che vive a Fontaniva, paese di ottomila abitanti a una trentina di chilometri da Padova. È in Italia che si sposa e ha due figli maschi. Dopo qualche anno, però, decide di spedire la moglie ad Algeri. "Vai lì - le dice - che i bambini crescono meglio". La verità è un'altra: i parenti del marito, che la ospitano, la mettono in un garage insieme ai piccoli e le danno 150 euro al mese per vivere. Nel frattempo l'uomo paga una fideiussione a un'altra famiglia algerina per farsi spedire in Italia la figlia. Appena la moglie lo viene a sapere, decide di affrontare il marito e torna in Italia. Non appena arriva a Fontaniva inizia il suo incubo.

Come fanno molti musulmani, Mohamed Abla prova a imporre alla donna la seconda moglie. Vuole che sia tutto "regolamentato", così le chiede di firmare il contratto che la costringe ad accettare l'altra donna nella loro casa. Ma non appena questa si oppone, le richieste diventano diktat e i diktat botte. "Mohamed Abla - ha spiegato il pm in Aula - era molto bravo a picchiarla in posti nascosti dagli abiti, in modo che la gente non vedesse". Oltre alle botte, la donna viene tempestata di umiliazioni. "Faceva la spesa lasciando il cibo in macchina e chiudendo a chiave, in modo che lei non lo potesse prendere- racconta l'avvocato Forestelli al Corriere della Sera - dava qualcosa ai bambini ma a lei niente, era costretta ad andare a elemosinare cibo da amici e vicini di casa".

Il dramma di questa donna non è un caso isolato. Ormai i maltrattamenti sono all'ordine del giorno. "Non possiamo accettare l'imposizione delle leggi coraniche della shaaria qui in Italia - commenta il leghista Paolo Grimoldi - non possiamo accettare sul nostro territorio chi si rifiuta di adeguarsi alle nostre regole e al nostro modo di vivere e pretende di imporci la poligamia che vale nei Paesi islamici". Il deputato del Carroccio ora chiede che l'algerino venga immediatamente espulso dall'Italia: "Via subito, via lui e via tutti quelli che in Italia pretendono di vivere come fossero in Algeria: vogliono avere più mogli? Allora restino a casa loro,

ma se vengono qui devono adeguarsi alle nostre leggi".

Fonte:ilgiornale.it

Ultima modifica ilMercoledì, 23 Maggio 2018 17:33

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.