BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'INFERNO E' SCESO IN ABRUZZO BRUCIA MEZZA REGIONE: Una giornata per la nostra regione da dimeticare, afferrata da ogni dove da incendi, sfollamenti e tanta paura.  La Costa dei Trabocchi è sotto l’attacco del fuoco, completamente bruciata la pinetina di Vallevò storico polmone verde sul mare che sovrasta l’omonimo CARSOLI - DOPO GIORNI SENZA POSITIVI TORNA UNA SEGNALAZIONE DI POSITIVITA': L'ASL ha comunicato al Sindaco elia Nazzarro, la positività di un cittadino Crseolano, si tratta di una persona non vaccinata, che in qesto moment si trova in isolamento fiduciario presso la propria abitazione.  CARSOLI- GRANDE SUCCESSO PER IL PRIMO RADUNO REGIONALE VESPA:  Una domenica all'insegna della Vespa, quella appena trascorsa a Carsoli, e tutto grazie al VESPA CLUB CARSOLI, e al suo presidente Fulvio De Santis. Una splendita manifestazione, ce ha portato nel borgo di Carsoli tantissime Vespa, recenti e datate, ma INCENDI, PD| PREOCCUPAZIONE, IMPEGNO MASSIMO E COESIONE NECESSARIA: Redazione- “Il Partito Democratico regionale esprime sconcerto e preoccupazione per la gravità dell’emergenza che stanno affrontando diversi territori, a cominciare dalla città di Pescara, a causa degli incendi che si sono sviluppati nella giornata di oggi”: lo dichiarano Michele Fina ARICCIA| FANTASTICHE VISIONI: Redazione- Palazzo Chigi di Ariccia (RM) ospita fino al 13 agosto Fantastiche Visioni, un’occasione per rivivere le bellezze architettoniche seicentesche, che incontrano quelle letterarie dell’Italia rinascimentale, la musica popolare e un ironico salto negli Anni Ottanta. Tutto questo attraverso un SOLIDARIETA' AL PROF. GRAVELLI, CAVALIERE AL MERITO DELLA REPUBBLICA: Redazione- “E' paradossale che da Galileo a Semmelweis la storia delle inutili repressioni del pensiero scientifico non abbia insegnato la prudenza alle autorita' decisionali” "Siamo pertanto completamente solidali con il il Prof. Garavelli, minacciato di provedimenti disciplinari per aver osato esprimere, pur in NELLA CHIESA DI SAN GIOVANNI AD AVEZZANO LE SPOGLIE MORTALI DELLA SERVA DI DIO MADRE MARIA TERESA CUCCHIARI: Redazione- Si è tenutai, 31 luglio, alle 10.30, nella chiesa di San Giovanni ad Avezzano, la solenne Celebrazione Eucaristica, presieduta dal Monsignor Pietro Santoro, dedicata alla Serva di Dio Madre Teresa Cucchiari, fondatrice, nel 1762, dell'istituto religioso femminile delle Suore NASCE SPAZIO TEVERE POINT: Redazione-  il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha inaugurato il Centro di Sosta Tevere Point, uno spazio gestito da Under35 volto ad agevolare la fruizione della Valle del Tevere e a consolidare il percorso ciclopedonale tra la Riserva Regionale TIQ | TEATRO IN QUOTA 2021 IL LINGUAGGIO PRESENTE (10 - 23 AGOSTO 2021): Redazione- Linguaggio: In senso ampio, la capacità e la facoltà, peculiare degli esseri umani, di comunicare pensieri, esprimere sentimenti, e in genere di informare altri esseri sulla propria realtà interiore o sulla realtà esterna, per mezzo di un sistema di MANTOVANELLI | PITTORE E SCENOGRAFO VENETO A L’AQUILA (1951-1981): Redazione- Neanche i tanti rinvii provocati dal Covid-19 sono riusciti a spegnere gli entusiasmi e a frenare le iniziative della One Gallery, che giovedì 5 agosto alle ore 17:30 riapre le sue porte a L’Aquila - Via Roma 67 con

ARSOLI, PROSEGUE LA MOBILITAZIONE DEL COMITATO CIVICO ARSOLI LIBERA CONTRO IL CENTRO RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE

Centro Raccolta Rifiuti Centro Raccolta Rifiuti

Redazione- Il consiglio Comunale del 28.06 scorso è stato una vera e propria conferma dei timori  che avevamo paventato in queste settimane rispetto alla realizzazione del nuovo Centro Comunale Raccolta Rifiuti.

Le restrizioni Covid hanno purtroppo limitato la partecipazione massiva all’interno del Teatro Comunale, ma per la popolazione è stato comunque possibile seguire i lavori dell’Assemblea Consiliare aperta, attraverso l’amplificazione posta nella piazza antistante il Municipio.

Nessun cenno di apprezzamento è trapelato tra i cittadini intervenuti, relativamente alla scelta della Giunta Comunale; segno evidente che la decisone presa a cuor leggero di progettare un CCR, senza aver coinvolto preventivamente né la popolazione né l’Assemblea Consiliare, non è stata gradita e probabilmente giudicata inopportuna sotto ogni punto di vista: ambientale, paesaggistico ed economico. 

Diversi sono stati gli interventi dei cittadini che, oltre a ribadire l’inutilità dell’opera, hanno posto all’attenzione del Sindaco tutti i dubbi e le problematiche correlate alla collocazione geografica del sito che, ricordiamo, verrebbe realizzato a due passi dalle abitazioni civili, nei pressi di un centro sportivo, a monte di un bacino di acqua sorgiva e lungo una strada di passeggio, inadeguata a ricevere un aumento del traffico veicolare e a sopportare la circolazione di mezzi pesanti.

Altrettanto evidenti sono emerse le preoccupazioni legate alla tipologia di rifiuti che verrebbero stoccati all’interno del sito; ogni tipo di rifiuto urbano, compreso l’umido e persino quelli pericolosi.

La domanda rivolta al Sindaco sul perché avessero maturato quella decisione, benché ad appena tre chilometri troviamo già un centro di raccolta in fase di riqualificazione a servizio di tutti i comuni del Medaniene, non ha trovato alcuna risposta concreta; solo un timido accenno, da parte del primo cittadino, sul risparmio economico, ahinoi non supportato da un reale studio  costi/benefici, sebbene nel corso della seduta consiliare fosse stato più volte invocato. 

Un’opera pubblica dal costo stimato di circa 270 mila euro, che vede la compartecipazione del Comune di Arsoli con una somma di circa 40 mila euro.

Quante cose più utili e meno dannose per il territorio si potrebbero realizzare con quei 40 mila euro???

E quando andrà in funzione, i  costi di gestione annui dell’impianto chi li pagherà?

Sempre il cittadino, purtroppo. 

Nemmeno la teoria del risparmio economico evidentemente sta in piedi, ammesso che, per assurdo, rappresenti uno spiccato senso civico pagare un prezzo in termini ambientali e di salute a fronte di un risparmio economico (peraltro nella fattispecie infondato).

Come mai a 8 km da noi, i Comuni della Piana del Cavaliere si consorziano e mettono a fattor comune un solo centro di raccolta a servizio di oltre 8000 abitanti e noi per 1500 anime ne realizziamo uno ad hoc???

Probabilmente perché oltre ad inquinare meno e a salvaguardare il paesaggio, vicino a noi, qualcuno più lungimirante, ha pensato bene di applicare un concetto economico ed ecologico elementare, ossia l'unica modo per inquinare meno i territori e risparmiare sui costi è consorziare i piccoli comuni. 

Così facendo si riducono i punti di potenziale inquinamento e si abbattono i costi pro-capite. 

Per tutte queste ragioni ARSOLibera conferma con determinazione l’impegno civico di portare avanti questa battaglia in difesa del territorio, attraverso tutti gli strumenti democratici a disposizione, liberi da ogni condizionamento di parte, perché la difesa dell'ambiente del paesaggio in cui viviamo  è un dovere che dovrebbe accomunare tutti i cittadini a prescindere da qualsiasi schieramento politico a cui ciascuno appartiene.

Continueremo quindi ad esortare l’Amministrazione Comunale per attivare un confronto concreto e costruttivo volto a rivedere la strada intrapresa ed eventualmente valutare insieme come migliorare il sistema di raccolta

differenziata.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.