BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
-L'ACCOGLIENZA DELLE PERSONE MIGRANTI-, PRESENTAZIONI A ROMA E A L'AQUILA: Il libro di Tiziana Grassi lunedì 20 gennaio alla Rappresentanza UE romana e sabato 25 a Pettino Redazione- “L’accoglienza delle persone migranti”, l’interessante libro curato da Tiziana Grassi e pubblicato da One Group Edizioni, dopo la presentazione riservata alla Stampa tenutasi IL 17 GENNAIO, A PARTIRE DALLE 16,30, NELLA SALA DELLA PROTOMOTECA, CAMPIDOGLIO, ROMA, L’ASSOCIAZIONE AQUILANA DE HISTORIA PRESENTA IL CONVEGNO: Sarà ricordato il reduce della Folgore Santo Pelliccia attraverso la presentazione di un volume a lui dedicato. Redazione- L’evento è stato reso possibile grazie alla collaborazione di Luigi Vinci, che con Paola Vegliantei, che curerà anche la moderazione, hanno supportato De SUCCESSO E SODDISFAZIONE PER GLI EVENTI NATALIZI NELL'ALTOPIANO DELLE ROCCHE: Redazione- L’Altopiano delle Rocche ha accolto la magia del Natale appena trascorso con tante novità e voglia di fare, rispondendo con entusiasmo all’arrivo dei giorni di vacanza. Eventi e manifestazioni, organizzati dalla ProLoco di Rocca di Mezzo, in collaborazione con IL GIORNALISTA FABIO IULIANO PORTA IL SUO -LITHIUM 45- AD AVEZZANO: DOMENICA 26 LA PRESENTAZIONE NELLA LIBRERIA UBIK: Redazione- Lithium 48 racconta una storia che fin dalle prime pagine confonde e sconcerta il lettore. È impossibile, infatti, non domandarsi se la realtà che il protagonista Simone sperimenta sia concreta o frutto delle sue allucinazioni. Il ragazzo è vittima della E' USCITO IL SECONDO SINGOLO DI SHEROL DOS SANTOS: LA COVER DI SELF CONTROL: Redazione- Dopo il singolo che ne ha sancito il debutto sulla scena discografica, Pleiadi, uscito con la Instant Crush Records (ICR), Sherol Dos Santos, il 16 gennaio 2020 regala ai fan un secondo brano, una cover che ne anticipa i DAL CONTRASTO ALLA VIOLENZA DEL GENERE NASCE #FREEZONE: CULTURA E INFORMAZIONE COME MEZZI PER SENSIBILIZZARE I GIOVANI STUDENTI MARSICANI E: Redazione- La violenza verso le donne è un problema culturale che riguarda tutti e tutte. Sensibilizzare le persone, soprattutto i più giovani, a una maggiore e concreta consapevolezza del fenomeno è indispensabile per poter costruire una società migliore, lontana da VIADOTTO CERRANO, SEN. GABRIELLA DI GIROLAMO (M5S): -IN ABRUZZO DISAGI ABNORMI, CASO IN PARLAMENTO-: Redazione-Dalla Senatrice del Movimento Cinquestelle Gabriella Di Girolamo, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato stampa:<<Poco meno di un mese fa il Gip di Avellino ha disposto il divieto di transito per i mezzi con peso superiore alle 3,5 tonnellate CARSOLI, PRESENTAZIONE DEL LIBRO -IL PANE SARA' CONTATO A BRICIOLE-CENSURA DI GUERRA NELLA PROVINCIA DELL'AQUILA-1940-1943- DELL'AUTORE GIOVANNI DE BLASIS: Redazione- «La serva della famiglia Giordana tiene una copia della profezia che hanno trovato in un convento di suore in Russia... Fu scritta diversi secoli fa, ma spiega che a una certa data ci saranno guerre mai viste; che il CARSOLI, SABATO 25 GENNAIO L’INAUGURAZIONE DEL NUOVO POLO SCOLASTICO: LE MEDIE E IL LICEO SCIENTIFICO RITORNANO AL CENTRO DEL PAESE: Redazione- Finalmente ci siamo, verrebbe da dire! Dopo anni di demolizioni e ricostruzioni, il nuovo plesso scolastico, al centro di Carsoli in piazza della Libertà sarà inaugurato sabato 25 gennaio e lunedì 27 gennaio, gli studenti, gli insegnanti e tutto ROMA, QUADRARO BASEMENT LANCIA -PELLE-: MUSICA URBANA NEL SINGOLO D'ESORDIO: Redazione- Dopo aver lanciato artisti come Noyz Narcos, Baby K, Capo Plaza, Quadraro Basement, l’etichetta del rap underground indipendente dal 2005, torna con un nuovo artista, destinato a farsi ascoltare dagli amanti della musica Urban e non solo: Pelle.Milanese, classe

ALLARME DEGLI 007 ITALIANI: -TERRORISTI IN ARRIVO DALLA LIBIA. A RISCHIO BASILICHE E AMBASCIATE-. E IL GOVERNO APRE I PORTI

Migranti Migranti

Redazione- C’è qualcosa che il governo tace, ma che preoccupa l’intelligence italiana. Il caos libico rischia infatti di farci catapultare ex miliziani dello Stato islamico direttamente sul territorio nazionale. Tanto che in questo momento, secondo fonti vicine ai servizi, ci sarebbero alcuni soggetti ben attenzionati. L’andirivieni delle navi Ong che fanno la spola tra le coste libiche e quelle italiane è quello che preoccupa di più.Già con la Sea Watch 3 di Carola Rackete arrivarono i tre torturatori libici poi arrestati. Il pericolo è che con la riapertura dei porti qualche altro malvivente o terrorista possa tentare di entrare in Italia. Il Viminale già a Natale ha emesso un’ordinanza con cui parla di «persistenza della minaccia terroristica internazionale». E chiede al personale di «essere sensibilizzato sulla necessità di avere un atteggiamento vigile e reattivo». L’attenzione è soprattutto per i luoghi di culto. A Roma per «la basilica vaticana, piazza San Pietro e le altre basiliche della Capitale», ma anche per le personalità di spicco, in modo particolare Papa Francesco. Ma c’è qualcosa in più, visto che l’occhio dei servizi si posa sulle ambasciate russa, turca e statunitense, osservate speciali dell’antiterrorismo a causa dei recenti fatti in Libia. D’altronde anche Luigi Di Maio in visita lo scorso 23 dicembre al contingente italiano in Libano lo aveva detto senza mezzi termini: «In Libia è in corso una proxy war, una guerra per procura, con un forte rischio per la presenza di cellule terroristiche».

E aveva proseguito: «Lo schema è simile a quello della guerra nella vicina Siria. E qui (in Libia) la questione non è tanto il rischio dei profughi, ma quella legata al terrorismo, e al rischio di cellule terroristiche». Concetto ribadito anche dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, che la Vigilia di Natale, da Erbil, dove ha festeggiato insieme ai militari italiani impegnati in Iraq, aveva chiarito è necessaria per la Libia «un’iniziativa diplomatica molto forte che deve essere assunta a livello europeo perché risolvere il problema libico attraverso le armi ha esasperato la situazione. Si tratta di un conflitto partito a bassa intensità – aveva detto – e poi cresciuto sempre più con un innalzamento dei rischi anche per la Italia». Ieri il governo di accordo nazionale libico ha annunciato «bombardamenti indiscriminati da parte delle milizie di Haftar che hanno colpito il comune di Abu Slim (a sud di Tripoli ndr), provocando il ferimento di almeno 6 civili, tra cui un bambino in condizioni critiche, oltre alla morte di 1 civile a causa di un proiettile che lo ha colpito mentre usciva da una moschea». L’intervento di Erdogan, l’influenza russa, ma anche le mosse dell’America che sotto sotto non disdegnerebbe ciò che sta facendo la Turchia, possono costituire un rischio anche per il nostro Paese, che finora ha appoggiato Serraj, cosa non vista bene da possibili terroristi pronti a colpire ovunque in maniera indiscriminata. Il rischio attacchi è a livelli massimi e il fatto che finora non ci siano stati attentati non significa che non possano esserci. Anche per il Capodanno l’impegno sulla sicurezza è al massimo, tanto che in questi giorni i breefing operativi delle questure di tutta Italia si sono moltiplicati e il «piano di sicurezza è ben noto» a chi dovrà garantire che tutto vada per il meglio. Mentre le forze dell’ordine, nonostante il governo

apra i porti, fanno un super lavoro per controllare chi entra sul territorio nazionale

 

Fonte:rassegneitalia.info

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.