BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PATASSINI(LEGA)| IL GOVERNO BOCCIA IL NOSTRO ODG PER PROROGA PAGAMENTO UTENZE DEI TERREMOTATI: Redazione- "Governo ancora sordo sulla questione del pagamento delle utenze di luce e gas dei terremotati, sospensione scaduta a dicembre 2020. E' stato bocciato un odg della Lega che chiedeva al governo di prorogare la sospensione sugli immobili inagibili e SANITA' - DAL 30 GENNAIO ANCHE LA RICETTA BIANCA SARA' DIGITALE : Redazione- Anche la ricetta bianca, ovvero quella utilizzata dai medici per prescrivere farmaci non a carico del Servizio Sanitario Nazionale, diventa elettronica. A dare il via libera è il decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 30 dicembre, pubblicato COVID 19 | AUMENTO DI TENTATI SUICIDI E AUTOLESIONISMO TRA I GIOVANI- NUMERI ASSURDI: Redazione- Un anno dall'inizio della pandemia, un anno di rinunce, un anno di buio totale, dove bambini ed anziani solo quelli che ne fanno piu' le spese. Il grido di allarme arriva dal Bambino Gesu', l'ospedale di Roma. IL resp. PD ABRUZZO| IV INCONTRO SU WELFARE E TERZO SETTORE: Redazione- Dopo gli incontri dedicati agli amministratori, alle forze economiche e sociali e al mondo della scuola, prosegue il ciclo del PD Abruzzo dedicato all'ascolto del territorio. Venerdì 22 gennaio (in diretta Facebook dalle 17.30 sulla pagina del Partito Democratico L'AQUILA - OPERATORE SANITARIO DOPO AVER FATTO IL VACCINO MANIFESTA LA PARALISI DI BELL: Redazione-  La notizia arriva in sordina ,un operatore sanitario del P.O. di L’Aquila che, a poche ore dalla somministrazione del vaccino, ha manifestato una disfunzione del nervo che regola i muscoli facciali, meglio nota come paralisi di Bell. Le condizioni cliniche CONTE PASSA ANCHE AL SENATO, VOTO STRETTO: Redazione-  Con 156 voti favorevoli il Governo Conte ottiene la fiducia al Senato, 140 i No e 16 astenuti. Il risultato del voto viene accolto dalla maggioranza con un applauso nell’emiciclo.Niente maggioranza assoluta in Senato ma 156 voti consentono al CHIETI - PURTROPPO E' MORTO IL DICIOTTENNE COLPITO ALLA TESTA DAL FRATELLO: Redazione- Una notizia che ha gelato l'intero paese, una morte senza senso, una banale dscussione tra fratelli, poi il dramma.Il 18enne era ricoverato in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell’ospedale ‘Santo Spirito’ di Pescara, sottoposto ad un delicato intervento L'AQUILA - LA CITTA' PERDE LA SFIDA COME CAPITALE DELLA CULTURA 2021: Redazione- L'Aquila non ce l'ha fatta a diventare Capitale italiana della Cultura 2022. L'ambito riconoscimento è stato vinto dall'isola di Procida.Arrivato tra le dieci finaliste nella corsa al riconoscimento del Mibact (Ministro per i beni e le attività culturali e POSTE ITALIANE| L’AQUILA, MISURE ANTICOVID IN TUTTA LA PROVINCIA: Redazione-  Prosegue anche in provincia dell’Aquila il graduale e costante ripristino dell’offerta dei servizi con il progressivo ampliamento dell’operatività degli uffici postali. Ad oggi su tutto il territorio provinciale sono aperti 156 uffici postali su 159 complessivi. Da questa settimana, 50Mq – DPCM |CON_TE: Redazione- Tre spettacoli che si uniscono in uno solo, virtuale, nuova forma creativa per una Compagnia di danza sempre molto in sintonia con il pubblico ed abituata a viaggiare con tournée a Budapest, Helsinki, Hong Kong, Singapore, Jakarta, Kuala Lumpur,

PAPA FRANCESCO AUSPICA L'INVASIONE DELL'ITALIA| CHIUDERE I PORTI E' INACCETTABILE

Papa Bergoglio Papa Bergoglio

Redazione- Il vescovo di Roma, per l’occasione, ha detto la sua mediante un video-messaggio, sottolineando che, per via della pandemia da Covid-19, l’umanità è oggi chiamata ad una scelta: “Ci troviamo – ha specificato il successore di Benedetto XVI, così come ripercorso dall’Adnkronos – di fronte a una scelta tra una delle due vie possibili: una porta al rafforzamento del multilateralismo, espressione di una rinnovata corresponsabilità mondiale, di una solidarietà fondata sulla giustizia e nel compimento della pace e l’unità della famiglia umana, progetto di Dio sul mondo; l’altra – continua il Santo Padre -, dà preferenza a atteggiamenti di autosufficienza, nazionalismo, protezionismo, individualismo e isolamento, tralasciando i più poveri, i più vulnerabili, gli abitanti delle periferie esistenziali. E certamente sarà dannoso per l’intera comunità, causando autolesionismo verso tutti”. L’indicazione è chiara: o con il multilateralismo diplomatico, la scelta di Bergoglio, ma anche quella del segretario di Stato Pietro Parolin, o con i nazionalismi. Tertium non datur.

Non è certo questa la prima occasione in cui Bergoglio ha tuonato contro il sovranismo-populista: il Papa sta conducendo una vera e propria battaglia. Bergoglio rivede nell’emersione dei sovranismi gli spettri che l’umanità ha conosciuto nel novecento. Uno dei punti focali è relativo alla gestione dei fenomeni migratori: combattere il nazionalismo, per le gerarchie della Santa Sede e non solo per il vertice della Chiesa universale, significa anche promuovere una linea erga omnes, cioè a garanzia del “diritto all’accoglienza” di chiunque. Un punto su cui i sovranisti, per via della loro visione del mondo, non possono essere d’accordo. E il Papa, come avviene di consueto, è tornato anche su questi aspetti: “Fatto ancor più grave – ha tuonato il prima pontefice sudamericano della storia, soffermandosi sulle migrazioni  – in migliaia vengono intercettati in mare e rispediti con la forza in campi di detenzione dove sopportano torture e abusi. Molti sono vittime della tratta, della schiavitù sessuale o del lavoro forzato, sfruttati in compiti umilianti, senza un salario equo. Tutto ciò è intollerabile, ma oggi è una realtà che molti ignorano a livello intenzionale!”, ha chiosato.

Tutto questo avviene mentre gli Stati Uniti si apprestano ad eleggere il nuovo presidente (o a confermare quello attuale). Donald Trump è di certo il massimo rappresentante dell’ascesa del sovranismo, ma l’inquilino della Casa Bianca non ha mai avuto un rapporto semplice con le direttrici geopolitiche di Bergoglio. Le parole pronunciate da papa Francesco da qui allo svolgimento della turnata avranno il loro peso, per quanto la Chiesa cattolica americana stia vivendo un momento di profonda divisione tra conservatori e progressisti. Al Papa, in questa fase, non sembra interessare l’essere super-partes. La questione, stando alla pastorale di questo pontificato, è anche evangelica, nel senso di dipendente dai dettami del Vangelo.

I sovranisti ed il pontefice non sembrano essere concordi neppure in materia ecologica. Quella su cui il pontefice sta ponendo spesso accenti. Jorge Mario Bergoglio e Donald Trump rischiano così di divenire le icone della

duplice scelta individuata da Francesco nel suo discorso all’assemblea generale dell’Onu.

Ultima modifica ilGiovedì, 29 Ottobre 2020 21:00

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.