BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ABRUZZO| MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALLA SOMMINISTRAZIONE DEL VACCINO ANTI COVID-19: Redazione- Dalla Mezzanotte tra Domenica 17 e Lunedì 18 GENNAIO, sarà ATTIVA la PIATTAFORMA regionale (di cui allego link) per la raccolta delle MANIFESTAZIONI di INTERESSE alla somministrazione del VACCINO al COVID-19. ?Per chi non può usare il computer sarà possibile L'AQUILA - AI PIANI DI PEZZA REGISTRATA TEMPERATURA A -25: Redazione-Nella notte sono state registrate temperature siberiane nell'Aquilano. Nel capoluogo -10, nell'entroterra dell'Appennino temperature a -20, ma la temperatura piu' crudo è quella dei - 25 dei PIANI DI PEZZA, Rocca di Mezzo. Nella giornata di Domenica è arrivata la RUBRICA DI MICHELE FINA| PRIMO DI NICOLA OSPITE NEL 42ESIMO INCONTRO: Redazione- Primo Di Nicola, giornalista e scrittore, e Giovanna Di Lello, direttrice artistica del John Fante Festival, sono stati ospiti dal 42esimo incontro di "Un libro, il dialogo, la politica", la rubrica curata da Michele Fina. Al centro del dialogo RACCOLTA DIFFERENZIATA A CARSOLI FERMA AL 63,3% | IL PD CHIEDE UN CHIARIMENTO: Redazione- Dal Circolo del Pd di Carsoli, riceviamo ed integralmente pubblichiamo il seguente comunicato.<<Dopo la pubblicazione degli ultimi dati relativi all’anno 2019 appare evidente che la raccolta differenziata nel nostro comune non riesce a raggiugere il 70% collocando Carsoli tra ABRUZZO - GIORNI SIBERIANI, TEMPERATURE A QUASI -20: Redazione-  i cieli sereni e la massa d’aria gelida che si è ‘depositata’ al suolo, le temperature nelle vallate dell’aquilano raggiungono in questo momento valori da brivido:-19.8 Campo Felice-Carmadosa-19.4 Castel del Monte-18.8 Piani di Pezza-16.8 Marsia-15.2 Altopiano delle Cinque Miglia-14.7 Rocca di OGGI SI FESTEGGIA SANT'ANTONIO, IL RITO DELLA BENEDIZIONE DEGLI ANIMALI: Redazione- In Italia esiste una vera e propria venerazione per Sant’Antonio Abate (da non confondere con Antonio patrono di Padova): basta passare in rassegna le decine di eventi organizzati in suo onore il 17 gennaio, data della sua morte, dalla Lombardia fino alla PESCARA - FOLLA NEL CENTRO, LA POLIZIA LA CHIUDE: Redazione- Nella via centrale di Pescara folla e assembramenti, nell'ultimo giorno prima dell'entrata in vigore della zona arancione. Piazza Muzii, è stata chiusa dalle forze dell'ordine poco dopo le 18, viste le tantissime persone presenti per gli aperitivi. La numerosa L’ARTISTA MARSICANO EMANUELE MORETTI TIFA PER L’AQUILA CAPITALE DELLA CULTURA: Redazione- «Sono ormai otto secoli che nel cuore dei nostri monti ha intrecciato il proprio nido non l’orientale fenice ma una superba Aquila il cui destino, come l’uccello mitologico, la vede rinascere ciclicamente dalle proprie ceneri». È il pensiero dell’Artista NORVEGIA| 23 ANZIANI MORTI A CAUSA DEGLI EFFETTI COLLATERALI DEL VACCINO ANTI COVID-19: Redazione- In Norvegia sono stati registrati finora 23 decessi riconducibili al vaccino.A renderlo noto è la Norwegian Medicines Agency (NoMa). È importante specificare che si tratta di persone anziane e fragili che avevano ricevuto nei giorni precedenti il vaccino Pfizer-BioNTech. "La TAGLAICOZZO - DOPO ANNI TORNA A CELEBRARE LA FESTA DEL BEATO ODDONE DA NOVARA E L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE RINNOVA L’OFFERTA DEL: Redazione- Dal 1859, anno in cui venne ufficializzato dal Papa Pio IX, il culto del Beato Oddone, il 14 gennaio è il giorno della sua festa in Tagliacozzo. Il corpo del Monaco certosino, vissuto nel XIII secolo, dalla sua morte

E’ L’ALLARME TRA GLI ESPERTI NOSTRANI| L’EPIDEMIA DA COVID-19 RISCHIA DI ANDARE FUORI CONTROLLO

Medici Anti-Covid-19 Medici Anti-Covid-19

Redazione- La cabina di regia ha suonato l'allarme per la ripresa della corsa dell'epidemia e prospetta scenari futuri piuttosto preoccupanti se non vengono messe subito in atto nuove misure restrittive.I tecnici nostrani guardano oltre il confine, dove la situazione è anche più grave di quella italiana. L'Inghilterra, soprattutto l'area metropolitana di Londra, è in ginocchio. L'epidemia è fuori controllo a causa della variante inglese che, sebbene non abbia sviluppato maggiore letalità, ha una maggiore capacità di diffusione rispetto alle varianti a ora conosciute. Anche la Germania ha gravi problemi epidemiologici e lo dimostrano gli oltre mille morti al giorno. La nostra cabina di regia ora vuole maggiore rigore e le richieste che arrivano al governo si basano sull'elaborazione dei dati epidemiologici che, dopo qualche settimana di lento, ma costante, decrescita, hanno invertito la loro tendenza. Il dpcm del 15 gennaio dovrebbe portare a una ulteriore stretta, basata sulla rimodulazione degli indici di rischio che decretano il passaggio da una zona all'altra nello schema a colori.

"Quasi tutto il Paese si colloca ad un rischio moderato o alto di una epidemia non controllata e non gestibile", si legge nel verbale verbale n. 630-2020/972 della cabina di regia. Parole chiare e che non lasciano spazio a nessuna interpretazione: "Tali condizioni non consentono allentamenti dei provvedimenti adottati con il decreto legge del 2 dicembre e il Dcpm del 3 dicembre". È colpa delle (poche) aperture del Natale? Forse. Le zone gialle di dicembre potrebbero aver innescato un meccanismo di ripresa dell'epidemia e, di fatto, aver contribuito ad alimentare la terza ondata. Gli osservatori istituzionali evidenziano che "dopo alcune settimane di diminuzione, si registra nuovamente un aumento dell'incidenza a livello nazionale negli ultimi 14 giorni, 313,28 per 100mila abitanti (21 dicembre 2020-3 gennaio 2021) rispetto a 305,47 per 100mila abitanti (14 dicembre 2020 27 dicembre 2020), dati flusso ISS". Per gli esperti, la situazione può definirsi sotto controllo quando l'incidenza è di 50 per 100mila abitanti. Gianni Rezza, Silvio Brusaferro e gli altri membri della cabina di regia hanno sottolineato la situazione decisamente preoccupante del Veneto in relazione a questo indicatore: 927,36 per 100mila abitanti negli ultimi 14 giorni.

Nel verbale si "rileva un aumento generale del rischio, principalmente dovuto all'incremento dei tassi di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e nelle aree mediche. Alla luce dei dati e delle considerazioni espresse, il Comitato sottolinea che l'incidenza nel Paese rimane molto alta". I numeri parlano chiaro, l'indice Rt del Paese, nel periodo 15-28 dicembre, ha superato la soglia dell'1 e si è portato a 1,03, cioè a un valore che apre scenari gravi per la diffusione del contagio. Alcune regioni hanno un Rt puntuale maggiore di 1 (Lombardia, Calabria ed Emilia-Romagna), altre lo superano nel valore medio. Ci sono poi regioni che ce l'hanno a 1 e altre che sfiorano questo valore. Solo la Toscana, in tal senso, sembra a basso rischio.Per questo motivo la cabina di regia ha chiesto l'inasprimento degli indici per lo slittamento di colore ma, soprattutto, pare che nel nuovo Dpcm verrà introdotta la possibilità di passaggio diretto in zona rossa se l'incidenza su

100mila abitanti supera i 250 casi, indipendentemente dal valore di Rt e degli altri indicatori.

 

Fonte:rassegneitalia.info

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.