BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'AQUILA - L'AQUILA 1927 FEMMINILE SI RITIRA DAL CAMPIONATO DI SERIE C FEMMINILE: L'Aquila 1927 femminile non scenderà più in campo almeno fino al termine della stagione di serie C.Lo si apprende da una comunicazione ufficiale della società riportata anche sui propri canali social. "Nel sottolineare che i propri impegni sono stati onorati sotto GIULIANOVA - TRAGEDIA,FRATELLO E SORELLA MUOIONO LO STESSO GIORNO IN CIRCOSTANZE DIVERSE: Una tragedia che ha sconvolto un intero paese, quello di Giulianova. Un noto commerciante della zona, di 67 anni, si è tolto la vita all'interno della propria vettura in circostanze drammatiche. Subito dopo, una nipote appresa la notizia, ha cercato COCULLO - IL RITO DEI SERPARI, AL VIA L'ITER PER LA CANDITATURA UNESCO: Redazione-  Riprende con nuovo impulso l'iter per la candidatura a patrimonio immateriale Unesco della festa di san Domenico abate di Cocullo, più conosciuta come "Rito dei Serpari", ritenuta non solo una vetrina per il piccolo borgo, ma anche per gli PROFUMI D'ABRUZZO - POMODORO PERA D'ABRUZZO VARIETA' ANTICA E PREZIOSA: Redazione-  Il pomodoro pera abruzzese ha sostenuto l’economia della regione per secoli. Ma negli anni ’70, con l’arrivo del pomodoro ibrido industriale, più resistente e facile da coltivare, questa varietà stava andando perduta. Grazie al progetto di recupero della Regione ABRUZZO IN TAVOLA - LA PIZZA SCIMA ANTICA RICETTA DEL 600: Redazione-  La storia della pizza scema parte da lontano. Nella ricetta si fondono le influenze della panificazione romana e la tradizione gastronomica giudaica. A partire dalla fine del 1600 infatti, in seguito a un terribile maremoto che decimò le popolazioni COSENZA - GRANDE EVENTO DI PIZZICA SALENTINA A LATTARICO: Redazione-  Grande evento di Pizzica Salentina a Lattarico, in provincia di Cosenza. LA SCUOLA DELLE NOSTRE TRADIZIONI di Valentina Donato e Fortunato Stillittano, presenta Stage di Pizzica Salentina con i maestri STEFANO CAMPAGNA ( BALLERINO della notte della Taranta ) PARCO NAZIONALE D'ABRUZZO - I CUCCIOLI DELL'ORSA AMARENA SONO DUE MASCHI E SONO USCITI DAL LETARGO: Redazione-  Sono usciti allo scoperto, dopo il periodo del letargo e stanno bene i due orsi figli di Amarena, uccisa a fucilate il 31 agosto scorso a San Benedetto dei Marsi, a pochi passi dai due cuccioli di pochi mesi SCURCOLA MARSICANA - LA SCOSSA DI TERREMOTO IN SERATA BEN DISTINTA SUL TERRITORIO: La scossa di terremoto alle 22.11 a 4 km di profondità, con 3.1 di magnitudo, è stata ben distinta dalla popolazione, ma anche nel territorio di Tagliacozzo, Carsoli ed addirittura ad Agosta in provincia di Roma. Una scosssa ben distinta, SCURCOLA MARSICANA - TRE LE SCOSSE DI TERREMOTO NELLA GIORNATA: Redazione-  Sono tre le scosse di terremoto avvertite nella giornata di oggi a Scurcola Marsicana. La prima scossa è stata registrata alle 11.56 a 5 km di profondità, con 1.3 di magnitudo. In serata due scosse, una ben distinta dalla PIANA DEL CAVALIERE - DOPO I LIMITI DI VELOCITA' VOLUTI DALL'ANAS SULLA SS83 MARSICANA, QUANDO ARRIVERA' L'ORDINANZA PER LA TIBURTINA: L'Anas nella giornata di oggi a emesso l'ordinanza 55/2024/AQ per ridurre il limite di velocita' a 50 km/h e divieto assoluto di sorpasso, su gran poarte della SS 83 Marsicana, per le continue scorribande dei centauri nel fine settimana. Il

GRAN SASSO - SCOPERTI RESTI DI UNA BALENA PRESTORICA

Balene Balene

Redazione-  Una scoperta senSazionale sul Gran Sasso, resti di Basilosaurus Isis, balena preistorica vissuta più o meno 35 milioni di anni fa, rinvenuti tra Pizzo Cefalone e Pizzo Intermesoli sul massiccio del Gran Sasso, più precisamente all’altezza della Sella dei Grilli.I fossili erano stati trovati, del tutto casualmente, a metà settembre da alcuni escursionisti romani che avevano deciso di avventurarsi su per la montagna, Pizzo Intermesoli appunto. Una cima piuttosto impegnativa ma che offre un paesaggio mozzafiato per chi sceglie di seguire il percorso partendo da Campo Imperatore. Apparentemente quei fossili (da quelle parti se ne trovano alcuni come gasteropodi, bivalvi, scafopodi e rarissime placche di poliplacofori), visto che la catena del Gran Sasso un tempo era un fondale marino, non sembrava avessero un valore storico, anzi preistorico, di una certa rilevanza.Era necessario però un esame al radiocarbonio. Ne sono stati eseguiti ben tre su 18 reperti che la comitiva aveva trovato e messo in uno zaino durante la discesa da Pizzo Intermesoli e consegnati poi all’esperto. Ebbene, gli esami hanno confermato che si tratterebbe di resti preistorici, di ossa di Basilosaurus Isis, di un cucciolo di quella balena che nel periodo dell’Eocene (ma secondo alcuni anche durante il Miocene) nuotava nei mari, tra 60 e 30 milioni di anni fa.La scoperta è stata fatta dal professor Ludwig Von Hosteop, paleontologo di 74 anni, originario di Ratisbona (Regensburg) docente per quasi 30 anni all’Istituto di Studi Preistorici e Protostorici dell’Università di Friburgo prima di trasferirsi in Italia, a Roma. E’ amico di uno dei 4 escursionisti che a settembre avevano trovato quei fossili.

Poco prima di Natale, il professor Von Hosteop, incuriosito dal racconto dell’amico escursionista, Demetrio Magnabosco, dipendente di banca a Ostia Lido, ha voluto studiare i frammenti. Da un attento esame, l’esperto si è accorto che non si trattava di rocce silicee. Inizialmente sembravano noduli di selce che nelle rocce del Gran Sasso spesso si trovano, tipiche di ambienti di sedimentazione di mare. Per forma e dimensione sembravano dei resti di quelche strana creatura vissuta milioni di anni fa.

Ultima modifica ilSabato, 06 Aprile 2024 11:42

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.