BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CINA-USA: E' GUERRA FREDDA?: Redazione- Chiediamo oggi al nostro esperto di Geopolitica Francesco Macri’ la Sua opinione riguardo la crisi internazionale CINA-USA che sembra riaprire drammaticamente lo spettro della guerra fredda. Signor Macri’, Lei aveva previsto nei precedenti articoli in maniera precisa e puntuale, TASSA CORONAVIRUS SUGLI SCONTRINI: UN BALZELLO DAI 2 AI 4 EURO: Redazione- Spunta il Italia la 'tassa Covid', un balzello dai 2 ai 4 euro applicato dagli esercenti ai propri clienti, e inserito direttamente come sovraprezzo nello scontrino, per finanziare i maggiori costi sostenuti dagli esercizi commerciali a causa del coronavirus". GIOVANNI FALCONE, IL GRANDE MISTERO E IL COSTO DI UNA DEMOCRAZIA: Redazione- Proprio così, il grande Mistero che avvolge ancora quella calda giornata di maggio, dove ancora una volta si è scritta, in tutta la sua drammaticità, una delle pagine più raccapriccianti della storia Repubblicana. Questo evento, ha segnato senza dubbio PRIMO FINE SETTIMANA POST LOCKDOWN: SCHIERATI MILLE AGENTI A ROMA: Redazione- I patiti della movida stanno diventando nella Fase 2 quello che hanno rappresentato i runner durante il lockdown: potenziali untori (termine di manzoniana memoria).Il rischio di contagio per assembramenti nei pressi dei locali sembra ancora più alto di quello CONFINTESA, SI CHIEDE L'INTERVENTO DEL PRESIDENTE MATTARELLA PER DIFENDERE LA DEMOCRZIA, SPECIALMENTE QUELLA SINDACALE: Redazione- “Solo nei regimi totalitari i governi scelgono i propri interlocutori e ignorano la volontà dei lavoratori e il comportamento del Presidente Conte e del suo governo non può certo definirsi democratico”.Con queste parole il Segretario Generale di Confintesa, Francesco FASE 2 - LA SOLIDARIETA’ E’ DONNA. CINQUE SPORTELLI IN AIUTO A CITTADINI E IMPRESE. IN CAMPO IL SOROPTIMIST INTERNATIONAL: Redazione- Per aiutare la ripresa graduale delle attività, dopo due mesi di lockdown, il Soroptimist International d’Italia ha deciso di ampliare il supporto alle donne e in generale a tutte le persone in difficoltà, estendendo la consulenza gratuita anche a GEORGE SOROS:- SONO PREOCCUPATO PER L'ITALIA. SALVINI VUOLE CHE IL PAESE LASCI L'EURO E L'UE-: Redazione- “Sono particolarmente preoccupato per l’Italia. Matteo Salvini, si sta agitando affinché il Paese lasci l’euro e l’Ue”. Lo afferma in il magnate George Soros in un’intervista al quotidiano olandese De Telegraaf. “Fortunatamente, la sua popolarità personale è diminuita da I GOVERNATORI DELLE REGIONI ABRUZZO E MARCHE FIRMANO UN DECRETO PER LA VISITA TRA CONGIUNTI NELLE PROVINCIE DI CONFINE: Redazione- I presidenti della Regioni Marche e Abruzzo, Luca Ceriscioli e Marco Marsilio, hanno firmato la comunicazione ai prefetti di Ascoli Piceno e Teramo, informando che con decreto delle rispettive Regioni è stata decisa da domani la possibilità di visita DALL’ISS LE LINEE GUIDA PER LAVARE E USARE LE MASCHERINE: Redazione- L’Istituto Superiore di Sanità ha diffuso un rapporto contenente le linee guida relative all’utilizzo – con consigli anche sulla tipologia – alla sanificazione e al loro smaltimento.La raccomandazione è quella di pulire con un detergente le superfici prima di L’AQUILA E PROVINCIA: DA MARTEDÌ 26 MAGGIO IN PAGAMENTO LE PENSIONI DI GIUGNO: Per chi ha scelto l’accredito, ritiro possibile dai 63 ATM Postamat sul territorio provinciale Turnazione in ordine alfabetico per chi ritira in contanti negli uffici postali Aperti 154 uffici postali della provincia, di cui 6 con orario continuato fino alle 19.05

ROGOREDO, PARLA COSIMO MEROLLA, AMICO DI FABRIZIO CORONA: -CHI HA RISCHIATO DI RIMETTERCI LE PENNE SONO IO-

Cosimo e Fabrizio Cosimo e Fabrizio

rischiato di rimetterci le penne sono io”
L’imprenditore napoletano e l’ex fotografo dei vip erano sul posto per girare un documentario


Redazione- Cosimo Merolla, imprenditore napoletano, socio in affari ma soprattutto amico di Corona, fa luce su quanto è realmente accaduto nel bosco di Rogoredo ove lui e Fabrizio si sono più volte recati per girare un servizio su questa piazza di spaccio. “Io e Fabrizio siamo stati due volte a Rogoredo – racconta Cosimo - . La seconda volta mi sono offerto volontario per addentrarmi nel bosco al fine di riprendere ed intervistare chi purtroppo ivi si droga. Sono stato aggredito da tre pusher. Sono riuscito a scappare e, una volta uscito da quel posto infernale, sono corso incontro ai Carabinieri. Alla fine mi sono beccato una denuncia perché impugnavo un’arma (non mia) che ero riuscito a sottrarre a uno degli spacciatori in fase di colluttazione”. “Ora parlo io, visto che le indagini sono giunte finalmente al termine – continua Cosimo -: si è tanto parlato dell’aggressione subita dal mio amico Fabrizio quando ci siamo recati la prima volta a Rogoredo, ma su quello che mi è accaduto – chissà perché – non si è detto nulla a mio favore: i giornali e le televisioni hanno parlato della denuncia, delle indagini in corso che mi riguardavano, del fatto che sarei un imprenditore in cerca di visibilità per il mio marchio (non è mica colpa mia se nell’ambiente dello spettacolo tutti mi identificano come “Cosimo Livello Alto”, o se i miei amici indossano gli abiti che confeziono). Chi ha rischiato di rimetterci le penne sono io: da ragazzo di Secondigliano (ci tengo a precisare incensurato) mi sono immedesimato nella causa e mi sono offerto per registrare immagini e raccogliere interviste all’interno del boschetto, visto che quella realtà – purtroppo – somiglia molto a quella del quartiere dove sono nato, cresciuto e attualmente vivo, realtà che nel mio piccolo cerco di contrastare perché penso che la gente di Secondigliano come quella di Rogoredo meriti di essere considerata di livello alto”. “Come mai “Non è l’arena”, il programma condotto da Massimo Giletti, e tutti i giornali che hanno parlato dell’aggressione subita da ‘Corona’ non hanno parlato anche del rischio che ho corso io? – conclude Cosimo –Fabrizio ha preso le distanze da me solo quando i Carabinieri mi hanno portato in caserma dopo l’accaduto, per ovvi motivi legati alla misura alternativa al carcere cui era sottoposto: dopo qualche ora ha pubblicamente dichiarato attraverso una story che ha condiviso su Instagram di essere mio amico… Poi tutto è finito nel dimenticatoio perché lui è tornato in galera. E io me la sono dovuto cavare da solo,

con i media e con la legge!”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.