BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ULTIM'ORA - RAZZO CINESE STA CADENDO SULLA TERRA, ALLERTA DELLA PROTEZIONE CIVILE PER ALCUNE REGIONI:  I frammenti di un razzo cinese potrebbero colpire la Calabria. Lo appena ribattuto le principali agenzie di stampa nazionali, rilanciando una allerta della Protezione civile. «La caduta di frammenti del razzo spaziale cinese 'Lunga marcia 5B' - scrive Tgcom24 - potrebbe interessare 9 Regioni italiane. PESCARA - FIGLIUOLO RASSICURA SU CONSEGNE VACCINI: La visita in Abruzzo del Generale di Corpo d'Armata, Francesco Paolo Figliuolo, Commissario straordinario  per l'emergenza Covid, accompagnato dal Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, è stata l'occasione per toccare con mano come stia operando la macchina organizzativa regionale TAGLIACOZZO - DOMENICA LA SANTA MESSA, LA RELIQUIA DELLA MANNA DI SAN NICOLA: Domenica 9 maggio, in occasione della ricorrenza della Traslazione delle reliquie di san Nicola, le comunità parrocchiali della città di Tagliacozzo avranno la gioia di accogliere la presenza della preziosa “Reliquia della manna”. La “Manna di san Nicola” è l’acqua che TAGLIACOZZO - STOP ALLE PRENOTAZIONI OPEN DAY VACCINALI, TUTTO ESAURITO: Il sindaco di Tagliacozzo ha comunicato il tutto esaurito per le prenotazioni dell'open day vaccinale dell'8 e del 9 Maggio.Il weekend dedicato a JOHNSON & JOHNSON e ASTRAZENECA nel Centro vaccinazioni di Tagliacozzo. CARSOLI - SCENDONO I POSITIVI SUL TERRITORIO: Finalmente i dati scendono, sul territorio Carseolano sono dieci i positivi, di cui però sei sono rioverati in ospedale. Si spera che il numero scenda ancora, e le persone in ospedale torneranno negative, fino ad arrivare au territorio Covid free. QUANDO UN GENIO ABRUZZESE INVENTO' LA MITICA VESPA: Corradino D'Ascanio diede vita alla vespa, che in pochi anni fu conosciuta in tutto i mondo. Corradino D’Ascanio fu un ingegnere italiano che nacque il 1 febbraio 1891 a Popoli, allora provincia de l’Aquila, oggi provincia di Pescara, fu l’inventore del RIETI - ORSO INSEGUITO CON L'AUTOMOBILE A LEONESSA: A nulla è servito il clamore mediatico suscitato dall’inseguimento in auto di un orso marsicano in pieno centro a Celano. A nulla è servito il monito del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.Ieri sera, nel centro abitato di Leonessa(RI), un SCAFA - MARSILIO INNAUGURA IL NUOVO HUB VACCINALE: Inaugurato, questo pomeriggio, il nuovo Hub Vaccinale per la zona territoriale Val Pescara, a Scafa, alla presenza del presidente della Regione, Marco Marsilio, dell'assessore alla Salute, Nicoletta Verì, del presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, del presidente della Provincia di L'ABRUZZO AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA DOCUMENTARIO DI COPENAGHEN: La Film Commission d'Abruzzo partecipa al Festival Internazionale del Cinema Documentario in corso  a Copenaghen, in Danimarca, il CPH-DOX 2021. Il festival vede la partecipazione di oltre 1800 espositori da tutto il mondo e si protrarrà fino al 12 maggio. In L'AQUILA - OGGI LA VISITA DEL GENERALE FIGLIUOLO ALL'HUB VACCINALE: Oggi la giornata abruzzese del Commissario straordinario per l'emergenza Covid-19, il Gen. Francesco Paolo Figliuolo e del capo dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio, dopo una mattinata a Pescara, proseguirà su l'Aquila dove è prevista, alle 14.30, una visita all'HUB vaccinale

IN RICORDO DI GIUSEPPE MANGOLINI

Giuseppe Mangolini premiato dal Presidente Anci Giuseppe Mangolini premiato dal Presidente Anci

Redazione- Si è diffusa in un baleno la notizia della scomparsa oggi di Giuseppe Mangolini, per molti anni Segretario Generale del Comune dell’Aquila, poi direttore dell’ANCI Abruzzo. Il 4 marzo scorso aveva compiuto 81 anni. Dirigente pubblico con una solida formazione amministrativa e giuridica, colto, fine conoscitore della storia civica aquilana, con una grande curiosità intellettuale e un forte senso dell’ironia il dr. Mangolini, Peppe per i tantissimi amici, era molto conosciuto a L’Aquila e in tutto l’Abruzzo, per via del pluriennale suo impegno come direttore dell’ANCI regionale e dell’Associazione dei Segretari comunali abruzzesi.

Ho conosciuto Giuseppe Mangolini nel 1975, entrambi eletti Consiglieri comunali, lui per il Psdi (Partito socialista democratico) ed io per la Dc, quando per l’intero quinquennio fu sindaco il Sen. Ubaldo Lopardi. Mangolini, che al tempo era Segretario comunale a Lucoli, vinse in quegli anni il concorso per vice Segretario Generale al Comune dell’Aquila e lasciò lo scranno di Palazzo Margherita. Iniziò così la sua lunga carriera come alto dirigente comunale al fianco dei Segretari Generali dapprima Lopez e poi Lauria, quindi assumendo egli quel ruolo apicale fino alla quiescenza, salvo un breve periodo al Comune di Pescara.

Mangolini è stato un punto di riferimento a Palazzo Margherita per tutte le amministrazioni che dal 1975 si sono succedute, guidate dai sindaci Ubaldo Lopardi, Tullio de Rubeis, Enzo Lombardi, Maria Luisa Baldoni, Giuseppe Placidi, Antonio Centi, andando in pensione nei primi mesi della sindacatura di BiagioTempesta. Con Antonio Centi presidente dell’ANCI Abruzzo Mangolini è stato direttore dell’associazione regionale dei Comuni per molti anni, stimato ed apprezzato da tutto il sistema degli enti locali abruzzesi, anche per le molteplici funzioni svolte in commissioni e gruppi di studio sulle autonomie locali.

Ho seguito direttamente – da consigliere e assessore – per un quarto di secolo la sua attività al vertice della struttura amministrativa del comune dell’Aquila. Ne ho apprezzato le spiccate qualità professionali, la sapienza amministrativa, l’attitudine a motivare il personale dipendente sugli obiettivi di risultato, grazie anche alla sua capacità di relazione e di empatia verso i collaboratori. Senza condizionamenti dall’amicizia che ci ha legato, lo ricordo con ammirazione per la sua dedizione piena al recupero delle più antiche tradizioni civiche, in primis la Perdonanza Celestiniana, in stretta sinergia con i Soprintendenti e direttori artistici che si sono succeduti nell’organizzazione del giubileo aquilano.

C’è infine un altro campo d’interesse che ha visto assiduamente impegnato Giuseppe Mangolini, nel quale abbiamo condiviso per molti anni dedizione, impegno istituzionale, ricerca e studio: l’emigrazione italiana. Del fenomeno migratorio italiano Mangolini è stato un attento studioso. Insieme siamo stati componenti attivi per più mandati nel Consiglio Regionale Abruzzesi nel Mondo (CRAM), poi nell’Osservatorio Regionale dell’Emigrazione, quindi - a livello nazionale - nel Consiglio direttivo del FAIM (Forum delle associazioni italiane nel mondo), egli in rappresentanza dell’AITEF e chi scrive per l’ANFE, due associazioni storiche dell’emigrazione italiana. Un mondo, quello dell’emigrazione, che egli da ragazzo aveva conosciuto direttamente in Venezuela, prima di rientrare in Italia. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo dal 1962, un lustro fa era stato premiato per i 50 anni di iscrizione e di attività insieme ad insigni penne del giornalismo abruzzese (Walter Capezzali, Giuseppe Mangolini, Amedeo Esposito, Ermanno Ricci, Mario Pasotti Domenico Marcozzi, Salvatore Paolilli Treonze, Eugenio Riccitelli).

La presenza costante di Giuseppe Mangolini alla vita civica, il suo mai reciso legame all’istituzione comunale - nell’ultimo decennio è stato Segretario dell’associazione di ex amministratori Consilium Aquilae Urbis -, la passione per la storia civica e il contributo reso alla salvaguardia della memoria collettiva restano un esempio d’impegno generoso al servizio della comunità aquilana,

del quale la città gli è grata e motivo di orgoglio per la sua famiglia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.