BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
LAGO DEL FUCINO - STORIA DI UN GRANDE LAGO: La storia del Lago del Fucino comincia in epoca glaciale. La sua superficie, ad oggi, si stima raggiungesse i 155 Km² con una profondità massima di ventidue metri. Era il terzo lago in Italia per estensione, dopo il Lago di Garda e il CARSOLI - LA SCUOLA DI DANZA " THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE " PRESENTA L'ANNO ACCADEMICO DI DANZA 2022/2023 NEL: Con un comunicato stampa, la direzione della scuola di danza di Carsoli , THE SOUL FLIES ACCADEMY DANC , ha presentato il nuovo anno accademico del corso di danza moderna del maestro Umberto D'Alba. Il nuovo anno accademico, è in ABRUZZO - DA OGGI POSSIBILE PRESENTARE LA DOMANDA PER RIMBORSO TASSE UNIVERSITARIE: La Regione Abruzzo contribuirà al pagamento delle tasse per i corsi universitari, per i master di primo e secondo livello e per i corsi di specializzazione post lauream. È quanto prevede l'ultimo avviso pubblicato oggi sullo sportello digitale della Regione BRIONI, FINA | A OTTOBRE TAVOLO AL MISE SU ESUBERI, SCONGIURARE USCITE FORZATE E DISCUTERE DEL FUTURO DELL'AZIENDA: Redazione- “Grazie alle interlocuzioni con i Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo economico sulla crisi della Brioni abbiamo ottenuto rassicurazioni che a ottobre verrà riconvocato al MISE il tavolo con azienda e rappresentanti delle lavoratrici e dei lavoratori, come richiesto IN TREMILA PER SWING SOTTO LE STELLE | AD AIELLI LA FESTA VINTAGE PIU' DIVERTENTE DELL'ESTATE MARSICANA: Redazione- La seconda edizione di Swing sotto le Stelle è stata un successo. L’appuntamento, tra i più attesi dell’estate abruzzese, ha fatto registrare circa tremila presenze. Il pubblico, proveniente da ogni angolo d’Abruzzo e da fuori Regione si è lasciato FINA SU CARENZA SERVIZIO 118 NEL PNALM | QUESTIONE NON PIU' ELUDIBILE DALLA REGIONE: Redazione- “Sono senza dubbio un messaggio chiaro alla Regione Abruzzo, le centinaia di firme raccolte a Pescasseroli e tra le comunità del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise: la questione del ripristino della piena operatività del servizio di 118 con DOMENICA 14 AGOSTO NELLA RUBRICA DIALOGHI LA STORIA DELLA FILLEA: Redazione- Nel 124esimo incontro della rubrica “Dialoghi, la domenica con un libro” Michele Fina presenterà con Marielisa Serone D’Alò (filosofa e ideatrice di contenuti audiovisivi) e Alessandro Genovesi (segretario generale FILLEA CGIL) il libro di Serone D’Alò “136 giorni di battaglie. La storia della FILLEA CGIL POSTE ITALIANE: COLLELONGO, ANNULLO FILATELICO PER LA FESTA PATRONALE DI SAN ROCCO: Redazione- In occasione della Festa Patronale di San Rocco a Collelongo, martedì 16 agosto, su richiesta del Comitato Feste Patronali Maria SS. Assunta e San Rocco, Poste Italiane attiverà un servizio postale temporaneo con bollo speciale. Presso la postazione, allestita in RIVOGLIO I MATIA CON ANTONELLA RUGGERO | L'ULTIMO ROMANZO DI DARIO ZIZZO: Redazione- "Rivoglio i Matia, con Antonella Ruggiero" di Dario Zizzo è un romanzo di narrativa generale   in   forma   di   lettera,   scritta, il trenta aprile del 2019, dal protagonista, il quarantottenne Agilulfo, aspirante scrittore, ad Arianna da cui è stato lasciato; BAMBINO DI OTTO ANNI LASCIATO DA SOLO PER ORE IN MACCHINA DALLA NONNA | ERA IN SALA BINGO: Redazione- I genitori avevano pianificato una vacanza e avevano deciso di lasciare loro figlio dalla nonna. Lo stesso bambino di 8 anni che proprio la nonnina ha dimenticato in auto per ore perché troppo presa da altri pensieri. E dalla

NELLA RUBRICA DIALOGHI LA STORIA DEL PRINCIPE DEL JAZZ

Nunzi, Modellini Nunzi, Modellini

Redazione- Nel 119esimo incontro della rubrica “Dialoghi, la domenica con un libro” è stato presentato con l’autore “Pepito. Il principe del jazz” (minimum fax) dello scrittore e critico musicale Marco Molendini. Ha condotto la puntata Massimo Nunzi (compositore e direttore d’orchestra, trombettista e divulgatore). Nella presentazione si legge del libro che “racconta l'incredibile e affascinante storia del principe Pepito Pignatelli, batterista e appassionato di jazz, del mondo che gli ruotava attorno e che in larga parte è coinciso con la Roma della Dolce vita, e delle sue mille, folli imprese per portare nella capitale la musica che considerava la più bella del mondo. Pepito Pignatelli è un personaggio leggendario: a vent'anni ha fondato il Mario's Bar, primo jazz club italiano; ancora giovanissimo ha conosciuto il carcere per una scapestrata vicenda di droga; dagli anni Cinquanta ha animato le notti dei locali più celebri, tra via Veneto e Trastevere; si è coperto di debiti pur di tenere in vita il Blue Note e il Music Inn, due locali che hanno fatto la storia; ha conosciuto, ospitato, accompagnato nei loro giorni romani maestri come Chet Baker, Gato Barbieri, Dexter Gordon”. Nunzi ha spiegato che il libro è “basato su un ricordo che ha cambiato la vita dell’autore. Il Music Inn di Pepito Pignatelli era l’unico locale della Roma di cinquant’anni fa che aveva un respiro internazionale. Invito a leggerlo, fotografa in modo perfetto il mondo del jazz, che era allora un luogo di nicchia e di eccellenze. Il Music Inn era un posto straordinario, dove succedeva sempre qualcosa”. Molendini del suo lavoro ha detto che “è scritto in una chiave autobiografica, per raccontare il personaggio dal vivo. La storia è molto forte e travalica il mondo del jazz, è un racconto sulla forza della passione. Io e Pepito eravamo molto amici, ci volevamo bene. Divideva il mondo in due, quelli che amavano il jazz, che gli interessavano, e gli altri”. L’autore ha ricordato che “io stesso diventai un giornalista, grazie anche all’ambiente musicalmente ricco, denso e vitale della Roma della fine degli anni Sessanta, per una suggestione di Pepito. Aveva i pregi della cocciutaggine e dell’energia. Il locale di Pepito, il Music Inn di largo dei Fiorentini, ha formato una generazione di musicisti che ha avuto la fortuna di suonare con i padri del jazz”. Su Pignatelli Molendini ha detto: “Pepito era discendente di una famiglia nobile di grande storia che era caduta in disgrazia, era arrivata in Italia all’inizio degli anni Trenta, nella Roma del fascismo dove tutto ciò che veniva dall’America era guardato con diffidenza. Si appassionò al jazz in questo contesto e la batteria diventò il suo sogno che perseguì con grande determinazione, assieme a quello di aprire un locale di jazz. L’amore della sua vita fu Picchi, una figlia della ricca borghesia romana, che si innamorò di lui guardandolo sui rotocalchi. Quando Pepito fu arrestato in una retata di droga, iniziò a scrivergli cartoline in carcere. Quando uscì si sposarono. Picchi salvò la vita di Pepito”. Dalla centesima puntata la rubrica si presenta in veste rinnovata, avvalendosi della collaborazione di Michele Fina con l’attore Lino Guanciale, con Giovanna Di Lello (direttrice del John Fante Festival “il dio di mio padre”) e con Massimo Nunzi.

La registrazione del dialogo è disponibile qui.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.