BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
SALUTE E BENESSERE - IL PROFUMO INCATEVOLE DELLA CANNELLA E LE SUE PRORPIETA': La cannella è un albero sempreverde alto circa 10–15 m. Le foglie sono opposte, di forma ovale e allungata, possono raggiungere i 18 cm di lunghezza e i 5 cm di larghezza. I fiori, bianchi, sono riuniti in infiorescenze. Il frutto è una drupa che contiene un seme privo di albume.La ABRUZZO - MALTEMPO, SABATO 23 ALLERTA ROSSA, DALLE PRIME ORE: Dalle prime ore sono attesi venti molto forti, burrasca, pioggia e raffiche di grandine. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un’allerta rossa per le regioni centrali italiane. In Abruzzo, dalle prime ore di Sabato si sconsigliano spostamenti se non necessari.  ABRUZZO - BUONE NOTIZIE,SCENDE L'RT, DOPO SETTIMANE IN CRESCITA: Finalmente l'indice di trasmissione RT medio calcolatosui casi sintomatici è pari a 0,97(range 0,85-1,11)-Dopo cinque settimane in crescita, finalmente scende l'rt.il quadro degli Rt puntuali regione per regione contenuto nella bozza del 36/o monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute con dati PESCARA - CHIUSE TRE SCUOLE , OLTRE 500 PERSONE IN QUARANTENA: La Asl di Pescara ha disposto la sospensione, da domani e fino al 5 febbraio prossimo, delle attività didattiche in presenza di tre scuole di Pescara in cui si sono registrati casi di Covid-19.  Circa 500, tra alunni e docenti, le ULTIM'ORA - TORNA A TREMARE LA TERRA A VICOVARO: Redazione- E' tornata a tremare la terra nel comune di Vicovaro. Alle 20.34 una scossa di terremoto, ben avvertita dalla popolazione.  Un terremoto di magnitudo Md 1.8 è avvenuto nella zona: 2 km E Vicovaro (RM), il 22-01-2021 19:34:07 (UTC) 2 ore, 34 minuti fa 22-01-2021 20:34:07 PROVINCIA DELL’AQUILA| LE PENSIONI DI FEBBRAIO IN PAGAMENTO DAL 25 GENNAIO NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI-COVID: Redazione-  Poste Italiane comunica che in provincia dell’Aquila le pensioni del mese di febbraio verranno accreditate a partire da lunedì 25 gennaio per i clienti che hanno scelto l’accredito su Libretto di Risparmio, Conto BancoPosta o Postepay Evolution. I titolari LFOUNDRY| DISPONIBILITA' DEL SOTTOSEGRETARIO MANZELLA A TORNARE AD AVEZZANO: Redazione- "Il sottosegretario allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella si è messo a disposizione per tornare ad Avezzano ed affrontare direttamente con l'azienda la vertenza LFoundry. Ha chiesto l'incontro in una lettera appena recapitata alla proprietà": lo ha detto il PUNTO DI NASCITA| DUE ANNI DI ASSORDANTE SILENZIO DA PARTE DELLA REGIONE ABRUZZO: Redazione- A distanza di due anni, ci troviamo nella medesima situazione che induce il Comitato Percorso Nascite nazionale del Ministero della Salute ad esprimere parere negativo alla richiesta di proroga chiusura del Punto nascita di Sulmona.Abbiamo la fortuna di avere ECUADOR| L’AMORE TRA FUGA E REALTA’: LO STRABILIANTE NUOVO SINGOLO DEL CANTANTE NICK SIMON: Redazione- La canzone, ad un ‘attenta analisi, presenta due livelli semantici particolarmente interessanti : quello musicale e quello verbale; mentre il primo presenta uno stile indubbiamente originale poiché convivono tonalità tipiche della canzone italiana e quella tipica del mondo latino-sud SALUTE E BENESSERE - SCOPRIAMO IL ROIBOS, LA PIANTA DEL SUD AFRICA: Redazione- Il ROIBOS è una pianta appartenente alla famiglia Fabaceae; le sue foglie sono utilizzate per preparare un'infusione chiamata rooibos, Red Bush o anche tè rosso africano.La pianta cresce esclusivamente nella regione del Cederberg in Sudafrica (Province del Capo). La bevanda ottenuta dalle foglie è da sempre usata dalle popolazioni locali.

FERRARA, UCCIDE GUARDIA PESCA E NE FERISCE UN'ALTRA: E' CACCIA AL KILLER DI BUDRIO

Il Bar di Davide Fabbri Il Bar di Davide Fabbri

Redazione-Una guardia provinciale uccisa, un'altra ferita gravemente, lungo la strada Mondo Nuova, a circa otto chilometri da Portomaggiore (Ferrara) e tutto porta a ipotizzare che a sparare sia stato Igor Vaclavic, 41 anni, ricercato per una serie di rapine commesse nel Ferrarese nell'estate 2015, e sospettato di essere l'assassino del barista Davide Fabbri, ucciso con un colpo di pistola una settimana fa a Budrio.  Stasera avrebbe sparato dopo essere stato fermato per un controllo casuale. Poi la fuga a bordo di un Fiorino, proseguita a piedi. E una imponente caccia all'uomo. Poco dopo l'uccisione della guardia e il ferimento dell'altra Vaclavic è stato intercettato dai Carabinieri tra Marmorta e Molinella, nel Bolognese, al confine con la provincia di Ferrara, ma ha abbandonato il mezzo ed è fuggito a piedi per i campi.L'uomo è braccato ed è in corso nella zona un 'rastrellamento', con anche la partecipazione di forze speciali. Una caccia all'uomo resa difficoltosa anche dal fatto che si tratta di una zona umida valliva, con vari specchi d'acqua paludosi. Peraltro secondo le ultime verifiche Vaclavic, che ha molti alias, non sarebbe russo - come sembrava all'inizio della vicenda - ma proveniente da un paese della ex Jugoslavia. Non sarebbe un ex militare, come si era detto.  Sulle tracce di Igor gli investigatori ci sono da sabato scorso, quando Davide Fabbri, barista di 52 anni, è stato freddato con un colpo di pistola a Riccardina di Budrio, durante un tentativo di rapina. Dopo aver sparato al cuore di Fabbri, il killer era uscito dal bar puntando la pistola anche alla moglie, Maria, ma senza sparare. «Non dimenticherò mai quegli occhi - aveva detto la donna - non ho visto un barlume di pietà per nessuno di noi». Vaclavic ha un curriculum criminale considerato fin dall'inizio compatibile quantomeno con la rapina della guardia giurata a cui è stata sottratta, a Consandolo, nel Ferrarese, la pistola calibro 9 (una Smith&Wesson argentata) utilizzata per l'omicidio di Budrio e probabilmente anche stasera. Lo slavo era uscito dal carcere nella primavera del 2015, dopo aver scontato una condanna.  La Bassa tra Ferrara e Bologna la bazzica da almeno un decennio e già nel 2007 fu arrestato per aver rapinato agricoltori, minacciati con arco e frecce, tra Ferrara e Rovigo. Faretra sulle spalle, coltello legato ad una gamba, una bandana nera in testa. Look e armamentario da pellerossa, come il soprannome 'Lupo Solitariò che si dice gli sia stato affibbiato in prigione. La Procura di Ferrara lo accusa di far parte, in altri colpi, della banda che rapì e uccise nel settembre 2015 il pensionato Pier Luigi Tartari, ad Aguscello, fatto di sangue a cui il 41enne non partecipò e per cui sono già state pronunciati due ergastoli.

Caccia

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.