BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
L'AQUILA| IN RICORDO DI MARIALAURA PERFETTO GIULIANI: Redazione- Con commozione ho appreso poco fa, da un breve articolo su un giornale online, la triste notizia della scomparsa di Maria Laura Perfetto Giuliani, deceduta ieri nella sua abitazione fuori Porta Leoni a L'Aquila. Aveva 94 anni, portati sempre ROMEA PONZA| LIMBO: Redazione- Dopo l'esordio poetico nel 2019 con la raccolta intitolata «L'Arcobaleno tra il Sole e il Mare - The Rainbow Between the Sun and the Sea», in doppia lingua italiano / inglese e con la prestigiosa presentazione del maestro Alessandro TELLARO| LA NUOVA SCULTURA DI CARLO BACCI: Redazione- A Tellaro, uno dei borghi più belli d’Italia che si trova in Liguria nel Golfo dei Poeti, è stata ripristinata la discesa a mare da via Pelosini verso il “GRO”.Il GRO è il nome del grande scoglio che si LONDRA - LE LACRIME DELLA REGINA ELISABETTA: Redazione- Per oltre 70 anni, Elisabetta aveva avuto in Filippo il suo confidente: che ora per la prima volta l’ha preceduta.     E nel pomeriggio dei funerali è apparsa affondata, quasi raggomitolata nel suo dolore. Il volto coperto dall’ampio cappello nero. Le ABRUZZO - DECOLLO VACCINI, DA LUNEDI ANCHE A OVER 70: Redazione- Finalmente parte con il turbo il sistema vaccini in Italia, e sopratttutto in Abruzzo,dove ieri sono state oltre 6mila le somministrazioni, con l’assessore Nicoletta Verì che ha comunicato che è stato  riaperto il sistema per consentire la manifestazione d’interesse TAGLIACOZZO - IL COVID SI PORTA VIA IN POCHE ORE PADRE E FIGLIO: Redazione-  Non si possono usare parole, per comprendere il forte dolore di quel che resta della famiglia, dei familiari, dei paesani. A poche ore di distanza tra uno e l'altro, sono morti per covid padre e figlio. Giovanni Valentini, 73 anni AVEZZANO - MUORE PER COVID GIOVANE MADRE DI 45 ANNI, LASCIA TRE FIGLI: Redazione- Una notizia che ha sconvolto tutta la città, tutta la Marsica. Il covid si è portato via Anna Maria Romagnoli, 45 anni, molto conosciuta in città. Anna lascia tre splenditi bambini, ed il marito. Qualche giorno fa, il risultato ROVIANO - BANDO COMUNALE PER AFFIDAMENTO LA GESTIONE DI AREE VERDI DEL TERRITORIO: Redazione- Il Comune di Roviano, ha emesso un bando per l'affidamento, e la gestione di aree verdi comunali - "è in pubblicazione il Bando Pubblico con il quale l’Amministrazione Comunale, attraverso la gestione in affidamento di aree verdi pubbliche come previste CARSOLI - ZONA ROSSA, IL SINDACO SCRIVE ALLA ASL: Redazione- La seconda settimana in zona rossa, per Carsoli, sembra un dilemma Amletico, perchè i dati dei positivi non sono da allerta ROSSA. Il sindaco Velia Nazzarro, manda una nota alla ASL chiedendo i parametri di misura, su tale decisione. ABRUZZO VACCINI - RIAPERTA PIATTAFORMA PER DISABILI, FRAGILI E CAREGIVER: Redazione-  Per agevolare l'adesione alla campagna vaccinale da parte dei soggetti fragili e dei disabili che non si erano ancora iscritti alla piattaforma regionale (attivata lo scorso 18 gennaio), è stato riaperto il sistema per consentire la manifestazione d'interesse alla

L'ITALIA DIMENTICATA | ANDREA PETRICCA PER IL 160° ANNIVERSARIO DELL'UNITA' D'ITALIA

Italia-Petricca Italia-Petricca

“Piangi, che ben hai donde, Italia mia.”

Giacomo Leopardi

Redazione- Un 17 marzo 2021 passato sotto gli occhi di tutti nella più totale indifferenza: ecco che anche il 160° anniversario dell'Unità d'Italia ha risentito purtroppo della devastante crisi culturale in atto. È vero che in un momento pandemico così critico ci sono altre priorità legate all'emergenza, ma è anche vero che ogni giorno vengono pubblicizzati ai massimi livelli e senza esitazioni programmi e personaggi “influencer” ritenuti ormai molto più importanti rispetto ad una festa di unità nazionale. Anniversari come il giorno della memoria o il giorno del ricordo sono ricorrenze che non devono essere strumentalizzate per mera propaganda o per costruire la moda “social” del giorno, ma servono a rinnovare un messaggio, un monito, una riflessione vitale che deve estendersi ad ogni giorno della nostra vita e penetrare nella nostra quotidianità. 160 anni di unità nazionale non possono perciò essere ignorati come è accaduto quest'anno: bisogna ricordare la propria Storia, comprenderla e approfondirla nei suoi tratti positivi e negativi, per capire e scoprire sé stessi rispettando e onorando la propria Patria, che per tutti noi è come una madre. Come si può pretendere di essere cittadini del mondo se non si è capaci di essere cittadini del proprio Paese? Perché svendere e quasi ridicolizzare un Paese meraviglioso e unico come la nostra Penisola? L'Italia è, senza ombra di dubbio, il Paese più bello e più importante del mondo per il suo spirito che risplende di arte, di musica, di filosofia, di letteratura, di eccellenze culturali e scientifiche, di bellezze architettoniche, di natura e di luoghi paradisiaci, ma l'identità nazionale è ormai ritenuta scontata, banale così come la cittadinanza viene svalutata nella sua più profonda essenza; inoltre l'immenso patrimonio artistico e culturale viene abbandonato completamente a sé stesso o svenduto senza scrupoli. L'Italia è un Eden in terra che necessita di essere ben governato e di essere vissuto consapevolmente. È molto significativo notare come negli USA vi sia l'abitudine di esporre costantemente fuori dalle proprie case la bandiera statunitense e come, invece, in Italia il tricolore venga esposto solo per le partite di calcio. Il processo di disgregazione sociale è uno degli effetti della globalizzazione perversa e seducente che dilaga e si insinua sempre di più all'interno della vita civile; una globalizzazione che porta alla distruzione dell'identità nazionale oltre che a quella sociale e personale. Si assiste così sempre di più alla dissoluzione identitaria della società italiana che porta alla costruzione di nuove realtà generazionali sempre più deviate e disorientate. In una società alienata e massificata, ma allo stesso tempo ferocemente egoista e individualista, non ci sarà più spazio per il bene comune, per la pacifica condivisione di intenti o per l'aiuto reciproco. Ribaltare le priorità porta ad anteporre i testi della trap inneggianti alla violenza ad una fiaba educativa di Rodari, un influencer ad un laureato professionista, la discoteca ad un concerto di musica classica. Per la nostra Penisola vista ormai da molti come “il paese dei balocchi” in cui dilagano delinquenza, droga, mafia e clandestinità, per la nostra nazione oggi così mortificata e dimenticata anche nel giorno dell'Unità nazionale, per la nostra Italia che ha dato vita a Dante, a Leonardo, a Elisabetta Sirani, a Raffaello, Caravaggio, Vivaldi, Paisiello, Paganini, Sivori, Maria Montessori o Rita Levi Montalcini e che nonostante tutto dà ancora vita alle più alte espressioni della bellezza umana e divina, dobbiamo oggi combattere più che mai, concretamente, con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione, come si combatte per difendere una madre.

“A ciascuna nazione, come ad ogni uomo singolo, è assegnato dalla Provvidenza un ufficio particolare nel santo lavoro della civiltà. Anche l'Italia ha il suo nobile e alto ufficio; quello stesso per cui fu grande, e ministra di luce all'Europa colle tre Cantiche dell'Alighieri, colle due Somme di san Tommaso, colle Cattedrali di Arnolfo e del Brunelleschi, colla libertà dei Comuni; per cui età dell'oro si chiamò quella...”

Augusto Alfani

Ultima modifica ilSabato, 20 Marzo 2021 21:36

1 commento

  • Franco Leone
    Franco Leone Lunedì, 29 Marzo 2021 17:43 Link al commento Rapporto

    Complimenti ad Andrea Petricca per aver scritto questo splendido articolo che mette in risalto non solo la cultura del nostro paese, ma anche la bellezza e il senso del patriottismo.
    Magnifici sono i riferimenti all'arte, alla musica, alla poesia, alla storia, al paesaggio di quello che viene definito l'Eden del mondo. Mirabile è anche la considerazione per le donne che hanno fatto grande la nostra nazione come Rita Levi Montalcini e persino la eccellente pittrice bolognese Elisabetta Sirani, sconosciuta ai più... particolare quest'ultimo che rivela la luminosa vocazione culturale di Petricca. Notevole tutto!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.