BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
ANTICOLI CORRADO - LA TENACIA, DI RIPRENDERE LA PROPRIA PASSIONE, QUESTA E' LA DIPLOMANDA ELEONORA POMPEI DELLA THE SOUL: Il percorso della danza, è un mondo incantato, dove i sacrifici abbracciano la gioia, la passione, e a volte la vita ci fa perdere la propria strada. Oggi, arriva per l'allieva ELEONORA POMPEI della THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE di ROVIANO - GRINTA, SACRIFICIO, PIANTO, TUTTI GLI INGREDIENTI DELLA DIPLOMANDA GIULIA DI FABIO ALLA THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE DI: Nulla arriva senza sacrificio, senza soffrire, ridere, piangere. Nelle ore di danza, si vede il pianto, la gioia, gli alti e spesso i bassi, dove ogni attimo sembra correre, e a volte sembra fermarsi in un silenzio. Ma giorno dopo CARSOLI - ALLA THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE ENCOMIO PER LA DIPLOMANDA ARIANNA DI CASIMIRO: Una giornata piena di emozioni, alla scuola di danza in stile accademico THE SOUL FLIES ACCADEMY DANCE di Carsoli, dove si sono svolti gli esami di fine anno accademico 2023/2024. Tra gli allievi, tre sono le ragazze diplomande, e tra POZZUOLI - DOPO LA FORTE SCOSSA DI TERREMOTO IN SERATA IM MIGLIAIA IN STRADA PER LA NOTTE: In serata una forte scossa, di 4.4, ha veramente messo paira alla popolazione di Pozzuoli. In Milgiaia in strada, con la paura che si evidenziava senza chiedere nulla, molte le scene di ansia ed isterismo, causato da uno sciame sismico ULTIM'ORA CAMPLI FLEGREI - IN SERATA FORTE SCOSSA DI TERREMOTO 4.4, LA PIU' FORTE DEGLI ULTIMI QUARANTA ANNI: Non si placa la sciame sismico nella zona dei Campli Flegrei, ed in serata una delle scosse piu' forti. Ai Campi Flegrei è in corso uno sciame sismico, non ancora concluso, che ha fatto registrare oltre 20 terremoti nell'arco di CARSOLI - SI E' CONCLUSO IL PROGETTO DELLA CRI " DIARIO DELLA GENTILEZZA ": A Dicembre la CRI di Carsoli, aveva attuato il progetto DIARIO DELLA GENTILEZZA, consegnando dei Diari, in cui i ragazzi della 3 elementare delle scuole di Carsoli, Oricola, Pereto e Rocca di Botte avrebbero dovuto scrivere ogni giorno un gesto TAGLIACOZZO - SCIENZIATI DA TUTTO IL MONDO PER IL CONVEGNO INTERNAZIONALE SULL'EPILESSIA: Oltre sessanta persone tra medici, scienziati e ricercatori nel campo della neurologia sono a convegno da oggi, lunedì 20 maggio, fino al prossimo sabato 25, a Tagliacozzo. “International residential course on drug resistant epilepsies” è il nome di questo importante evento SARDEGNA IN TAVOLA - LASAGNA DI PANE CARASAU: Le lasagne di pane carasau sono un primo piatto ricco e gustoso, che ben si presta ad essere servito anche come piatto unico. Le lasagne di pane carasau sono una ricetta davvero originale: scoprirete che le classiche lasagne di pasta possono CARSOLI - LA ISON VOLLEY VINCE IL CAMPIONATO FEMMINILE DI PALLAVOLO: Un grande traguardo per le ragazze del Presidente Cimei, ed un garnde encomio per tutta la popolazione. La Ison Volley Carsoli vince il campionato di II Divisione Femminile del C.T. di Roma e passa in Prima Divisione. Un grande gruppo, TUFO DI CARSOLI - L'INTONACO ICONA DEL PAESE, STORIA DEL MAESTRO ALBERTO MANZI: Per chi non lo conoscesse Alberto Manzi è stato, negli anni cinquanta, un famoso maestro che nei primi anni della televisione, attraverso un famoso programma “Non è mai troppo tardi” insegnò a molti adulti, reduci dalla guerra e in gran

MILENA SUTTER | VERITA' E MISTERI SUL DELITTO DEL BIONDINO DELLA SPIDER ROSSA

Cover Cover

Voci, foto e documenti inediti: un libro-inchiesta sul delitto che sconvolse l’Italia

Il male in questi cinquant’anni e più si è preso tutte le attenzioni. Ora è arrivato il momento di fermare il tempo e riavvolgere il nastro.

E tornare alla storia, all’umanità dei suoi protagonisti e prima di tutto a quella della vittima, Milena Sutter, vittima due volte:

del suo assassino e del cono d’ombra nel quale i riflettori, sempre puntati su Lorenzo Bozano, l’hanno relegata.

Redazione- Era il 6 maggio 1971. Milena Sutter, figlia tredicenne del re della cera per pavimenti, Arturo Sutter – industriale svizzero, genovese di adozione –, venne rapita all’uscita da scuola, strangolata e poi lasciata affondare in mare.

Il 21 maggio dello stesso anno, a poche ore dal ritrovamento del corpo senza vita di Milena sulla spiaggia di Priaruggia, a meno di un chilometro da Genova Quarto, le manette scattano ai polsi di Lorenzo Bozano, 25 anni, figlio della buona borghesia genovese ma ripudiato dal padre. Passato alla storia come il “biondino della spider rossa”, Bozano viveva una vita a credito sempre al volante della sua ammaccata Giulietta sprint Alfa Romeo e sognava il colpo che gli avrebbe permesso “di uscire dal tran tran della vita quotidiana”: rapire la figlia di un imprenditore, sopprimerla e intanto chiedere il riscatto.

L’omicidio di Milena Suttter ha segnato la storia di un’epoca, sconvolgendo un paese agli esordi degli anni di piombo.

Tutti, senza distinzione di ceto, cominciammo a vivere nell’incubo che aveva avvinto la famiglia Sutter - sottolinea l'autore -. La strada – anche solo il tragitto tra casa e scuola – era diventata una foresta buia piena di minacce. Nessuno poteva sentirsi al riparo."

Attraverso le pagine mai lette prima del diario di Milena e le parole, dopo cinquant’anni di silenzio, della madre Flora e del fratello Aldo, il giornalista d’inchiesta, Graziano Cetara, testimone da più di vent’anni dei principali fatti della cronaca nera e giudiziaria di Genova, ricostruisce con testimonianze e documenti fino ad oggi inediti i fatti che portarono alla morte della ragazzina.

Cetara riannoda i fili della memoria, rievoca la tormentata biografia dell’assassino, morto a 76 anni mentre, in libertà vigilata dopo oltre quarant’anni di carcere, nuotava nel mare dell’Isola d’Elba il 30 giugno 2021.
Tramite le testimonianze e gli indizi che contribuirono alla sua condanna all’ergastolo, con foto inedite dal fascicolo d’inchiesta e istantanee in bianco e nero dei migliori fotografi di quegli anni, l’autore compone il quadro di una vicenda che scosse l’Italia e che nessuno ha mai più dimenticato.

"Questo libro andava scritto - conclude Graziano Cetara -, perché non c’è fatto distante nel tempo ma radicato nella coscienza che non valga la pena esplorare nuovamente, magari con occhi diversi e una visione più approfondita. Perché abbiamo bisogno di risposte. E le risposte esistono nell’analisi dei fatti di cui la nostra società è figlia, e nell’umanità delle persone che troppo spesso passa in secondo piano quando ci prende la sete di mistero. Lo dovevamo prima di tutto a lei, la vittima, Milena Sutter." 

L’Autore

Graziano Cetara, genovese, è il capo della Cronaca di Genova de “Il Secolo XIX”, giornalista d’inchiesta, testimone da più di vent’anni dei principali fatti della cronaca nera e giudiziaria della sua città.
È al suo primo volume storico di inchiesta.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.