BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
OVINDOLI - SECONDA EDIZIONE DELLA " BENEDIZIONE DEI CANI DA TARTUFO ": L’Associazione tartufai della Marsica ha organizzato- con il patrocinio del Comune di Ovindoli ed in collaborazione con la Pro Loco di Santa Jona - la II edizione della “Benedizione dei cani da tartufo” . La giornata si è aperta con SANTE MARIE - ARRIVA LA CASA DELLA SALUTE MOBILE: la Casa della salute, iniziativa della Asl 1 Avezzano - Sulmona - L'Aquila, farà tappa in piazza Aldo Moro, a Sante Marie, dove rimarrà fino giovedì pomeriggio. L'obiettivo del progetto è quello di promuovere la salute e il benessere dei ABRUZZO - ASSESSORE MAGNACCA INCONTRA ANVA CONFESERCENTI E FIVA CONFCOMMERCIO: Prosegue la serie di incontri dell'assessore alle Attività Produttive Tiziana Magnacca con le associazioni di categoria. Negli uffici di via Passolanciano a Pescara l'assessore Magnacca ha ricevuto i responsabili regionali dell'Anva Confesercenti e della Fiva Confcommercio. Un primo punto di contatto ROCCA DI BOTTE - SAI CHI VIENE A CENA STASERA? UNA VOLPINA: Tutte le sere,come nelle piu' belle favole, una giovane volpe, alla stessa ora, nell'ora di cena, arriva in una abitazione di Rocca Botte in cerca di cibo. Dolci momenti tra i proprietari dell'abitazione e l'animale, che si avvicina, e addirittura BALSORANO - RINNOVO PASSAPORTO ALLE POSTE, AL VIA IN ABRUZZO: Un amministrazione piu' snella, quellamper ilo rinnovo del passaporto, infatti da oggi si potrà rinnovare anche in posta. In Abruzzo parte da Balsorano il servizio di richiesta e rinnovo passaporti negli uffici postali dei Comuni abruzzesi inclusi nel progetto 'Polis' SAN BENEDETTO DEI MARSI - 107 ANNI FA NASCEVA SABINA SANTILLI FONDATRICE DELLA LEGA DEL FILO D'ORO: Sabina Santilli nacque il 27 Maggio del 1917 a San Benedetto dei Marsi. A soli 7 anni una meningite la rese sorda e cieca, ma i suoi genitori non si diedero per vinti e la iscrissero all’istituto per ciechi Augusto CARSOLI - GRANDE SUCCESSO PER LA "CASA MOBILE DELLA SALUTE" 461 ACCESSI IN UNA SETTIMANA: Un grande successo, a Carsoli, per la CASA MOBILE DELLA SALUTE, con 461 accessi per 820 prestazioni in una settimana. Un ottima risposta del territorio, con 65/75 accessi al giorno, per tutta la settimana a disposizione. La Casa della Salute ORICOLA - SPETTACOLO DI FINE ANNO SCOLASTICO ALLA SCUOLA LIVIO MARIANI, EMOZIONI E RICORDI: Oggi, con cuore grato e occhi lucidi di commozione, salutiamo i nostri adorati bambini di quinta, che stanno per concludere il loro percorso alla scuola primaria. Questi anni sono stati un'avventura straordinaria, un mix di emozioni, sfide e preziosi momenti SANTE MARIE - TORNA IL CENTRO ESTIVO: A partire dal 10 giugno, e fino al 23 agosto, sarà attivo nei locali della scuola dell'Infanzia Pio XII di Sante Marie il centro estivo "R-estate con noi".Il centro sarà aperto per i bambini dai 2 ai 10 anni che TERAMO - LO SPLENDITO CASTELLO DELLA MONICA: Il Castello Della Monica è unicum architettonico nell’intero panorama nazionale per la sua specificità progettuale: infatti è stato progettato e realizzato come dimora personale dall’artista teramano Gennaro della Monica (architetto, scultore e pittore, vissuto a cavallo tra Ottocento e Novecento,

VENANZIO FORTUNATO TRA IL PIAVE E LA LOIRA | UN CONVEGNO DI STUDI DAL 16 AL 18 MAGGIO A CASA DEI CARRARESI

Locandina Locandina

Redazione-  Vent’anni dopo il convegno internazionale Venanzio Fortunato e il suo tempo (Treviso 2001), che giungeva a distanza di dieci anni dal congresso internazionale Venanzio Fortunato tra Italia e Francia (Treviso 1990), si terranno a Treviso tre giornate di studi che faranno il punto della situazione nel campo degli studi fortunaziani.

Saranno presenti studiosi italiani e stranieri, fra i maggiori specialisti della letteratura mediolatina, che presenteranno le loro ricerche, discuteranno le più recenti acquisizioni della critica e comunicheranno inediti contributi, tanto su aspetti già toccati nei precedenti convegni quanto su nuove prospettive di ricerca, inclusa la fortuna letteraria ed artistica del poeta di Valdobbiadene.

Il Convegno è organizzato dall’Università di Verona e da Fondazione Cassamarca con il patrocinio del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, del Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università di Roma Sapienza, dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti e della Deputazione di Storia Patria per le Venezie.

Il Comitato Scientifico è composto da Luigi Garofalo (Presidente Fondazione Cassamarca), Edoardo Ferrarini (Università degli Studi di Verona), Donatella Manzoli (Sapienza Università di Roma) e Paolo Mastandrea (Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti)

Illustri i relatori che si alterneranno: Paolo Mastandrea (Università Ca’ Foscari, Venezia; Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti); Martina Venuti (Università Ca’ Foscari, Venezia); Stefano di Brazzano (Liceo Classico F. Petrarca, Trieste); Carlo Pelloso (Università degli Studi di Verona); Giorgio Fossaluzza (Università degli Studi di Verona); Francesco Stella (Università di Siena); Gaëlle Herbert de La Portbarré-Viard (Aix-Marseille Université); Flavia De Rubeis (Università Ca’ Foscari, Venezia); Antonietta Iacono (Università degli Studi di Napoli Federico II); Armando Bisanti (Università degli Studi di Palermo); Donatella Manzoli (Università di Roma); Sylvie Labarre (Le Mans Université); Edoardo Ferrarini (Università degli Studi di Verona); Laure Chappuis Sandoz (Université de Neuchâtel); Rossana Barcellona (Università di Catania); Massimo Manca (Università di Torino); Tiziana Brolli (Università degli Studi di Padova); Ornella Fuoco (Università della Calabria).

 

Venanzio Fortunato - Nato a Duplavenis, l’odierna Valdobbiadene, tra il 530 e il 540, e formatosi nella Ravenna riconquistata da Belisario all’Impero bizantino, Venanzio Fortunato intorno al 565 lasciò la sua patria per recarsi nella turbolenta Gallia dominata dai re merovingi: per sciogliere un voto a san Martino come scrive lui, più probabilmente per cercare successo in un paese che della cultura latina riconosceva e ammirava la superiorità. Per il suo straordinario talento, Fortunato trovò quel successo che aveva cercato e guadagnò da subito l’ammirazione incondizionata dei suoi ospiti (sovrani, aristocratici, notabili e vescovi). Dopo aver peregrinato per numerose città della Gallia, si fermò a Poitiers, presso il monastero fondato dalla regina Radegonda. A Poitiers chiuderà da vescovo i suoi giorni nei primi anni del nuovo secolo. Erede della raffinata tradizione letteraria classica e tardoantica, egli inaugura la millenaria stagione della poesia mediolatina e conoscerà una immensa fortuna. Numerose sono le testimonianze della fama e dell’apprezzamento di cui godette: dall’epitaffio per lui composto da Paolo Diacono al primo verso del XXXIV canto dell’Inferno dantesco. Con autorità pareggiata a quella dei classici, Fortunato è stato un modello di stile e di eleganza anche oltre il medioevo: «con lui semplicemente non si poteva gareggiare» – come scrisse Gustavo Vinay – «perché il suo fascino si identificava con il fascino stesso della Poesia».

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.