BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PARCO NAZIONALE DEI MONTI SIBILLINI - LO SPETTRO DI BROCKEN IL RARO FENOMENO IMMORTALATO SUI MONTI: Il biologo Alessandro Rossetti ha scattato la foto sulla cresta del Redentore, il fenomeno può intimorire chi non lo conosce. L’immagine pubblicata sui social ha incuriosito molte persone. o scorso 8 luglio ha immortalato con uno scatto un fenomeno speciale. DAL GIAPPONE L'UVA KOSHU, L'UVA ROSA PERLA DA CUI NASCE UN VINO IDILLIACO CON PROFUMI AGRUMATI ED INTENSI: L’uva Koshu è una varietà di uva rosa perla, con sfumature chiare bianche, che ha trovato il suo habitat ideale nella regione di Yamanashi, in Giappone. Con una storia che risale a oltre mille anni fa, questa uva ha un PESCARA . AGGREDISCE L'ANZIANA MADRE E LA FA CADERE, DIVIETO DI AVVICINAMENTO: Ieri pomeriggio la squadra volante di Pescara è intervenuta in un’abitazione della zona colli per una violenta lite familiare segnalata sul numero di emergenza 112. Sul posto gli agenti hanno accertato che, all’interno della casa, una 49enne aveva insultato e ROCCA SCALEGNA (CHIETI) - LA LEGGENDA DELL'ANTICO CASTELLO: Se vi capita di fare un giro nelle Terre dei Trabocchi, e scegliete un itinerario collinare, sarete di certo attratti dal maestoso Castello di Roccascalegna, che sovrasta la collina tra il Sangro e l’Aventino, in quel di Chieti. Teatro di IL PARROZZO, IL DOLCE DANNUNZIANO: Il Parrozzo nasce ed affonda le sue origini nella società agricola. Era un antico pane delle mense contadine che, i pastori abruzzesi ricavavano dalla meno pregiata farina di mais, veniva poi cotto nel forno a legna. Nacque come dolce natalizio CARSOLI - NUOVO SPORTELLO CAM, NUOVE APERTURE AL CITTADINO: Il nuovo sportello del cittadino, del CAM, che si trova all'ingresso del paese avrè le seguente date di apertura , per i servizi al cittadino : 31 Luglio 2024 (commerciale) 7 Agosto (crediti) 28 Agosto (commerciale) 11 settembre (crediti) 25 settembre (commerciale) 9 ottobre (crediti) 23 ottobre PIANA DEL CAVALIERE - CON LA NUOVA CLASSIFICAZIONE LA ZONA E' DI TIPOLOGIA DUE, ARANCIONE, CON MEDIA CRITICITA' SISMICA: Con la deliberazione n. 425 del 15 luglio 2024, la Giunta Regionale ha preso atto e adottato la nuova classificazione sismica della Regione Abruzzo, elaborata dal Servizio Prevenzione dei rischi di protezione civile dell’Agenzia regionale di PC e approvata con ABRUZZO - NUOVA CLASSIFICAZIONE SISMICA DELLA REGIONE: Con Deliberazione n. 425 del 15 luglio 2024, la Giunta Regionale ha preso atto e adottato la nuova classificazione sismica della Regione Abruzzo, elaborata dal Servizio Prevenzione dei rischi di protezione civile dell’Agenzia regionale di PC e approvata con Decreto TIVOLI - RICERCHE IN CORSO PER UN 15ENNE, DA TRE GIORNI NON SI HANNO NOTIZIE: Andrea Esposito, 15 anni, è scomparso dal Tivoli Terme, dove è stato avvistato l’ultima volta martedì 16 luglio. L’accorato appello dei genitori e del Comitato Scientifico ricerca scomparsi è stato rilanciato via social. E' un ragazzo snello con un tatuaggio AVEZZANO - IL NUOVO MUNICIPIO SI FARA', LAVORI SBLOCCATI: Finalmente, con i finanziamenti del PNRR, si sblocca una situazione in fermo da anni. I Lavori per il completamento del nuovo Municipio di Avezzano, a breve partiranno. Inizia una storia diversa per la riqualificazione urbana del quartiere. Si chiude il

CRECCHIO (CH) - IL CASTELLO ED IL SUO FANTASMA DEL BARONE DE RISEIS

Castello di Crecchio Castello di Crecchio

Redazione-  Il castello di origine normanno–sveva, a pianta quadrangolare, fu edificata attorno a una torre d’avvistamento intorno all’XI-XII secolo. La torre originaria, parte di un sistema difensivo territoriale, era collegata visivamente con la torre Mucchia sulla costa e con la città di Lanciano e Guardiagrele nell’interno. A essa, detta anche torre dell’Ulivo, sono legate molte leggende relative alla crudeltà di un suo proprietario che, governando questi luoghi con terrore, decapitava i suoi oppositori sulla torre più alta, quella d’avvistamento. La torre divenne simbolo di terrore e repressione fino a quando i De Riseis, alcuni feudatari di Crecchio (XVII secolo), piantarono un ulivo sulla sua sommità, in segno di pace con la popolazione, da qui il nome.” (da “I Castelli d’Abruzzo” di Ireneo Bellotta Newton Compon Editori 2006 pag. 175-176) Il castello, attraverso una serie di vicissitudini e vari proprietari, nel 1789 diviene residenza dei De Rieis, duchi di Bovino, di Taormina e baroni di Crecchio, e in breve tempo questo maniero fu uno dei posti più ricercati dalla nobiltà dell’epoca per i suo giardino, con piante rare e le sue fontane zampillanti, riccamente decorate da statue marmoree e naturalmente per le lussuose e fastose feste che si tenevano sia in estate che in inverno. Purtroppo una fredda mattina del settembre 1943 l’incanto e la spensieratezza della vita di corte fu spezzata dall’arrivo del re Vittorio Emanuele III, di sua moglie e dello Stato Maggiore, che in fuga da Roma e prima di imbarcarsi dal porto di Ortona, furono ospiti del castello per una notte. Questi erano incalzati dai tedeschi, poiché Crecchio era attraversata dalla “Linea Gustav”, appena il re riuscì a fuggire verso Ortona e nonostante i tentativi di Gaetana De Riseis di far recedere Vittorio Emanale III dalla sua grave decisione di abbandonare l’Italia, i tedeschi minarono il castello dalle fondamenta riducendolo un cumulo di macerie fumanti e per uno scherzo del destino la torre più antica è quella che oggi, dopo i restauri, è l’unica praticabile! Alcuni sostengono che il fantasma di un De Riseis e dalla sua avvenente amante dimorino nelle sale del maniero.

Si sussurra che al piano superiore si sentano, all’improvviso, rumori di passi pesanti seguiti da un tintinnio metallico. Altri dico che ogni tanto si vede passare una signora bellissima che attraversa le stanze del castello velocemente e senza far rumore come se fosse sospesa a mezz’aria! Si sussurra che salendo i cinquantacinque gradini che portano all’antica torre d’avvistamento, conosciuta anche con il nome di “torre dell’ulivo”, si sentono come dei lamenti provenire dalle mura e alcuni avvertono delle strane presenze proprio ai piedi di tale edificio!

Ultima modifica ilMercoledì, 12 Giugno 2024 20:43

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.