BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
PESCARA - IN CENTINAIA IN PIAZZA CONTRO NUOVO DCPM: Centinaia dono state le persona riverdate in piazza, e nelle starde limitrofi, a Pescara per protestare contro le chiusure imposte dal Dpcm Conte: c'erano baristi, ristoratori, titolari di palestre, operatori di centri scommesse e sale bingo e rappresentanti di tutti ORDINANZA DI MARSILIO| DAD A DISTANZA PER SUPERIORI E UNIVERSITA’: Redazione- "Sospensione delle attività scolastiche secondarie di secondo grado in presenza, rimettendo in capo alle Autorità Scolastiche la rimodulazione delle stesse, con ricorso alla didattica digitale a distanza". Lo prevede un'ordinanza firmata dal governatore dell'Abruzzo, Marco Marsilio, che impone modalità GIOVENTÙ NAZIONALE| BRUNO DI BASTIANO NOMINATO COORDINATORE PROVINCIALE: Redazione- “Innanzitutto vorrei ringraziare il mio predecessore *Benedetta Fasciani*, per lo straordinario lavoro svolto fino adesso e per aver creduto in me, il Presidente di Gioventù Nazionale *Fabio Roscani* per la fiducia e la stima mostrata nei miei confronti e FER| CORSO DI AGGIORNAMENTO OBBLIGATORIO: Redazione- Confartigianato Imprese Avezzano ha aperto le iscrizioni per la NUOVA SESSIONE dei corsi di aggiornamento per tutti gli installatori e manutentori di impianti termoidraulici ed elettrici che operano su: • Biomasse per usi energetici (caldaie, caminetti e stufe a SEN. DI GIROLAMO| QUASI 3 MILIARDI PER RICOSTRUZIONE POST SISMA: Redazione- “Quasi 3 miliardi di euro per la ricostruzione sono stati annunciati dal Presidente Giuseppe Conte stamattina nel corso di una riunione sul sisma in Abruzzo, tenutasi con i Sindaci e rappresentanti dei territori. Lo stanziamento, pari a 2 milioni P.I.| LE PENSIONI DI NOVEMBRE IN PAGAMENTO DAL 27 OTTOBRE: Redazione- Poste Italiane comunica che in provincia dell’Aquila le pensioni del mese di novembre verranno accreditate a partire dal 27 ottobre per i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. I titolari P.I.| UN FRANCOBOLLO PER I 100 ANNI DALLA NASCITA DI GIANNI RODARI: Redazione- Poste Italiane comunica che dal 23 ottobre 2020 viene emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico un francobollo commemorativo di Gianni Rodari, nel centenario della nascita, relativo al valore della tariffa B pari a 1,10€.        Tiratura: quattrocentomila esemplari.        Foglio da RICOSTRUZIONE L'AQUILA| PRIORITARIA PER IL PD: Redazione- “L’importante stanziamento annunciato dal presidente del Consiglio per la ricostruzione del cratere 2009 conferma che la questione della ripartenza dei territori colpiti dal sisma di undici anni fa è sempre stata considerata prioritaria dal governo, e dal Partito Democratico DUE ALUNNI POSITIVI AL COVID A CARSOLI | ORDINANZA SINDACALE DI CHIUSURA SCUOLA ELEMENTARE E MEDIA: Redazione- A seguito della segnalazione della Asl di competenza su due alunni risultati positivi al covid-19, il sindaco di Carsoli Velia Nazzarro ha disposto, con una sua ordinanza, la chiusura della scuola elementare e media per l’intera giornata di domani, MOZEZ| THAT'S CRAZY: Redazione- Ritorna Mozez, al secolo Osmond Wright, con il singolo “That’s Crazy” (letteralmente “è folle”, “assurdo”), un rock melodico e potente ebbro di contenuti e di messaggi positivi.Scongiurare un disastro imminente e forse già in atto, è compito del protagonista

FRANCO POMPEI E I DIRITTI DEGLI ULTIMI(PRIMA PARTE)

Redazione-Chi scrive porta la propria testimonianza vivendo a Roma alla fine degli anni settanta, tra l’Adolescenza e la Gioventù, l’Esperienza di Strada, l’Inferno degli Ultimi, dei Senzatetto, dell’Emarginazione, del Disagio Esistenziale. Prima di tutto, vorrei ripercorrere la “Strada Della Storia”, senza andare troppo indietro nel tempo: Roma è sempre stata un polo attrattivo per Pellegrini e Mendicanti che vi giungevano per i Grandi Giubilei o comunque perché una grande città garantiva maggiori possibilità di sussistenza. Consideriamo il Secolo appena trascorso e ci accorgiamo che la povertà a Roma non è stata sempre la stessa: è cambiata negli anni e nelle situazioni, quasi a costituire un indice sensibilissimo dei mutamenti e delle peculiarità del suo Tessuto Sociale; addirittura potremmo leggere la storia delle povertà come la storia delle società. Da un punto di vista etico e non solo, potremmo dire che è misura di civiltà, sebbene da più parti si afferma che un certo tasso di povertà sia un dato fisiologico dell’organismo sociale. Le povertà di ieri non esistono più nei paesi occidentali, ma non si può dire che sia sparita nel nostro mondo ricco; anzi, in questi ultimi anni, la crisi economica e finanziaria è soprattutto, crisi morale e culturale, in cui versa anche la nostra nazione ed ha mietuto vittime anche tra le classi medie. La Storia della città di Roma è significativa perché mostra l’evolversi della povertà in società che hanno conquistato il benessere. Nel dopo guerra Roma e l’Italia erano da riscostruire, e la povertà era un fatto generale tanto che si dovette ricorrere ad aiuti internazionali, in particolare dagli Stati Uniti per ricostruire la nazione . L’Italia di allora era quella raccontata dalla cinematografia neorealista:

pensiamo a “Ladri di Biciclette”, ”Sciuscià”, o “Poveri Ma Belli” o da scrittori come Elsa Morante, Ignazio Silone, Carlo Levi e tanti altri mentre la Roma di quel tempo era rappresentata da Gadda, Moravia e poi Pasolini. I vari Piani Regolatori degli anni cinquanta e sessanta tentano di riordinare l’assetto abitativo della città cresciuta a dismisura con i Borghetti Abusivi, nati, soprattutto, lungo le direttrici delle vie consolari della Zona Est. Inoltre l’edilizia privata conosce in quegli anni, una grande veloce e disordinata attività che seguiva solo le esigenze del profitto dei “Palazzinari” aiutati dall’indifferenza o collusione delle Istituzioni. I lavoratori edili, in quegli anni, erano moltissimi e tanti cercavano di affermare e difendere i Diritti di persone che se erano fortunate, venivano prese a giornata e mai messe in regola, continuando a mantenere una situazione lavorativa assolutamente precaria. Per Roma, in questi anni, la Povertà e la mancanza della Casa e di un Lavoro sicuro, gli eventi di quell’epoca, avevano mostrato una città piena di contraddizioni sociali ed al suo centro, vi erano proprio le Borgate, insediamenti periferici, in cui le condizioni di vita e culturali erano estremamente difficili. Molti abitanti, a Roma, vivevano ancora in Baracche, senza servizi, senza accesso alle Scuole, e marginati dal mondo del Lavoro e quindi di conseguenza, situazioni economiche precarie in seguito descritte molto crudelmente nel Film:” Sporchi, Brutti e Cattivi” di Ettore Scola. La cultura del “Baraccato” si contrapponeva al mondo dei ricchi creando un sistema di segregazione. La città perbenista aveva i suoi luoghi di lavoro, di incontro, mandava i suoi figli nelle scuole migliori.

A questi luoghi non aveva accesso chi apparteneva ad una categoria sociale distinta perfino nel modo di vestire. La divisione della società in classi era ancora molto evidente e a noi, che viviamo nell’ era della globalizzazione nella quale i comportamenti o le aspirazioni sono omologati ormai in ogni parte del mondo anche se con diversissimi livelli di ricchezza, sembra di parlare della preistoria. Sono anni in cui le Istituzioni non sembrano intenzionate a risolvere i problemi enormi come quelli di garantire abitazioni dignitose a tutti in una città come Roma che vedeva aumentare i suoi abitanti a causa dell’emigrazione dal sud Italia. I Borghetti Abusivi, fatti di baracche o di Casette in Bandoni e Muratura al di fuori del Piano Regolatore, nascono per rispondere a questa esigenza. Sono gli anni in cui si rivolgono alla Chiesa, le attese di carità e giustizia che saranno poi accolte in un Convegno Diocesano con questo titolo, conosciuto da tutti come il “Convegno sui Mali di Roma” in cui si incomincia a mettere in pratica l’affermazione del Concilio Vaticano II che proclamava la Chiesa” Di Tutti e particolarmente dei Poveri”.

Sono gli anni in cui Pier Paolo Pasolini, attento osservatore della realtà lacerata e spesso violente della periferia romana decritta in “Ragazzi di Vita” e in “ Una Vita Violenta” della seconda metà degli anni settanta, scrive le “Lettere Luterane” , uscite postume, lucide riflessioni sulle trasformazioni e sulle contraddizioni della società italiana. In questa opera  sottotitolata” Il Progresso come Falso Progresso”, avvertiva contro l’illusione del consumismo come dispensatore di felicità che al contrario, acuisce la disuguaglianza tra le persone e appiattisce fino a fa scomparire i valori. E’ sorprendente vedere come il filo conduttore di questo discorso sia così attuale, valido non solo per l’Italia di quegli anni, ma addirittura profetico se lo leggiamo alla nostra società di oggi. I poveri degli anni sessanta e settanta, sono dunque prevalentemente persone e intere  famiglie calabresi, siciliane, abruzzesi, sarde, bisognose dei servizi essenziali, ma soprattutto di essere inseriti con pari dignità nel tessuto cittadino con eguale possibilità di fruire dei servizi. Sono Sottoproletari con una vita difficile e tanti figli da sfamare. L’Indagine metodologica delle “Storie Di Vita” mostrava molto chiaramente chi fossero i poveri che abitavano a Roma. E’ una sfilata di dolente umanità quella dei “Baraccati” così diverso da quella che propone la Cronaca Nera di prostitute, ladri e ruffiani. Certo, ci sono anche quelli, ma ci sono figure caparbie, silenziose di contadini calabresi, siciliani, abruzzesi, ciascuno con il proprio dialetto, il profumo della propria terra…. Un’indagine sulla loro formazione culturale, offre motivi di grande interesse per comprendere i rapporti di loro con la Città. Essi rappresentano il settore dell’immigrazione più misero e disperato, quello che più difficilmente e con più perdite, riesce a vincere la battaglia per conquistare il Diritto di Vita e di Cittadinanza nella Capitale. Oggi, se usiamo la parola” Immigrato”, pensiamo subito agli stranieri africani a coloro che lasciano il proprio paese dalle guerre per cercare una vita migliore da noi….(CONTINUA)  

Ultima modifica ilLunedì, 28 Marzo 2016 19:34

Galleria immagini

{gallery}5919{/gallery}

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.