BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
CARSOLI - SANIFICAZIONE DEL TERRITORIO: Il Comune di Carsoli, avvisa la cittadinanza che nei giorni di oggi 20 Ottobre e domani 21 Ottobre sarà svolta la sanificazione del territorio, dalle 23 alle 5. Si avvisa la cottadinanza di non lasciare panni ed indumenti fuori, negli ADRIANA SPURIA| VEROAMORE: Redazione- Adriana Spuria il 16 ottobre e’ su tutte le piattaforme di streaming , su You tube e su tutti i digital stores con la canzone “ VeroAmore “.In produzione proprio durante il lockdown ,VeroAmore e’ stata scritta insieme all’autore AVEZZANO| RIAPERTO L'UFFICIO POSTALE DI VIA MARCONI: Redazione- Poste Italiane comunica che da venerdì 16 ottobre, riaprirà al pubblico l’ufficio postale di Avezzano 2 (via Marconi).La sede, interessata da intervento di sanificazione, sarà temporaneamente operativa dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.35 (il sabato fino alle NUOVO DPCM IN VIGORE DA LUNEDI 19 OTTOBRE: Redazione- "Non possiamo perdere tempo, dobbiamo agire mettendo in campo le misure necessarie per scongiurare un nuovo lockdown generalizzato. Il paese non può permettersi una nuova battuta d'arresto". Sono le parole con cui il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, illustra PD| INTERVENTI PER LA CULTURA E SPETTACOLO: Redazione- Lunedì 19 ottobre alle 17 in diretta sulla pagina Facebook del PD Abruzzo si terrà l’evento “Cultura e spettacolo: lo stato dell’arte in Abruzzo”. Davide Di Noi, responsabile nazionale cultura del Pd, si confronterà con gli e le rappresentanti regionali FABRIZIO NITTI| E TU VIVI: Redazione- Da venerdì 16 ottobre è in radio e disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “E TU VIVI”, il nuovo singolo di FABRIZIO NITTI.«È semplicemente una lettera ad un figlio in cui lo metti in guardia sulle difficoltà PINETO| INAUGURAZIONE ACCADEMIA SPETTACOLO: Redazione- Viene inaugurata a Pineto (Teramo) oggi 17 ottobre 2020, dalle ore 16:00 alle ore 20:00, l’Accademia dello Spettacolo S.L.M. (Sound Light Music), presso Contrada Cannuccia 1, un centro per “creativi” che desiderano avvicinarsi professionalmente al mondo dello spettacolo.L’Accademia, con INCONTRO REGIONALE ALI | CONFCOMMERCIO ABRUZZO: Redazione- L’ALI Associazione Librai Italiani ha organizzato , in collaborazione con Confcommercio Abruzzo, un incontro con tutti i librai abruzzesi. L’evento presieduto dal Presidente Nazionale ALI Dott. Paolo Ambrosini, si svolgerà Lunedì 19 ottobre p.v. alle ore 11 presso la XI FESTIVAL DELLA DIPLOMAZIA| LA GREEN DIPLOMACY: Redazione- È l’ambiente la sfida più importante protagonista dell’undicesimo Festival della Diplomazia che quest’anno si svolgerà in modalità ibrida, in presenza e online, dal 19 al 30 ottobre a Roma.Cambiamenti climatici e degrado ambientale sono una minaccia enorme per l’Europa e ANDREA MADDALONE| EVIL: Redazione- È uscito il nuovo album di ANDREA MADDALONE on line su tutti i digital store" EVIL" Arrangiatore, produttore, compositore ed eclettico chitarrista, nella sua straordinaria carriera, ha avuto modo di accompagnare e collaborare attivamente dal vivo, o in studio

RIFLESSIONI SULLE CATEGORIE DEGLI ULTIMI NEL TERRITORIO DELLA PIANA DEL CAVALIERE(PRIMA PARTE)

RIFLESSIONI SULLE CATEGORIE DEGLI ULTIMI NEL TERRITORIO DELLA PIANA DEL CAVALIERE(PRIMA PARTE) Redenzione-Resurrezione

"Redenzione-Resurrezione"

Mis. 36x1,28 cm.

Collage e Pittura Su Tavola

2016

 

Redazione- Negli ultimi anni, su questo territorio, quello che si è verificato e quindi comprendere, è un universo di povertà che ha subito molte trasformazioni. I cosiddetti Barboni ne costituiscono solo una minima parte; si incontrano, infatti, sempre più frequentemente persone con passato apparentemente normale che a causa di eventi drammatici, ma non straordinari, si sono trovati con grandi difficoltà a condurre una vita dignitosa: anziani che oltre a percepire una pensione irrisoria e a rischiare anche lo sfratto, vengono offesi e mortificati da un regime fiscale il più alto tra gli Stati della comunità Europea. E così anche le medie e piccole imprese che la crisi economica originata dalla Demagogia Populista e corrotta di parte consistente della Classe Politica, di chi amministra l’interesse, il bene pubblico e dal cinismo della finanza, hanno messo in ginocchio e irresponsabilmente fatto fallire. Questo si ripercuote all’interno della vita familiare che determina anche separazioni coniugali: adulti che si allontanano dalla famiglia senza trovare una sistemazione alternativa; giovani che hanno perso il lavoro o disoccupati cronici; stranieri provenienti dai paesi cosiddetti in Via di Sviluppo sempre più numerosi. E questo è un altro scenario di indagine che investe la Geopolitica. E’ l’economia di stati, territori e regioni del Mondo che andrebbe approfondito con una analisi ulteriore. Ne consegue che la composizione del fenomeno, in questi ultimi anni, si è molto diversificato, anche l’età media si è abbassata soprattutto per la presenza dei sempre maggior numero di giovani. Per queste persone la crisi inizia e coincide largamente con una famiglia che non c’è ma è stata o comunque non funziona più. E’ proprio il deteriorarsi dei rapporti familiari a spingere queste persone sulla strada e questo, è senz’altro e di gran lunga il motivo principale con il quale i Senza Dimora sono presenti anche in questo territorio .La famiglia si presenta come un nodo fondamentale anche se non l’unico, per sciogliere l’enigma di tante storie. Storie di incomprensione e di rottura lasciano nella vita di tutti segni palpabili tanto più nella vita delle persone senza dimora per le quali il ricordo della famiglia è legato alla memoria di una vita bene o male stabile, regolata. Nei racconti, però è bruciante la ferita degli affetti perduti e anche di un micro benessere che non c’è più: alcolismo, tossicodipendenza, malattie psichiche, disoccupazione sono gravi problemi sociali che l’ambiente famigliare è relativamente capace di sostenere. C’è un crinale difficile lungo il quale nascono e si snodano storie tragiche di incomprensione, delusioni, tensioni, paure, a volte veri re propri drammi. Più spesso situazioni di tensione grave si risolvono con l’allontanamento volontario o obbligato di qualche membro della famiglia. Quali sono le alternative? E’ in genere l’inizio di una strada senza ritorno.

LA STRADA FEMMINILE

In strada è duro e pericoloso vivere. Per questo si incontrano più uomini che donne. Tuttavia, la presenza femminile, soprattutto dall’Est Europa e dal Bacino del Mediterraneo, non è indifferente a questo grave disagio. Infatti la parità dei sessi in strada non è una conquista ma un obbligo imposto dalla necessità di sopravvivere. Bisogna saper vivere e difendersi come un uomo, ma la lotta è spesso impari e le donne sono, di fatto, svantaggiate due volte. La solitudine oltre che un peso è un rischio..

LA SOLITUDINE FA IMPAZZIRE


La solitudine che è la condizione comune a tutte queste persone, è vissuta come una realtà da subire e alla quale non tutti si abituano. Questo non vuol dire che coloro che hanno famigliari stretti, desiderano ricucire rapporti con loro: è questo un aspetto molto delicato che non può avere delle risposte meccaniche; tentativi di riconciliazione non riusciti spesso, sono più dolorosi dei ricordi e nostalgie con le quali si è, alla fine, abituati a convivere. Come vivono a livello esistenziale l’esperienza della strada? Vivere senza radici, alla giornata, arrangiandosi con poco, quali conseguenze ha nella loro vita? Alcuni soffrono di problemi psichici: è la strada che in qualche modo, produce disagio psichico o verso la strada sono spinti proprio coloro che già sono di fatto, ai margini della “Normalità”. In ogni caso la presenza in strada di persone con problemi psichici, è senz’altro l’espressione di un generalizzato disagio della vita nella propria città che le strutture e i servizi sanitari, non sono sempre in grado di affrontare. Certo la loro condizione si inserisce il più delle volte, in equilibri fragili. L’incertezza del futuro, la solitudine e l’isolamento, la vergogna, le difficili condizioni di vita, sono prove alle quali molti, non resistono. Alcune forme di Psicosi o di Ossessioni che si osservano in queste persone senza fissa dimora, sono riconoscibili come frutto proprio della loro motivazione. Le forme in cui si manifesta, sembrano acquistare, infatti, caratteristiche comuni. La vita per strada, è una lotta quotidiana per la sopravvivenza. In questa lotta bisogna imparare a difendersi. I nemici sono tanti: ladruncoli e teppisti di passaggio, gli altri senza dimora, la Polizia, il Personale delle Pulizie della Stazione ,ma anche il freddo, la pioggia, la malattia, i giorni di festa quando tutto è chiuso; occorre trovare armi giuste per difendersi e stare sempre in allerta. Ogni errore, ingenuità, si pagano duramente. Nella mente di alcuni la difficoltà a difendersi, la paura, ingigantiscono nemici reali che invadono i pensieri a tal punto che questi avversari si materializzano dovunque e in chiunque. Così alcuni vedono, dietro ogni angolo ,un pericolo e in ogni passante un possibile aggressore. Attorno ad essi si alza, come un muro, che li rende inavvicinabili. A volte, schivi, incapaci di rispondere a qualsiasi domanda o di accettare aiuto, altre volte aggressivi. Ogni anima ha una storia spesso carica di sofferenza: sono appunto, le ferite dell’anima.(Continua….)

Ultima modifica ilLunedì, 25 Aprile 2016 14:42

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.