BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
OGGI SI FESTEGGIA SANTA BARBARA, LA MARTIRE DEL FUOCO: Oggi si festeggia Santa Barbara, protrettrice dei pompieri. Nacque a Nicomedia (Turchia). La fanciulla, il cui padre era conosciuto come uno dei più feroci persecutori dei cristiani, venne educata alle lettere ma si appassionò subito ai misteri cristiani. Per sentirsi più CARSOLI - TEST ANTIGENICI GRATUITI: I test gratuiti verranno eseguiti Venerdì 4, Sabato 5 e Domenica 6 Dicembre dalle ore 09,30 alle 17,30. NON DEVE ESSERE EFFETTUATA LA PRENOTAZIONE!!! I test antigenici potranno essere fatti dai cittadini: residenti o domiciliati a Carsoli e Oricola di età superiore CARSOLI - AVVISO BUONI SPESA - SOLIDARIETÀ ALIMENTARE: È stato pubblicato sul sito del Comune di Carsoli l’avviso contenente tutte le indicazioni per la presentazione della richiesta di contributo alimentare - BuoniSpesa. La platea dei beneficiari, persone e nuclei familiari in condizione di indigenza o necessità, può essere NUOVO DPCM - LIMITAZIONE AGLI SPOSTAMENTI TRA REGIONI: Il premier Conte ha pronunciato il nuovo DPCM.Dal 21 dicembre al 6 gennaio, in tutta Italia, sarà vietato spostarsi dalla propria Regione o dalla propria Provincia autonoma. Il 25 dicembre, il 26 dicembre e l’1 gennaio sarà vietato anche spostarsi ABRUZZO - MARSILIO COMUNICA CHE L'ABRUZZO RESTA IN ZONA ROSSA, PER ORA: L'Abruzzo resta nell'inferno ROSSO. La nota arriva dallo staff  di Marco Marsilio, presidente della Regione Abruzzo: qui era stata anticipata l'introduzione della zona rossa con ordinanza regionale che scade oggi. Negli ultimi giorni Marsilio ha sollecitato Speranza affinché fosse anticipato il GROTTE DI PIETRASECCA| NOMINA A COMPONENTE DEL COMITATO DI GESTIONE: Manifestazione di Interesse a Componente del Comitato di Gestione della Riserva Naturale Speciale delle Grotte di Pietrasecca SEN. DI GIROLAMO| CENTRALE SNAM OPERA DANNOSA: Redazione- Non posso che condividere in pieno il parere negativo espresso dal Comune di Sulmona nella Conferenza dei Servizi tenutasi questa mattina, nonostante l’assenza della ASL, impegnata da mesi sull’emergenza da covid-19 ed impossibilitata quindi ad espletare l’istruttoria per il MARCELLO PIERI| IN PUNTA DI PIEDI: Redazione- Arriva il 3 dicembre su Youtube il corto che racconta “IN PUNTA DI PIEDI”, il nuovo singolo di MARCELLO PIERI, registrato da Jonathan Costa e mixato da David Sabiu al Savana Studio di Forlì.“In punta di piedi – storia di una canzone” per la regia di Paolo ASSOCIAZIONE PRESENZA FEMMINISTA| FORMARE UNA COSCIENZA CIVILE SULLE QUESTIONI DI GENERE: Redazione- Un doppio appuntamento per conoscere più approfonditamente la Convenzione di Istanbul e quindi le questioni di genere. Questo lo scopo dei due incontri online organizzati e promossi dall’associazione di promozione sociale Presenza Femminista. Mercoledì 25 novembre e mercoledì 2 P. I. | ANCHE IN ABRUZZO IN ARRIVO I TEST ANTI-COVID PER I DIPENDENTI: Redazione- Poste Italiane lancia una campagna di test anti Covid-19 sui suoi 130.000 dipendenti. Lo ha annunciato il condirettore generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco, ai microfoni del TgPoste, il telegiornale aziendale, anticipando che dal 14 dicembre saranno somministrati ai

ADDIO A BUD SPENCER, IL GICANTE BUONO DEL CINEMA: AVEVA 86 ANNI

ADDIO A BUD SPENCER, IL GICANTE BUONO DEL CINEMA: AVEVA 86 ANNI Bud Spencer

Redazione-Addio a Bud Spencer, uno degli attori più amati. Carlo Pedersoli, questo il suo vero nome, aveva 86 anni.Per tutti era il gigante buono che menava sganassoni sempre in coppia con l'amico Terence Hill. L'omone barbuto degli spaghetti western degli anni '70, quelli che hanno conquistato generazioni di ragazzini innamorati dei due scanzonati protagonisti di Lo chiamavano Trinità.

Ma Carlo Pedersoli, classe 1929, per tutti Bud Spencer, morto questa sera in un ospedale romano, è stato in realtà protagonista di una carriera lunga e poliedrica nella quale, accanto ai film più popolari, c'è stato spazio per il thriller (diretto da Dario Argento in Quattro mosche di velluto grigio), per il cinema d'autore con Ermanno Olmi e persino per il dramma di denuncia civile con Torino nera di Carlo Lizzani.  Tante esperienze, tanti successi, e anche un pò di amarezza per non essere abbastanza considerato da quel mondo del cinema in cui era entrato un pò per caso finendo per dedicargli la vita: «In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo - si lamentava negli ultimi anni - nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi tra i bambini e i più giovani. Non ci hanno mai dato un premio, non ci invitano neppure ai festival» .

  L'ultima apparizione in tv era stata nel 2010 con I delitti del cuoco, fiction di Canale 5. E l'anno scorso era stato festeggiato a Napoli con una medaglia e una targa per la sua lunga carriera che gli aveva consegnato il sindaco De Magistris a Palazzo San Giacomo in nome della sua città. Insieme o separati, Bud Spencer e Terence Hill hanno scritto momenti diversi e importanti di alcune tra le stagioni più felici della produzione italiana: dalla serie indimenticabile degli 'Spaghetti western' (un genere declinato a modo loro, fino a farne un marchio di fabbrica), all'avventura comica (altro genere in cui si sono diversamente specializzati), dal cinema di qualità (Spencer è stato anche un indimenticabile protagonista per Ermanno Olmi), alle produzioni internazionali di intrattenimento. 


VITA E CARRIERA. Carlo Pedersoli nasce a Napoli (quartiere Santa Lucia) il 31 ottobre del 1929. Il padre è un uomo d'affari bresciano e il lavoro lo porta lontano dal Golfo quando Carlo ha appena 11 anni e tutta la famiglia si trasferisce a Roma (quartiere Parioli) nel 1940. Lasciati gli amici di scuola (tra cui Luciano de Crescenzo), il ragazzo si iscrive al liceo e a un corso di nuoto, risultando brillante in entrambi i casi, tanto che arriva all'università (corso di chimica) ad appena 17 anni. A guerra finita, però, la famiglia cambia nuovamente città, i Pedersoli finiscono a Rio de Janeiro e Carlo deve abbandonare gli studi. Farà l'operaio, il bibliotecario, il segretario d'ambasciata come nelle leggende delle star americane. Tornato a Roma, può riprendere gli studi ma soprattutto l'attività in piscina dove si segnala presto come un vero asso. Continua anche a studiare (questa volta giurisprudenza, laurea che porterà a buon fine nonostante gli exploit sportivi) e viene notato dal cinema nel pieno della stagione di Hollywood sul Tevere. Grazie al fisico scultoreo, viene scritturato come comparsa in 'Quo Vadis?' e poi finisce sul set di 'Annibalè dove non incontra mai il giovane attore Mario Girotti - Terence Hill - che diverrà il suo partner d'eccellenza pochi anni più tardi. Tocca a Mario Monicelli affidargli il primo, vero ruolo, quello del manesco Nando in 'Un eroe dei nostri tempì (1955). Chiuderà col nuoto dopo i Giochi di Roma del 1960 e tornerà in Sud America per una lunga parentesi lontano dai suoi interessi. Rientrato in Italia apre una propria società, sposa Maria Amato (la figlia del grande produttore Peppino Amato), mette al mondo i primi due figli, scrive canzoni ottenendo un discreto successo. 

Con il cinema la gavetta è lunga e Bud Spencer conquista il ruolo di protagonista nel western 'Dio perdona io nò soltanto nel 1967 grazie a Giuseppe Colizzi. Prima rifiutato per le richieste economiche ma poi arruolato perché risulta il solo adatto alla parte di gigantesco e minaccioso partner del protagonista, Pedersoli incontra qui di nuovo Mario Girotti. I due decideranno, alla fine del film, di cambiare i propri nomi sui manifesti per attrarre il pubblico e Pedersoli sceglierà il suo in omaggio alla birra Bud e all'adorato Spencer Tracy. Il successo del film è più che lusinghiero, ma sarà l'episodio successivo, 'Lo chiamavano Trinità' (E.B. Clucher, 1970) a consacrare il successo personale del duo. Un vero e proprio colpo di fulmine con il pubblico che si ripeterà, infallibile, per altre 16 volte in tutto. Il cliché del personaggio è sempre lo stesso e Spencer lo riutilizzerà anche da solo: un gigante dal cuor d'oro che mena sganassoni, sorride sempre come un bambino, ristabilisce i torti e si gode la vita. Cow boy o investigatore (la serie di Steno 'Piedone lo sbirrò), avventuriero o buon padre di famiglia, Bud Spencer mette perfino a punto un tipo di pugno a martello che lo renderà inconfondibile. 

 

Carlo Pedersoli

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.