BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
DIRITTI DI CITTADINANZA| IL DIVARIO TRA NORD E SUD AUMENTA: Redazione- “Divario di cittadinanza. Un viaggio nella nuova questione meridionale” (Rubbettino), scritto da Luca Bianchi (direttore della Svimez) e Antonio Fraschilla (giornalista de la Repubblica) è stato il libro al centro del 29esimo incontro di “Un libro, il dialogo, la DONNE PD ABRUZZO| INVESTIMENTI E OCCUPAZIONE CON IL RECOVERY FUND: Redazione- “Le Democratiche abruzzesi raccolgono con entusiasmo l’annuncio del presidente del Consiglio Conte e della maggioranza di governo di destinare una parte dei fondi in arrivo dall’Europa per promuovere l'occupazione femminile e le agevolazioni per donne e madri lavoratrici.  Si VITORCHIANO| IL BORGO RACCONTA: Redazione- Viaggiare senza spostarsi molto, alla scoperta dell’unico Moai al mondo fuori dall’Isola di Pasqua, della più grande coltivazione di peonie d’Europa, di miti e leggende sospesi nel tempo, di sapori antichi. Quando lo smart working ripopola i borghi, ecco PAPA FRANCESCO APRE ALLE UNIONI CIVILI PER LE COPPIE GAY: Redazione- Il Papa apre al sostegno della Chiesa per le leggi sulle unioni civili tra persone omossessuali. La novità che arriva da un documentarioUna dichiarazione che farà discutere, in un contesto culturale già particolarmente interessato da contrasti interni e da CARSOLI - SANIFICAZIONE DEL TERRITORIO: Redazione- Il Comune di Carsoli, avvisa la cittadinanza che nei giorni di oggi 20 Ottobre e domani 21 Ottobre sarà svolta la sanificazione del territorio, dalle 23 alle 5. Si avvisa la cottadinanza di non lasciare panni ed indumenti fuori, ADRIANA SPURIA| VEROAMORE: Redazione- Adriana Spuria il 16 ottobre e’ su tutte le piattaforme di streaming , su You tube e su tutti i digital stores con la canzone “ VeroAmore “.In produzione proprio durante il lockdown ,VeroAmore e’ stata scritta insieme all’autore AVEZZANO| RIAPERTO L'UFFICIO POSTALE DI VIA MARCONI: Redazione- Poste Italiane comunica che da venerdì 16 ottobre, riaprirà al pubblico l’ufficio postale di Avezzano 2 (via Marconi).La sede, interessata da intervento di sanificazione, sarà temporaneamente operativa dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.35 (il sabato fino alle NUOVO DPCM IN VIGORE DA LUNEDI 19 OTTOBRE: Redazione- "Non possiamo perdere tempo, dobbiamo agire mettendo in campo le misure necessarie per scongiurare un nuovo lockdown generalizzato. Il paese non può permettersi una nuova battuta d'arresto". Sono le parole con cui il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, illustra PD| INTERVENTI PER LA CULTURA E SPETTACOLO: Redazione- Lunedì 19 ottobre alle 17 in diretta sulla pagina Facebook del PD Abruzzo si terrà l’evento “Cultura e spettacolo: lo stato dell’arte in Abruzzo”. Davide Di Noi, responsabile nazionale cultura del Pd, si confronterà con gli e le rappresentanti regionali FABRIZIO NITTI| E TU VIVI: Redazione- Da venerdì 16 ottobre è in radio e disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “E TU VIVI”, il nuovo singolo di FABRIZIO NITTI.«È semplicemente una lettera ad un figlio in cui lo metti in guardia sulle difficoltà

LA GESTIONE DEI CONFLITTI

  • Scritto da Prof.re Gabriele Gaudieri
  • Pubblicato in CULTURA
  • 0 commenti
Partita A Scacchi Partita A Scacchi

Redazione-La gestione dei conflitti, la costruzione e lo sviluppo di una relazione umana sono molto complessi: nelle aziende e nei luoghi di lavoro non si riceve una formazione specifica per la loro risoluzione. I conflitti non “gestibili” producono un grado di “entropia sociale”, quale calo della Produttività ,periodi prolungati di malattia, perdita della stima di sé ,sfiducia ,ecc…I conflitti sono alla base dello stress lavoro-correlato ed è per questo motivo che circa l’80% degli italiani soffre di “rabbia da conflitto”, almeno due volte a settimana, mentre il 25% soffre di rabbia acuta e costante.

Come nascono i conflitti nei luoghi di lavoro?

Vi sono molti aspetti che lo determinano, quali la “differenza” di valori, la competitività ,l’individualismo e la diversità di obiettivi. Le persone all’interno di un luogo di lavoro sono latrici di valori morali, religiosi ed ideologici che ne condizionano il loro comportamento ed il loro modo  di relazionarsi con gli atri, i quali non sempre ne condividono la loro weltanschauung. La competitività nel mondo capitalistico è presente negli stili educativi, sin dalla preadolescenza, favoriti dai mass-media, che propongono modelli stereotipati a cui aderire per ottenere successo; le stesse aziende, talvolta, per massimizzare la produttività, sottopongono ad “elevata pressione” i loro sottoposti, che, lavorando sotto stress, diventano più esposti ai conflitti dal punto di vista emotivo. A differenza di quanto si pensi l’azienda, pur avendo a livello teorico un unico obiettivo ,presenta obiettivi divergenti tra le diverse funzioni: quella commerciale di una società è in conflitto con la produzione che, a sua volta, è in conflitto con la logistica!

Dobbiamo, tuttavia, ritenere che il conflitto non è sempre negativo, come ci dicono gli psicologi del lavoro, ma è un’esperienza dalla quale trarre apprendimento, un’opportunità di crescita e di migliore conoscenza di se stessi e delle proprie emozioni. Per considerare il conflitto come opportunità dobbiamo modificare il quadro percettivo tradizionale, che è caratterizzato da “stabilire la colpa “,”cercare giustizia”, “avere ragione”, “diffidare dell’altro” e far propria una nuova prospettiva ,che consiste nel non dare giudizi, “leggere” i bisogni propri e degli altri, saper ascoltare, ricordando che la visione della realtà è soggettiva e non vi è nessuno portatore della verità suprema.

Mi corre l’obbligo di ricordare che nessuno di noi può con sicurezza affermare di conoscersi bene, dal momento che vi è in ognuno una parte che gli altri conoscono e che è a noi ignota, un’altra nota solo a noi e sconosciuta agli altri ed una parte sconosciuta a noi ed agli altri che può manifestarsi, sotto determinati stimoli, nei momenti più imprevedibili: quante volte restiamo meravigliati di dimostrare  un’ aggressività ,che mai ci saremmo immaginati di avere! Acquisita la consapevolezza che la comunicazione è un processo assai complesso dobbiamo acquisire una certa resilienza ed evitare di “disconfermare” l’altro, cercando di comprendere ciò che questi prova, invitandolo a guardare insieme al problema da risolvere come il “nemico” comune da sconfiggere. Quando le istituzioni non riescono, attraverso una razionale organizzazione, ad evitare i conflitti, agostinianamente  dobbiamo ricercare dentro di noi strategie psicologiche da mettere in atto, al fine di risolvere il problema senza “stigmatizzare” l’altro, che spesso viene “introiettato” dentro di noi come

il responsabile di tutti i mali!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.