BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
COLLALTO SABINO - PURTROPPO TROVATO MORTO IL RAGAZZO SCOMPARSO: Redazione- Purtroppo ieri sera è stato ritrovato i corpo del ventsettenne Calabrese, residente a Collalto Sabino, che da giorni era scomparso . E' stato trovato nella sua auto in un parcheggio dl quartiere Salario a Roma, nei pressi di via POPOLI - VOLPE INVESTITA CURATA DAI VOLONTARI ANPANA: Redazione- Investita da un'auto in transito viene salvata dai volontari dell'Anpana di Termoli: è una volpe avvistata più volte nei terreni adiacenti la strada provinciale che da Termoli conduce a San Giacomo degli Schiavoni (Campobasso). I giovani dell'Associazione protezione animali, TRA NATURA E STORIA - I PERCORSI NATURALISTICI ALLE SOGLIE DEL CASTELLO DI ROCCA SINIBALDA: Redazione- Modellato dalla storia del Castello e dallo sperone di roccia in posizione dominate sulla Valle del Turano, Rocca Sinibalda è uno dei borghi più belli del Reatino.Una passeggiata lungo via degli Archi e via Sole permette di ammirare dal basso la maestosità della IL CASTELLO DELLE METAMORFOSI - ROCCA SINIBALDA: Redazione- A un’ora da Roma, a picco sulla valle del Turano, il Castello di Rocca Sinibalda è uno dei più affascinanti e misteriosi castelli italiani. Monumento nazionale dal 1928, risale all’anno Mille. Nel Rinascimento il grande architetto senese Baldassarre Peruzzi POSTE ITALIANE: IN ABRUZZO PRESENZA FEMMINILE AL 64%, E’ IL SESTO DATO PIU’ ALTO IN ITALIA: Nella provincia di Chieti le donne arrivano al 66%: sette su dieci lavorano negli uffici postali. Due donne alla guida delle Filiali provinciali di Pescara e L’Aquila   Redazione- Poste Italiane entra nella top five della classifica sulla parità di TAGLIO DEL NASTRO QUESTA MATTINA ALL’OSPEDALE DELL’AQUILA CON L’INAUGURAZIONE DELLA STANZA ROSA: Redazione- Un altro tassello si è così aggiunto al progetto già avviato dal Soroptimist Club dell’Aquila che ha portato a istituire al Pronto Soccorso il “Codice Rosa” dotato ora anche di uno spazio dedicato non solo alle donne ma a SCOMPARSO A ROMA ROCCO PANETTA, RAGAZZO RESIDENTE A COLLALTO SABINO: Redazione- Non si hanno più notizie di Rocco Panetta, un giovane di 27 anni domiciliato a Collalto Sabino in provincia di Rieti, nel Lazio. Rocco lavora al centro Amazon di Passo Corese e l'ultima volta che la famiglia lo ha PELLE- RISO IN BIANCO: Ritrovare la felicità in "in un po' di sale e un po' di curcuma”: dopo i riscontri ottenuti, la “trap d’autore” di Stefano Pellegrino distribuito da Giuliano Saglia Redazione- Ha iniziato a raccontare la sua parabola in musica a gennaio 2020 -SOMETIMES, L’AMORE TRA ABBANDONO E SPERANZA- : IL SINGOLO D’ESORDIO DELLA CANTANTE DENISE:   Redazione- La giovane autrice del brano descrive la disperazione, diventata quasi ossessione, di essere stata lasciata dall’uomo amato; pur nel dolore si rende conto, in un certo senso, di aver persino perso la sua dignità così come afferma ,nella sua ROCCA DI BOTTTE, RAGAZZO 35ENNE TROVATO MORTO IN CASA: Redazione- Questa mattina, un ragazzo di 35anni di origine romana, è stato trovato morto nel bagno della sua abitazione in località Casaletto, a Rocca di Botte, dai familiari. Si è trattato, purtroppo, di un improvviso arresto cardiocircolatorio. A nulla sono

CORONAVIRUS: PAPA FRANCESCO E' SOLIDALE CON LA CINA COMUNISTA, MA RIMANE FREDDISSIMO E INDIFFERENTE CON L'ITALIA

In evidenza Papa Bergoglio Papa Bergoglio

Redazione- Papa Bergoglio ha una spiccata antipatia verso l’Italia e gli italiani e sembra crescere con gli anni. In questi giorni si è manifestata in un modo sconcertante.Infatti, ieri all’Angelus, Bergoglio non ha detto parola sul dramma che sta vivendo il nostro Paese, che si è trovato di colpo al centro della tragedia mondiale del coronavirus, con settimane che si annunciano micidiali e con la prospettiva di ricadute economiche catastrofiche (qualche economista sostiene perfino che proprio la crisi italiana potrebbe innescare una grave crisi mondiale).Bergoglio ha parlato – come sempre – dei profughi e ha pure chiesto di pregare per gli Esercizi spirituali della Curia Romana che iniziano ad Ariccia (cosa che non parrebbe un’emergenza mondiale).Ma non ha ritenuto di pregare o chiedere preghiere per la povera Italia, per i morti o i tanti ammalati del coronavirus (che aumentano ogni giorno), per medici e infermieri che si stanno prodigando in una situazione drammatica, né per i tanti nostri connazionali che pagano e pagheranno (anche con la perdita del lavoro) le conseguenze economiche catastrofiche dell’attuale situazione (grazie a un governo disastroso).Eppure il vescovo di Roma è anche il primate d’Italia, quindi non si spiega una tale indifferenza. Al contrario, Bergoglio è affettuosissimo con la Cina.Già il 26 gennaio all’Angelus aveva detto: “Desidero anche essere vicino e pregare per le persone malate a causa del virus che si è diffuso in Cina. Il Signore accolga i defunti nella sua pace, conforti le famiglie e sostenga il grande impegno della comunità cinese, già messo in atto per combattere l’epidemia”.Poi, il 3 febbraio scorso, uscì questa notizia: “Papa Francesco dona 700 mila maschere sanitarie alla Cina per combattere il coronavirus”. Detto fra parentesi, c’è carenza di mascherine anche in Italia, ma non risulta pervenuto nessun aiuto dal Vaticano.Inoltre il 12 febbraio scorso, al termine dell’udienza generale, Bergoglio tornò a parlare della Cina e rivolse “una preghiera per i nostri fratelli cinesi che soffrono questa malattia così crudele. Che trovino la strada della guarigione il più presto possibile”.Niente del genere per l’Italia. Domenica scorsa fu drammatica per l’Italia. Era esplosa da due giorni d’improvviso l’epidemia al Nord. Bergoglio, quella domenica 23 febbraio, era in visita a Bari e tenne un discorso molto politico ed estremista, contro i cosiddetti sovranisti (ovviamente per le migrazioni di massa).Poi arrivò l’Angelus, ringraziò i vescovi che avevano organizzato quell’incontro per “far crescere la cultura dell’incontro e del dialogo”, ma non spese una parola per l’Italia che stava vivendo il panico del coronavirus.Evidentemente lo sconcerto di molti fedeli deve essere arrivato anche alle sue orecchie. Così, mercoledì 26 febbraio, all’udienza, accennò all’epidemia: “Desidero esprimere nuovamente la mia vicinanza ai malati del Coronavirus e agli operatori sanitari che li curano, come pure alle autorità civili e a tutti coloro che si stanno impegnando per assistere i pazienti e fermare il contagio”.Discorso generico, che – con buona volontà – si può interpretare come implicito riferimento all’Italia, ma senza nominarla. E senza quel calore che ha quando parla dei cinesi. Ieri, all’Angelus – come si è visto – ancora silenzio sull’Italia.Bergoglio non si muove da pastore, da padre, da Vicario di Cristo, ma da politico. Infatti, in queste settimane, insieme agli affettuosi pronunciamenti verso la Cina e ai gesti di aiuto (le mascherine sanitarie), ha voluto prendere anche due decisioni politiche che hanno fatto molto piacere al regime comunista di Pechino: lo storico incontro diplomatico del 15 febbraio fra il ministro degli esteri della Santa Sede e quello del regime cinese (avvenuto nel momento di maggiore isolamento del regime cinese a causa del coronavirus e quindi ancora più prezioso); e la micidiale lettera che Bergoglio ha fatto scrivere al decano del collegio cardinalizio contro l’eroico card. Zen, “reo”, agli occhi di Pechino, di opporsi al trattato con cui Bergoglio consegna la Chiesa cinese al regime comunista di Xi Jinping.C’è un’altra cosa che unisce Bergoglio e Xi Jinping, secondo l’analista Antonio Pilati, e riguarda l’attuale governo italiano: “Il governo era già gracile, stava e sta in piedi perché ci sono delle forze che lo sostengono. Una è la Cina, l’altra è il Vaticano, che oggi ha una politica molto orientata verso Pechino”.Secondo Pilati questa “passione” di Bergoglio per la Cina “lo porta ad appoggiare questo governo, che con la Cina ha costruito rapporti molto buoni”.

A pagare il conto di questo esecutivo disastroso sono gli italiani, ma a Bergoglio questo non importa. Per lui solo la Cina è vicina.

Fonte:Antoniosocci.com

Ultima modifica ilGiovedì, 05 Marzo 2020 23:15

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.