BENVENUTI SU CAVALIERENEWS

Arrow up
Arrow down

le vostre notizie a portata di web

Log in
Ultime Notizie
BONUS 600 EURO| IMMAGINE DEL PARLAMENTO DANNEGGIATA?: Redazione - Lo scandalo “Bonus” rischia di travolgere l’immagine del Parlamento e a distanza di giorni e’ ancora piu’ scandaloso il silenzio che avvolge questa torbida vicenda. Esattamente, perché il vero scandalo stà proprio sulla tempistica che il parlamento mostra MATTEO MAURI ALL'EVENTO DEL PD ABRUZZO: Redazione- “Contro la paura, proteggiamo il futuro” è il titolo dell’incontro con il viceministro dell’Interno Matteo Mauri, organizzato dal Partito Democratico abruzzese. Hanno partecipato tra gli altri i candidati a sindaco a Chieti, Avezzano e Pettorano sul Gizio, Diego Ferrara, FINA A DI STEFANO | PARLA A SPROPOSITO: Redazione- “Fabrizio Di Stefano non vincerà le elezioni ma ha già vinto la gara per mister faccia di bronzo d’Abruzzo”: lo dichiara il segretario regionale del Pd Abruzzo Michele Fina.Fina spiega: “Il candidato della Lega ieri si è esercitato in AL FESTIVAL DELLA PIANA DEL CAVALIERE IL TAU STRING TRIO: Redazione- Sabato 15 agosto, alle ore 21 presso la Chiesa di Santa Maria Assunta di Configni (Rieti) il Tau String Trio sarà ospite per la prima volta al Festival della Piana del Cavaliere con uno straordinario concerto dal programma dedicato ABRUZZO| 9 NUOVI CASI DI CORONAVIRUS: Redazione- Nove nuovi casi di coronavirus accertati in Abruzzo nelle ultime ore. Il totale regionale sale così a quota 3.516. In aumento gli attualmente positivi, che sono 221. I guariti sono 2.823. Non si registrano decessi recenti: il bilancio delle CORONAVIRUS A CARSOLI| TUTTI NEGATIVI I 24 TAMPONI: Redazione- Sono tutti negativi i 24 tamponi fatti, dopo il caso di positività della ragazza rientrata dalla Spagna. Il risultato è stato emanato, ieri dalla Asl di Avezzano.al sindaco di Carsoli, Velia Nazzarro. Finalmente arriva un po di quiete, dopo FINA E I FONDI MASTERPLAN: Redazione- “Il Presidente Marsilio non sa che negli Stati Uniti e in molti altri luoghi l’asino è orgogliosamente il simbolo dei democratici, per l’umiltà, il coraggio e la forza che rappresenta”: lo dice il segretario del Pd Abruzzo Michele Fina ANAGNI| GIUSEPPE ZENO IN FAUST: Redazione- Il 22 agosto sul palcoscenico open air del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale di Anagni, ai piedi della monumentale cattedrale di Piazza Innocenzo III come ineguagliabile scenografia urbana, va in scena Giuseppe Zeno - diretto da Stefano Reali VIVALDI E RESPICHI E UN VERSO LEOPARDIANO: Redazione- Dopo il duro e lungo momento di stasi dovuto alla chiusura dei teatri per l’emergenza covid-19 finalmente anche l’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani riparte con una serie di concerti nell’ambito del Festival della Piana del Cavaliere.Dopo il concerto di apertura FINA E GRECO| IL RILANCIO DEL PROGETTO EUROPEO: Redazione- La scienza come chiave interpretativa come della storia europea, collante e motore del continente.  Nelle sorti della scienza si possono intravedere anche quelle del progetto europeo: il rischio del declino e il possibile riscatto. E’ stato questo l’argomento su

BERLUSCONI&PALAMARA- LA VERITA’ E’ FORSE VICINA

In evidenza Berlusconi,Di Maio,Travaglio Berlusconi,Di Maio,Travaglio

Redazione- <<Berlusconi torna a chiedere energicamente una commissione d’inchiesta, anche e soprattutto dopo il caso Palamara, ci illumini cortesemente Sig. Macri’ su questa rilevante vicenda.

Lo faccio soltanto Direttore inserendo nella mia analisi un frammento di Geopolitica, a me tanto a cuore come Lei ben sa.

Certamente!!

Bene, partiamo del Suo titolo: verità forse vicina? Come vede ho aggiunto necessariamente il punto interrogativo caro Direttore, perché sono alquanto scettico che si giunga davvero, perlomeno in tempi brevi, ad una sacrosanta verità, che non solo il nostro Paese rivendica legittimamente, ma credo l’intera Comunità Internazionale, e mi spiego. La caduta del Governo Berlusconi, durante la presidenza Napolitano (questo è sempre bene sottolinearlo…) segnò per l’ Italia anche un passaggio importante della nostra politica estera, in relazione al fatto che proprio Silvio Berlusconi insieme al Ministro degli affari Esteri Frattini, erano impegnati in quella fitta ragnatela di operazioni nei rapporti internazionali che ponevano l’ Italia quale Paese egemone nella politica estera. In Libia “costringemmo” la Francia a bombardare Tripoli per la troppa sudditanza verso l’ Italia, a Putin da lì a breve imposero delle pesanti sanzioni economiche per la questione Ucraina, nella quale il buon Berlusca era già in azione quale mediatore, Erdogan che poi sarebbe diventato la spina nel fianco della NATO con tutte le conseguenze alle quali tristemente oggi assistiamo, ( SIRIA, LIBIA, KURDISTAN ecc) era sistematicamente al telefono con Berlusconi quale unico riferimento affidabile in Europa. Per non citare poi sia gli Inglesi che gli Americani che ritenevano l’ Italia quale unico Paese veramente amico per tutti i possibili focolai di guerra che Berlusconi andava qua e là spegnendo ( nei limiti del possibile ) quale abilissimo pompiere. A questo punto, gli storici e la stampa tutta, dovrebbero analizzare e CHIEDERSI quante guerre, quante nuove sigle terroristiche e attentati quanti teatri bellici, quante primavere arabe, si sono succedute dopo quel Governo Berlusconi! Io credo che la rappresaglia giudiziaria che Berlusconi abbia poi subito, alla luce da quanto sta emergendo, è semplicemente figlia del fatto che l’ infernale Macchina da Guerra, cosi denominata all’ epoca da Massimo d’ Alema, rimase spiazzata e impreparata causa la discesa in campo di Berlusconi quale imprevedibile nuovo Soggetto Politico che si sostituì a quel Bettino Craxi selvaggiamente decapitato dal pool di mani pulite. Sono altresì convinto che, ripeto, in relazione a quanto stà drammaticamente emergendo dal caso Palamara&C , il Governo trovi il coraggio e l’obbligo morale di chiedere al Parlamento Sovrano l’istituzione di una Commissione d’ Inchiesta per fare davvero luce ( prove concrete alla mano) sul quel presunto Golpe Giudiziario che appare sempre più drammaticamente Reale. Aggiungo e termino, che solo un Signore di nome Matteo Renzi puo’ attualmente costringere questo Governo a tale decisione, ovvero la commissione d’inchiesta, che sarebbe davvero riconosciuta anche elettoralmente da una grande platea!

Come fa Sig. Macri’ ad essere sempre cosi’ preparato e aggiornato, quale semplice tecnico elettronico, nella politica estera del nostro Paese?   Moti nostri lettori ce lo domandano!

Da sempre Direttore sono stato un appassionato di Geopolitica, leggo molto e mi aggiorno tramite fonti aperte. Tutto qui, Le basta?

A dire il vero faccio molta fatica, ma comprendo. GRAZIE!>>.

Ultima modifica ilLunedì, 06 Luglio 2020 22:14

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.